toba60

Ecco Perché non fai Qualcosa di Utile

Viviamo in un mondo dove la responsabilità’ di tutto quello che facciamo viene spesso delegata ad altri, dite la verità’ chi non ha mai desiderato mandare a quel paese il datore di lavoro che per natura ha il dono di essere un benemerito deficiente, il quale sistematicamente se tardi un minuto per loro e’ la fine del mondo e se muori, a malincuore condivide la spesa per i fiori del vostro funerale, un modo molto elegante per dire che di voi non gliene importa nulla.

Prima di delegare la tua vita ad una certezza, immaginala così

Dovete sapere che il 63% delle persone nell’arco della propria vita e’ destinato a cambiare attività più’ volte e i dati relativi al prossimo anno in seguito alla recessione dovuta alle scelte scellerate legate al Covid, dei capi di governo di tutto il mondo, prevedono che a fine 2021 per il 70% degli operai e impiegati, l’occupazione diventerà’ un miraggio.

Un compagno di lavoro un tempo mi diceva sempre che i cimiteri sono pieni di persone indispensabili, la verità’ e’ che il ruolo che ognuno di noi ha all’interno della società’ fa si che ci si aggrappa alle poche certezze che la vita ci offre, facendo si che si perdono le immense opportunità che questa offre.

Il mondo va avanti comunque, se bene o male dipende solo da noi .

Toba60

Ecco perché non farai nulla di utile nella tua vita

“Seguire il percorso che altri hanno aperto prima di te è una pratica sensata, quindi il progresso è fatto da persone irrazionali”. Steve Jobs

Sì, mi hai sentito bene. Sto parlando a voi. Io ti proteggo. Ti guardo negli occhi, ok, non esattamente visto che probabilmente stai leggendo questo articolo, ma in senso figurato, ti sto lacerando un buco ciclopico in faccia in questo momento, e ti sto dicendo che non hai speranza. Ti dico che se puoi leggere questo articolo, vedere questo elenco e non dire che ti riguarda, allora dovresti essere un po ‘preoccupato. Per essere precisi, devi preoccuparti molto. Devi rinunciare a tutto e mettere immediatamente in discussione la tua esistenza sulla Terra. Devi trovare uno specchio, guardarti negli occhi, alzare la mano e schiaffeggiarti la faccia. Hai capito; Ora ripeti finché non ti sarai ripreso e continua a leggere quando sei pronto.

Sto parlando dell’università della vita, amico!

Non parlo, leggi molto, divertiti un po ‘, laureato con lode. Non sto nemmeno parlando, sii pigro, cacciala fuori dalla classe, fuma erba, bevi e festeggia ma prendi una laurea e acquisisci abilità che secondo te sono il pass di poche migliaia di euro che ti dà. Quello che sto dicendo è, esci di casa, spostati e fai le cose. Lascia la casa di tua madre, lascia il lavoro, dì “vaffanculo” a tutto e fai qualcosa. Per abilità che si sviluppano nel mondo reale, al di fuori della bolla della protezione dei genitori o del dogmatismo ideologico che pervade il sistema educativo sociale e religioso. Dire “lascia la casa di Manuela” significa tagliare finalmente il cordone ombelicale e significa cambiare casa, cambiare città, paese, pianeta, galassia !!!!

[I bambini nella foto sotto lo hanno fatto]

Competenze che chiunque può acquisire, purché sia disposto a pagarne il prezzo. Abilità che stanno rapidamente scomparendo. Sto parlando di abilità che non possono essere insegnate in una stanza o da un libro, né ovviamente da un articolo. Abilità che impari solo recitando. Come imparare a volare dopo essere saltati da una scogliera, come imparare a nuotare solo in profondità. Abilità che possono essere sviluppate solo quando trovi il tuo vero sé. Quando ti metti in pericolo o quando rischi di fallire. Tali abilità possono essere sviluppate quando sei disposto a rischiare tutto per fare una cosa meravigliosa. Abilità che fino ad ora pensavi di avere. Fondamentalmente, quello che sto cercando di dirti è che nel gioco che chiamiamo vita,non hai speranza.

Perché non hai fallito abbastanza.

Perché riposi nella tua mediocrità. Perché hai scelto di non provare? Perché è più facile per te dire che imparerai quel linguaggio (programmazione?) Piuttosto che sederti e impararlo.

Perché è più facile per te trovare il partner della tua ragazza che trovare il tuo.

Perché è più facile per te copiare che pensare e scrivere.

Perché è più facile per te fare ciò che fanno gli altri che fare qualcosa di tuo.

Perché pensi che tutto sia molto difficile o complicato, quindi dici “Lascio questo agli altri” o ancora peggio che lo farai “domani”!

Perché odi il tuo lavoro ma non ne cerchi uno nuovo.

Perché lavori invece di registrarti.

Perché è facile negare il rifiuto.

Perché mentre stai fermo senza provare, io sono là fuori a rischiare il fallimento, sfidare me stesso, imparare cose nuove e fallire il più velocemente possibile. Perché mentre fallisco, imparo e mi adeguo per avere il percorso costantemente davanti a me.

Come il processo incandescente dell’acciaio, ho attraversato il fuoco e ho forgiato. Sono stato forgiato a forma di spada con bordi levigati e una lama affilata che ti taglierà in due, se non sei altrettanto duro e lo fa, senza pietà.

Perché ti interessa quello che gli altri dicono di te.

Perché devi adattarti.

Perché pensi che essere diverso sia bello, solo quando sei diverso nello stesso modo in cui lo sono gli altri, ma tutto il bello insieme non fa nulla.

Poiché hai paura di accettare il tuo vero sé, non essere frainteso. Lo pensi perché giudichi gli altri, così gli altri a loro volta ti giudicano.

BuyBitcoinswithDebitCard

Perché sei un codardo.

Perché ci tieni di più a quello che hai che a quello che hai fatto.

Perché mentre spendi soldi in vestiti, automobili, pasti costosi e uscite serali, io investo su me stesso. E mentre cerchi di adattarti al mondo, io voglio adattare il mondo a me e ci riesco.

Perché rinuncerò a tutte le mie insicurezze ed esporrò il mio vero sé al mondo. Otterrò l’immunità secondo te e resterò nudo in una pletora di idee. Comodo, perché saprò che mentre sposavi il luogo comune, io ho esplorato lo straordinario.

Perché per te il mondo è superficiale e pedonale e per me è meraviglioso.

Perché pensi di essere più intelligente di quanto sei, mentre sei più stupido di quanto pensi.

Perché hai fatto quello che hanno fatto gli altri. Hai studiato quello che hanno studiato e hai letto quello che hanno letto.

Perché hai imparato tutto quello che dovevi sapere per superare i loro esami e pensi che questo ti renda intelligente.

Perché pensi che l’apprendimento sia qualcosa che accade solo a scuola.

Perché mentre eri assente dall’università, studiavo il gioco della vita.

Perché invece di imparare a conoscere il mondo da una stanza, sono uscito e ho imparato vivendo.

Perché ne so più di ogni carta che appendi al muro.

Perché l’intelligenza non è ciò che impari, è il modo in cui vivi.

Perché forse non ho una laurea, ma ti sfido a trovare un argomento di cui non sarò in grado di parlare chiaramente.

Perché io potrei passare i tuoi esami, se dovessi, ma tu non potresti sopportare nemmeno per un attimo le prove che la vita mi ha dato. Test che non vengono valutati statisticamente o in percentuale, ma solo con una condizione: la sopravvivenza!

Perché non leggi.

Perché leggi solo ciò di cui hai bisogno e nient’altro.

Perché pensi che la storia sia noiosa e la filosofia stupida.

Perché preferiresti sederti e guardare la realtà o MTV invece di esplorare qualcosa di nuovo, invece di immergerti nella mente di un’altra persona per capire meglio il mondo che ti circonda.

Perché ti rifiuti di riconoscere che tutto il potere del mondo risiede nelle parole di questi pochi giganti vissuti prima di noi. Che tutto ciò che desideri può essere ottenuto se cerchi nella pletora di parole a nostra disposizione, ora più che mai.

Perché probabilmente non leggi questo testo, anche se sai che dovresti.

Perché non sei arrivato qui perché hai deciso che non stava parlando di te.

Perché chi lo legge lo sa già.

Perché puoi condurre un cavallo alla fontana, ma non puoi costringerlo a bere acqua.

Perché ti manca la curiosità.

Perché ti manca l’energia.

Perché ti manca l’immaginazione.

Perché impari le notizie dai ”meme” membri dei media controllati dallo stato.

Perché sei riluttante a porre la semplice domanda “E se tutto fosse una bugia?” e accetta la possibilità che lo sia. Che i media agiscano secondo l’ordine: per distrarti.

Perché mi chiami idiota disprezzandomi, ma ti rifiuti di ammettere di essere ignorante e stupido.

Perché ho sete di conoscenza, di qualsiasi tipo di conoscenza.

Perché mentre passi il tuo tempo a giocare ad Angry Birds e Fruit Ninja, ho letto la teoria delle superstringhe e meccanica quantistica.

Perché mentre perdi il tuo tempo a guardare il disgustoso Suleiman, sto imparando a modificare video, caricare pagine web, progettare app per il tuo cellulare e guadagnare con esso.

Perché, se ci trovassimo di fronte a un dialogo, ti dissolverei. Vorrei confutare la mia tesi, da ogni angolazione, per capire tutto ciò che potresti usare contro di me.

Perché mi dedicherei a comprendere entrambi i lati del dibattito a tal punto che potrei discutere nella tua posizione e vincere, anche dopo averti dato una sconfitta nella stessa controversia.

Perché non fai molte domande importanti.

Perché non metti in dubbio il potere.

Perché non ti metti in discussione.

Perché non metti affatto in discussione nulla.

Perché non capisci il potere delle domande ben intenzionate nella vita, del disaccordo fruttuoso e del difendere ciò che sai essere proprio di fronte a qualcuno che ti dice il contrario. Incapace di sfidare la realtà, bloccato in una strategia di sopravvivenza autoimposta in una monotonia standard e falsa.

Perché so che mi darai tutte le informazioni di cui ho bisogno per distruggerti se ti lascio parlare.

Perché studio il comportamento umano e tu ignori tutti tranne te stesso.

Perché guardo come dici quello che dici con la stessa attenzione con cui sento quello che dici. E dici troppo!

Perché il potere si ottiene non esponendo la tua ignoranza come un caso incurabile di diarrea, ma costruendo il contesto per le tue domande.

Hosting WordPress

Perché studio il ragionamento del tuo argomento e lo dissolvo alla sua base, prima ancora che tu abbia l’opportunità di presentare le tue idee.

Perché non sopporti la diversa realtà.

Perché ti rifiuti di ammettere di non sapere ciò che non sai.

Perché non esiste un articolo che riparerà i danni dal tempo che hai sprecato.

Perché, anche se ti dicessi che domani sarebbe tutto diverso, aspetteresti fino ad allora per fare qualcosa al riguardo.

Perché, anche se la pensi diversamente, sono consapevole del mio ambiente.

Perché pensi che non ti abbia visto, dato che non ti riconosco.

Perché stai facendo acquisti con la tua festa e ignori chi ti circonda. Felicemente ignaro della realtà che ti è così vicina, che se tirassi fuori la lingua ne sentiresti il ​​sapore e ti renderesti conto di quanto sia attraente la verità. Perché diventeranno dipendenti immediatamente. Infine, capiresti la tua incapacità di capire e poi la discerneresti, quindi sapresti che l’unica cosa che ti impedisce di fare qualcosa di veramente straordinario sei TU e le tue convinzioni consolidate.

Raymmar Tirado

Fonte: https://terrapapers.com

Puoi risparmiare 1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Donate JTR Bitcoin :

bc1qkspp89dl7ywl4v4ngdz6h0nrzfrt850anlgpll 

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code