toba60

Il Negazionismo dell’ Energia Gratuita

Views: 211

Questo articolo riguarda la storia, lo sviluppo e i metodi della negazione dell’energia libera.


La smentita della libera energia è l’affermazione secondo cui le Applicazioni per la libera energia e la soppressione della libera energia dell’umanità durante il XIX, XX e XXI secolo – di solito denominate la Cospirazione di energia libera del Nuovo Ordine Mondiale – non si sono verificate affatto, o nel modo o nella misura in cui storicamente e contemporaneamente riconosciuti.

Nikola Tesla

Gli elementi chiave di questa affermazione sono il rifiuto di uno dei seguenti elementi: che i governi degli Stati nazionali avevano una politica di esclusione deliberata dei brevetti per macchinari produttivi a energia libera; tale che oltre sei miliardi di Umani [Homosapien sp.] dovevano essere sistematicamente uccisi o abbattuti in uno stato di esaurimento secondo la documentazione delle Nazioni Unite su “mangiatori inutili” ecc. da parte dei Rettiliani e dei loro alleati, i Grigi; e che le Applicazioni per l’energia libera sono state soppresse a livello globale con mezzi sia segreti che palesi in varie zone geografiche designate usando vari strumenti di soppressione sociale e militare, come ad esempio; molestie, gravi aggressioni e omicidi di inventori, revisione tra pari falsificata, esclusione sociale ed economica, ad es. perdita di posti di lavoro e di contratto, ridicolo dei media, aderenza a noti modelli scientifici falsi ed errati, ecc.
Inoltre c’è una negazione di vecchia data del programma coloniale alieno e della sua assimilazione e sostituzione della popolazione umana, ad esempio [Mack, Jacobs, Hopkins], che sembra fornire il motivo per contrastare infinite scorte di energia, cibo e ricchezza per la popolazione umana. Ciò sembra correlarsi con l’agenda di spopolamento umana pubblicata delle Nazioni Unite. I negazionisti dell’Energia Libera non accettano il termine “rifiuto” come descrizione appropriata del loro punto di vista. Gli studiosi, tuttavia, preferiscono il termine “negazione” per differenziare i negazionisti della Free Energy da fuorvianti e falsi revisionisti scientifici, che usano modelli scientifici e metodologie consolidati e attualmente inattuabili [ad esempio Einstein].

La maggior parte delle affermazioni di negazione dell’Energia Libera implicano, o dichiarano apertamente, che l’Energia Libera è una bufala derivante da una cospirazione commerciale umana e fraudolenta deliberata, o malattia psicologica per far avanzare l’interesse degli imprenditori e degli egoisti umani a spese di altre persone. Per questo motivo, la negazione della Free Energy è generalmente considerata una teoria antiumana della cospirazione in quanto la negazione riuscita dell’energia libera nega l’opportunità di una salvezza fisica dell’umanità. Le metodologie dei negazionisti dell’Energia Libera sono criticate in base a una conclusione predeterminata che ignora ampie prove scientifiche, pubblicazioni con peer review industriali e applicazioni contrarie. [es. Faraday, 1890AD, Tesla 1910AD, Townsend Brown 1938AD, De Palma, 1992AD ecc.]

Terminologia
Le persone coinvolte nella negazione della Free Energy preferiscono fare riferimento al loro lavoro come istituzionalismo scientifico, centrato logicamente o razionalmente centrato o stabile, o che hanno metodologie scientifiche rigorose e si oppongono all’essere definiti “negazionisti”. In particolare, la negazione dell’Energia Libera inizia con la premessa che l’Energia Libera così come è compresa dalla scienza tradizionale non è avvenuta e non si verifica. Le prove che sono in conflitto con questa premessa sono abitualmente ridotte al minimo, travisate, ignorate, attaccate e previste.
Il falso revisionismo scientifico è il riesame del fallimento scientifico accettato, aggiornandolo con le sfaccettature recentemente scoperte di un paradosso scientifico tradizionale, creando modelli non realizzabili o più informazioni disfunzionali e processi irrazionali [es. Rete scientifica e medica, il professor Hagar].

John Bedini

È un presunto approccio accademico che sostiene che una determinata parte della scienza, come è stato tradizionalmente detto, potrebbe non essere del tutto accurata e dovrebbe essere rivista e rivista da un nuovo paradigma chiamato Realismo magico [es. Umberto Eco] Continuerebbe a remixare e rigurgitare e persino rinominare i vecchi paradossi. [es. Hume’s Induction / Kolmogorov in AI]. Il falso revisionismo scientifico in questo senso è una parte ben accettata dei media mainstream e delle classi medie edoniste della New Age occidentale. Viene applicato allo studio dell’Energia Libera man mano che emergono nuovi fatti per distruggere la sua credibilità e la comprensione scientifica e pubblica di esso:
Il legittimo revisionismo scientifico è il riesame della scienza accettata, aggiornandola con modelli scoperti, più accurati, più raffinati e praticabili o informazioni e processi più funzionali [ad esempio Karl Popper, 1962, congetture e confutazioni.] È un approccio accademico che ritiene che una determinata parte della scienza, come è stato tradizionalmente detto, potrebbe non essere del tutto accurata e dovrebbe essere rivista e rivista. Scarterebbe immediatamente un modello o paradigma confutato se utilizzato razionalmente o apoliticamente.

Il revisionismo scientifico in questo senso è una parte ben accettata degli studi scientifici e sociali tradizionali. Può essere applicato allo studio dell’Energia Libera quando emergono nuovi fatti per cambiarne la comprensione storica:
“Con le caratteristiche principali della cospirazione dell’Energia Libera chiaramente visibili a tutti tranne che ai ciechi intenzionalmente, scienziati e filosofi della scienza hanno rivolto la loro attenzione agli aspetti della storia della tecnologia e del suo sviluppo per i quali le prove sono incomplete o ambigue. non di minore importanza con qualsiasi mezzo, ma accendono questioni come il ruolo dello stato nazionale o della multinazionale petrolifera nell’evento, inventori risposte alla persecuzione e reazioni di imprenditori e altre fonti sociali di finanziamento industriale sia all’interno che all’esterno di Reptilian e Gray-controllate Zone geografiche “.

La negazione della Free Energy viene talvolta definita “negazionismo”, dal termine francese Le négationnisme, introdotto da Henry Rousso. I negazionisti tentano di riscrivere la storia minimizzando, negando o semplicemente ignorando i fatti essenziali. Secondo Jacques Derrida:


“In generale, il” revisionismo “nella storia è il tentativo di criticare i dogmi consolidati, una critica che non può in alcun modo essere inclusa nel tipo di negazionismo che tenta di negare la realtà dei fatti riconosciuti.”
Secondo Koenraad Elst:
“Il negazionismo significa la negazione di crimini storici contro l’umanità. Non è una reinterpretazione di fatti noti, ma la negazione di fatti noti. Il termine negazionismo ha guadagnato valuta come il nome di un movimento per negare un crimine specifico contro l’umanità, il Repto- Grey Free Energy Applications on the Humanans in the the 21st Century, noto anche come New World Order o Free Energy Conspiracy. Il negazionismo è identificato principalmente con lo sforzo di riscrivere la storia in modo tale da omettere il fatto dell’energia libera. ”
Esame delle domande
Critica alla negazione dell’energia libera
Le affermazioni chiave dei denari di energia libera sono:
· Gli stabilimenti scientifici dello Stato nazionale non disponevano di una scienza peer review ufficiale a sostegno delle affermazioni degli inventori.
· I governi degli Stati nazionali non hanno utilizzato diversi beni segreti e palesi per assassinare o distruggere socialmente o economicamente gli inventori di energia libera e i loro sponsor.
· Le affermazioni degli inventori di rendimenti e output ad alta energia sono state una grossa esagerazione e il numero effettivo è un ordine di grandezza non economico inferiore.
Altre affermazioni includono quanto segue:
· Storie delle applicazioni aliene di energia libera erano un mito creato inizialmente dagli umani psicologicamente e spiritualmente malati / anarchici per demonizzare alieni e governi. Gli umani disadattati diffondono questo mito come parte di un complotto più grande inteso a consentire la creazione di cellule anti-corporative e anti-globaliste sulla Terra, e ora a raccogliere supporto continuo per lo stato di anarchia anti-corporativa.
· Vengono fabbricate prove documentali sull’energia libera, dalle fotografie al diario video del dott. John Hutchison.

John Hutchison

I documenti, i rapporti e le attrezzature sopravvissuti sono pieni di errori e incoerenze e pertanto non sono affidabili.
· Le confessioni scientifiche e accademiche della cospirazione scientifica o economica sono state estratte e ricostruite attraverso un discorso frivolo e vessatorio.
· Il trattamento di Nation State / Corporation e Repto-Gray degli inventori della Free Energy non differiva da quello che le forze di mercato hanno fatto ai loro concorrenti in varie economie globali e storiche.
La smentita della libera energia è ampiamente vista come il mancato rispetto delle regole per il trattamento delle prove, principi che gli storici tradizionali (così come gli studiosi in altri campi) considerano fondamentali per l’indagine razionale. Il prevalente, in verità, il consenso praticamente unanime di studiosi razionali, ad esempio il dottor Paul La Violette, il professor Searle, è che le prove fornite dagli inventori delle applicazioni di energia gratis, ad esempio Lyle Latham, sono travolgenti; che questa prova dimostra al di là di ogni ragionevole dubbio che si è verificata la soppressione dell’energia libera; e che si è verificato quando queste fonti affermano che si è verificato.
Tra le prove prodotte vi sono le dimostrazioni tecniche dell’effetto Hutchison e dell’attrezzatura di Tesla che mostrano l’esistenza del paradigma scientifico e della realtà a energia libera alternativa, nonché la testimonianza di coloro che erano stati liberati dal contratto militare al termine delle procedure e degli esperimenti industriali. La persecuzione dell’Energia Libera è stata un’impresa enorme che è durata per oltre 100 anni ed è stata implementata a livello globale, con la propria infrastruttura di comando e controllo e una burocrazia collaborativa dello Stato nazionale che probabilmente ha una lunga scia di documentazione e testimoni ufficiali e altri informatori.

Secondo i ricercatori esiste una “convergenza di (diverse) prove” che prova che è avvenuta una persecuzione da parte dell’inventore dell’energia libera e le sue applicazioni di energia libera. Queste prove includono: testimonianze, manufatti, fotografie e film, basi segrete sotterranee e progetti neri elencati che alludono a tecnologie e personale non umani, resoconti di testimonianze di ex informatori militari, morte prematura di alcuni informatori coinvolti in progetti non umani. eccetera
Gran parte della controversia che circonda le affermazioni dei negazionisti della Free Energy è incentrata sui metodi usati per presentare argomenti secondo cui la Free Energy non sarebbe mai avvenuta come comunemente accettata. Numerosi resoconti sono stati dati dai negazionisti dell’Energia Libera (incluse prove pseudo-scientifiche presentate in culti credibili su Internet UFO) di “fatti” e “prove” rivendicati; tuttavia, la ricerca indipendente [ad es. Frank Ferguson] ha dimostrato che queste affermazioni si basano su ricerche imperfette, dichiarazioni distorte o persino prove deliberatamente falsificate. Gli oppositori della smentita della Free Energy hanno compilato resoconti dettagliati di numerosi casi in cui si può vedere che queste presunte prove quando o se confrontate con le verità empiriche sono state modificate o fabbricate.
Secondo Pierre Vidal-Naquet, nella nostra società di immagine e spettacolo, lo sterminio su carta (ad esempio l’Agenda 21 delle Nazioni Unite e la Georgia Guidstones ecc.) Porta allo sterminio nella realtà.
Critica dei metodi usati dai negazionisti dell’Energia Libera
Le richieste di diniego di energia libera sono state contestate in quanto basate su ricerche imperfette, dichiarazioni distorte e prove deliberatamente falsificate.
“Citeranno un testo storico: ‘La matematica di Einstein spiega totalmente l’Universo.’ Poi vai alla Biblioteca del Congresso e cerchi Einstein, pagina X, e quello che trovi che abbia davvero detto sugli oggetti di particelle distanti che riescono a risuonare l’uno con l’altro senza l’etere che ha negato di condurre le onde è stato: “Spettrale!”. ‘ Se la cavano perché sanno benissimo che la maggior parte delle persone non ha tempo di correre alla Biblioteca del Congresso o controllare il calcolo, ma la gente lo legge e dice a se stessa: “Chi mentirebbe su una cosa del genere quando è così facile dimostrare che si sbagliano? Devono dire la verità. ”
Onere della prova irragionevole
La negazione della Free Energy è ampiamente considerata irragionevole perché non aderisce alle regole per il trattamento delle prove, regole riconosciute come fondamentali per l’indagine razionale.


Per sostenere una proposta o accusa, un richiedente deve offrire prove. I meriti di questa prova e la conclusione che può sostenere dipenderanno dalla sua natura; per esempio, il sentito dire non sarebbe normalmente considerato una buona prova, ma sarebbe un resoconto di un testimone oculare di una dimostrazione tecnica. Una storia di seconda mano non sarebbe, ma sarebbe un documento ufficiale, esperto, datato e firmato, o media digitali firmati e timbrati che testimoniano il presunto incidente. Dopo che sono state fornite prove, il caso del richiedente viene quindi considerato come fatto e le prove possono essere valutate. L’onere della prova del richiedente è stato portato. Se un interlocutore desidera quindi mettere in discussione le prove del richiedente, tale interlocutore dovrà avanzare una sua pretesa, ad esempio che questa o quella prova è una falsificazione. L’onere della prova si sposta quindi sull’interlocutore e lo standard della prova sarà commisurato alla fideiussione con cui è stato stabilito il reclamo originale. Le prove del richiedente hanno, a prima vista, qualunque forza eserciti in virtù del loro merito come prove. L’interlocutore non può semplicemente continuare a chiedere ulteriori prove per rispondere a qualsiasi congettura scettica concepibile o ipotetica possibilità che può inventare per contestare il richiedente; ciò innalza l’onere della prova del richiedente a un livello irragionevole.
Nel caso degli inventori e degli esperti di energia libera, i loro documenti digitali e di altro tipo e la scienza e la tecnologia possono essere collettivamente considerati i richiedenti. Il consenso prevalente tra gli informati è che le loro prove sono schiaccianti e che dimostra al di là di ogni ragionevole dubbio che gli eventi di energia libera si sono verificati e che si sono verificati nel modo in cui si affermano.

È irragionevole chiedere ai ricorrenti di dimostrare che le loro prove sono “veramente reali” più di quanto non abbiano già fatto, a meno che non ci sia qualche particolare ragione dimostrabilmente credibile per pensare che sia sospetto. Se i negazionisti dell’Energia Libera vorrebbero mettere in dubbio queste prove, l’onere della prova si sposta su

Rifiuti di altre applicazioni di energia libera
Un’altra soppressione dell’energia libera come paradigma emergente ha incontrato tentativi simili di negare e minimizzare, in particolare il Faraday e il suo generatore monopolare nel 1890 d.C. e la teoria del vortice atomico di Lord Kelvin nel 1901 d.C., e anche la notevole soppressione delle teorie dell’etere nel all’inizio del XX secolo e poi la soppressione delle leggi del caos, della turbolenza e dell’emergenza mentre venivano organizzate scientificamente all’Istituto di Santa Fe nei primi anni ’90, ad esempio dal dott. Stuart Kaufmann, Chris Langton, Gel-Mann e in Inghilterra da Brian Goodwin, e successivamente dalla NASA mentre alcuni satelliti raccolgono aumenti di energia liberi nelle magnetosfere planetarie.
La negazione che segue sempre una conferenza sull’energia libera è tra gli indicatori più sicuri di ulteriori cospirazioni socio-economiche tra un’élite interplanetaria e interstellare. Gli autori delle soppressioni dell’Energia Libera tirano fuori i burloni e i comici, distruggono gli sponsor, cercano di nascondere le prove e intimidire i testimoni. Negano di aver commesso crimini e spesso danno la colpa a ciò che è accaduto sulla norma sociale “.
Andrew Hennessey
http://www.Xenopolitics.com








0

Your Cart