toba60

Gli Americani non Vaccinati Rifiutano le Trasfusioni di Sangue da Donatori Vaccinati a Causa dei Timori per le Proteine ​​​​Spike

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Quello che si sta verificando in questo momento e’ una storia infinita dove i drammi veri e propri avvengono quando tutto è passato.

Ci stiamo accorgendo ogni giorno di più che la scienza oramai ha venduto l’anima al diavolo, ed è diventata una follia fare affidamento a tutto quello che viene ufficializzato, non si sa come e da chi.

Le parole la fanno da padrona ed ecco che un cretino si improvvisa Virologo, un Quaquaraquá in uno Statista ed un Criminale in Filantropo……….

la battaglia del fango e della menzogna è in pieno svolgimento e le regole sono cambiate…..

fate il vostro gioco.

Toba60

Molti americani non vaccinati stanno rifiutando trasfusioni di sangue da donatori vaccinati per paura che il sangue di qualcuno che ha ricevuto un vaccino Covid-19 sia contaminato in qualche modo.

Naturalmente, i media mainstream e alcuni siti web di notizie sulla salute hanno subito colto l’opportunità di etichettare questi cosiddetti anti-vaxers come diffusori di disinformazione medica. Dicono che questi “anti-vaxers” credono che il sangue di un individuo vaccinato contenga un microchip o ingredienti necessari per la clonazione umana.

Secondo le statistiche ufficiali dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), si ritiene che la maggior parte degli americani sia ora vaccinata contro il Covid-19, con il 60% della popolazione statunitense e il 72% degli adulti almeno parzialmente vaccinati. Questo significa che i donatori di sangue disponibili nel paese a questo punto sono per lo più vaccinati.

La dottoressa Julie Katz Karp, direttrice del programma di trasfusione del sangue presso il Thomas Jefferson University Hospitals di Philadelphia, ha detto: “Siamo sicuramente a conoscenza di pazienti che hanno rifiutato prodotti sanguigni da donatori vaccinati.

“Se per qualche motivo non volessimo che le persone vaccinate donassero il sangue, saremmo in un vero problema, vero? Per favore, credeteci quando vi diciamo che va bene”.

I centri di sangue negli Stati Uniti hanno solo un accesso limitato al sangue donato che non sia stato in qualche modo colpito dal Covid-19. Katz ha stimato che, in base ai campioni, fino al 70% del sangue attualmente donato proviene da donatori vaccinati.

Il dottor Michael Busch, direttore del Vitalant Research Institute, ha detto che più del 90% degli attuali donatori negli Stati Uniti sono stati infettati dal Covid-19 o vaccinati contro di esso. Busch ha monitorato i livelli di anticorpi nei campioni di sangue della fornitura statunitense.

Attualmente, la Food and Drug Administration (FDA) non raccomanda lo screening di routine per il Covid-19 tra i donatori di sangue. In generale, i virus respiratori non sono noti per diffondersi attraverso le trasfusioni di sangue e non è stato riportato alcun caso di SARS-CoV-2, il virus che causa la malattia, trasmesso attraverso il sangue.

Emily Osment, una portavoce della Croce Rossa Americana, ha detto che la sua organizzazione ha ricevuto innumerevoli domande dai clienti preoccupati che il sangue vaccinato fosse contaminato e capace di trasmettere i componenti dei vaccini Covid-19. In risposta, i funzionari della Croce Rossa hanno rassicurato i clienti che il vaccino non circola nel sangue.

Jessa Merrill, direttore delle comunicazioni biomediche della Croce Rossa, ha detto in una e-mail: “Mentre gli anticorpi che sono prodotti dal sistema immunitario stimolato in risposta alla vaccinazione si trovano in tutto il flusso sanguigno, i componenti effettivi del vaccino non lo sono”.

Negli ultimi mesi, molti medici censurati hanno parlato della preoccupazione che gli individui vaccinati possano spargere molecole proteiche da una persona vaccinata a una persona non vaccinata, infettando effettivamente la persona non vaccinata nello stesso modo in cui una persona può essere infettata da un virus.

Nonostante il lavoro dei media mainstream per chiudere rapidamente qualsiasi suggerimento che i vaccini Covid-19 possano spargere, un documento della Pfizer sembra confermare questi timori. Centinaia, potenzialmente migliaia, di donne hanno riferito di aver sofferto di emorragie irregolari dopo aver ricevuto una dose dei vaccini Covid-19, con altre che hanno tristemente riferito di aver perso il loro bambino non ancora nato o di aver sofferto di emorragie irregolari dopo essere state in compagnia di individui completamente vaccinati.

All’interno di un documento della Pfizer intitolato “A Phase 1/2/3, Placebo-Controlled, Randomized, Observer-Blind, Dose-Finding Study To Evaluate The Safety Tolerability, Immunogenicity, and Efficacy of SARS-CoV-2 RNA Vaccine Candidates Against Covid-19 in Healthy Individuals”, c’è una sezione dedicata alla possibilità di “shedding del vaccino mRNA” in cui è possibile per coloro che sono stati in stretta prossimità di qualcuno che è stato vaccinato subire una reazione avversa.

Pfizer conferma in questo documento che l’esposizione durante la gravidanza può verificarsi se una donna incinta è “ambientalmente esposta” al vaccino. Questo include se una donna incinta è esposta al vaccino attraverso l’inalazione o il contatto con la pelle. Pfizer sta sostanzialmente ammettendo che è possibile esporre un’altra persona al vaccino Covid-19 semplicemente respirando la stessa aria o toccando la pelle di qualcuno che è stato vaccinato.

Se è possibile per gli individui vaccinati spargere il vaccino solo attraverso il tocco e il respiro, allora pensate quali potrebbero essere le potenziali implicazioni se gli individui non vaccinati ricevono sangue da coloro che sono stati sottoposti a un’iniezione completa.

Mentre il CDC e altre agenzie sanitarie hanno assicurato che il vaccino Covid-19 rimane all’interno del sito di iniezione e non viaggia nel corpo, uno studio di bio-distribuzione sul vaccino Pfizer condotto in Giappone ha messo in luce questa bugia.

Lo studio ha usato enzimi luciferasi e marcatori radioisotopi per tracciare la distribuzione delle mRNA Lipid NanoParticles (LNPs) di Pfizer attraverso il corpo. I ricercatori hanno scoperto che le LNP di mRNA sono distribuite in tutto il corpo, raggiungendo il cervello, la milza, il cuore e anche le ovaie e i testicoli.

LNPs sono stati scoperti anche nel sangue e nel plasma, con la “concentrazione lipidica totale media (μg equivalente lipidi / g (o mL)) (maschi e femmine combinati)’ raggiungendo 8,90 nel plasma entro 2 ore, e 5,40 nel sangue intero.

Questa chiara evidenza, che naturalmente non sarà riportata dai media tradizionali, solleva domande su quali effetti avrà il vaccino su tutto il corpo, poiché è documentato che viaggia attraverso quasi tutti gli organi. Pertanto, è comprensibile perché così tanti americani sono preoccupati di quale sarà l’impatto di ricevere sangue vaccinato e anche noi inglesi dovremmo condividere le stesse preoccupazioni.

Fonte: theexpose.uk

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code