toba60

L’indivisibilità della vita

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

La vita e’ un sogno fantastico che diventa un incubo quando meno te lo aspetti, poi ci si sveglia……..e si ricomincia da dove si era rimasti, e’ una sequenza periodica che si ripete e l’uomo concentra tutta la sua esistenza a dividere l’infinito creando un mondo d’inferno, ignaro che facendo questo si perde la parte più bella.

Toba60

Conosci te stesso.

Su una lapide in un cimitero inglese c’è la seguente iscrizione: “Qui giace John Bailey. Il fatto che sia morto non garantisce che sia vissuto “.

E questo è sicuramente il punto. “To Live” è l’espressione dinamica dell’esistenza; non rimanere bloccati permanentemente in una routine senz’anima per paura di uscire dalla linea con uno status quo sterile.

L’arte di vivere implica l’affermazione di libertà, creatività ed empatia con e per i propri simili e tutti gli esseri viventi. È la nostra più profonda espressione di sé di un senso organico di scopo. La volontà di vivere si esprime attraverso il flusso di quel caldo sentimento interiore chiamato “amore per la vita”.

Quando, all’interno dell’esperienza umana, si tenta di bloccare questo flusso da forze opposte alla Vita, il nostro “amore per la vita” ci fa assumere un impegno incrollabile a lottare per la conservazione di tutto ciò che è buono, reale e umano. In altre parole, per difendere i principi fondamentali di una società civile. Molte persone attivamente impegnate si trovano oggi in questa posizione.

Ma perché una percentuale così alta di umanità non riesce a rispondere a questo “richiamo alla vita”, preferendo invece un sottoesistenza tridimensionale “senza rischi” – è un enigma irrisolto – nonostante migliaia di spiegazioni divergenti vengano avanzate?

Tuttavia, una cosa che sappiamo è che quando una qualche forma di ricchezza o potere materiale viene sperimentata da coloro che hanno messo da parte la loro spiritualità innata, diventa una dipendenza attorno alla quale si forma immediatamente una dipendenza fissata. Da lì in poi, tali individui sperimentano l’esistenza solo come uno sterile gioco di caccia all’ambizione.

Hosting WordPress

In queste circostanze, la vita si riduce a una competizione per costruire e proteggere ricchezza e status materiale; e tutti coloro che rifiutano tale estremo – ma restano tuttavia essenzialmente passivi – servono da carburante per le ambizioni di questi vampiri.

L’attuale piramide dell’oppressione economica e politica dall’alto verso il basso è costruita su questa deviazione catastrofica dal percorso organico, guidato dallo spirito, della Vita.

Il risultato netto di questa deviazione dalla verità è la manifestazione di un’espressione compensatoria della forza vitale soppressa. L’espressione originaria, bloccata nel seguire il suo percorso organico, si ripiega su se stessa e inizia a divorare ciò che altrimenti avrebbe guidato l’individuo verso la luce.

Invece, dare apertamente voce libera a quella fonte divina di cui siamo tutti discendenti, è la suprema espressione individuale della forza vitale con la quale siamo stati tutti benedetti.

Stiamo vivendo un periodo di aperta manifestazione dell’ossessione materialistica anti-vita dominante, spogliata di ogni energia spirituale. Ciò a cui assistiamo quotidianamente oggi, proveniente dall’estremità superiore della “piramide della concorrenza”, è una “pandemia”. Ma non ha nulla a che fare con un virus e tutto ha a che fare con una febbrile presa per il potere e il controllo definitivi sugli altri – che include tutte le forme di vita fino al DNA stesso della vita stessa.

Preso al suo valore nominale, questa è un’espressione abietta di follia clinica. Se tale estremo fosse espresso all’interno di un nucleo familiare, l’autore sarebbe riconosciuto come profondamente turbato e bisognoso di un serio aiuto e molto probabilmente di essere isolato per paura di causare gravi danni agli altri.

Ma quando gli stessi sintomi vengono visualizzati da politici, banchieri , redattori dei media, direttori aziendali, polizia e così via – non è riconosciuta come follia o addirittura megalomania – ma come un   tipo di comportamento eccentrico “ accettabile ”, che a malincuore viene visto come ‘par per il corso’.

Questo dovrebbe portarci tutti a riflettere su come un così netto allontanamento da un percorso di vita umano avrebbe mai potuto essere progettato nell’esistenza.

Come un insieme di valori applicati alla leadership all’interno di una famiglia e alla “leadership” politica / aziendale – potrebbe essere così nettamente diverso. E come si potrebbe permettere a un tale stato di cose schizofrenico di continuare a prevalere in ogni angolo del mondo?

La mia conclusione è che un tale squilibrio grossolano esiste a causa della separazione ingegnerizzata dei valori primari all’interno della più ampia comunità sociale, in modo da creare un agente di controllo divide et impera all’interno della società. Una volta che questo è in atto, le azioni schizofreniche non sono viste per quello che sono, sono prese come la norma.

In realtà, non esiste una tale divisione tra i valori e le responsabilità che consideriamo importanti all’interno delle famiglie e quelli che consideriamo importanti negli affari politici e commerciali. Sono indivisibili. Ciò che esprime la verità – e la guida basata su questa verità – ha origini divine. Il Divino è intero.

Ma nel momento in cui l’istruzione formale e l’ambizione dei genitori (per i fratelli) hanno pesato, troppo spesso si è manifestata una separazione tra materiale e spirituale / sociale. È come se questi due regni fossero innatamente antagonisti.

Questo stato di cose è la firma di una società in bancarotta. Una divisione ingegnerizzata che assomiglia distintamente al lavoro dei demoni; poiché non esiste una spiegazione naturale del perché debba esistere antagonismo tra i regni materiale e spirituale.

Tutta la vita animata e inanimata è costituita da spirito e materia – “spirito-materia” – che non possono essere separati in elementi opposti. Ma quella separazione è esattamente ciò su cui i fautori di una razza umana sempre più robotica hanno messo gli occhi.

Ripristinare la totalità che è il nostro naturale diritto di nascita e garantire la sua continuità durante i cicli di vita che vanno dall’infanzia all’adolescenza e all’età adulta, è il compito essenziale da cui tutti gli individui premurosi, umanitari e sensibili non possono allontanarsi.

“Vivere” significa creare un mondo migliore. Incoraggiare la scintilla della vita a risorgere dalle ceneri di una landa distopica. Lasciare che la vita istruisca noi piuttosto che coloro che controllano lo status quo.

Il verbo “educare” deriva dal latino “e-ducare” che significa “tirare fuori da”. Questo è un riferimento diretto per incoraggiare la manifestazione della nostra innata creatività.   Non la missione “che assorbe i fatti” che è stata imposta ai giovani durante decenni di “istruzione”. Il vero significato di queste parole è stato deliberatamente offuscato.

L’imperativo per far muovere questa nuova dinamica non può essere sopravvalutato. Gran parte dell’umanità è sull’orlo della prigionia psicologica, psicotica e schizofrenica. Uno stato che non può fare a meno di squilibrare profondamente il tessuto stesso del nostro pianeta vivente.

Di fronte a questa drammatica sfida di creare unità dalla disunione, dobbiamo attingere con forza al bene del nostro io più profondo. Perché il “vero me” e il “vero te” sono le uniche forze che possono sorgere e irradiare luce sufficiente per penetrare e dissolvere le false nuvole sospese su questo mondo.

Ma come si possono esercitare luce, libertà e giustizia quando tutt’intorno ai propri simili si copre il volto con una maschera di ansia e paura? Quando ogni notizia gonfia una bugia? Quando il mondo intero sembra capovolto da un doppio discorso demoniaco?

Sì, questa è la domanda predominante su milioni di menti in questo momento.

La risposta sta nell’espressione “conosci te stesso”. “Te stesso” come spirito / essere eterno di origini cosmiche che ha – temporaneamente – assunto una forma umana ed è attualmente residente sul Pianeta Terra.

“Un essere cosmico che ha un’esperienza terrena”.

Una volta che tu ed io possiamo distaccarci dal vivere la menzogna e identificarci principalmente con uno stato di “non attaccamento” al regno materiale e guidato dall’ego, siamo liberi. Non possiamo essere distrutti. Siamo diventati eterni. Un tutt’uno con il nostro Creatore.

Questo è un luogo completamente fuori dalla portata dei nostri oppressori, qualunque forma possano assumere. Da qui possiamo andare in battaglia per il pianeta Terra e le persone del pianeta senza alcuna traccia di paura; sapendo che quando diamo tutto per la causa della verità, la verità ci restituisce tutto – con un bonus!

BuyBitcoinsWithUsdEur

È così che dobbiamo sconfiggere le entità demoniache a cui abbiamo permesso di occupare e governare questo pianeta. Non sono che gli specchi del nostro fallimento nel seguire il richiamo della verità. ESSERE il nostro vero sé. Ascoltare e rispondere alla voce interiore di una guida più profonda.

Abbiamo la volontà di scaricare semplicemente la nostra vecchia falsa esistenza e trasformarci da pseudo-umani in veri umani, indivisibili dalla sorgente divina della Vita. Per ognuno di noi, questa è la nostra unica sfida individuale. Quando viene espresso collettivamente, costituisce il fondamento di una nuova società.

Di tali esseri, quando finalmente passeranno, verrà affermato: “Il fatto che questa anima coraggiosa abbia avuto un’esperienza umana è qui registrato.

Possa quell’anima continuare la sua grande esplorazione del divino infinito da cui proviene “.

Julian Rose

Fonte: julianrose.info

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code