toba60

Gli Dei Divorano le loro Mandrie

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

La saggezza non nasce dalle scritture ma da qualcosa che tutti posseggono, il problema è che nessuno vuole faticare e delega ad un foglio di carta il suo destino.

Toba60

Non Sono Umani.

Coloro che hanno ideato e attuato questo piano genocida non sono umani. Sono gli dei, come li chiamano tutte le leggende e tutte le bibbie.

Si manifestano solo quando ricevono l’energia vibrazionale del dolore umano, sembra assurdo? Beh, aspettate, perché c’è di peggio:

La strategia che gli dei hanno usato per far sì che gli esseri intelligenti (tu sei un essere intelligente, lo sai?) facciano, volontariamente e senza rendersi conto di essere manipolati, ciò che gli dei vogliono, è far sì che le menti di molti umani si uniscano, perché uno solo di loro non produce abbastanza energia per nulla. Per ottenere questo, gli dei hanno escogitato uno dei più antichi fenomeni sociologici registrati nella storia: le religioni. È sempre stato così, è una delle strategie degli dei, quella giusta per raggiungere i loro fini:

Ciò che gli dei cercano da noi:

Cercano le onde prodotte da un cervello umano eccitato (soprattutto tormentato).

Cercano le onde della vita, cioè l’energia emessa da un corpo vivente quando muore violentemente.

Cercano le onde emesse da ogni singola cellula, che sono ancora vive per molto tempo dopo che l’uomo o l’animale sono già morti.
Cercano il sangue versato, perché quando è fuori dal corpo, rilascia molto facilmente un’energia che loro vogliono.

Il gruppo etnico che li serve al vertice, gli ebrei, il popolo eletto di Geova e il resto degli dei, li imita più che può. Martirizzano l’umanità, permettendo loro a malapena di sopravvivere con i loro sforzi. Tormentano i bambini per estrarre loro l’adenochrome che, iniettato nel loro sangue, permette loro di invecchiare più lentamente.

Gli dei non ci odiano né ci amano, esattamente come un proprietario di gregge non odia né ama le sue pecore.

Consigli:

Non entrare nel regno degli dei. Non collettivizzare.
Non cedere mai la tua mente a nessuno. E le vaccinazioni?
Non invocare nessuno. Non chiamare nessuno all’adorazione. Non prostrarsi davanti a nessuna persona-dio o cosa-dio per l’adorazione o il rituale.

Non offrite loro il vostro dolore. Non offrirti di soffrire. Rifiuta il dolore per il dolore e non cercarlo mai. Ribellarsi al masochismo sacrale, che come sacramento è stato intronizzato nella Chiesa cristiana per secoli.
Ignorare i dogmi e i riti. Lasciate andare le credenze tradizionali che hanno a che fare con l’aldilà e il modo di concepire questa vita.

Destraumatizzatevi. Liberare l’anima da tutte le paure e tutte le angosce e tutte le deformazioni che le errate credenze cristiane (e in definitiva, gli dei) ci hanno instillato nel corso dei secoli.

Istituiamo un nuovo ordine di valori.

Organizziamo nuove priorità nella vita, non secondo i desideri di qualche dio, ma secondo i bisogni del genere umano.

CAMBIAMO RADICALMENTE LA NOSTRA IDEA DI DIO

Mi sento molto più vicino a Dio quando vedo la sua mano ferma che muove le gigantesche macchine del firmamento o quando mi affaccio per contemplare i fantastici panorami che troviamo nelle profondità della materia, che quando leggo nel Pentateuco la macelleria e la vendetta del ripugnante personaggio che il giudeo-cristianesimo ha voluto presentarci come il Dio dell’universo.

Il suo compito è finito, grazie alla tecnologia inventata dalle sue stesse vittime. Presto, con l’umanità inoculata periodicamente con l’ossido di grafene, pulseranno le antenne e infliggeranno un dolore istantaneo a tutta l’umanità dalla cui energia si nutriranno come nei giorni peggiori e più distruttivi della seconda guerra mondiale.

Tale sarà la sofferenza collettiva della razza umana che potranno manifestarsi quando e dove vogliono. Gli extraterrestri arriveranno finalmente sul nostro pianeta.

Questo è molto ben fatto. Lasciate che ve lo spieghi:

Nel 2019 la parola VIRUS appare nella propaganda dei media. Magico, perché sconvolge i leader istruiti, benestanti e di seconda categoria. La parola GUERRA non li avrebbe toccati affatto, avrebbero continuato con le loro vite mediocri. Ma VIRUS significa che saranno quelli colpiti, quelli felici, quelli installati nel sistema, quelli competenti. I maestri del mongismo della paura si mostrano agli psicologi. L’OMS partecipa, nonostante la sua scarsa credibilità.

È un GRANDE piano.

La montatura dei media è la stessa della guerra al terrorismo o della propaganda prima delle guerre mondiali. Il coinvolgimento dei governi di tutti i paesi è simile a quello della preparazione di una guerra: propaganda viscerale volta a manipolare i sentimenti. Includendo elementi come la reclusione, simili a quelli usati per far usare alla gente i rifugi antiatomici. Ma ora non ci sono bombe e nessuna distruzione fisica. Il nemico è un presunto virus sottile che si insinua ovunque.

In quel momento, nelle menti delle persone pensanti sono scattati i campanelli d’allarme, che sono stati contrastati nei media con il concetto di teorie del complotto da tutta una serie di sedicenti organizzazioni di fact checker su Internet.

La crisi era in atto.

E poi arrivò la soluzione, preparata da anni: VACCINAZIONE INDISCRIMINATA, UNIVERSALE DI UN RIMEDIO MAI TESTATO PRIMA, liberando laboratori e governi da ogni responsabilità. Si cerca sempre la volontarietà dello schiavo, altrimenti l’energia estraibile è minima, quasi nulla.

Nonostante le prove contro i vaccini (magnetizzazione dei corpi, trombopenie generalizzate, polmoni inoperosi, aritmie che si chiamano intenzionalmente infarti, e non è la stessa cosa: l’infarto avverte e ha un rimedio; l’aritmia no), embolie, ecc; i governi si sono tolti maschere e pantaloni, spingendo la gente a farsi vaccinare. Non più i culti volontari della prima ondata, ma la marmaglia senza cervello che segue gli slogan della “vaccinazione per solidarietà”, come se tale marmaglia fosse capace di una qualità così elevata. La marmaglia viene manipolata semplicemente dicendo che non ci sono vaccini per tutti e corrono a fare la fila.

La plebaglia è incapace di vedere l’evidente causa ed effetto. “Mio figlio si è vaccinato ed è morto, peccato, perché non ha avuto il tempo di generare anticorpi”. No, idiota. Non dare spiegazioni per salvarti l’anima. È morto. Hai permesso che tuo figlio fosse vaccinato perché sei una pecora indesiderabile e lui è stato ucciso.

E la tua risposta è: “Beeeeeeeeee”.

Non avete mai capito negli Accrats lo scopo della vaccinazione con una tossina neuromodulabile. Ad una certa frequenza, il grafene produce un grande dolore in tutto l’organismo, una sofferenza come quella dei cristiani divorati dai leoni in un circo romano.

Dolore totale, come descritto dai vaccinati: mal di testa intenso per 8 settimane senza fermarsi un attimo. Nessun palliativo, tranne la morfina che li porta alla nicchia.

Le entità hanno una fornitura di energia garantita per mesi. O fino allo sterminio dell’intera specie umana, se possono essere perpetuamente rivaccinati.

Perché non ne resterà vivo neanche uno. NON C’È INSERIMENTO DI PENSIERI O SENTIMENTI. C’È UN DOLORE INTENSO CON UN TELECOMANDO.

Saluti a tutti.

JUAN DEL ENCINA (BUNION)

Fonte: acratasnet.wordpress.com

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code