toba60

La Donazione Regolare di Sangue ha uno Strano Vantaggio Nascosto che Non Sapevamo Esistesse

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Non si finisce mai di imparare!!!!!

Toba60

Non è esagerato dire che donare il sangue può salvare la vita. Ora i ricercatori hanno scoperto un curioso beneficio per il donatore: i viaggi regolari alla banca del sangue sembrano ridurre la quantità di certe “sostanze chimiche eterne” che galleggiano nel sangue.

Anche se gli scienziati non sono sicuri di quanto possano essere pericolose queste sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche (PFAS) comunemente usate, sono talvolta chiamate “sostanze chimiche eterne” perché non si degradano in natura.

I ricercatori hanno testato 285 vigili del fuoco che lavorano per Fire Rescue Victoria in Australia, che hanno donato sangue e plasma per un periodo di 12 mesi. I vigili del fuoco sono regolarmente esposti ai PFAS attraverso la schiuma antincendio, e tipicamente hanno livelli di sangue più alti rispetto alla popolazione generale.

“I risultati dello studio hanno mostrato che la donazione regolare di sangue e plasma ha portato a una riduzione significativa dei livelli di PFAS nel sangue rispetto al gruppo di controllo”, ha detto l’ematologo Robin Gasiorowski della Macquarie University in Australia.

“Mentre entrambi gli interventi sono efficaci nel ridurre i livelli di PFAS, la donazione di plasma è stata più efficace ed è stata coerente con una riduzione del 30 per cento”.

Questa è la prima volta che è stato trovato un modo per ridurre i PFAS nel sangue tutto grazie a un atto caritatevole che beneficia la comunità piuttosto che qualsiasi trattamento farmacologico o procedure complicate che devono essere eseguite negli ospedali.

Nello studio, 95 vigili del fuoco hanno dato sangue ogni 12 settimane, 95 vigili del fuoco hanno dato plasma ogni 6 settimane e 95 vigili del fuoco non hanno dato né sangue né plasma. I livelli di PFAS in quest’ultimo gruppo sono rimasti invariati.

Sembra che, poiché i PFAS si legano alle proteine del siero, la riduzione della quantità di questo componente del sangue può ridurre i livelli di PFAS nel tempo. Tuttavia, lo studio è solo all’inizio, e sono necessarie molte altre analisi su gruppi di persone più grandi.

“Anche se questo studio non ha indagato gli effetti sulla salute dell’esposizione ai PFAS o i benefici clinici della riduzione dei livelli di PFAS nei vigili del fuoco, queste importanti domande meritano ulteriori indagini per capire meglio gli effetti sulla salute dell’esposizione e del trattamento”, dice l’ecologista Mark Taylor della Macquarie University.

I PFAS non sono solo un problema per i vigili del fuoco. Si trovano in tutto, dalle vernici alle padelle e sono stati precedentemente collegati a problemi di salute tra cui obesità, diabete e alcuni tumori.

Non solo queste sostanze chimiche si infiltrano nel nostro corpo, ma raggiungono anche i luoghi più lontani della Terra. Come implica il loro nome, queste sostanze saranno in giro per molto tempo, quindi abbiamo bisogno di sapere di più su ciò con cui abbiamo a che fare.

Questi primi risultati sono promettenti, e il prossimo passo sarà quello di eseguire test su gruppi più diversi per vedere se ci sono particolari categorie di persone a rischio che potrebbero beneficiare maggiormente del processo di donazione di plasma e sangue.

“I vigili del fuoco spesso mettono la salute e la sicurezza degli altri davanti alla propria salute, quindi è piacevole che i risultati di questo studio possano essere utilizzati per migliorare la salute dei vigili del fuoco che hanno ricevuto alti livelli di PFAS attraverso il lavoro vitale della comunità”, dice Mick Tisbury, Assistant Fire Chief al Fire Rescue Victoria.

“È anche importante riconoscere i vigili del fuoco che hanno offerto il loro tempo per partecipare a questo importante studio. I risultati andranno a beneficio non solo dei vigili del fuoco, ma anche di altri che lavorano in settori ad alto rischio che sono esposti a sostanze chimiche PFAS”.

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista JAMA Network Open.

Fonte: earth-chronicles.ru/news

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code