toba60

FBI File Onde Scalari e “Scudo di Nikola Tesla”

È un testo molto elaborato e complesso specialmente nella prima parte poi la lettura si farà un po meno complicata, come promesso vi ho inserito nella meta dell’articolo dei documenti che sono sicuro troverete molto interessanti per gli appassionati di Nikola Tesla, vi avviso che ce ne sono moltissimi di questi file, pronti per la pubblicazione su toba60 e un po alla volta li metterò a disposizione di tutti.

Come al solito patatine o noccioline al vostro fianco, un bel bicchiere di birra e godetevi la lettura di questo servizio unico nel suo genere.

Toba60

“Scudo di Nikola Tesla”

Prima della fine del secolo, Nikola Tesla aveva scoperto e stava
utilizzando un nuovo tipo di onda elettrica.
Tesla ha ripetutamente dichiarato che le sue onde non erano hertziane, e le sue trasmissioni senza fili non diminuiscono con il quadrato della distanza.

La sua scoperta era apparentemente così fondamentale (e il suo intento di
fornire energia gratuita a tutta l’umanità era così chiaro)
che fu
responsabile del ritiro del suo sostegno finanziario, del suo
deliberato isolamento e la graduale rimozione del suo nome dai
libri di storia.

Dal 1914 circa, Tesla era stato isolato con successo ed era già
quasi una “non-persona”. Da allora in poi Tesla visse in quasi totale
isolamento, emergendo occasionalmente (alla sua festa di compleanno annuale per membri della stampa) per annunciare la scoperta di una nuova enorme fonte di energia libera, la perfezione della trasmissione senza fili di
energia senza perdite, armi a palla di fuoco per distruggere interi eserciti
e migliaia di aeroplani a centinaia di miglia di distanza, e un
un’arma (lo “scudo di Tesla”, l’ho soprannominato) che potrebbe fornire una
difesa impenetrabile e quindi rendere la guerra obsoleta.

Nella mia ricerca del segreto di Tesla, è diventato gradualmente evidente
me che l’attuale teoria elettromagnetica ortodossa è seriamente difettoso
in alcuni aspetti fondamentali. Uno di questi è nella definizione e
uso di THETA
, il potenziale elettrostatico scalare. È questo errore
che ha nascosto la teoria del campo unificato a lungo cercata dai
teorici.

Nella teoria del potenziale elettrostatico scalare (SEP), l’idea
viene introdotta l’idea del lavoro compiuto su una carica portata a
distanza contro il campo scalare.

Il SEP non è un campo vettoriale, ma è un campo scalare. Infatti, il potenziale scalare potenziale scalare non può di per sé compiere lavoro su una massa carica a causa del SEP estremamente alto del vuoto stesso.

Solo un differenziale di SEP tra due punti spaziali può produrre
forza o compiere lavoro. (Rigorosamente, un differenziale di potenziale scalare potenziale scalare tra due punti spaziali costituisce un vettore. Solo un vettore può produrre forza e compiere lavoro).

Inoltre, il lavoro può essere fatto solo su una massa. Inoltre, ci vuole TEMPO per spostare un elettrone o un’altra massa carica tra due punti spaziali,
e quindi il lavoro compiuto da un differenziale spaziale della TETA

Il CAMPO richiede TEMPO. Rigorosamente, il delta SEP è tensione, non SEP
di per sé, ed è direttamente legato alla tensione o campo “E”.

L’intero concetto di tensione dipende dal lavoro svolto nel muovere una
massa, dopo che questa massa si è mossa. L’idea di “tensione” implica sempre implica l’esistenza di un differenziale costante di THETA tra due
punti spaziali per un tempo finito, e implica anche l’assunzione
presupposto che si sia verificato un flusso di massa reale.

SEP, da un lato, è sempre una funzione a punto singolo; dall’altro
d’altra parte, la differenza di potenziale (cioè V) è sempre una funzione a due punti funzione di due punti, come qualsiasi vettore.

Eppure molti articoli e testi di fisica ed elettromagnetismo a livello universitario testi confondono erroneamente THETA e V nel caso statico! Tale interpretazione è ovviamente del tutto errata.

Un’altra assunzione comune nell’attuale teoria EM che il
potenziale elettrostatico (0,O) del vuoto normale è zero ha
nessuna base legittima.

Infatti, sappiamo che (0,O) non è zero perché il vuoto è pieno di
enormi quantità di attività di stati virtuali fluttuanti, incluse
incredibili fluttuazioni di carica. E in virtù del suo punto
definizione, (0,O) deve essere lo “stress istantaneo” sullo spaziotempo
stesso
, e una misura dell’intensità del flusso di stato virtuale
attraverso un punto di spaziotempo a 4 dimensioni.

La teoria del potenziale è stata ampiamente sviluppata nel 1800 prima della
teoria della relatività. Il flusso temporale era allora considerato immutabile.

Di conseguenza, l'”intensità” elettrostatica è stata scelta come “intensità spaziale”, con la connotazione di “densità di flusso spaziale”. Questo presuppone una velocità costante e immutabile del flusso di tempo, che non deve essere vero se crediamo alla relatività.

Tale intensità spaziale “punto” è in realtà una “linea” in 4-spazio,
e non un “punto” a 4 dimensioni. Così il potenziale spaziale
0,3 è un caso molto speciale del potenziale reale dello spazio-tempo —
0,4, o carica – e la teoria elettromagnetica oggi è di conseguenza un
caso speciale del reale 4-spazio elettromagnetismo che in realtà
esiste! Si noti anche che la carica è un concetto 4-dimensionale.

Ora la massa è un concetto spaziale, 3-dimensionale. Rigorosamente, la massa non esiste nel tempo — la massa-tempo esiste nel tempo. Massa e carica sono quindi di dimensioni diverse!

Inoltre, secondo la meccanica quantistica, la carica di una particella.
per esempio, di un elettrone – è dovuta al continuo flusso di particelle virtuali particelle virtuali emesse e assorbite dalla particella di massa osservabile.

Così la carica è anche concettualmente una misura del flusso virtuale
virtuale, e direttamente collegata a THETA. Inoltre, poiché la carica
esiste nel tempo, è la carica di una particella di massa spaziale che
le conferisce la proprietà di massa-tempo, o di esistere nel tempo.

Qui è stata fatta una grande confusione e un errore fondamentale
nell’attuale teoria EM con l’equiparazione di “carica” e “massa
massa”. Come abbiamo visto, le due cose sono davvero molto diverse
infatti.

Parlare di una “quantità” spaziale di carica limita erroneamente¸la
teoria EM
di base ad una condizione di flusso temporale fisso (che naturalmente era considerata tale prima dello sviluppo della relatività di Einstein).
Così, quando la teoria attuale limitata incontra un caso “relativistico
caso “relativistico” (dove la velocità di flusso del tempo cambia), ogni sorta di correzioni straordinarie correzioni straordinarie devono essere introdotte.

Il vero problema, naturalmente, è con le definizioni fondamentali di
potenziale elettrostatico e di carica. La “quantità” spaziale di carica
(cioè il coulomb), come attualmente usiamo erroneamente il termine, è
in realtà è la quantità spaziale di “massa carica” osservabile.

Per correggere la teoria, si deve introdurre il vero SEP a 4 spazi e
separare le definizioni di carica e massa carica.

Le Piastre di Tesla e di Kolzov
Due moderni rimedi di bioenergia
Voto medio su 11 recensioni: Buono
€ 24,00

Solo quando una massa viene spostata si ha lavoro – e tensione o
campi vettoriali. (La ragione per cui si hanno tensione e campo E collegati
ad un normale oggetto elettrostaticamente carico in laboratorio è
perché un eccesso di masse di particelle cariche sono assemblate sul
oggetto, e queste masse sono in violento movimento! Una vera carica statica
Una vera carica statica non avrebbe alcun campo E).

Il campo THETA non ha bisogno di coinvolgere l’accumulo di massa osservabile, ma solo l’accumulo di carica (intensità di flusso virtuale).

Le masse accumulate sono come tanti litri d’acqua; la carica accumulata
carica è come tanta pressione sia sull’acqua (spazio) che sul
tempo in cui l’acqua esiste.

Ora, se si varia il SEP solo come funzione puntiforme, si avrebbe
un’onda longitudinale complessa puramente scalare e non un’onda
un’onda vettoriale. Questa è l’onda elettrica fondamentalmente nuova che
Tesla scoprì nel 1899.

Rigorosamente, tutti i campi vettoriali sono funzioni a due punti e quindi
decomponibili in due campi scalari, come Whittaker mostrò nel 1903.

Ne consegue che qualsiasi onda vettoriale può essere decomposta in due onde scalari scalari. Per implicazione, quindi, un vettore EM normale trasversale onda, ad esempio, deve essere semplicemente due accoppiati onde scalari (Tesla) e questi scalari indipendentemente sarebbe longitudinale se disaccoppiato.

Un’onda vettoriale EM trasversale ordinaria è quindi due coppie accoppiate
Tesla scalari onde longitudinali, e solo un singolo caso speciale di
l’elettromagnetismo molto più fondamentale scoperto da Nikola
Tesla.

Un’onda Tesla (potenziale scalare) – cioè un’onda senza massa in puro
0,O, la tensione del mezzo spaziale — avrebbe caratteristiche molto strane
caratteristiche davvero molto strane.

Per prima cosa, dal momento che si muove in un complesso 4-spazio, ha molti più modi di movimento che un’onda semplice in 3-spazio.

E per un’altra cosa, non ha bisogno di essere legato alla velocità della
(vettoriale) della luce. Nella teoria attuale, un campo 0,3 non interagisce direttamente interagire o accoppiarsi con altri campi 0,3 esistenti se non per semplice sovrapposizione.

Pertanto, attualmente si considera che il campo THETA non abbia
limitazione di resistenza,
quindi velocità infinita. (Ad esempio, come indicato in Jackson, (Elettrodinamica classica, 2a edizione, pagina 223.)

In realtà, un’onda 0,4 può interagire e lo farà con alcune delle altre
onde 0,4 esistenti nel mezzo attraversato, e questa interazione
può comportare l’accoppiamento a coppie in campi vettoriali EM e onde, un’interazione interazione non presente nella teoria dell’elettrodinamica.

Il risultato dell’accoppiamento di coppia scalare crea una quantità finita di vettore “resistenza” sull’onda 0,4, quindi ha una velocità inferiore a quella infinita.

Tuttavia, se questo trascinamento è piccolo a causa di un accoppiamento di coppia limitato, la velocità dell’onda scalare attraverso il mezzo che trascina leggermente può essere molto maggiore della velocità delle onde EM vettoriali (luce) nel vuoto.

LEG Tesla Plate Kit Partner - Made in Italy
Per una potente energizzazione di cose, persone, cibi, animali, piante
€ 80,50

D’altra parte, se l’accoppiamento di coppia è reso grave, l’onda TETA-
può muoversi a una velocità notevolmente inferiore a quella delle onde vettoriali onde di luce vettoriali nel vuoto.

La velocità dell’onda 0,4 è quindi sia variabile che controllabile
o regolabile (ad esempio, semplicemente variando la sua ampiezza iniziale che attraverso un dato mezzo cambia la percentuale di accoppiamento di coppia e quindi il grado di resistenza dell’onda scalare).

L’onda scalare di Tesla può quindi avere una velocità subluminale o
velocità superluminale, in contraddizione con la teoria attuale.

Si noti che l’onda scalare viola anche uno dei postulati fondamentali di Einstein postulati fondamentali di Einstein — perché la velocità del nostro “nuovo tipo di luce” non è limitata a c, e non è necessario che sia la stessa per ogni osservatore. Così le onde scalari di Tesla portano ad una nuova “super-relatività” di cui l’attuale relatività di Einstein è solo un caso molto speciale caso speciale!

Ma cerchiamo ora alcuni esempi sottili ma reali di onde scalari
e accoppiamento di coppia scalare in natura.

Come è noto, una zona di faglia tettonica può fornire anomalie
luci, suoni, ecc da tensioni, attività piezoelettrica, e correnti telluriche nella terra e attraverso la zona di faglia.

Esaminando i fenomeni delle zone di faglia, mi sono finalmente reso conto che una zona di faglia era letteralmente un interferometro scalare – cioè, se si può avere scalare PHI-onde, possono interferire sia costruttivamente o
distruttivamente.

La loro interferenza, tuttavia, produce scalare pair-coupling in
onde EM vettoriali.
Questo accoppiamento può essere a distanza dall
interferometro stesso, e quindi l’interferometro può produrre energia direttamente a distanza, senza trasmissione vettoriale attraverso
lo spazio intermedio.

L’accoppiamento delle onde THETA con gli scalari accoppiati che comprendono le ordinarie onde vettoriali EM possono anche verificarsi. Se questo accoppiamento triplex forma onde vettoriali EM aggiuntive 180 gradi fuori fase, l’onda EM ordinaria ordinaria EM è diminuita o estinta.

Se l’accoppiamento triplex scalare si verifica in modo da creare onde EM vettoriali. l’ampiezza dell’onda vettoriale ordinaria viene aumentata.

Le onde potenziali scalari possono quindi aumentare o diminuire, o creare o distruggere le onde EM ordinarie a distanza tramite accoppiamento di coppia interferenza in condizioni appropriate, e questo è in consonanza
con le implicazioni del fondamentale lavoro di Whittaker del 1903.

Una zona di faglia sismica è un tale interferometro scalare. Sollecitazioni
e accumuli di carica esistono nelle piastre su ogni lato adiacente alla
faglia,
con lo scarico delle tensioni esistente nel mezzo della faglia
frattura stessa.

Poiché la roccia è localmente non lineare, le sollecitazioni meccaniche e
correnti elettriche in essa sono anche localmente non lineari. Questo risulta
nella generazione di frequenze multiple di onde THETA-4 da ogni
lato dell’interferometro della faglia, producendo due complessi modelli di espansione di Fourier complessi di Fourier di onde potenziali scalari.

A volte questi due modelli di onde scalari trasformati in Fourier
coppia a distanza per produrre una stabilitá elettromagnetica ordinaria di
campi in una 3-dimensione del modello spaziale ad esempio, una luce di stress come la luce Vestigia coperto nella parte I di The Excalibur
Briefing.

Guidato dal erratico a scalare modelli di espansione di Fourier del
interferometro scalare (le cui sollecitazioni in ingresso normalmente cambiano lentamente), una “spooklight” erratica, guizzante e fluttuante della varietà studiata da Vestigia prodotta.

Come le sollecitazioni cambiano in ogni lato dell’interferometro, la
zona di accoppiamento scalare distante è interessata. Così lo stresslight
si muove e la sua forma cambia, ma può essere relativamente stabile nella forma per secondi o minuti.

Poiché le sollecitazioni nella roccia possono essere intense, la luce di stress può coinvolgere una coppia intensa o THETA-patterns accoppiamento nella sfera o sfera di energia EM vettoriale. Gli atomi e le molecole dell’aria nella
regione della sfera di luce di stress accoppiata diventano così altamente
eccitati, emettendo energia radiante mentre gli stati eccitati decadono.

Sunny - Tesla Purple Plate - Piastra Purpurea di Tesla - Triangolo Donna
Per una potente energizzazione di cose, persone, cibi, animali, piante
Voto medio su 36 recensioni: Da non perdere
€ 26,50

Poiché gran parte del materiale piezoelettrico nelle rocce sottoposte a stress è quarzo, le caratteristiche del quarzo sono di particolare interesse. Ogni
piccolo quarzo è esso stesso molto sollecitato, e ha delle crepe da stress.
È quindi un piccolo interferometro scalare.

Inoltre, il quarzo è trasparente all’infrarosso e all’ultravioletto; e l’orientamento casuale l’orientamento casuale di tutti gli interferometri scalari di quarzo può anche formare un sistema di Prigogine lontano dall’equilibrio termodinamico.

Se è così, questo sistema può attingere a microscopici altamente energetici
fluttuazioni elettromagnetiche per produrre su larga scala, ordinato,
relativamente stabile modelli di energia elettromagnetica a distanza.

In breve, tutto questo presta il fianco alla formazione di relativamente
stabile ma un po ‘erratico modelli di energia elettromagnetica a
una distanza dal guasto stesso.

Nell’atmosfera, tali interferometri scalari potrebbero formarsi nelle nuvole
o anche nell’aria o tra le nuvole e la terra.

Se è così, tali rari ma occasionali interferometri scalari “meteorologici”
potrebbero spiegare il raro fenomeno del fulmine a palla. l intensa energia del fulmine a sfera, rispetto alla minore energia di una luce di stress terrestre, potrebbe essere dovuta alle enormi
cariche elettriche tra le nuvole o tra le nuvole e la terra,

disponibili per alimentare l’interferometro scalare. Molto probabilmente è
questo fenomeno che ha dato a Tesla l’indizio dell’onda scalare
interferometria scalare.

Così tali fenomeni come le luci di stress della terra, i fulmini a palla, e
il sistema Tesla di trasmissione senza fili di energia a distanza
con lassi trascurabili e a velocità superiori alla velocità della luce
possono essere spiegati. Essi sono complessi, tuttavia, e coinvolgere
cambiamenti fondamentali per l’attuale teoria elettromagnetica.

Questi cambiamenti includono utilizzando 4-spazio scalare elettrostatico
potenziale, onde scalari, accoppiamento di coppia, ordinario 3-dimensionale, espansione di Fourier, l’effetto Prigogine, e le proprietà di
materiali piezoelettrici nelle rocce.

Poiché il potenziale scalare sollecita anche il tempo, esso può cambiare la
tasso di flusso del tempo stesso. Quindi influisce su qualsiasi cosa che esiste
nel tempo – compresa la mente, sia dell’individuo che a
vari livelli di incoscienza.

Perciò le stesse funzioni che danno luogo a luci di stress terrestre influenzano anche influenzano la mente e il pensiero, e sono a loro volta influenzati dalla mente e dal pensiero. Questo è l’ingrediente mancante nella teoria di Persinger che gli UFO sono correlati a, e un risultato di zone di faglia e stress e tensioni terrestri.

Mentre Persinger sembra sentire che questo è un “fisica normale”
spiegazione, in realtà comporta una spiegazione paranormale.

La capacità di sollecitare il tempo della vera onda scalare THETA spiega anche spiega anche l’interazione di tali luci di stress terrestre con gli esseri umani e l’intento umano, come notato da altri ricercatori. (Ad esempio, le luci che ripetutamente sembrava reagire agli osservatori, come dettagliato da Harley Rutledge nel suo epocale Project Identification, Prentice-Hall, 1981).

Queste idee in forma condensata comprendono i concetti necessari per
violare la velocità della luce e produrre un campo elettromagnetico ordinario campo elettromagnetico a distanza, utilizzando l’interferometria scalare, senza perdite come Tesla aveva fatto nel suo sistema di trasmissione senza fili che aveva testato prima del 1900 e perfezionato negli anni ’30.

L’interferometria scalare può dare regioni stabili di EM o “luce
energia” a distanza senza perdite, in particolare come dettagliato in
i bellissimi esperimenti di Vestigia, ed è alla nostra portata per
utilizzare i nuovi effetti.

Infatti, qualsiasi cricca di tensione in un materiale può provocare l’effetto
potenziale scalare dell’interferometro. Emissione di esofotoni ed esoelettroni poco compresa ma già nota nell’affaticamento dei materiali
devono essere almeno in parte dovuti all’effetto interferometro scalare.

Tuttavia, un’ulteriore cautela dovrebbe essere avanzata. Il normale movimento di elettroni permette così tanto “sideplay” movimento degli elettroni e c’è così tanto tale movimento degli elettroni gioco laterale nel
vicinanze circostanti – che coppia accoppiamento è quasi istantaneo
per piccole onde.

Così gli elettroni orbitali negli atomi sembrano assorbire ed emettere EM vettore fotoni EM. In realtà emettono anche una certa percentuale di onde scalari pure.

Poiché un’onda scalare è composta esclusivamente da perturbazioni nello
stato virtuale, non ha bisogno di obbedire alla legge di conservazione dell’energia.

Inoltre, un’onda scalare di per sé non “spinge elettroni” o altre
cariche; quindi è quasi indetecifrabile dai rivelatori attuali.
I rivelatori di ionizzazione come il tubo del contatore Geiger, ad esempio, sono eccezioni se l’onda scalare incontrata è abbastanza forte.

In quel caso si verifica un sufficiente accoppiamento triplex con il gas ionizzato per produrre ulteriore ionizzazione o carica, superando la soglia di soglia di cutoff e producendo una scarica a cascata di elettroni e
tensione che viene rilevata.

Ma le onde scalari deboli sono attualmente indecifrabili dai comuni
strumenti.
Tuttavia, queste piccole onde scalari sono rilevabili da
tecniche di interferometria sensibile – ad esempio, come un elettrone
interferometro. Poiché l’uso di tali strumenti è piuttosto raro,
allora in effetti abbiamo vissuto immersi in un mare di onde scalari
senza saperlo.

Infine, la percentuale di onde scalari prodotte da cambiamenti di
ammassi di massa carica può essere aumentata utilizzando la massa carica
streaming. Essenzialmente le masse cariche devono essere spostate improvvisamente, il più velocemente possibile, alla rottura completa del
mezzo.

Per questo motivo, Tesla utilizzava gli sparkgap nei suoi primi sistemi di trasmissione sistemi, ma ha anche scoperto che poteva indurre i mezzi ionizzati a “rompere” in questo modo con un lento processo di crescita.

Uno dei suoi primi sistemi di trasmissione atmosferica senza fili brevettati
è basato su questo fatto. Tuttavia, era necessario utilizzare una tensione molto alta, assicurando uno stress estremo sul mezzo e quindi una certa stress di ricaduta sul tempo stesso.

In altre parole, THETA-3 è sempre un’approssimazione; con uno stress spaziale sufficientemente stress spaziale sufficientemente alto, esiste una sufficiente ricaduta THETA-4 per dare Tesla onde scalari.

Per questa ragione, Tesla usava tensioni molto alte e scariche estremamente acute scariche per dare “streaming” delle masse cariche e quindi alta
percentuali di onde THETA-4. Questo suggerisce che la rottura di dielettrici è un fenomeno molto più ricco di quello attualmente consentito
nella teoria convenzionale.

Per riassumere, il potenziale elettrostatico – campo THETA – è una sollecitazione sul mezzo spaziale in un punto quadridimensionale. Cioè, è
una sorta di pressione sul mezzo, ma la pressione su tutti e quattro
dimensioni, non solo sulle tre dimensioni spaziali.

Così nella nuova teoria standard, THETA-4 può avere valori complessi.
Inoltre, un’onda PHI deve essere interpretata come uno scalare
longitudinale scalare nello spaziotempo complesso – direttamente in THETA-0, la sollecitazione normale media del 4-spazio stesso. E la carica e la massa carica devono essere riconosciute come due concetti separati.

Questo è il succo di ciò che alla fine ho riconosciuto del lavoro di Nikola Tesla lavoro e della scoperta fondamentale di Nikola Tesla.

Questo è eccitante, perché significa che le onde di stress di Tesla possono influenzare lo spazio o il tempo individualmente, o sia lo spazio che il tempo simultaneamente, o anche oscillare avanti e indietro tra il
tempo e lo spazio.

Le onde di Tesla erano in realtà queste onde scalari di campo THETA. Come tali, erano fondamentalmente diverse dalle comuni onde elettromagnetiche
e avevano caratteristiche completamente diverse, proprio come Tesla
affermava spesso. Ad esempio, un’onda di Tesla può muoversi spazialmente, con tempo che scorre linearmente; muoversi solo temporalmente (seduto in un punto e e cresce e decresce in grandezza – ma cambiando il tasso di flusso del tempo stesso nel farlo, e influenzando il campo gravitazionale, le costanti fondamentali della natura, ecc. i due modi.

In quest’ultimo caso, l’onda Tesla si muove nello spazio con un movimento molto strano movimento oscilla tra:

(1) stare ferma nello spazio e flettere il tempo, e……

(2) muoversi dolcemente nello spazio mentre il tempo scorre dolcemente e
uniformemente.

Cioè, si ferma in un punto (o in una regione colonnare),
flettendo per un momento; poi lentamente riprende la velocità spaziale
velocità spaziale finché non si muove uniformemente attraverso lo spazio; poi rallenta di nuovo ad una “colonna fissa”, ecc.

Questa è la favolosa “onda stazionaria colonnare” di Tesla.

Un’altra caratteristica selvaggia dell’onda di Tesla è che può influenzare
la velocità del flusso del tempo stesso; quindi può influenzare o cambiare
ogni altro campo – incluso il campo gravitazionale – che
esiste nel flusso del tempo.

Può anche influenzare tutte le costanti universali, la massa di un oggetto,
l’inerzia di un corpo, e anche la mente e i pensieri!

Tutti questi esistono nel flusso del tempo, e sono influenzati se il
flusso di tempo in cui esistono è influenzato.

Questo fu il terribile segreto che Tesla scoprì parzialmente nel 1900,
e che si rese sempre più conto man mano che perseguiva la sua
natura e le sue ramificazioni negli anni ’20 e ’30.

Tesla ha anche scoperto che potrebbe impostare le onde di campo THETA in piedi attraverso la terra. In realtà aveva intenzione di farlo, perché aveva anche scoperto che tutte le cariche nelle regioni della terra altamente stressate in cui tale un’onda stazionaria produceva campi THETA che avrebbero alimentato (accendere) energia nell’onda stazionaria del campo THETA attraverso l’accoppiamento di coppia.

Cioè, l’energia normale del campo vettoriale si “assemblerebbe” sullo scalare matrice scalare per mezzo di accoppiamento a coppie. Così, trasmettendo un onda scalare nella terra, potrebbe facilmente attingere ai campi scalari infuocati campi scalari prodotti nel nucleo fuso del pianeta stesso, trasformando in energia elettromagnetica ordinaria.

In tal caso, un singolo generatore permetterebbe a chiunque di montare una semplice antenna ed estrarre tutta l’energia gratuita desiderata.

Quando gli allarmati finanziatori di Tesla scoprirono che questo era il suo vero intento, lo considerarono un pericoloso pazzo e trovarono
necessario fermarlo spietatamente a tutti i costi. E così il suo sostegno finanziario sostegno finanziario fu ritirato, fu molestato nei suoi sforzi di brevetto più sottili più sottili (e i brevetti stessi furono adulterati), e il suo nome gradualmente fu rimosso da tutti i libri di testo elettrici.

Nel 1914 Tesla, che era stato il più grande inventore e scienziato del
mondo, era diventato essenzialmente una non-persona.

Poche altre persone all’inizio del 1900 erano anche consapevoli che
potenziale e tensione sono diversi. E alcuni di loro hanno anche imparato
ad utilizzare il campo PHI di Tesla
, anche se solo vagamente
capito che stavano utilizzando un tipo fondamentalmente diverso di
onda elettromagnetica.

Per esempio, James Harris Rogers ha brevettato un sistema di comunicazione sottomarino e sistema di comunicazione sotterraneo che Tesla ha poi confermato utilizzava le onde di Tesla.

Gli Stati Uniti segretamente utilizzato il sistema di comunicazione Rogers nella guerra mondiale per interagire con i sottomarini degli Stati Uniti sott’acqua, e per comunicare attraverso la terra alla Forza di Spedizione Americana del Quartier generale in Europa.

Patent # FBI_File
FBI File one on Nikola Tesla released through the Freedom of Information Act (FOIA) Digita Qui

Il sistema Rogers fu declassificato dopo la guerra, e poco dopo
dopo, era stato misteriosamente cancellato dalla faccia della
terra.

Ancora una volta, potenziali onde di stress – onde di Tesla – sono stati eliminati e “sepolti”.

Probabilmente il più brillante inventore e ricercatore di Tesla
elettromagnetica era T. Henry Moray di Salt Lake City, Utah.

Il Dr. Moray riuscì effettivamente ad attingere all’illimitata energia del punto zero del vuoto (spaziotempo) stesso. Nel 1939, l’amplificatore del Dr. Moray conteneva 29 stadi e il suo stadio di uscita produceva 50 kilowatt di
potenza dal vuoto.

È interessante notare che altri 50 kilowatt potevano essere prelevati da qualsiasi altro stadio nel dispositivo – che di conseguenza avrebbe potuto produrre quasi 1,5 megawatt di potenza elettrica! Il lavoro epocale del Dr. Moray fu anche soppresso.

Il suo dispositivo che rappresentava oltre 20 anni di straziante
accumulo di 29 tubi funzionanti, fu distrutto da un agente sovietico nel 1939, ma non prima che l’agente avesse ottenuto il disegno per costruire i tubi e il dispositivo stesso.

Oggi l’amplificatore Moray è un componente standard di molte delle
super armi segrete sovietiche e delle armi di Tesla.

Negli anni 20 e 30, Tesla annunciò la perfezione finale della sua
trasmissione senza fili di energia senza perdite anche a
distanze interplanetarie.

In diversi articoli (ad esempio, H. Winfield Secor, “Tesla Maps Our
Futuro elettrico”, Scienza e Invenzione, Vol. XVII, No. 12, pp.
1077, 1124-1126), Tesla ha persino rivelato di aver usato onde di tensione longitudinali nella sua trasmissione di energia senza fili.

Citando dall’articolo, “Tesla sostiene la sorprendente teoria formulata da lui molto fa, che i trasmettitori radio come ora utilizzato, non emettono
onde Hertz, come comunemente si crede, ma onde di suono”.

“Egli dice che un’onda Hertz sarebbe possibile solo in un
etere solido, ma ha dimostrato già nel 1897 che l’etere è un gas, che può trasmettere solo onde di suono; cioè quelle che si propagano mediante compressioni e rarefazioni rarefazioni del mezzo in cui le onde trasversali sono assolutamente impossibili”.

L’astuto Tesla non rivelò, naturalmente, che tali onde scalari
quasi sempre si accoppiano immediatamente in onde vettoriali quando
prodotte con mezzi normali. Tesla stesso stava lavorando con
onde scalari longitudinali.

Nel 1930 Tesla ha annunciato altre armi bizzarre e terribili: un
raggio della morte, un’arma per distruggere centinaia o addirittura migliaia di aerei a centinaia di miglia di distanza, e la sua arma definitiva per porre fine tutte le guerre – lo scudo di Tesla, che nulla poteva penetrare.

Tuttavia, a questo punto nessuno prestava più attenzione al grande genio dimenticato. Tesla morì nel 1943 senza mai rivelare il segreto di queste grandi armi.

Purtroppo l’Unione Sovietica ha da tempo
scoperto e trasformato in arma gli effetti delle onde scalari di Tesla.

Qui abbiamo solo il tempo di dettagliare la più potente di queste
spaventose armi di Tesla – a cui Brezhnev senza dubbio si
riferito nel 1975 quando la parte sovietica ai colloqui SALT improvvisamente suggerì di limitare lo sviluppo di nuove armi “più spaventose di quanto la mente dell’uomo abbia immaginato”.

Una di queste armi è l’obice Tesla recentemente completato al
gamma missilistica Saryshagan
e attualmente considerato come un
un laser ad alta energia o un’arma a fascio di particelle. (Vedere Aviation Week & Space Technology, 28 luglio 1980, p. 48 per una concezione artistica).

L’obice Saryshagan è in realtà un enorme Tesla scalare interferometro scalare di Tesla con quattro modalità di funzionamento.

Una modalità continua è lo scudo di Tesla, che pone un sottile,
impenetrabile guscio emisferico di energia su una grande area difesa
area. Il guscio tridimensionale è creato dall’inteferenza di due Fourier

L espansione, modelli emisferici scalari tridimensionali nello spazio in modo si accoppiano in un guscio a cupola di intensa, ordinaria
energia elettromagnetica.

Le molecole d’aria e gli atomi nel guscio sono totalmente ionizzati e
quindi altamente eccitati, emettendo una luce intensa e brillante.

Qualsiasi cosa fisica che colpisce il guscio riceve un’enorme scarica di energia elettrica e viene istantaneamente vaporizzato e va puff! come un insetto che colpisce uno degli insetticidi elettrici ora così tanto in voga.

Se diversi di questi gusci emisferici sono impilati concentricamente,
anche la radiazione gamma e l’EMP di un’esplosione nucleare ad alta quota
esplosione nucleare ad alta quota sopra la pila non può penetrare tutti i gusci a causa di a causa dell’assorbimento ripetitivo e della ri-radiazione, e dello scattering nei plasmi stratificati.

In modalità scudo continuo, l’interferometro Tesla è alimentato da
un banco di generatori di energia libera Moray, così che un’enorme energia è disponibile nello scudo. Un diagramma del tipo Saryshagan di Tesla
Saryshagan può essere visto nel disegno TESLA-1. TESLA-2 mostra lo scudo di Tesla prodotto dall’obice.

Nella modalità a impulsi, un singolo intenso campo scalare Theta tridimensionale scalare intenso in forma di impulso, utilizzando due trasformate di Fourier troncate, ciascuna che coinvolgono diverse frequenze, per fornire la corretta forma tridimensionale forma (TESLA-3). Questo è il motivo per cui sono necessarie due antenne scalari separate da una linea di base sono necessarie.

Dopo un ritardo calcolato per il particolare bersaglio, un secondo
e più veloce della stessa forma viene sparato dalle antenne dell’interferometro. antenne dell’interferometro.

Il secondo impulso supera il primo, catturandolo sopra la zona del bersaglio
zona e coppia-accoppiamento con esso per formare istantaneamente un violento EMP di energia elettromagnetica ordinaria vettoriale (hertziana).

Non c’è quindi nessuna perdita di trasmissione vettoriale tra l’obice e
l’esplosione.

Inoltre, il tempo di accoppiamento è estremamente breve, e l’energia
appaiono bruscamente in un “impulso elettromagnetico (EMP)” colpendo simile all’EMP a 2 impulsi di un’arma nucleare.

Questo tipo è quello che in realtà ha causato i lampi misteriosi al largo della
costa sud-occidentale dell’Africa, raccolti in 1979 e 1980 da Vela
satelliti.

Il secondo flash, ad esempio, era solo nell’infrarosso, senza lo
spettro visibile. I lampi nucleari non lo fanno, e nemmeno i super-
fulmini, colpi di meteorite, meteore, ecc.

Inoltre, uno degli scienziati dell’Arecibo Ionospheric
Osservatorio ionosferico di Arecibo ha osservato un disturbo di onde gravitazionali firma del modello di Fourier troncata e il tempo di compressione effetto di l’onda potenziale Tesla viaggiando verso le vicinanze del esplosione.

La modalità a impulsi può essere alimentata sia dai generatori Moray o – se i
I generatori Moray hanno subito il loro anomalo “all fail” malfunzionamento — generatori esplosivi ordinari. Così il Tesla può sempre funzionare in modalità a impulsi, ma sarà limitato in potenza se i generatori Moray falliscono.

Nel modo continuo, vengono emesse due onde scalari continue —
uno più veloce dell’altro ed essi pari coppia in vettore energia nella regione in cui si avvicinano a una condizione in fase.

In questo modo, l’energia nella lontana “palla” o regione geometrica
apparirebbe continuamente ed essere sostenuta – e questo è il segreto di Tesla segreto di Tesla di trasmissione senza fili di energia a distanza senza
perdite.

E ‘anche il segreto di una “palla di fuoco continuo” arma in grado di
distruggere centinaia di aerei o missili a distanza.

Il volume della palla di fuoco di Tesla può essere notevolmente ampliato per produrre un globo che non vaporizzerà i veicoli fisici, ma fornirà
un EMP su di essi per abbattere la loro elettronica.

Un test di questa modalità è già stato testimoniato, Vedi Gwyne Roberts,
“Witness to a Super Weapon?”, London Sunday Times, 17 agosto 1980
per diversi test di questa modalità a Saryshagan, visti dall’Afghanistan
dal cameraman della TV britannica ed ex corrispondente di guerra Nick Downie.

Se i generatori Moray falliscono in modo anomalo, allora una modalità continua limitato in potenza e gamma potrebbe plausibilmente essere sostenuta da alimentando l’interferometro da fonti di energia più convenzionali come i generatori magneto-idrodinamici avanzati.

Tipici usi strategici ABM delle armi Tesla sono mostrati in Tesla-4.

Inoltre, naturalmente, sistemi di obici Tesla più piccoli per la difesa anti
missili balistici tattici per la difesa di truppe tattiche e installazioni potrebbero essere costituiti da sistemi missilistici da campo più convenzionali sistemi missilistici che utilizzano radar accoppiati o triplici, di aspetto esterno convenzionale aspetto esterno, in modalità interferometro scalare.

Con generatori Moray come fonti di energia e veicoli di rientro multipli distribuiti veicoli di rientro con antenne e trasmettitori scalari, i sistemi di rientro ICBM ora possono diventare “blaster” a lungo raggio delle aree bersaglio, da migliaia di chilometri di distanza (TESLA-5).

Letteralmente, “Star Wars” è liberato dalla tecnologia Tesla. E
nell’attacco aereo, i disturbatori e gli aerei ECM ora diventano “blaster Tesla”.

Con la tecnologia Tesla, gli emettitori diventano componenti primari di combattimento componenti di potenza sbalorditiva.

Le potenziali implicazioni pacifiche delle onde Tesla sono anche
enormi. Utilizzando l’effetto “time squeeze”, si può ottenere
antigravità, materializzazione e smaterializzazione, trasmutazione,
e benefici medici sbalorditivi.

Si può anche ottenere la comunicazione subluminale e superluminale, vedere attraverso la terra e attraverso l’oceano, ecc. La nuova visione del Theta-field fornisce anche una teoria di campo unificata, ordini superiori di realtà, e una nuova superrelatività, ma la descrizione dettagliata di queste
possibilità deve aspettare un altro editoriale.

Con due metà del cervello, l’essere umano ha anche un interferometro scalare Tesla interferometro scalare tra le orecchie. E poiché il cervello e il
sistema nervoso elabora scariche a valanga, può produrre (e rilevare) onde scalari Tesla almeno in misura limitata.

Così un umano può talvolta produrre effetti spazio-temporali anomali
a distanza e attraverso il tempo.
Questo fornisce un meccanismo esatto
per la psicocinesi, levitazione, guarigione psichica, telepatia, precognizione, postcognizione, visione a distanza, ecc.

Fornisce anche una ragione per cui un individuo può rilevare un “bastone” su una macchina radionica o Hieronymus (che elabora le onde scalari),
quando i rilevatori ordinari non rilevano nulla.

Purtroppo non c’è spazio per sviluppare le implicazioni di questa
interferometria umana di Tesla in dettaglio,
perché questo deve aspettare ancora un altro libro, attualmente nelle sue fasi iniziali, che Hal Crawford e
stiamo scrivendo.

Alla conferenza annuale dell’Associazione Americana di Psicotronica del luglio 1981 a Dayton, Ohio, ho presentato il primo documento grezzo sul segreto di Tesla e l’interferometria scalare.

Una videocassetta della presentazione è stata fatta e sarà presto
disponibile. Ho anche in programma di fare una presentazione speciale alla
alla Conferenza sull’Energia Alternativa a Toronto, Canada, nell’ultimo
Ottobre 1981. Una presentazione professionale di due ore, registrata in video, su questo argomento è anche in fase di preparazione. Ampia distribuzione del materiale materiale attraverso la rete internazionale di fisica e tecnologia tecnologia sotterranea è già stata fatta. Questa volta, se Dio vuole, il segreto di Tesla non sarà soppresso per altri 80 anni!

E forse non è ancora troppo tardi. Il materiale mi è costato (ora)
circa 16 anni di lavoro agonizzante e quasi 100.000 dollari dei miei
fondi personali.

Nessuna università ortodossa, gruppo scientifico, fondazione o
agenzia governativa sosterrebbe un tale sforzo, sia finanziariamente
o altrimenti.

Infatti, la maggior parte delle riviste ordinarie non accetterà nemmeno materiale su tali questioni. Tuttavia, l’area è di enorme importanza – e
Credo davvero che il segreto perduto di Tesla influenzerà presto la vita di
ogni essere umano sulla terra.

Forse con il rilascio libero e aperto del segreto di Tesla, il burocrazie scientifiche e governative sarà scioccato svegliarsi dal loro sonno, e possiamo sviluppare la difesa prima che l’Armageddon si verifichi.

Forse c’è speranza dopo tutto perché anche Brezhnnev nel
luglio 1975, nella sua strana proposta ai colloqui SALT, sembrava rivelare una percezione che un punto di svolta nell’usura e negli armamenti potrebbe essere stato raggiunto, e che l’immaginazione umana è incapace di affrontare la capacità di ingegnerizzare totalmente la realtà stessa.

Avendo testato le armi, i sovietici devono essere consapevoli che l’oscillazione provocata oscillazione del flusso temporale colpisce le menti e i pensieri e i flussi di vita stessi e persino la specie collettiva
di tutte le forme di vita sulla terra.

Devono sapere che queste armi sono spade a doppio taglio, e che il
loro uso può essere molto più terribile per l’utilizzatore di quanto
dell’effetto originale sulla sua vittima.

Se possiamo evitare l’Apocalisse, il fantastico segreto di Nikola Tesla
può essere impiegato per curare ed elevare l’uomo, non per ucciderlo.

La scoperta di Tesla può alla fine rimuovere ogni concepibile limitazione esterna limitazione umana esterna concepibile. Se noi stessi esseri umani possiamo elevare la nostra coscienza per utilizzare correttamente l’elettromagnetismo Tesla, allora Nikola Tesla che ci ha dato il ventesimo secolo elettrico in in primo luogo può ancora darci un nuovo fantastico futuro più brillante e glorioso di tutti i grandi scienziati e saggi hanno immaginato.

Articoli di riferimento per le soluzioni dei segreti di Tesla


The Electrical Engineer – Londra 24 dicembre 1909, p. 893

IL NUOVO WIRELESS DI NIKOLA TESLA

Il signor Nikola Tesla ha annunciato che come risultato di esperimenti
condotti a Shoreham, Long Island, ha perfezionato un nuovo sistema
di telegrafia e telefonia senza fili in cui i principi di
trasmissione sono il diretto opposto della trasmissione delle onde hertziane.

In quest’ultima, dice, la trasmissione viene effettuata da raggi simili alla luce alla luce, che passano attraverso l’aria e non possono essere trasmessi
attraverso il terreno, mentre nel primo le onde di Hertz sono
praticamente soppresso e l’intera energia della corrente è
trasmessa attraverso il terreno esattamente come se fosse un grande filo.

Il signor Tesla aggiunge che nei suoi esperimenti in Colorado è stato dimostrato che una corrente molto potente sviluppata dal trasmettitore ha attraversato l’intero globo e tornò alla sua origine in un intervallo di 84
millesimi di secondo, questo viaggio di 24.000 miglia è stato
effettuato quasi senza perdita di energia.

NEW YORK TIMES 8 dicembre 1915, p. 8, col. 3

IL NUOVO DISPOSITIVO DI TESLA COME I BULLONI DI THOR

Cerca di brevettare un motore senza fili per affondare le navi tirando una leva e per distruggere anche gli eserciti.

“Impraticabile”, dice del piano dell’occidentale di circondare il paese con
Fuoco Elettrico.

Nikola Tesla, l’inventore, vincitore del premio Nobel per la fisica nel 1915,
ha depositato domande di brevetto sulle parti essenziali di una macchina
le cui possibilità mettono alla prova l’immaginazione di un profano e promettono un parallelo delle saette di Thor che gridano dal cielo per punire coloro che facevano arrabbiare gli dei.

Il Dr. Tesla insiste che non c’è nulla di sensazionale in questo, che è
ma il frutto di molti anni di lavoro e di studio. Non è ancora pronto a dare i dettagli del motore che, secondo lui, renderà infruttuoso qualsiasi spedizione militare contro un paese che lo possiede esso.

Basti dire che l’invenzione distruttiva attraverserà lo spazio con una velocità di 300 miglia al secondo, e un dirigibile senza uomini motore di propulsione o ali, inviato tramite elettricità a qualsiasi punto desiderato
sul globo nel suo compito di distruzione, se la distruzione che il suo manipolatore desidera effettuare.

Dieci miglia o mille miglia, sarà lo stesso per la macchina, dice l’inventore. Dritto al punto, sulla terra o sul mare, sarà in grado di andare con precisione, sferrando un colpo che paralizzerà o ucciderà, come si desidera.

Un uomo in una torre a Long Island potrebbe proteggere New York dalle navi o esercito azionando una leva, se le anticipazioni dell’inventore diventano realizzazioni.

“Non è il momento”, ha detto ieri il dottor Tesla, “di entrare nei
dettagli di questa cosa. Si basa su un principio che significa
grandi cose in pace, può essere usato per grandi cose in guerra. Ma
Ripeto, questo non è il momento di parlare di queste cose.

“È perfettamente praticabile trasmettere energia elettrica senza
fili e produrre effetti distruttivi a distanza.
Ho già costruito un trasmettitore senza fili che lo rende possibile, e l’ho descritto nelle mie pubblicazioni tecniche, tra le quali posso riferirsi al mio brevetto 1.119.732 recentemente concesso.

Con trasmettitori di questo tipo siamo in grado di proiettare energia elettrica energia elettrica in qualsiasi quantità a qualsiasi distanza e applicarla per innumerevoli scopi, sia in pace che in guerra.

Attraverso l’adozione universale di questo sistema, le condizioni ideali per
il mantenimento della legge e dell’ordine, perché allora l’energia
energia necessaria per l’applicazione del diritto e della giustizia sarà
normalmente produttiva, ma potenziale, e in qualsiasi momento disponibile per attacco e difesa.

Il potere trasmesso non deve essere necessariamente distruttivo, perché, se
l’esistenza viene fatta dipendere da essa, il suo ritiro o la sua fornitura
porterà agli stessi risultati di quelli ottenuti ora con la forza delle armi.

Il dottor Tesla disse poi che sarebbe stato possibile con il suo meccanismo senza fili un normale aeroplano, senza uomo, in qualsiasi punto di una nave o di un esercito sopra una nave o un esercito, e scaricare esplosivi di grande forza dalla base delle operazioni.

Alla richiesta di esprimere un’opinione sull’annuncio di domenica scorsa di Charles H. Harris, ingegnere elettrico di Los Angeles, che sarebbe stato in grado di circondare questo paese con un muro di fuoco elettrico in tempo di guerra, il Dr. Tesla ha dato la sua opinione che il Sig. Harris non era pratico.

“È difficile bollare come impossibili risultati come quelli descritti
nei dispacci della stampa a cui vi riferite. Ammesso, tuttavia, che il progetto sia fattibile, ci vorrebbe più di tutta la forza motrice potenza motrice ottenibile negli Stati Uniti per gettare un muro di fuoco intorno al paese.

Infatti, anche il passaggio di piccole correnti a notevoli distanze attraverso l’aria consuma una grande quantità di energia a causa dell’immensa pressione richiesta.

Così, per esempio, nelle scariche di fulmini, l’energia può essere fornita
al valore di miliardi di cavalli vapore, anche se le correnti sono di volume minore di quelle sviluppate dai generatori elettrici nelle nostre
centrali elettriche”.

Tom Bearden

Fonte: Vangard Sciences

Novità letteraria di Toba60 IL mondo non è quello che sembra

Codice  IBAN  IT19B0306967684510332613282

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code