toba60

11 Settembre Conoscenza Preliminare

Views: 184

Quello che avrete modo di vedere ora, appare inverosimile, e pochi ne sono a conoscenza, tutto e’ inconfutabile e per questo motivo non viene mai posto all’attenzione del pubblico. Chi si occupa di esoterismo puo’ estrapolare mille dettagli, che pero’ non sono motivo di discussione in questo momento, il materiale che ho avuto modo di reperire qua e la per la rete, occuperebbero l’intero sistema operativo, ed ho fatto una sintesi delle cose che ritenevo essenziali………..seguitemi che le sorprese non finiscono mai.

Toba60

Diretta Televisiva 9/11

Patricia Jay Thompson: “Siamo stati avvertiti nel modo più nascosto che questi demoni malvagi possono eventualmente inventare, e ne siamo costantemente presi in giro perché non pensiamo come loro. Crescere significa avere il coraggio di affrontare la realtà e capire che noi stanno combattendo la più grande guerra di sopravvivenza che dipende INTERAMENTE dalla nostra volontà di affrontare la Verità e non scivolare nella negazione e fingere che non stia accadendo. Questa è una guerra che richiede all’umanità di svegliarsi dalla trance “.

Ma cosa sara’ mai tutto questo ?


Ora tenetevi duro …….non siamo su scherzi a parte!


Questa pubblicità di Pakistan Airlines del 1979 sta letteralmente anticipando quanto sarebbe avvenuto l’11 Settembre vediamo un jet commerciale proiettare una grande ombra sopra le torri gemelle

Nel film del 1996 Ind
ependence
c’è anche un conto alla rovescia che passa per caso alle 09:11:01 (9/11/01) mentre la telecamera fa una panoramica. All’inizio di un’altra Columbia Tri-Star Picture, il
sesto giorno del 2000, Arnold
Schwarzenegger guarda il suo programma che ha solo due cifre: 9:00 e 11:00.


Film Originale Lethal Weapon



Film Originale Lethal Weapon
Programmazione predittiva nel film originale Lethal Weapon

Questo libro è stato scritto nel 1983

Simbolismo Valutario
[2007] Time Stamp Conferma che la BBC ha annunciato il crollo WTC7 con 26 minuti di anticipo

Annuncio prematuro della CNN del crollo del WTC 7 Digita Qui

Time Stamp Conferma BBC segnalato WTC 7 Crolla con 26 minuti in anticipo
Le affermazioni dei debunkers sulle schermate blu, i tempi inconcludenti del filmato di Jane Standley sono stati sviscerati

Se c’erano ancora dubbi sul fatto che la BBC avesse riportato il crollo dell’Edificio 7 oltre 20 minuti prima che cadesse, ora è evaporato con la scoperta di filmati dal canale News 24 della BBC che mostra il timestamp alle 21:54 (16:54 EST) quando la notizia del Salomon Brothers Building viene trasmessa per la prima volta, 26 minuti prima del suo crollo.

Secondo la FEMA , il WTC 7 è crollato alle 17:20 il pomeriggio dell’11 settembre. Poiché l’ora legale britannica è di cinque ore avanti rispetto all’ora solare orientale, la BBC ha riportato il crollo dell’Edificio 7 alle 16:54 EST, ben 26 minuti prima del crollo.

“Le notizie continuano ad arrivare come puoi immaginare. Ora ci viene detto che un altro enorme edificio a New York è crollato. È l’edificio di 47 piani Salomon Brothers [meglio conosciuto come WTC Building 7] che era situato molto vicino al World Trade Center, proprio lì in questa capitale finanziaria “, afferma l’ancora Gavin Estler.

A seguito della polemica creata dal filmato di lunedì in cui la corrispondente della BBC Jane Standley viene vista dal vivo a New York che riporta il crollo dell’Edificio 7 mentre rimane in piedi dietro di lei, molti debunkers hanno cercato di affermare che le immagini erano inconcludenti perché non c’era un timestamp sul metraggio. Altri hanno affermato che Standley era semplicemente in piedi davanti a una schermata blu datata e che lo scatto nel suo sfondo era una registrazione di prima della giornata. Entrambe queste obiezioni possono ora essere facilmente respinte con l’aggiunta del filmato News 24 che conferma che la notizia che l’edificio 7 era crollato è stata anticipatamente segnalata di 26 minuti. (Filmato Tolto su Google a tempo di Record)

Dal momento che la BBC aveva ovviamente una fonte per queste informazioni, anche se si rifiutano di riconoscere esattamente quale fosse quella fonte, si può supporre che la notizia abbia impiegato qualche minuto per andare in onda, quindi possiamo approssimare che qualcuno lo sapesse. L’edificio 7 stava per crollare almeno mezz’ora prima che cadesse. Tuttavia, se consideriamo Aaron Brown della CNN riferire che l’edificio 7 “è crollato o sta crollando” alle 16:15 EST, allora è passata più di un’ora prima che l’edificio implodesse nella sua stessa impronta.

I primi soccorritori, i vigili del fuoco e la polizia sono tutti nelle registrazioni in quanto affermano che gli è stato detto che l’edificio 7 doveva essere “abbattuto”‘e molti hanno pensato che questo avrebbe dovuto essere demolito intenzionalmente per mezzo di esplosivi. Alcuni hanno persino riferito di un conto alla rovescia di 20 secondi che precede il crollo dell’edificio, il che può significare solo una cosa: che è stato deliberatamente imploso secondo un programma prestabilito.


L’edificio 7 si trovava a 355 piedi di distanza dalla torre nord. Le strutture più vicine alle torri gemelle che furono bombardate da detriti e sostanzialmente scavate rimasero in piedi per settimane dopo l’11 settembre, fino a quando furono demolite da squadre esplosive, mentre l’edificio 7 subì danni relativamente piccoli e tuttavia implose ore dopo la caduta delle torri. Nel loro “documentario” di Conspiracy Files , la BBC ha affermato che il WTC 7 era un “inferno infuriato” quando in effetti i fuochi erano limitati a soli otto piani secondo la FEMA.

Il World Trade Center Building 3 (nella foto sopra), noto pubblicamente come il Marriott Hotel a 22 piani posizionato tra le torri gemelle, è stato gravemente danneggiato durante il crollo del WTC 2, ma non ha subito un collasso uniforme né in verticale né in orizzontale.

La patetica scusa della BBC per non essere in grado di confermare di aver riferito in anticipo del crollo del WTC 7, di aver perso i nastri della copertura della BBC World sull’11 settembre, non era altro che un tentativo di far sparire domande su questa enorme controversia . Resta da vedere se emetteranno un’altra risposta ora che è certificato al 100% che hanno segnalato il crollo di un edificio 26 minuti prima che accadesse. Finora la più ampia copertura mainstream di questa gigantesca storia è stata quasi muta.

Abbiamo ricevuto un’interessante e-mail da un archivista della CNN ad Atlanta che ha dichiarato la propria incredulità all’idea che la BBC abbia perso uno dei loro archivi dell’11 settembre. “Sono un archivista con la News Library della CNN ad Atlanta, e posso dirti con assoluta certezza, la semplice idea che agenzie di stampa come la nostra” smarriscano “qualsiasi controllo aereo dell’11 settembre è assurda. Alla CNN sono bloccati questi nastri lontano da tutti gli altri. Le persone come me, che normalmente avrebbero accesso a qualsiasi nastro della nostra biblioteca, devono chiedere un’autorizzazione speciale per visualizzare i controlli aerei da quel giorno. Più nastri avrebbero registrato la loro trasmissione quel giorno, e ci sono anche agenzie private che registrano tutte le trasmissioni da tutti i canali – costantemente – nel caso in cui un’agenzia di stampa abbia perso qualcosa o abbia bisogno di qualcosa. Non hanno solo una copia … ne hanno diverse. È una procedura standard e non appena la seconda in aereo, avrebbero iniziato a registrare diverse copie su altre macchine a nastro per tutto il giorno “. “Le uniche informazioni che devono fornire sono la fonte della richiesta di collasso. Nessuno sta dicendo che la BBC è” parte della cospirazione “, stiamo dicendo che qualcuno ha dato a quel giornalista le informazioni in anticipo. La fonte di ciò l’informazione è l’unica cosa che possono rivelare che sarebbe significativa “.

Appena dieci giorni dopo la messa in onda della sua propensione, errore guidato, pezzo di propaganda propagandistica contro il movimento per la verità sull’11 settembre, i direttori del programma della BBC probabilmente desiderano non aver mai affrontato l’argomento. La risposta misurata contro di loro, sostenuta dal fiasco dell’Edificio 7, ha offuscato la credibilità della società e il loro sofisticato tentativo di confutare le accuse ha solo peggiorato le cose.

Basti dire che sarebbe una decisione molto stupida ri-mandare in onda di nuovo la farsa di un documentario di Guy Smith in qualsiasi paese. Forse la BBC potrebbe fare a tutti noi un favore e “perdere” i nastri proprio come affermano di aver perso i nastri della loro copertura dell’11 settembre.

Testimoni oculari di Foreknowledge del crollo del WTC 7

Dozzine di soccorritori che si trovavano nelle vicinanze del WTC 7 nel pomeriggio dell’attacco hanno riferito di essere stati avvisati che l’edificio sarebbe crollato. Diversi descrivono l’evacuazione di una zona intorno all’edificio circa mezz’ora prima del crollo delle 17:20.

Questi resoconti dei testimoni di questi avvertimenti e azioni di evacuazione sono uno dei due elementi di prova che indicano la Premeditazione del Crollo del WTC7

Un archivio di trascrizioni delle interviste di oltre 500 membri dei servizi di emergenza contiene almeno 26 interviste che descrivono o avvertimenti o anticipazioni del crollo del WTC 7. La tabella seguente estrae le frasi di ogni intervista relative alle aspettative di collasso.

file descrizione
9110085 stava per crollare o era a rischio di collasso; imminentemente per crollare
9110413 in eminente collasso
9110398 un possibile crollo
9110486 sta per crollare
9110425 sta per crollare
9110425 sta per crollare
9110103 sta per crollare
9110179 potrebbe crollare
9110170 minaccia di collasso
9110217 preoccupato che gli incendi su più piani e l’acciaio mancante avrebbero provocato il collasso dell’edificio
9110256 un imminente crollo
9110200 sapevano che sarebbe sceso, ma non erano sicuri
9110150 un potenziale collasso
9110467 preoccupato per il collasso del 7 World Trade Center
9110502 stava sicuramente per crollare, non sanno quando, ma sicuramente scenderà
9110021 erano solo irremovibili sul fatto che 7 venissero immediatamente giù
9110055 sto solo aspettando che 7 scendano
9110301 in pericolo di collasso
9110222 preoccupato per il fatto che sette scendessero
9110222 La decisione operativa più importante da prendere quel pomeriggio fu il crollo che aveva danneggiato 7 World Trade Center
9110327 ho sentito notizie di 7 World Trade in calo per tutto il giorno
9110117 intorno alle 3:00, che pensavano che il 7 sarebbe crollato.
9110246 in pericolo di morte; rimase lì per mezz’ora, 40 minuti, perché sette erano in imminente collasso e alla fine scesero
9110472 il potenziale del collasso del 7 World Trade Center
9110409 stava per crollare; sta scendendo
9110462 sicuramente in pericolo di collasso

Evacuazione della zona del Collasso

I vigili del fuoco hanno isolato e evacuato l’area intorno all’edificio in preparazione al suo crollo. Tale decisione non è stata presa alla leggera, poiché significava sospendere le operazioni di ricerca e salvataggio all’interno e intorno all’estremità settentrionale di Ground Zero. Un articolo dettagliato pubblicato su Fire Engineering Magazine descrive tale decisione: Comunque sia, i dirigenti della FDNY hanno esaminato WTC e hanno stabilito che era in pericolo di collasso. Il capo Frank Cruthers, ora comandante dell’incidente, e il capo Frank Fellini, comandante delle operazioni, concordarono entrambi sulla necessità di istituire una zona di collasso. Ciò significava che i pompieri nell’area della Torre Nord dovevano essere evacuati. Ciò ha richiesto del tempo a causa del terreno, delle comunicazioni e della feroce determinazione con cui i pompieri stavano cercando. Alle 17:30, circa 20 minuti dopo che gli ultimi vigili del fuoco hanno evacuato la zona di collasso, sono crollati. Era il terzo grattacielo con struttura in acciaio nella storia a crollare a causa del fuoco – gli altri due erano crollati all’inizio di quel giorno.

La rivista Firehouse pubblicava una serie di articoli con interviste ai vigili del fuoco. Il capo dei pompieri Joseph Pfeifer descrive il capo Nigro che ordina alle persone di allontanarsi dall’edificio: Sì, ho visto. A un certo punto, eravamo sul lato ovest di West Street e Vesey. E ricordo che il capo Nigro tornò a quel punto dicendo che non voleva che nessun altro fosse ucciso e che portasse tutti a due isolati virtualmente a North End e Vesey, il che è un buon modo per uscire. E siamo rimasti lì e abbiamo visto il crollo del WTC7 “.

Il capo dei pompieri Daniel Nigro descrive le sue ragioni per creare la zona del Crollo: La decisione più grande che abbiamo dovuto prendere il primo giorno è stata quella di liberare l’area e creare una zona di sicurezza attorno al World Trade Center gravemente danneggiato, un edificio di 47 piani fortemente coinvolto nel fuoco. Numerosi vigili del fuoco e compagnie hanno valutato il danno all’edificio. Le valutazioni hanno indicato che l’integrità dell’edificio era in serio dubbio. Ho emesso l’ordine di ritirare i pompieri e definire la zona di collasso. È stata una decisione critica; non potremmo perdere altri pompieri. Ci è voluto molto tempo per tirare fuori tutti, dato l’emozionalità del momento, le difficoltà di comunicazione e il terreno collassato.

Il capo Frank Cruthers ricorda il capo Nigro che convoca una riunione dei capi dei vigili del fuoco per stabilire una zona di collasso. Di primaria importanza all’inizio dell’operazione era la condizione strutturale del World Trade Center. Il vicedirettore Frank Fellini era stato avvicinato da diversi capi preoccupati per la sua stabilità. Era stato gravemente danneggiato dal crollo ed era ben coinvolto nel fuoco. Il capo Fellini lo aveva osservato e ci aveva descritto alcuni danni al suo lato sud; sentiva che i componenti strutturali dell’edificio erano stati compromessi. Quindi, quando il capo Dan Nigro arrivò al posto di comando, convocò una riunione dei capi dello staff, e questo fu uno dei temi principali della riunione. Eravamo tutti d’accordo sul pericolo del WTC e concordavamo tutti sul fatto che non era troppo prudente la decisione di stabilire una zona di collasso per quell’edificio, spostare i vigili del fuoco fuori dall’area del collasso e mantenere tale strategia.

Il fotografo professionista Tom Franklin fornisce alcuni dettagli sui tempi dell’evacuazione: Erano circa le 4 del pomeriggio e stavano anticipando il collasso del Seven World Trade Center. I pompieri partivano in massa. Erano le 16:45 e tutti i pompieri e gli addetti ai soccorsi stavano evacuando Ground Zero dopo che si era saputo che un terzo edificio – WTC – era pronto a cadere.

Mark Jacobson, reporter del New York Magazine ha descritto di essere sorpreso dalla certezza di un pompiere che il grattacielo sarebbe crollato: Ore dopo mi sono seduto accanto a un altro pompiere incredibilmente stanco. … Quindi, quasi come un non sequitur, il pompiere indicò l’edificio di fronte a noi, forse a 400 metri di distanza. “Quell’edificio sta crollando,” disse con disinvoltura disinvolta. ‘Veramente?’ Ho chiesto. Con 47 piani, sarebbe un grattacielo nella maggior parte delle città, fulcro dell’orizzonte. Ma a New York, non era altro che una scatola anonimo con il fuoco che usciva dalle finestre. ‘Quando?’ “Stasera … forse domani mattina.” Erano circa le 17:15, lo so perché cinque minuti dopo, alle 17:20, l’edificio, World Trade Center, si è sbriciolato.

Indira Singh, un EMT volontario, descrive le voci sull’audizione secondo cui l’edificio sarebbe stato demolito: Quello che è successo con quel particolare sito di triage è che poco dopo mezzogiorno, dell’11 settembre, abbiamo dovuto evacuare questo perché ci hanno detto che l’edificio stava per crollare. … Credo che abbiano abbattuto l’Edificio perché ho sentito che lo avrebbero abbattuto perché era instabile, a causa del danno collaterale. … A mezzogiorno o all’una ci hanno detto che dovevamo spostarci da quel sito di triage fino alla Pace University, un po ‘più lontano, perché l’Edificio stava per cadere o essere abbattuto. … C’è stato un altro panico intorno alle quattro perché stavano facendo crollare l’edificio e la gente sembrava saperlo in anticipo, quindi la gente era di nuovo presa dal panico e stava correndo.

Il capo del fuoco del battaglione John Norman descrive le dimensioni della zona del Crollo – 600 piedi nel raggio: Dopo aver trovato il capo Ganci, oltre alla ricognizione, sono stato dettagliato per assicurarmi che la zona di implosione del WTC fosse stata istituita e mantenuta. I comandanti del settore stavano cercando di liberarsi da quell’area. Ci aspettavamo che cadesse a sud, nelle aree che stavamo cercando. Ora siamo ancora preoccupati per . Abbiamo ragazzi che stanno cercando di farsi strada nella pila, e ci stanno dicendo che sta per cadere – e quella era una delle direzioni dal posto di comando, per fare sicuramente eliminiamo la zona di collasso da 7 e questo è un edificio alto 600 piedi, quindi abbiamo dovuto cancellare un raggio di 600 piedi da quell’edificio.

Il vice capo dei pompieri Nick Visconti descrive la resistenza all’evacuazione dei pompieri che volevano spegnere gli incendi nell’edificio : Ora, il World Trade Center stava bruciando e stavo pensando a me stesso, come mai non stanno cercando di spegnere questo fuoco?

Ad un certo punto, disse Frank Fellini, ora abbiamo centinaia di ragazzi là fuori, centinaia e centinaia, e questo è solo sul lato ovest di West Street. Mi ha detto, Nick, devi far uscire quelle persone. Ho pensato a me stesso, da dove? Frank, cosa vuoi, capo? Ha risposto, World Trade Center, imminente crollo, dobbiamo far uscire quella gente.



C’erano un paio di capi là fuori che conoscevo e li ho chiamati individualmente. Ho detto loro, ascolta, inizia a sostenere quelle persone, abbiamo bisogno che tornino al posto di comando. Mentre succedeva, ho visto i singoli dirigenti aziendali. Fischiavo, Capitano, porta i tuoi ragazzi in questo modo. Stavo ottenendo un po ‘di resistenza. La cosa comune era, ehi, abbiamo ancora gente qui, non vogliamo andarcene. Ho spiegato loro che eravamo preoccupati per l’edificio, che sarebbe sceso e che non volevamo che qualcuno fosse intrappolato nel crollo. Un commento è stato, oh, ma l’edificio non sta crollando, non è stato colpito da alcun aereo, perché qualcuno lì dentro non sta spegnendo il fuoco? Un sacco di commenti, un po ‘di resistenza, resistenza comprensibile.

Fonte: xxhjjzyvfe3

0

Your Cart