toba60

L’ingegneria Sociale del Vaccino Spiegata a Tutti gli Imbecilli Inconsapevoli di Esserlo

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Il titolo come avrete intuito è assai provocatorio, detto tra noi siamo tutti un po imbecilli.

Tempo fa su pressione di mia moglie, che come tutte le donne hanno una rotella in più quando c’è da mettere un po di ordine alle cose, decido di sistemare il Garage pieno di non si sa mai cosa.

É grande, molto grande, ma chissà perché quando apri il basculante pare spazioso quanto la mia vecchia tenda canadese portatile che usavo quando ero boy scout.

Fatta la cernita delle cose inutili dentro contenute e dopo aver lavorato tutta la mattinata, mi sono accorto che praticamente solo un idiota poteva aver comperato e accatastato tanta cianfrusaglia………quell’idiota ero io e mi domandavo come tutto ciò sia potuto succedere.

Dopo avere letto questo articolo una spiegazione logica me la sono fatta, ora devo solo usare la ragione, spero che ognuno di voi abbia sentore che forse siamo un po tutti sulla stessa barca.

Toba60

Il vaccino e la crescente divisione della Società.

La spinta (propagandistica) affinché tutti si facciano un’iniezione di COVID-19 potrebbe essere il più grande pezzo di ingegneria sociale che il mondo abbia mai visto. I governi, Big Pharma, le agenzie, i personaggi pubblici, i professionisti della salute e i media sono stati in grado di convincere milioni di persone a ottenere vaccini sperimentali basati su una tecnologia che non era mai stata usata sugli esseri umani.

La FDA e il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) li hanno dichiarati sicuri (tranne che per alcuni effetti collaterali previsti) dopo alcuni mesi di studi clinici e li hanno spinti sul mercato ben prima del previsto periodo di prova di 18 mesi.

Dall’inizio della “pandemia”, funzionari governativi, esperti di salute e persone come Bill Gates, Zeke Emanuel e Tedros Adhanom Ghebreyesus hanno continuato a ripetere a pappagallo l’idea che “nulla sarebbe tornato alla normalità finché non fosse arrivato un vaccino per rendere la società di nuovo sicura”. Le pesanti dosi di titoli, le drammatiche conferenze stampa e i ripetuti discorsi quotidiani hanno reso la gente completamente incapace di comprendere il massiccio impatto psicologico che stava avendo luogo in risposta al nemico invisibile conosciuto come SARS-CoV-2.

La propaganda della libertà promessa attraverso il vaccino

“Coloro che possono rinunciare alla libertà necessaria per ottenere un po’ di sicurezza temporanea non meritano né la libertà né la sicurezza”.

Ben Franklin

Non tutti avevano bisogno di prendere il vaccino quando le vaccinazioni sono iniziate alla fine del 2020. Molti hanno cercato le iniezioni e non vedevano l’ora di vantarsene, credendo che così facendo stavano proteggendo la loro salute e aiutando a porre fine alla “pandemia”. Tuttavia, la riluttanza o, in alcuni casi, il vero e proprio rifiuto di prendere decisioni tra i militari, gli operatori sanitari, le minoranze, i repubblicani e gli evangelici non sarebbe tollerato dagli autoritari che credono di sapere cosa è meglio per la salute di una persona.

Man mano che il numero di volontari esuberanti disposti a farsi le iniezioni diminuiva, i siti di vaccinazione di massa iniziarono a chiudere. Di conseguenza, una campagna pubblicitaria da 1,5 miliardi di dollari è stata lanciata a marzo dall’amministrazione Biden per intimidire ogni americano a farsi vaccinare.

Una partnership tra la Casa Bianca e l’Ad Council ha creato la campagna ”It’s Up to You”, raffigurante tutti gli ex presidenti americani viventi e le loro mogli (tranne Trump, ovviamente), incoraggiando tutti a “rimboccarsi le maniche e fare la propria parte”.

Sotto gli auspici della “Vaccine Education Initiative” dell’Ad Council, sono state lanciate campagne rivolte alle comunità afro-americane e ispaniche, alle chiese, alle donne e ai genitori. Diversi annunci con i personaggi di Sesame Street hanno preso di mira i bambini piccoli, trasmettendo che la vaccinazione porta a riconquistare le libertà perdute, come visitare i nonni e giocare con altri bambini.

Mentre il presidente Biden ha annunciato il suo obiettivo di somministrare 200 milioni di dosi di vaccini entro i primi 100 giorni della sua presidenza, la campagna di propaganda è tornata alla ribalta in aprile quando i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno ricevuto un ulteriore finanziamento di 3 miliardi di dollari dall’HHS (Health and Human Services) per “aumentare la fiducia nei vaccini”. La campagna pubblicitaria “We Can Do This” ha iniziato ad includere i social media, la televisione e gli sforzi di base con un corpo comunitario di “voci fidate nelle comunità di tutto il paese”.

Community Corps è stato creato per “mobilitare professionisti della salute, scienziati, organizzazioni comunitarie, leader religiosi, imprese, stakeholder rurali, organizzazioni per i diritti civili, squadre sportive, atleti e americani in generale a diventare leader all’interno delle loro comunità per promuovere la vaccinazione dei loro amici, familiari e vicini”.

Un campione delle molte organizzazioni coinvolte nel corpo della comunità include AARP, American Academy of Pediatrics, American Medical Association, COVID Collaborative, Meals on Wheels America, MLB, NFL, National Association of Evangelicals, National Bar Association, PGA Tour, Planned Parenthood…ecc.

Community Corps ha il compito di raggiungere gli esitanti del vaccino in ogni modo possibile. Dalle tende pop-up e dai centri di vaccinazione mobili alle campagne porta a porta, avere la licenza per far vaccinare la gente anche nei luoghi più difficili. Per equipaggiarli per questo compito, viene fornito loro un kit di strumenti pieno di nient’altro che punti di conversazione incandescenti per aiutarli a convincere gli oppositori a farsi vaccinare perché “vaccinarsi significherà passare più tempo con i propri cari e interagire nella società”.

Convenientemente, fuori da questo toolkit è il disclaimer che attualmente, non c’è nessun vaccino approvato dalla FDA per prevenire il COVID-19, poiché le schede informative per ogni vaccino approvato EUA sono categoriche.

Big Tech e il gigante dei social media Facebook hanno censurato le informazioni che contraddicono la descrizione ufficiale del COVID-19 e dei vaccini dall’inizio della “pandemia”. Tuttavia, non hanno avuto problemi a permettere agli utenti di caricare foto di se stessi con la campagna “We Can Do This” per aiutare gli americani a “condividere con la famiglia, gli amici e i follower che hanno intenzione di farsi vaccinare”.

Negli ultimi mesi, molti esperti, funzionari governativi e celebrità hanno fatto apparizioni coordinate sui media, amplificando gli sforzi di propaganda da miliardi di dollari per convincere gli americani a smettere di mettere in dubbio la necessità e la sicurezza dei “vaccini”. Alcune di queste dichiarazioni includevano anche minacce, come quelle frequentate dai conduttori di talk show della CNN, la dottoressa Leana Wen e l’etico medico Arthur Kaplan.

“Dopo la vaccinazione, continuate a indossare la mascherina.

Dobbiamo capire che le maschere e i vaccini sono il biglietto per tornare alla normalità. Poi, (dopo la vaccinazione) potrai viaggiare e vedere la tua famiglia”. Leana Wen, PBS News Hour

“Vuoi tornare a lavorare dal vivo? Deve mostrarmi il suo certificato di vaccinazione. Vuoi andare in un bar o in un ristorante? Deve mostrarmi il suo certificato di vaccinazione. Se prometti alle persone più mobilità, più capacità di ottenere un lavoro, più capacità di viaggiare, questo è un incentivo molto potente per ottenere una vaccinazione più completa”. Arthur Kaplan, CNN

“Prendi il controllo della salute della tua famiglia Supporto immunitario” (Pubblicità)

Queste dichiarazioni sono state ascoltate dal presidente Biden, che ha minacciato:

“Dopo un anno di duro lavoro e tanti sacrifici, la regola ora è semplice, farsi vaccinare o indossare la maschera finché non lo si fa”.

Dall’altra parte dell’Atlantico, l’ex primo ministro britannico Tony Blair ha detto in un’intervista a Good Morning Britain:

“…la gente deve capire che alla fine la vaccinazione sarà l’unica via verso la libertà”.

Vaccinazione con ogni mezzo possibile.

“Se una nazione apprezza qualcosa più della libertà, perderà la sua libertà, e l’ironia è che se apprezza di più il comfort o il denaro, perderà anche quello”

W. Somerset Maugham

Le campagne di marketing tradizionali non hanno funzionato molto bene per convincere molti dei non vaccinati a farsi vaccinare. Man mano che la gente scopre la pletora di eventi avversi riportati nel sistema VAERS del CDC e altri come EudraVigilance e VigiAccess dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’esitazione e il rifiuto del vaccino sono stati rafforzati.

Per aggiungere a questa crescente ondata di scetticismo, molti medici, professionisti della salute e scienziati che non hanno paura di colpire il sistema, hanno emesso vari avvertimenti sul potenziale pericolo che questi vaccini possono rappresentare in futuro. Un quadro accurato di tutti i diversi tipi di eventi avversi segnalati può essere visualizzato nella foto del database VigiAccess qui sotto del 25 maggio 2020:

Questa prova non ha scoraggiato la Gestapo dei vaccini, che ha inventato nuovi modi impensabili per convincere più gente possibile a vaccinarsi. Governi, aziende e organizzazioni si sono rivolti a una tattica libera per attirare i non vaccinati a partecipare al più grande esperimento medico del mondo, offrendo gratuitamente:

  1. Birre.
  2. Ciambelle.
  3. Marijuana.
  4. Hamburger e patatine.
  5. Carte regalo.
  6. Voli gratis per un anno.
  7. Obbligazioni di risparmio.
  8. Borse di studio per il college.
  9. Trasporto gratuito Uber e Lyft.

California, Colorado, Ohio, Oregon e New York stanno creando opportunità per i vaccinati di vincere biglietti della lotteria e in alcuni casi possono vincere fino a 5 milioni di dollari.

In un articolo della CNN intitolato “Sì, è una buona idea corrompere la gente per farsi vaccinare”, l’autore esprime la sua approvazione di questo “qualunque cosa serva per farci vaccinare tutti” affermando:

“Negli ultimi mesi, l’innovazione pubblica e privata in America ha creato un solo obiettivo: corrompere la gente per farsi vaccinare. Far vaccinare la gente è necessario per la salute pubblica, è necessario per difendere coloro che non possono essere vaccinati, e se la corruzione realizza questo, allora la appoggio pienamente.

Non dovremmo corrompere la gente per farsi vaccinare.

E mentre la gente può fare ciò che vuole con il proprio corpo, ciò non include il diritto di portare una malattia mortale in luoghi pubblici. Il modo per far vaccinare la gente dovrebbe semplicemente richiedere la vaccinazione o un’esenzione medica documentata affinché i bambini possano tornare a scuola, le imprese continuino a funzionare e i luoghi pubblici siano affollati. Dalle ciambelle alla marijuana, dalla birra ai contanti gli enti pubblici e privati sono opportunamente creativi quando si tratta di convincere la gente a fare i vaccini. Ma queste sono tutte carote. Abbiamo bisogno anche del bastone”.

In un’apparizione sulla CNN, l’idea della carota e del bastone è stata sviata dall’ex direttore di Planned Parenthood, la dottoressa Leana Wen, che ha detto:

“Dobbiamo far capire che il vaccino è il biglietto per la vita che avevamo prima della pandemia. E la finestra per farlo è stretta. Ha detto che tutti gli stati stanno riaprendo. Stanno riaprendo al 100%. E abbiamo una finestra molto stretta per collegare il riavvio allo stato del vaccino. Perché se tutto si riapre, cosa succede alla carota? Come possiamo motivare la gente a farsi vaccinare? Ecco perché penso che il CDC e l’amministrazione Biden debbano uscire con coraggio e dire:

“Se ti vaccini, puoi fare tutte queste cose che vuoi fare”.

È una coincidenza che, poco dopo le dichiarazioni di Wen, il CDC e l’amministrazione di Biden hanno iniziato a rilasciare raccomandazioni sciolte per l’uso della mascherina e la distanziazione sociale e per consentire alle aziende di operare con più capacità per coloro che erano stati completamente vaccinati?

Le pandemie e le campagne di vaccinazione di massa sono un grande business.

Mi chiedo quanto dei 20 miliardi di dollari che Big Pharma spende ogni anno per commercializzare prodotti direttamente ai medici e ad altri professionisti del settore medico, finisca nelle tasche del dottor Wen – e di altri – per i “vaccini” sperimentali? Ci sono anche 40 nuovi miliardari creati con legami con le aziende che combattono la pandemia, mentre i vaccini da soli hanno generato 9 nuovi miliardari.

Le persone che promuovono lo schema di vaccinazione per riaprire la società sono davvero il problema. Molti di loro lavorano per aziende finanziate direttamente e indirettamente da Big Pharma, quindi non osano criticare tutti i prodotti prodotti dai loro farmacisti. Ad altri è stato fatto il lavaggio del cervello per credere che l’unica cosa che può salvarli da questa “pandemia mortale” è un vaccino, mentre i seguenti fatti vengono ignorati o deliberatamente soppressi:

Trattamenti efficaci come l’idrossiclorochina, lo zinco, l’azitromicina, l’ivermectina, la budesonide e la vitamina D sono stati vilipesi e il dibattito intorno ad essi è stato spesso censurato.

Secondo il Johns Hopkins Coronavirus Information Center, il tasso di mortalità negli Stati Uniti è dell’1,8%, il che significa che il tasso di sopravvivenza per coloro che superano il Covid-19 è del 98,2%. Il tasso per i bambini è praticamente inesistente.

Il 94% delle morti per Covid-19 potrebbe anche essere attribuito ad altre cause. Il 94% delle persone che sono morte per Covid-19 aveva una media di 4 condizioni aggiuntive che avrebbero potuto essere direttamente collegate alla loro morte.

I test di rilevamento della malattia gonfiano il numero di casi veri di coronavirus ad un livello estremamente alto di falsi positivi.

I media convenzionali e tutti i guardiani ufficiali si rifiutano di riconoscere che i vaccini Covid-19 hanno causato una quantità senza precedenti di sofferenza e morte da quando sono iniziate le vaccinazioni di massa. Infatti, a partire dal 21 maggio, ci sono stati 4.406 decessi segnalati a VAERS dopo aver ricevuto l’iniezione di coronavirus. Questo totale di sei mesi è già superiore ai 2.149 decessi registrati dal 1997 al 2013 da tutti gli altri vaccini combinati. Dal momento che VAERS cattura in un intervallo tra l’1% e il 10% di tutti i casi, il numero effettivo di morti potrebbe essere pari a 440.600. Nessuna di queste morti o “ferite” doveva verificarsi in quanto vi erano segni di complicazioni nei brevi studi clinici, tra cui:

Il vaccino di Moderna ha causato reazioni negative in “più della metà” dei partecipanti alla sperimentazione.

Sia Moderna che Pfizer hanno riconosciuto che entrambi i vaccini potevano causare sintomi simili a quelli del Covid-19.

20 volontari hanno subito gravi reazioni dopo aver ricevuto il vaccino Johnson & Johnson durante la fase di sperimentazione 1/2a.

La sperimentazione del vaccino AstraZeneca è stata sospesa dopo che un partecipante ha sperimentato una reazione spiacevole nota come mielite trasversa.

Due partecipanti sono morti durante gli studi clinici della Pfizer.

4 volontari hanno sviluppato la paralisi di Bell (paralisi facciale) dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer.

La scissione del vaccino e una nuova classe VIP

Israele è già effettivamente diviso, dando diritti a coloro che sono stati vaccinati e negandoli a coloro che non lo sono stati. Questo naturalmente non tarderà ad arrivare in altri paesi, con diversi paesi che stanno già iniziando ad attuare piani per riaprire organizzazioni e servizi ai clienti vaccinati.

“Se la scorsa estate è stata l’estate dell’isolamento, quest’anno si è configurata come l’estate in cui il termine VIP si applica ai vaccinati. In eventi che vanno dai barbecue quotidiani all’aperto, feste, concerti, matrimoni e altre riunioni, la vaccinazione può essere il biglietto d’ingresso”. Kathleen Doheny.

Qui sotto c’è un campione di recenti titoli dei media che mostrano come gli individui vaccinati stanno ottenendo speciali “privilegi” una volta conosciuti come diritti umani di base:

Il Piano di Seduta passa solo per i vaccinati in Oregon.

Solo i fan dei Knicks vaccinati possono comprare i biglietti per il secondo turno dei playoff.

Solo i fan dei Sabres e dei Bills potranno assistere alle partite quest’autunno.

Un concerto in Florida fa pagare 18 dollari per i vaccinati e 1000 dollari per i non vaccinati.

Radio City Music Hall aprirà con un’occupazione del 100% solo per i vaccinati.

Ogni linea di crociera richiede che i passeggeri siano vaccinati prima di salire a bordo.

I ristoranti di Chicago ora hanno posti a sedere solo per i vaccini.

Un bar a North Hollywood vuole diventare un club per soli soci con membri vaccinati.

Come se questo tipo di segregazione non fosse abbastanza brutto, la co-conduttrice di The View, Sunny Hostin, ha sostenuto la necessità di evitare coloro che rifiutano di essere vaccinati. Michael J. Stern, un editorialista di USA Today, ha espresso le stesse opinioni divisive e draconiane, affermando:

“In Texas, il 61% dei repubblicani bianchi dice che non è disposto o si rifiuta di fare il vaccino. Si può battere l’eufemismo “riluttanza al vaccino” sul problema, ma alla fine i ragazzi del G.O.P. e del G.O.D. stanno perpetuando un virus che sta facendo ammalare la gente e uccidendo in molti casi. Gran parte del problema deriva dal rapporto di culto che molti evangelici e repubblicani hanno con l’ex presidente.

Hanno respinto i suoi infiniti sforzi per minimizzare il pericolo del virus e hanno trasformato le precauzioni di salute pubblica in un movimento politico di libertà. Ma non c’è più tempo per analizzare il motivo per cui queste capsule di Petri umane hanno scelto di ignorare la scienza medica che avrebbe potuto salvarle, e abbiamo finito. Abbiamo bisogno di una strategia diversa. Suggerisco di evitare”.

Trattare gli antivaccinisti come terroristi.

A un certo punto, svergognare, evitare e svantaggiare i non vaccinati non sarà sufficiente per gli idioti che spingono per la mentalità collettiva in cui tutti devono essere vaccinati in modo che tutti siano “protetti”.

Ora questi tirapiedi che controllano la mente stanno prendendo di mira coloro che mettono in dubbio la sicurezza dei vaccini e li equiparano ai terroristi. Queste tattiche sono simili a stigmatizzare qualcuno come un teorico della cospirazione, allo stesso tempo in cui esprimono lo scetticismo che il governo sta dicendo bugie a cui bisogna credere. Ecco perché il Big Tech è diventato il Grande Fratello nei suoi sforzi per censurare qualsiasi informazione che contraddica le fonti ufficiali e per bollare chiunque contesti la favola del Covid-19 e delle iniezioni sperimentali come diffusori di voci.

Il dottor Peter Hotez, un vaccinologo molto rispettato, equipara la disinformazione sui vaccini allo stesso livello di minaccia del terrorismo, degli attacchi informatici e delle armi nucleari.

Vuole sigillarlo formando una task force globale che riferisce alle Nazioni Unite che:

“La disinformazione anti-vaccino ha creato domande ragionevoli riguardo agli effetti collaterali indesiderati e preoccupazioni di cospirazione, paura eccessiva e rabbia per essere trattati come ‘cavie’. Gli sforzi devono espandersi nel campo della sicurezza informatica, dell’applicazione della legge, dell’educazione pubblica e delle relazioni internazionali.

Un gruppo inter-agenzie di alto livello che riferisca al segretario generale dell’ONU potrebbe valutare l’intero impatto dell’offensiva antiterrorismo e proporre misure severe ed equilibrate. Questo gruppo dovrebbe includere esperti che hanno affrontato minacce globali complesse come il terrorismo, gli attacchi cibernetici e le armi nucleari, perché quelle contro la scienza si stanno avvicinando a livelli di rischio simili”.

Il fatto è che la maggioranza delle persone che mettono in dubbio la sicurezza e la necessità dei vaccini non sono né contro la scienza né contro i vaccini. Queste sono solo etichette comode per respingere chiunque presti effettivamente attenzione alla scienza reale come teorici della cospirazione. Ma non è quello che succede quando si traggono conclusioni che non si adattano all’attuale programma di vaccinazione di massa.

L’autorità di supervisione della sicurezza biometrica è il vero “Finale”

Le persone (cavie) che sostengono l’isolamento, l’uso di maschere, l’accesso esclusivo dei vaccinati ai servizi e alle organizzazioni, e altre politiche per distruggere la libertà individuale e l’autonomia corporea, stanno usando questa “crisi sanitaria” come scusa per introdurre la sicurezza biometrica.

Mentre la divisone cresce su una miriade di questioni, con i familiari che si oppongono allo stato di vaccinazione, l’amministrazione Biden ha introdotto nel più completo silenzio una proposta per creare una nuova agenzia federale incentrata sull’assistenza sanitaria, che è modellato dopo DAPRA (Defense Advanced Programs Research Agency) per “sfruttare le risorse di ricerca federali esistenti con i progressi nella biotecnologia, supercomputer, dati massicci e intelligenza artificiale per trattare le malattie”.

DAPRA è l’organizzazione militare federale responsabile della creazione di internet, della tecnologia di riconoscimento vocale, della navigazione GPS, della visione notturna, di Siri, dei cani robot, ecc. Molte di queste invenzioni hanno beneficiato l’umanità una volta approvate per un uso diffuso, ma queste tecnologie hanno portato allo spionaggio di massa, alla raccolta di dati di massa, alla censura e alla sorveglianza segreta.

Violazione del consenso informato e del Codice di Norimberga.

Se i vaccini funzionano come dicono propagandisticamente tutti gli stati, solo quelli che rifiutano di essere vaccinati corrono un rischio. In realtà è un rischio abbastanza sicuro, dato che il tasso di sopravvivenza negli Stati Uniti è superiore al 98% per coloro che entrano in contatto con il virus, un virus con sintomi simili alla semplice influenza che uccide anche migliaia di persone ogni anno (tranne nel 2020 quando è misteriosamente scomparso). Allora perché c’è un’agenda globale così coordinata e urgente affinché la gente possa essere sottoposta a iniezioni “sperimentali”?

Le lunghezze a cui gli Stati Uniti e altri paesi si spingeranno per costringere e corrompere le loro popolazioni a ricevere qualsiasi versione di questi “vaccini sperimentali” dovrebbero far scattare campanelli d’allarme in qualsiasi persona pensante. I tentativi di coercizione sfidano anche le regole del Codice di Norimberga su tale consenso, che affermano:

“Il consenso volontario dell’uomo è assolutamente necessario. Questo significa che la persona coinvolta deve avere la capacità legale di dare il consenso senza l’interferenza di alcun elemento di forza, frode, coercizione, costrizione, coercizione e deve avere sufficiente conoscenza e comprensione dei fatti della materia coinvolta per essere in grado di prendere una decisione adeguata.

Quest’ultimo elemento richiede che, prima dell’accettazione di una decisione positiva da parte del soggetto sperimentale, si conoscano la natura, la durata e lo scopo dell’esperimento, il metodo e i mezzi con cui verrà eseguito”.

Inoltre, violano l’articolo 6 dell’UNESCO sulla biodentologia e i diritti umani, che afferma:

Tutti gli interventi medici preventivi, diagnostici e terapeutici devono essere eseguiti solo con il consenso preventivo, libero e informato della persona interessata, basato su un’informazione adeguata. Il consenso dovrebbe, se del caso, essere esplicito e può essere ritirato in qualsiasi momento dalla persona interessata per qualsiasi motivo senza svantaggio o danno.

La ricerca scientifica dovrebbe essere effettuata solo con il consenso preventivo, libero, esplicito e informato della persona interessata. Le informazioni devono essere appropriate, in una forma che possa essere compresa e includere dettagli su come ritirare il consenso. Il consenso può essere ritirato in qualsiasi momento dall’interessato e per qualsiasi motivo senza alcuno svantaggio o danno. Le eccezioni a questo principio dovrebbero essere fatte in accordo con le norme etiche e legali stabilite dagli Stati, in accordo con i principi e le disposizioni stabilite in questa Dichiarazione, in particolare l’articolo 27 e la legge internazionale sui diritti umani.

Molte persone che si fidano ciecamente delle autorità, degli esperti, dei media, delle persone influenti o di chiunque sostenga coraggiosamente quanto siano sicure queste tecnologie sperimentali senza riconoscere il potenziale di gravi danni devono svegliarsi.

Anche se non si verificano effetti collaterali negativi o solo sintomi lievi dopo la vaccinazione, non ci sono dati disponibili che possano prevedere le conseguenze a lungo termine di questi trattamenti sperimentali promossi come vaccini.

Tutti coloro che si sono rimboccati le maniche volontariamente, sotto coercizione (indiretta o diretta) o attraverso la minaccia, stanno servendo come cavie.

Jesse Smith

Fonte: activistpost.com

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code