toba60

“È Tutta Spazzatura” Tre Fughe di Notizie Ufficiali che Affondano la Narrativa del Covid-19

Views: 209

Il mondo in questo momento e’ in balia di una miriade di dati e informazioni che hanno creato una situazione paradossale, quella che pone ogni individuo nelle condizione di rivendicare a pieno titolo il possesso della verità, costi quel che costi, e’ diventata una fede e quella non si cambia, alla stregua di una squadra di calcio, può’ essere la peggior compagine del mondo e non vincere una partita per un anno, ma il vincolo che ti lega impone il dovere di giustificare anche la più’ cocente delle sconfitte, nel mio caso, ”come Milanista,” l’unica che veramente conta e’ quella con l’Inter!

Necrologi Cittadini

Chi tiene le redini del potere, come può’ in questo momento giustificare tutti i danni che ha creato, la risposta e’ scontata e tutti gli strumenti in suo possesso per dare un senso a quanto avvenuto, li ha riposti a chi il danno lo ha subito.

E’ facile e allo stesso tempo geniale il modo con cui sino stati abili ad uniformare l’opinione pubblica.

Se vedete una persona con la mascherina in macchina o incrociate qualcuno che passeggia per strada con la museruola o vi imbattete in chi vi fa notare che c’è il virus, penso che a questo punto la cosa migliore sia di prenderla con filosofia e farsi una bella risata, perché vedete, se c’è una cosa che da terribilmente fastidio a tutti coloro che seguono le regole del gregge, e’ quella di non essere presi sul serio.

Sicuramente ti faranno notare che ci sono stati milioni di morti e ti chiameranno untore, irresponsabile fino a citare la frase di rito che ti menziona come un criminale.

Quando succede questo, non perdere la calma, poverini, fino a li arrivano, non fargliene una colpa e invitali nel bar più’ vicino a prendere un bel caffè’ o un bel gelato e….. su dai non essere spilorcio, meglio ancora una fresca birra media.

Spesso davanti al lato di ingresso ci sono le epigrafi, come quella sotto casa mia e fai vedere, prima di entrare, tutti i deceduti del giorno, così tanto per fargli notare che esistono anche loro e non solo quelli del Covid, o meglio …...non esistono più’, ma c’erano, ed erano tanti, tantissimi direi……

a rigor di logica essi sono l’espressione del 9999,9% di coloro da cui dovrebbero essere veramente terrorizzati.

Toba60

“È Tutta Spazzatura”

Negli ultimi giorni, una serie di indiscrezioni in tutto il mondo hanno ulteriormente dimostrato che la “linea ufficiale” del coronavirus non regge l’acqua.

La scienza del coronavirus non è contestata. È ben documentato e apertamente ammesso :

  • La maggior parte delle persone non prende il virus.
  • La maggior parte delle persone che lo contraggono non mostrerà sintomi.
  • La maggior parte delle persone che mostrano sintomi saranno solo lievemente malate.
  • La maggior parte delle persone con sintomi gravi non sarà mai gravemente ammalata.
  • E la maggior parte delle persone che si ammalano gravemente sopravviverà.

Ciò è confermato dai numerosi studi sierologici che dimostrano ripetutamente che la mortalità infettiva è alla pari con l’influenza

Non c’è scienza – e discussioni sempre meno razionali – per giustificare le misure di arresto e la sensazione generale di panico globale.

Tuttavia, è sempre bene ottenere il riconoscimento ufficiale della verità, anche se deve trapelare.

Ecco tre fughe di notizie che dimostrano che chi è al potere sa che il coronavirus non rappresenta una minaccia e non giustifica in alcun modo il blocco che rovinerà i mezzi di sussistenza di tante persone.

1) “Sono tutte sciocchezze!”

Il 26 maggio il dott. Alexander Myasnikov, capo dell’informazione sul coronavirus russo, intervista al’ex candidato alla presidenza Ksenia Sobchak , in cui a quanto pare ha fatto sapere all’intervistatore i suoi veri sentimenti

Mentre pensava che l’intervista fosse finita e la telecamera spenta, Myasnikov ha detto:

L’intera cosa è spazzatura […] l’intera faccenda è esagerata. È una malattia respiratoria acuta con mortalità minima […] Perché il mondo intero è stato distrutto? Non lo so,”

2) “Il Covid-19 non può essere descritto come una malattia generalmente pericolosa”

Secondo un’e-mail trapelata al quotidiano danese Politiken, il National Board of Health non è d’accordo con l’approccio del proprio governo al coronavirus. Lo coprono in due articoli qui e qui (per coloro che non parlano danese, thelocal.dk ha anche coperto la storia ).

Ci sono informazioni molto interessanti lì, non ultima la chiara implicazione che i politici sembrano spingere i consulenti scientifici ad esagerare il pericolo (hanno fatto lo stesso nel Regno Unito ) insieme alla decisione di alcuni funzionari di nascondere i dati al pubblico dopo che il blocco era stato prolungato.

Ma la citazione di gran lunga più importante proviene da un’e-mail del 15 marzo: Il National Board of Health continua a valutare che il covid-19 non può essere descritto come una malattia generalmente pericolosa, in quanto generalmente non ha un decorso grave o un alto tasso di mortalità “.Il 12 marzo, il parlamento danese ha approvato una legge d’urgenza che – tra le tante altre cose – ha diminuito il potere del National Board of Health e lo ha degradato da “autorità di regolamentazione” a semplice “consulente”.

3) “Un falso allarme globale”

Il 9 maggio, è trapelato un rapporto alla rivista tedesca di media alternativi Tichys Einblick dal titolo “Analisi della gestione delle crisi”.

Il rapporto è stato commissionato dal ministero dell’Interno tedesco, ma poi i risultati sono stati ignorati, spingendo uno degli autori a diffonderlo tramite canali non ufficiali.

Il risultato di questo, inclusi gli attacchi agli autori e la minimizzazione dei risultati del rapporto, è tutto molto affascinante,e consigliamo questo rapporto dettagliato sulla cultura strategica(o leggi il rapporto completo in tedesco qui ).

Ci concentreremo sulle conclusioni del rapporto, tra cui:

  • Il pericolo del Covid-19 è stato sovrastimato: probabilmente il pericolo del nuovo virus non ha mai superato il livello normale in nessun momento.
  • Il pericolo ovviamente non è maggiore rispetto a molti altri virus. Non ci sono prove che questo fosse più di un falso allarme.
  • Durante la crisi della Covid-19, lo stato è emerso come uno dei maggiori produttori di Fake News.

Dopo essere stato attaccato dalla stampa e sospeso dal suo lavoro, il medico e altri autori del rapporto hanno rilasciato una dichiarazione congiunta in cui invitava il governo a rispondere alle loro scoperte [termini tecnici per “risultati scientifici”].

Se l’attuale crisi fosse razionalmente approssimata da tutte le parti, queste fughe di notizie sigillerebbero il dibattito.

Ci sono indicazioni che i responsabili sapessero fin dall’inizio che il virus non era pericoloso.

La domanda rimanente è: perché si verificano queste perdite ora?

Commento

Una ragione plausibile per cui le cose stanno trapelando ora, è che il virus semplicemente non ha funzionato come avevano detto che avrebbe fatto, quindi si stanno adattando gradualmente alla realtà.

Per noi, la domanda rimanente è quella che ci siamo posti all’inizio: perché hanno spinto per misure di blocco senza precedenti su un terzo della popolazione mondiale, quando già sapevano che il virus non era niente di straordinario (almeno in termini di mortalità? .)?

Era abbastanza ovvio – dai suoi sviluppi nell’Hubei, in Cina, a gennaio – che NON si trattava di un “assassino di massa”, eppure gli strumenti di propaganda occidentale sono andati al massimo per esagerare l’epidemia in preparazione della chiusura dell’Occidente.

Perché? Per amore del potere? In quel caso, è stata una manovra stupida su diversi punti, anche perché ha “rivelato l’uomo dietro le quinte” – non categoricamente; Non sappiamo chi abbia dato esattamente l’ordine, ma nessuno può ragionevolmente affermare che il concetto di un governo mondiale centralizzato non esiste.

Kit Knightly

Fonte: OffGuardian

Puoi risparmiare  1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Cina Covid-19
La Chimera che ha cambiato il mondo
€ 20,00

Covid
Il virus della paura
€ 13,50

Coronavirus - COVID-19
No! Non è andato tutto bene
€ 14,00

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code