toba60

Con i Vaccini Stiamo Uccidendo Due Persone per Salvare una Vita”, Conferma l’Audizione della FDA

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Senza pericolo di essere smentiti possiamo dire che fare affidamento agli emendamenti della FDA e’ come rivolgersi ad al Capone per concordare una pace duratura con la polizia di Chicago con la promessa di pianificare insieme una propaganda contro l’alcol.

Si svolgono le riunioni con tutte le adeguate figure professionali competenti, si indice l’ordine del giorno, si discute e poi si butta tutto nel cestino che tanto ogni cosa va fatta come già stabilito in precedenza, non si sa bene da chi e perché.

È una messa in scena che si ripete da anni e che da una parvenza di scientificità, quella che serve agli imbonitori ammaestrati distribuiti in giro per il mondo per dare in pasto alla gente le più’ grandi sciocchezze del pianeta.

Quello che avrete modo di leggere e’ uno spaccato di quello che hanno discusso nell’ultima riunione svolta pochi giorni fa, giudicate voi come stanno gestendo la questione dei vaccini in questo momento in giro per il mondo alla luce di quello che e’ stato il loro resoconto oggettivo della situazione…….

potevano stare a casa e giocare a Golf …..non vi pare?

Toba60

Con i Vaccini Stiamo Uccidendo Due Persone per Salvarne una.

Venerdì scorso, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha convocato un’audizione sui vaccini per sentire le opinioni di diversi medici. Dopo otto ore di testimonianza, il Comitato consultivo per i vaccini e i prodotti biologici correlati della FDA ha votato 16 a 2 contro il programma di richiamo dei vaccini proposto da Biden.

Durante l’udienza, il dottor Steve Kirsch, direttore del Coronavirus Early Treatment Fund, ha detto che i vaccini uccidono più persone di quante ne aiutino. “Oggi concentrerò le mie osservazioni sull’elefante nella stanza di cui nessuno ama parlare: i vaccini uccidono più persone di quante ne salvino”, ha detto Kirsch in teleconferenza.

Era un intervento esplosivo, capace di scuotere lo stupore dei più stentati. Il medico ha detto che i dati sui decessi nelle case di cura hanno mostrato che circa la metà dei vaccinati sono morti, mentre nessuno dei non vaccinati è morto.

“Oggi, ci concentriamo quasi esclusivamente sulle morti dei covidi e sull’efficacia dei vaccini perché siamo stati portati a credere che i vaccini siano perfettamente sicuri. Ma questo non è vero”, ha aggiunto Kirsch.

“Nel rapporto del trial di 6 mesi di Pfizer ci sono quattro volte più attacchi di cuore nel braccio di trattamento”, ha continuato Kirsch. “Questa non è sfortuna. Vaers mostra che gli attacchi di cuore si verificano 71 volte più spesso dopo questi vaccini rispetto a qualsiasi altro vaccino”.

In totale, 20 persone che hanno ricevuto il farmaco e 14 che hanno ricevuto il placebo sono morte. “Poche persone se ne sono rese conto”, ha continuato Kirsch. “Anche se i vaccini fossero protettivi al 100%, ciò significa che uccidiamo due persone per salvare una vita”, ha aggiunto.

La dottoressa Jessica Rose, immunologa e biologa virale, ha sottolineato che, secondo i dati Vaers, i rischi del vaccino superano i benefici nei giovani, soprattutto nei bambini, e ha notato che le reazioni avverse all’iniezione sono aumentate di mille volte quest’anno rispetto all’ultimo decennio. “C’è un aumento di più del 1.000 per cento nel numero totale di effetti negativi per quest’anno, e l’anno non è ancora finito”, ha detto Rose.

Il medico ha anche detto che i dati suggeriscono che i vaccini coronavirus stanno guidando l’aumento delle mutazioni coronavirus, come le varianti alfa e delta. “L’emergere di queste due varianti e il loro successivo raggruppamento si è verificato in stretta vicinanza temporale con il lancio di prodotti covidi in Israele”, ha aggiunto.

“Israele è uno dei maggiori paesi iniettori ed è chiaro da questi dati che questi prodotti non sono riusciti a conferire un’immunità protettiva contro le varianti emergenti e a prevenire la trasmissione”, ha detto.

Un medico d’emergenza di New Orleans, il dottor Joseph Fraiman, ha detto che non ci sono abbastanza dati da studi clinici su larga scala per rassicurare gli americani non vaccinati e ben informati che il rischio di sperimentare effetti collaterali da un vaccino è inferiore al rischio di essere ricoverati.

Dobbiamo “esigere che le prove di richiamo siano abbastanza grandi da trovare una riduzione dei ricoveri”, ha detto Fraiman nel suo discorso. “Senza questi dati, noi della professione medica non possiamo sfidare con fiducia gli attivisti anti-covidi che sostengono pubblicamente che i vaccini fanno più male che bene, specialmente nelle persone giovani e sane”, ha aggiunto.

Il voto del comitato della FDA contro il programma di richiamo del vaccino è un colpo per l’amministrazione Biden, che ha annunciato in agosto i piani per lanciare i richiami per gli americani che hanno già preso due dosi del vaccino.

Fonte: cnbc.com

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE


Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code