toba60

La Politica e L’illusione della sua Legittimità

Il popolo elettorale e’ vincolato da un unica logica, quella che agisce di pancia, l’aspetto emotivo e’ l’unico che sancisce la vittoria di un partito e da li il perenne incedere nel vuoto legislativo che attanaglia tutti i popoli della terra.

Avete mai sentito alla radio alla televisione o in rete dei continui aggiornamenti sul grado di preferenza in relazione ad un gruppo politico?

E’ come la borsa, sale scende e si stabilizza a seconda di come si evolve la situazione.

Si contano sulla dita di una mano i membri che accedono alle più’ alte cariche dello stato con un pensiero autonomo e coerente con il proprio modo di essere, questo naturalmente non e’ sufficiente, si devono disporre pure di capacita pratiche e organizzative e di una ampia visione di tutto ciò che ruota attorno ad una realtà in continua evoluzione.

Come chi frequenta sa toba60 sa, io che scrivo ho un diploma di tecnico professionale di calcio, ottenni il massimo dei voti su quasi tutte la materie, immaginate adesso che mi propongo all’A.F.A. per allenare la nazionale Argentina, cosa che posso tranquillamente fare, ed esibissi la sola credenziale dei voti acquisiti per giustificare la titolarità atta ad accedere a questa carica.

E’ a tutti gli effetti un rischio vero e proprio, quanti sarebbero disposti a concedermi questo privilegio?

Direi nessuno e nel calcio questa e’ una norma dettata dal buon senso ( Benché anche qua la globalizzazione con i suoi titoli azionari più’ importanti degli allenatori e dei risultati sta facendo pressione affinché le cose cambino)

Il politica accade esattamente il contrario, non contano i fatti ma solo le credenziali e queste si comperano o si creano come al mercato di Porta Portese, chi urla e si esibisce meglio vince, i contenuti sono un optional che varia con le stagioni e i fatti sono un ingombro utile solo per la successiva tornata elettorale.

Immaginate ora che io abbia a disposizione una squadra di calcio che non vince una partita da 30 anni, come pensate che si comportano i tifosi?

Beh, non avrebbero aspettato 30 anni, il terzo mese sarebbero già scesi in piazza per indurre la società a cambiare le cose.

E’ un grande allenatore per questo batterlo e’ una immensa soddisfazione se poi allena l’Inter…. e’ doppia.

In politica questo non avviene……come avrei tanto desiderato che Conte fosse in pianta stabile capo del Governo ……ma che avete capito, mi riferisco ad Antonio Conte allenatore dell’Inter, come Milanista Certificato Convinto per non dire ”Intelligente’‘ alla sua prima défaillance avrei avuto tutte le motivazioni per scatenare contro di lui la terza guerra mondiale

Il Calcio tutto sommato ha molto da insegnarci……..

Voi che ne dite?

Toba60

L’illusione della Legittimità Politica

Dalla scuola elementare in poi ci viene insegnato ad apprezzare il governo americano o di qualsiasi altro paese al mondo e i suoi processi civici come la pietra angolare della libertà nel mondo, il “faro splendente sulla collina”. Ci viene insegnato come giurare fedeltà e venerare una bandiera. Ci viene detto che la bontà prevarrà se tutti noi partecipiamo con entusiasmo ed entusiasmo, rispettando le regole.

Cresciamo credendo che una responsabilità fondamentale dell’essere nati umani sul pianeta terra sia quella di partecipare a tutta questa attività politica, e allo stesso modo, ci viene insegnato che la non partecipazione è irresponsabile, pigra, persino deplorevole. E così, come fanno i buoni cittadini, molti di noi partecipano.

Quindi, forse hai donato soldi a una campagna politica o hai corso per una carica pubblica. Forse hai lavorato per un partito politico o ti sei organizzato a livello di base.

Forse ti sei persino unito al processo elettorale come delegato, sei andato alla tua convention di contea o di stato, o ti sei semplicemente presentato con i cartelli alle urne. Forse hai scritto al tuo membro del Congresso una o due volte.

Ma tutta questa frenesia di attività ben intenzionate fa del bene alla nostra società o fornisce speranza per un futuro migliore per i nostri posteri?

È possibile che il nostro sistema elettorale sia progettato in modo intelligente per esaurire le nostre energie positive e orientate alla comunità e per pacificare la nostra violenta volontà umana di vivere la vita prospera e pacifica che meritiamo?

Potrebbe essere che le risorse e l’energia che abbiamo applicato a questo meccanismo sociale siano state sperperate in uno dei maggiori costi di opportunità di tutti i tempi?

Quando si guarda alla politica come a un drenaggio per la società, è facile vedere come stiamo sprecando il nostro più grande potenziale per il progresso sociale in un gioco senza fine di sazietà dell’ego e parata pubblica. Inoltre, sembra che i costi nascosti dei nostri sforzi politici siano stati piuttosto vasti e abbiano avuto molti effetti negativi sulla nostra psiche e identità collettive.

Considera questo:

La politica divora tempo, energia e risorse che potrebbero essere spese altrove.

La politica crea una divisione diffusa tra la popolazione fornendoci poche scelte e quindi posizionando quelle scelte come nemici che si escludono a vicenda.

La politica annulla il valore dei membri potenzialmente più efficaci della società costringendo individui appassionati e orientati alla comunità in un’arena rigida che richiede conformità e alla fine rinvia a cricche di potere radicate.

La politica autorizza falsamente gli sconsiderati fornendo un’arena in cui le persone credono di avere un impatto positivo sul mondo semplicemente premendo un pulsante o selezionando una casella quando gli viene detto di farlo.

La politica erode il nostro naturale idealismo frammentando le nostre più grandi idee per il nostro futuro in pezzi di un unico numero che hanno poco senso se estrapolati dal contesto. Quindi classificandoli ed emarginandoli in base a varie agende politiche, quindi, di nuovo, dando loro la priorità contro interessi contrastanti e radicati.

La politica ci dà false impressioni su cosa significhi essere civilizzati. Ad esempio, non è civile lasciarsi stuprare anche dal più educato degli stupratori, tuttavia il successo della politica si basa sul fatto che le persone violate siano gentili e pazienti con coloro che egoisticamente sellerebbero il nostro futuro con debiti insopportabili, guerre infinite e inaccettabili. restrizioni alla nostra libertà personale.

Piramide di Shungite lucida
Shungite tipo 2 – carbonio minimo 28%
Voto medio su 210 recensioni: Da non perdere
€ 0,00

La politica ci proibisce di raggiungere il nostro più alto potenziale sociale. Poiché la politica non si conclude mai, è sempre drammatica e impariamo ad adattare la nostra vita in base ai suoi alti e bassi, così il nostro sviluppo psicologico è intrappolato dall’imposizione di questi modelli senza fine.

La politica protegge i criminali più odiosi della società fornendo loro l’infrastruttura, l’apparato di sicurezza, la piattaforma pubblica, il tempo e le risorse per offuscare la verità e proteggersi da azioni penali significative. Cicli elettorali, udienze, richiami, comitati investigativi e impeachment sono un insulto alla giustizia quando gli imputati fanno parte del governo.

La politica richiede che diventiamo disonesti per ottenere un vantaggio.

La politica consuma una quantità assurda di risorse finanziarie e materiali.

La politica crea ed esacerba una massiccia dissonanza cognitiva pubblica tra il mondo prospero e pacifico che sappiamo di dover avere e il mondo che una classe politica corrotta può effettivamente creare per noi. Non riuscendo ripetutamente a mantenere le sue promesse, il sistema politico diventa così incredibile che non abbiamo altra scelta che crederci.

La politica limita fortemente le possibilità della società di soluzioni significative e tempestive ai nostri problemi più urgenti, sottoponendo ogni opportunità di progresso al controllo, ai capricci e agli interessi di organismi politici in gran parte corrotti e poco informati.

La politica insulta la nostra intelligenza con il suo sfarzo imbarazzante, la sua vistosità, la sua arroganza, il suo palese inganno, la sua impaginazione, le omissioni, l’ottusità e l’eccessiva semplificazione di importanti questioni complesse.

La politica inquadra egoisticamente le questioni in termini di impatto sulle persone e sull’economia legale, ignorando in gran parte la nostra inconfondibile dipendenza dal mondo naturale per il dono che chiamiamo vita.

La politica esaurisce la nostra energia spirituale rivendicando il ruolo autorevole nella nostra vita e diminuendo le nostre capacità intuitive e la volontà di cercare la verità spirituale.

Nella ricerca di un futuro più luminoso per noi stessi, le famiglie, le comunità e questa Terra, dobbiamo essere consapevoli di come impieghiamo le nostre energie personali, in modo da non assegnarle male o alimentarle a qualcosa che ci danneggia.

La politica è attualmente il forum dello status quo per stabilire la rotta per il futuro della società, ma, man mano che l’umanità si evolve, dobbiamo essere pronti, disposti e in grado di lasciarci alle spalle i progetti del passato che hanno cessato di avere alcun valore per il nostro futuro.

La nostra continua partecipazione a questo spettacolo circense che chiamiamo politica continua ad alimentare l’illusione della sua legittimità. Ritirando il nostro consenso e la partecipazione alla politica potremmo liberare risorse considerevoli da applicare alla creazione di un mondo migliore, aiutando allo stesso tempo a spegnere questo vampiro energico che si nutre di cuore della nostra buona volontà collettiva e dell’energia positiva.

Dylan Charles

Fonte: redesigningreality.com

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code