toba60

CoronaVirus Documento Shock Quello che Non Ti Dicono

E’ sotto gli occhi di tutti la totale confusione che si e’ venuta a creare attorno al problema del CoronaVirus.

Tutti sanno tutto, ma nessuno sa nulla, la Televisione i Social e tutti i mezzi di informazione di massa fanno a gara per lo Scoop del giorno, e’ un Business anche quello, che come le sirene di Ulisse, chiama tutti a rendere conto delle debolezze insite nella natura umana.

I programmi televisivi in prima serata hanno presentatori che hanno autentici orgasmi cerebrali quando entrano in scena, dediti a terrorizzare le masse, ipnotizzate con le notizie dell’ultima ora e tutti appassionatamente davanti al contenitore mediatico, non aspettano altro che ricevere la loro buona dose di terrore.

Vittime e carnefici, tutti insieme, esco di casa e un comunicato emanato dal ”Primo Cittadino”, avvisa che la presentazione del libro scritto da un noto scrittore del luogo presso la Biblioteca, e’ stato rinviato per via del CoronaVirus (Considerato l’argomento trattato, ”Economia” ci sarebbero state non piu’ di 20 persone) ma a 50m di distanza, un ipermercato e’ aperto a orario continuato e lavora a ritmi serrati per l’accaparramento selvaggio di una popolazione super informata, che si precipita alla spesa della sua vita.

La mattina seguente nel paese dove vivo, viene annullato il mercato cittadino, che include un totale di 24 bancarelle ma al di la del fiume nel paese adiacente e’ in corso una sfilata di carri allegorici che ha richiamato, a detta della stampa presente, circa 5000 persone.

Il mio vicino chiama mia moglie e le dice che e’ bene non riunirsi come fanno ogni settimana per fare pratica di Inglese, nel timore di contagiarsi, ma allo stesso tempo gestisce un negozio in pieno centro dove centinaia di persone entrano ed escono per gli acquisti.

Apro il notiziario e vedo lo Scienziato che governa il paese, comunicare che le partite di calcio in Veneto e Lombardia vengono sospese, ignorando il fatto che di li a tre giorni andando in trasferta le stesse persone si riverseranno in massa dall’altra parte del paese.

Tutti uniti, pronti a mettere a disposizione del popolo tutta la loro stupidita’ che non ha limiti.

Antonio Conte, Luca Zaia, Matteo Salvini, Nicola Zingaretti, Giorgia Meloni, Matteo Renzi, e Innumerevoli altri (Perdonatemi se non li ho nominati tutti ma sono veramente tanti ) ma non dobbiamo pensare che il fenomeno si e’ tutto concentrato qua, la globalizzazione ha fatto si che l’idiozia umana si e’ propagata alla alla stregua del nostro BeneOdiato Virus ed e’ diffusa in tutto il Mondo.

Ora tutti a vedere in prima serata i vari Mentana, Vespa, Fazio, Floris, Lilli Gruber, David Parenzo, Massimo Giletti, Nicola Porro, pronti a recitare un inno alla disinformazione la stupidita e al degrado dell’uomo nel nome del padre del figlio e dello spirito santo, che temo, proprio in questo momento si sta letteralmente rivoltando dalla Tomba dalla vergogna.

Toba60

Problemi Totalmente ignorati riguardanti COVID-19

Leggiamo molto nelle notizie sul nuovo coronavirus di Wuhan e sulla malattia che provoca (COVID-19), ma alcuni punti importanti vengono spesso esclusi.

[1] COVID-19 è incredibilmente contagioso.

COVID-19 trasmette estremamente facilmente da persona a persona. Il contatto interpersonale non deve essere molto lungo; un tassista può ottenere il virus da un passeggero, per esempio. Il virus può essere trasmissibile anche prima che una persona infetta sviluppi sintomi. Può anche essere trasmissibile per alcuni giorni dopo che una persona sembra essere sopra il virus; è possibile ottenere test del virus positivi, anche dopo che i sintomi scompaiono. Alcune persone possono avere la malattia, ma non mostrano mai sintomi .

[2] Il virus probabilmente rimane attivo su superfici inanimate come carta, plastica o metallo per molti giorni.

Non ci sono stati test sul virus COVID-19 in sé, ma studi su virus simili suggeriscono che i patogeni umani possono rimanere infettivi fino a otto giorni. Alcuni virus che infettano solo gli animali possono sopravvivere per più di 28 giorni. È stato riferito che la Cina sta distruggendo la valuta cartacea dall’area più colpita, perché le persone non vogliono accettare denaro che potrebbe contenere virus. Chiaramente, le superfici di aeroplani, treni e autobus possono anche ospitare virus, molto tempo dopo che un passeggero con il virus è partito, a meno che non siano stati completamente ripuliti con disinfettante.

[3] Dati i problemi [1] e [2], sull’unico modo per evitare di diffondere COVID-19 sembra essere l’isolamento geografico.

Con tutti i viaggi di oggi, l’isolamento geografico non funziona molto bene in pratica. Le persone hanno bisogno di cibo e forniture mediche. Devono mantenere operativi i servizi di base come l’elettricità e la raccolta dei rifiuti. I fornitori di cibo e altri servizi devono venire e lasciare l’area e questo tende a diffondere COVID-19. Inoltre, più a lungo è isolata un’area geografica, maggiore è la percentuale di persone all’interno dell’area che probabilmente otterrà COVID-19. Il problema è che le persone devono avere contatti con gli altri nell’area per scopi come l’acquisto di cibo e che tende a diffondere la malattia.

[4] La vera storia riguardante il numero di morti e malattie sembra essere molto peggio di quella che la Cina sta raccontando alla propria gente e al mondo.

Video Documento Corona Virus Digita Qui

La Cina non osa dire ai suoi abitanti quanto sia grave la situazione, per paura del panico. Vogliono raccontare una storia di controllo e gestione della situazione. I media in Occidente ripetono le storie fornite dalle pubblicazioni cinesi controllate dal governo, anche se sembrano presentare una situazione molto più favorevole di quanto sembri realmente.

[5] La nostra capacità di identificare chi ha il nuovo coronavirus è scarsa.

Esiste un test per il coronavirus che costa centinaia di dollari. Anche con questo costo elevato, i risultati dei test non sono molto affidabili. Il test tende a produrre molti falsi negativi. Il virus può essere presente da qualche parte all’interno della persona sottoposta a test, ma non nelle aree toccate dai tamponi della gola e del naso.

[6] Alcune persone ottengono sintomi molto più gravi da COVID-19 rispetto ad altri.

La maggior parte delle persone, forse l’80% delle persone, sembra avere una forma abbastanza leggera della malattia COVID-19. I gruppi che sembrano particolarmente inclini a esiti avversi includono gli anziani, i fumatori, coloro che sono obesi e quelli con ipertensione, diabete o sistema immunitario scarso. I maschi sembrano avere esiti peggiori rispetto alle femmine.

Stranamente, le persone con origini asiatiche orientali (cinese, giapponese o vietnamita) possono avere un rischio maggiore di esiti avversi rispetto a quelle di origine europea o africana. Una delle cose che è colpita dalla malattia è il recettore ACE2. Il 1000 Genome Project ha studiato le differenze attese nei recettori ACE2 tra i vari gruppi. Sulla base di questa analisi, alcuni ricercatori prevedono che quelli di origine europea o africana tenderanno ad avere forme più leggere della malattia.

Sostenere questo punto di vista è il fatto che la SARS, che tende anche a colpire il recettore ACE2, tendeva a rimanere principalmente in Cina, Hong Kong, Taiwan e Singapore. Mentre c’erano casi altrove, tendevano ad avere poche morti.

[7] La ​​Cina ha utilizzato la quarantena geografica per cercare di contenere il numero di casi COVID-19. Il pericolo con una tale quarantena è che una volta che l’economia è in crisi, è molto difficile tornare allo stato pre-quarantena

I dati mostrano che l’economia cinese non si riapre rapidamente dopo la fine delle vacanze estive di Capodanno.

Figura 2. Flussi di passeggeri giornalieri in Cina, relativi al Capodanno cinese. Gli importi sono ora scesi di oltre l’80% e non sono aumentati, anche se alcune aziende stanno teoricamente riaprendo. Grafico di ANZ, copiato da WSJ Daily Shot il 17 febbraio 2020 .
Figura 3. Transazioni immobiliari in Cina, prima e dopo il capodanno cinese. Grafico di Goldman Sachs. Ristampato da WSJ Daily Shot, 17 febbraio 2020.

Tutte le attività commerciali risentiranno negativamente della mancanza di vendite se devono continuare a pagare le spese generali. Le piccole e medie imprese saranno particolarmente colpite. Bloomberg riferisce che se un arresto dura tre mesi, vi è una sostanziale possibilità che queste aziende gestiscano i loro risparmi e falliscano . Pertanto, queste attività potrebbero andare perdute in modo permanente se l’economia è in calo da diversi mesi.

Inoltre, il riavvio dopo un arresto è più difficile di quanto potrebbe apparire. Prendi, ad esempio, una madre che vuole tornare al lavoro. Avrà probabilmente bisogno di:

  • I trasporti pubblici devono essere operativi, quindi ha un modo per andare al lavoro;
  • La scuola deve essere aperta, quindi non deve preoccuparsi di suo figlio mentre è al lavoro;
  • Le maschere saranno disponibili, in modo che lei e il suo bambino possano soddisfare i requisiti per indossarle;
  • Negozi che forniscono generi di prima necessità come cibo per essere aperti, oppure potrebbe essere troppo affamata per lavorare

Se manca qualcosa, è probabile che la madre non torni al lavoro. Le maschere necessarie sembrano essere un problema in questo momento, ma potrebbero mancare anche altri pezzi.

Anche le aziende hanno bisogno di una gamma completa di lavoratori per riavviare le proprie operazioni. Se l’ispettore che esegue l’ispezione finale non è disponibile, l’azienda potrebbe non essere in grado di spedire i prodotti finiti, anche se la maggior parte dei lavoratori è tornata.

[8] Un arresto di appena tre mesi potrebbe danneggiare l’economia mondiale.

È probabile che molte cose vadano male:

(a) È probabile che i prezzi delle materie prime diminuiscano drasticamente, a causa della scarsa domanda proveniente dalla Cina. I prezzi del petrolio, in particolare, potrebbero scendere bruscamente, forse tra i $ 30 e i $ 35 al barile. Oltre alle riduzioni della domanda di petrolio dalla Cina, c’è il problema di una riduzione generale dei viaggi a lunga distanza, a causa della paura di viaggiare con altri passeggeri con COVID-19.

(b) le imprese statunitensi, come Apple, troveranno le loro catene di approvvigionamento bloccate . Non sapranno quando e se potranno spedire prodotti.

(c) È probabile che le insolvenze del debito diventino più comuni, specialmente in Cina. Più a lungo dura il rallentamento / Blocco, maggiore è la probabilità che le inadempienze del debito si diffondano in tutto il mondo.

(d) È probabile che l’economia mondiale sia spinta in recessione, senza un modo agevole che ne consenta la ricrescita

[9] Più dura la chiusura, più è probabile che si verifichi un grave collasso dell’economia cinese.

In caso di arresto a lungo termine, sembrerebbe probabile che almeno un nuovo leader subentri. In effetti, sembrerebbe esserci una significativa possibilità di grandi cambiamenti all’interno dell’economia. Ad esempio, le province della Cina che sono in grado di riprendersi, potrebbero tentare di riavviare le loro attivita’, lasciando indietro le aree più danneggiate. In tal caso, invece di avere un unico governo cinese, potrebbero esserci più unità governative da gestire.

Ogni unità governativa potrebbe consistere in alcune province che cercano di fornire servizi, senza il beneficio di quei settori economici ancora chiusi. Ogni unità governativa potrebbe avere la propria valuta. Se ciò dovesse accadere, la Cina sarà in grado di fornire molti meno beni e servizi rispetto al recente passato.

[10] I pianificatori di tutto il mondo sono stati colpevoli di “mettere troppe uova nello stesso paniere”.

Le multinazionali oggi cercano efficienza . Ad esempio, collocare gran parte dell’industria mondiale in Cina era un approccio efficiente. Sfortunatamente, ora le cose non sono più’ possibili. Anche l’uso di linee di fornitura just-in-time sembra una buona idea, ma se un importante fornitore non è in grado di fornire dei componenti per un po ‘, avere un prodotto immaganizzato a portata di mano sarebbe un approccio migliore.

Se vogliamo che i sistemi siano sostenibili, hanno davvero bisogno di molta ridondanza . I sistemi ridondanti non sono così efficienti, ma hanno molte più probabilità di essere sostenibili in tempi difficili. C’è un recente articolo su Nature che parla di questo problema. Una delle cose che dice è

Un sistema con un singolo ciclo è il più instabile perché l’eliminazione di qualsiasi nodo o collegamento del ciclo interrompe il meccanismo di feedback continuo.

“Un sistema con un singolo ciclo” è sostanzialmente simile a “mettere tutte le nostre uova nello stesso paniere”. “La cancellazione di qualsiasi nodo o collegamento ciclo” è qualcosa che la cina deve affronare ora a causa del coronavirus. Probabilmente abbiamo bisogno di un’economia mondiale che sia strutturata in molte economie locali, quasi separate, per essere certi della stabilità dell’economia mondiale a lungo termine. In alternativa, abbiamo bisogno di molta ridondanza integrata nei nostri sistemi. Ad esempio, abbiamo bisogno di grandi scorte necessarie per aggirare la possibilità di contributi mancanti da un paese, nel caso vi sia un problema come un’epidemia grave.

Conclusione

L’economia mondiale potrebbe diventare molto diversa, semplicemente a causa di COVID-19. Il nuovo virus non ha nemmeno bisogno di influenzare direttamente il resto del mondo per creare una crisi. Gli Stati Uniti, l’Europa e il resto del mondo dipendono in gran parte dal continuo funzionamento della Cina. L’economia mondiale ha effettivamente messo troppe uova nello stesso paniere e questo paniere non funziona ora come previsto.

Se la Cina produce a malapena qualcosa per i mercati mondiali, il resto del mondo scoprirà improvvisamente che le lunghe catene di approvvigionamento non erano una buona idea. Ci sarà un grande sforzo per cercare di riempire i pezzi mancanti della catena di approvvigionamento, ed è probabile che molti beni siano meno disponibili. Potremmo scoprire rapidamente quanto dipendiamo dalla Cina per tutto, dalle scarpe alle automobili, dai mobili all’elettronica. È probabile che le emissioni mondiali di biossido di carbonio diminuiscano drasticamente a causa dei problemi in Cina, ma i problemi che inevitabilmente si verificano e’ difficile che l’economia mondiale possa tollelarla.

L’incognita e’ data dalla paura esagerata dell’Occidente per il nuovo coronavirus: non sapremo davvero quale sarà l’impatto rispetto alle persone di origine europea o africana finché non avremo avuto maggiori possibilità di esaminare come il virus colpisce diverse popolazioni. Le prossime settimane e mesi saranno probabilmente abbastanza istruttive. Ad esempio, come faranno gli americani e gli australiani che hanno catturato COVID-19 sulla nave da crociera? Quali saranno i risultati sulla salute dei non asiatici che vengono riportati da Wuhan nei loro paesi nativi su aerei speciali?

Autore: Gail Tverberg tramite Our Finite World

Fonte: https://www.zerohedge.com

Spillover. L’evoluzione delle pandemie

David Quammen

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code