toba60

IL Collasso Globale Accelera

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Gran parte del nostro tempo in rete nel reperire notizie in tutto il mondo ci hanno fatto capire che di colpo ogni problematica posta in essere dal covid che molti hanno metabolizzato come la fine del mondo, ha subito in questi ultimi tempi una brusca variazione del problema in direzione di quanto si poteva prevedere già in partenza.

L’imbecille che dove abbiamo la nostra sede si divertiva a reti unificate a mostrare un cartellino con il numero dei morti e contagiati, ora dovrà usare un computer quantistico per monitorare tutti gli effetti devastati che si stanno amplificando in ogni parte del mondo grazie alle iniziative intraprese per debellare il problema.

Un idea ben precisa su quanto e’ avvenuto noi lo abbiamo bene in mente…..

Il problema in definitiva è la ”Soluzione” di chi si e’ fatto carico di risolverlo.

Toba60

Collasso Globale

Il Libano è sprofondato nell’oscurità, l’India affronta continui blackout, gli scaffali delle farmacie di New York sono NUDI mentre il collasso globale accelera, portando a continui blackout negli Stati Uniti

Gli scaffali dei negozi CVS, Walgreens e Duane Reade sono ora “praticamente vuoti” a New York, avverte il Daily Mail britannico in una notizia di domenica. “Gli scaffali delle farmacie di New York City sono stati lasciati quasi aridi perché i rifornimenti non stanno passando in mezzo a una stretta globale in corso”, riporta il giornale, citando il collasso della catena di approvvigionamento globale.

Governo Libano non paga, spente le centrali elettriche

Questo significa che la realtà del comunismo globale COVID sta finalmente iniziando ad affondare, e tutti quei liberali di New York che sostengono Biden e che pensavano che i Democratici avrebbero inaugurato un’era di abbondanza e di utopia stanno iniziando a sperimentare le loro stesse teste che esplodono come testimoni della realtà che le elezioni hanno conseguenze. Come avverte il Daily Mail del Regno Unito: Gli esperti hanno avvertito il governo di intervenire o di affrontare l’inflazione a spirale e la disoccupazione, dato che la domanda a razzo di beni che scarseggiano spinge i loro prezzi verso l’alto.

I consumatori statunitensi hanno già visto i prezzi degli articoli di uso quotidiano aumentare negli ultimi mesi, con gli economisti che avvertono di un lungo periodo di inflazione che spingerà il costo della vita. Nel frattempo, la canzone numero 1 che viene gridata agli eventi sportivi in tutta l’America è “F#ck Joe Biden”. O, come riportano i ridicoli e disonesti media di sinistra, “Let’s go Brandon!

L’intera rete elettrica del Libano è appena andata giù… e probabilmente rimarrà giù per giorni.

Come Sky News ha riportato questo fine settimana, l’intera rete elettrica della nazione del Libano è andata giù a causa della mancanza di carburante. Come spiega Sky News: La rete elettrica del Libano si è spenta completamente dopo che le due principali centrali elettriche del paese hanno finito il carburante. Le centrali di al Zahrani e Deir Ammar hanno smesso di funzionare dopo che le forniture di diesel sono state apparentemente esaurite, e la produzione di energia è scesa sotto i 200 megawatt.

La mancanza di gasolio sta avvenendo a causa di un collasso globale dei trasporti e della logistica che è stato artificialmente architettato dai blocchi di COVID. L’obiettivo dei globalisti è lo sterminio totale dell’umanità, e parte del processo per raggiungere questo obiettivo è distruggere l’infrastruttura che mantiene in vita l’umanità (oltre a rilasciare armi biologiche ingegnerizzate e somministrare deliberatamente “vaccini” contenenti quelle armi biologiche).

L’India si trova ora di fronte a blackout a rotazione, mentre il collasso della catena di approvvigionamento globale estende la sua portata.

Oltre ai blackout a rotazione della Cina che hanno finora colpito 20 delle 31 province cinesi (e chiuso la produzione in quelle aree), “Un ministro della capitale indiana Nuova Delhi ha avvertito domenica che i blackout potrebbero scuotere l’enorme città nei prossimi due giorni”, riporta Zero Hedge.

“Ma la capitale della nazione non è sola a soffrire di carenze energetiche: si unisce a due stati indiani Tamil Nadu e Odisha – che hanno emesso avvertimenti sulla crescente possibilità di blackout a causa della diminuzione delle forniture di carbone”. Da ZH: Secondo il ministro dell’energia di Delhi, Satyendra Jain, più della metà delle 135 centrali a carbone dell’India, che forniscono circa il 70% dell’elettricità del paese, hanno visto le loro scorte esaurite a livelli così bassi che hanno solo abbastanza per garantire energia per tre giorni prima che la capitale sia colpita da blackout. In genere, dovrebbero tenere una scorta di almeno un mese.

Scaffali vuoti a New York

Ma questi non sono tempi normali. “Se la fornitura di carbone non migliora, ci sarà un blackout a Delhi in due giorni”, ha detto oggi il ministro dell’energia della capitale Satyendra Jain. “Le centrali a carbone che forniscono elettricità a Delhi devono mantenere una scorta minima di carbone di un mese, ma ora è scesa a un giorno”, ha detto il signor Jain. Il South China Morning Post ha recentemente documentato il collasso della rete elettrica cinese, spiegando che “l’esercito cinese di piccoli e medi produttori (PMI) è stato colpito duramente dalla crisi energetica nazionale, con produzioni ridotte e condizioni di lavoro soffocanti, mentre l’acquisto in preda al panico di materie prime e beni sta diventando un luogo comune per paura che i prezzi salgano alle stelle”.

Le fabbriche sono state chiuse a causa della mancanza di energia, facendo crollare la produttività interna cinese. Dal SCMP: “Ad alcune fabbriche è stato persino vietato di produrre [qualsiasi merce] per sei giorni dopo aver operato per un solo giorno.

Sembra così ridicolo, ma è vero”.

Una carenza globale di carbone è stata progettata per causare blackout, scaffali vuoti e fame di massa durante il “Dark Winter” die-off
Quello che i lettori di questo sito già sanno – ma le masse ignare stanno solo ora iniziando a capire – è che le catene di approvvigionamento globale sono state deliberatamente interrotte per causare una grave scarsità di energia, cibo, beni di consumo, medicine e altri prodotti.

Questo collasso architettato fa parte di quello che si potrebbe chiamare il “comunismo COVID”, dove governi canaglia dedicati allo spopolamento globale stanno smantellando i meccanismi del libero mercato attraverso chiusure pandemiche e licenziamenti di massa di coloro che hanno l’immunità naturale (e che non vogliono prendere il cosiddetto “vaccino”, dato che contengono nanoparticelle di proteine spike mortali).

Con gli scaffali dei negozi che si stanno già svuotando in tutti gli Stati Uniti, coloro che hanno deriso i magazzinieri previdenti si troveranno presto a supplicarli per dare delle forniture extra. Questo è l’argomento del breve podcast di oggi

Preparatevi a blackout a rotazione in tutta l’America questo inverno.

The Epoch Times riferisce anche dei prossimi “blackout invernali” che sono previsti in tutti gli Stati Uniti, citando Ernie Thrasher, capo di Xcoal Energy & Resources, attraverso un rapporto di Bloomberg: “L’intera catena di rifornimento è tirata oltre i suoi limiti”, ha detto Thrasher, la cui azienda con sede in Pennsylvania lavora nella logistica del carbone. “Sarà un inverno difficile per noi qui negli Stati Uniti”.

Test politico sociale in Libano in Proiezione Europa

Un blackout generalizzato in tutta l’America porterebbe, naturalmente, a scaffali di drogheria vuoti e al panico dei non-prepper (Negozi senza scorte) che da tempo deridono i prepper ( Scorte di sicurezza) come “pazzi”. Mentre stanno morendo di fame e di freddo quest’inverno, forse possono riflettere sui meccanismi con cui sono diventati così completamente ignari del mondo reale che si sta svolgendo intorno a loro.

Si tratta di un modello notevole di democratici e di sinistra, naturalmente: Sono incapaci di elaborare la realtà e tendono a vivere in bolle deliranti proiettate dai controllori della propaganda e dagli ingegneri sociali. Ma niente rompe l’incantesimo dell’illusione più velocemente di un brontolio di stomaco e del congelamento dei piedi. Quello che sta arrivando quest’inverno sembra essere l’ultima esperienza della pillola rossa, quando milioni di americani si sveglieranno e realizzeranno che votare per il comunismo ha conseguenze orribili.

E vivere in città o stati che hanno messo fuori legge le stufe a legna è semplicemente stupido. Trovate maggiori dettagli sui blackout a rotazione qui.

Ieri, abbiamo avvertito che Augason Farms, un importante fornitore di cibo per i prepper e gli appassionati di outdoor, ha cessato le operazioni per 90 giorni in mezzo a gravi interruzioni della catena di approvvigionamento.

Healthranger

Fonte: afinalwarning.com

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE


Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code