toba60

La Trappola della “Corsa al Ribasso”: Perché le Aziende Producono Prodotti di Bassa Qualità

Spesso per non dire sempre l’idea delle persone in riferimento all’economia è legata ad un principio per cui tutto va svolto secondo le regole………

………..non sarebbe ora di rivederle alla luce di quanto sta avvenendo sotto gli occhi di tutti ?

Toba60

La Trappola della “Corsa al Ribasso

Vi siete mai chiesti perché le aziende continuano a produrre prodotti di bassa qualità che non solo fanno male alle persone, ma anche al pianeta? Io sì. In effetti, ci ho pensato da quando ero bambino.

Ma non è stato fino ai miei vent’anni, quando ho iniziato a riflettere su come potremmo riprogettare la società per renderla migliore, che ho imparato perché questo accade nel nostro mondo attuale.

La trappola della corsa al ribasso è un concetto che può aiutarci a considerare come le nostre attuali infrastrutture sociali incentivino le aziende a impegnarsi in questo tipo di comportamento per continuare a operare “con successo”. In questo caso definiremo il successo come l’acquisizione di ricchezza finanziaria.

Questo concetto ci aiuta anche a tirar fuori la mente dall’idea che le aziende sono solo malvagie e immorali e ci permette di iniziare a vedere il problema più grande un po’ più chiaramente. Se possiamo veramente identificare qualsiasi problema e i vari modi in cui il problema si collega ad altre aree della società, possiamo iniziare a risolvere i problemi al loro centro.

Trappola della corsa al ribasso

Investopedia definisce questo concetto come,

“La corsa al ribasso si riferisce a una situazione competitiva in cui un’azienda, uno stato o una nazione cerca di abbassare i prezzi della concorrenza sacrificando gli standard di qualità o la sicurezza dei lavoratori (spesso sfidando la regolamentazione), o riducendo i costi del lavoro”.

Probabilmente avete riconosciuto che questo accade nel nostro mondo.

Apple cambia la qualità dei componenti per risparmiare denaro e competere meglio sul mercato. Il risultato è un prodotto più costoso che è peggiore, per non parlare della storia delle condizioni di sfruttamento di Apple in Cina dove i loro telefoni sono fatti.

Guardiamo un esempio ipotetico.

Quattro aziende iniziano a produrre cereali per la colazione per bambini. All’inizio delle loro imprese, le aziende usano ingredienti di alta qualità, forse anche organici, per fare i loro cereali. Non ci sono zuccheri, colori aggiunti o conservanti sgradevoli. Con il passare del tempo le compagnie fanno soldi in competizione tra loro, ma alla fine gli azionisti di una delle compagnie iniziano a sentirsi un po’ nervosi durante una crisi economica e vogliono più ritorni sui loro investimenti.

Per placare gli azionisti, l’azienda decide di tagliare i costi per aumentare i profitti. Cambiano il loro grano di alta qualità con una più economica controparte OGM. Aggiungono sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio e colori artificiali al mix aggiungendo marshmallows colorati ai cereali. Questo non solo abbassa il costo del loro prodotto di alta qualità, ma ora crea anche una dipendenza dal prodotto nei bambini che mangiano il cibo. Diamine, anche gli adulti potrebbero essere coinvolti.

Mercato allargato!

Nel tentativo di tenere il passo con i profitti in calo, le altre aziende cominciano a seguire l’esempio e a trovare i loro modi per risparmiare con i loro cereali. Dopo tutto, se non lo fanno, perderanno il gioco di fare soldi e rimanere in affari. Quindi, inseriscono ingredienti di qualità inferiore, fanno ricerche sulla dipendenza dallo zucchero e implementano le migliori pratiche, e trovano un modo per far identificare i bambini con simpatiche mascotte sulle scatole. Naturalmente questo avviene un passo alla volta. Allungando la nostra etica e moralità ad ogni passo.

Questo gioco andrà avanti fino a quando la qualità del cibo non sarà alla fine così scadente, ma a prezzi in linea con quello che i consumatori vogliono e possono pagare. Ma si perde una generazione di bambini che non sono ben nutriti e che sono dipendenti dallo zucchero o dallo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio.

I profitti vincono e la salute collettiva della società perde.

Si potrebbe obiettare che gestendo gli affari in questo modo impieghiamo più persone e quindi le persone con i mezzi di denaro e l’aumento della qualità della vita. Ma il problema con questo argomento è che non riconosce che stiamo giocando un gioco truccato che abbiamo inventato noi e che possiamo cambiare. La ragione principale per cui continuiamo con il nostro gioco attuale è perché siamo stati convinti che questo è il meglio che possiamo fare. Lo accettiamo perché la stragrande maggioranza di noi non mette nemmeno in dubbio o non capisce come i nostri sistemi sono truccati.

Votate con il vostro Dollaro o Euro che sia?

Potreste anche pensare che votare con il vostro dollaro sia la via da seguire. E forse in alcuni casi questo potrebbe funzionare. Questo può anche essere un modo per risolvere i problemi a breve termine che si presentano, ma è veramente una soluzione a lungo termine?

Votare con il proprio dollaro significa accettare costi più alti associati a prodotti di alta qualità, forse uno standard di prodotti che dovrebbe essere quello a cui miriamo per cominciare.

Se i consumatori decidono di votare con il loro dollaro in un’area del mercato, avranno abbastanza soldi per votare con il loro dollaro in altre aree del mercato? Molto probabilmente no. Infatti, la stragrande maggioranza delle persone non può nemmeno permettersi di “votare con il proprio dollaro”, dato lo stato di povertà locale e planetaria.

Così, un grande mercato per prodotti di bassa qualità esisterà sempre.

Un altro disegno chiave del nostro sistema economico è che i ricchi diventeranno sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. L’inflazione farà sì che votare con il proprio dollaro diventi sempre più difficile ogni anno che passa. Possiamo aspettarci qualcosa di diverso da questo sistema?

La soluzione?

Questa è la parte più difficile di questa discussione. Soprattutto perché invita la gente a dimenticare tutto ciò che sa, ha studiato e ha imparato a padroneggiare sull’essere un ingranaggio del nostro sistema.

La soluzione a un problema come questo non è necessariamente incentrata sul fare pressione sul governo per sovvenzionare gli ingredienti biologici in modo che le aziende di cereali da colazione possano offrire un cereale di qualità superiore a un prezzo inferiore. Forse questo tipo di azione può creare una soluzione isolata a breve termine, ma quali altri problemi sorgeranno dal cambiare dove vanno i sussidi? Chi sarà il prossimo ad arrabbiarsi? La gente vuole essere tassata di più?

Tentare di risolvere quell’unico problema isolato probabilmente creerà più problemi altrove, data la struttura della nostra attuale società. Dobbiamo pensare ad un nuovo sistema tutto insieme. E poi mettere in atto un piano per la transizione verso di esso rapidamente.

La discussione all’ingrosso sulla riprogettazione della società è il punto in cui ci troviamo. Come qualcuno che ha pensato a questo per quasi 20 anni, è eccitante vedere quante persone nel mondo stanno abbracciando questa realtà.

Per quanto sembri una discussione difficile perché la maggior parte delle persone non può immaginare una società al di fuori di quella che abbiamo attualmente, è la nostra unica opzione. Invece di passare centinaia di ore in grandi riunioni ed eventi a parlare di come possiamo fare piccoli cambiamenti all’interno dei nostri sistemi esistenti, che il più delle volte creeranno solo più problemi, forse potremmo riunire le menti per parlare di una riprogettazione completamente diversa della società che metta la qualità della vita e la prosperità umana in cima alla lista delle priorità.

La nostra società attuale non dà la priorità alla qualità della vita per tutti gli esseri umani.

Non dà la priorità alla prosperità del pianeta, degli animali e degli esseri umani. Per gli esseri umani, si pensa poco alla salute emotiva, alla salute mentale, allo spirito o alla gioia. Siamo lavoratori. Produciamo widget e manteniamo l’economia in continua crescita. Come ci si può aspettare che un mondo produca un’alta qualità di vita quando non è letteralmente la priorità delle strutture sociali su cui è costruito?

Da dove cominciamo?

Da dove comincia tutto questo? Beh, un cambiamento nel modo in cui analizziamo i problemi è certamente una cosa che deve avvenire. Invece di vedere le cose semplicemente a livello superficiale e correre a identificare il problema isolato, possiamo allungare le nostre menti per vedere come i problemi sono collegati? Possiamo andare oltre le ideologie politiche per vedere altri modi di vedere i problemi? Ci prendiamo veramente il tempo per capire un’altra persona, le esperienze altrui e come è la vita per ognuno di noi?

Credo che molte di queste qualità siano il fondamento del nostro modo di superare molte delle sfide di oggi. Ma ci vorrà un’intenzione mirata per far crescere queste qualità e capacità dentro di noi per arrivarci.

Joe Martino

Fonte: .collective-evolution.com

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code