toba60

Lo Stato ti Uccide e tu Pensi al Vaccino

Alle volte penso a come sarebbe il mondo oggi se nessuno fosse stato al corrente di un virus in circolazione.

Chi si ammalava sarebbe andato in ospedale, avrebbe fatto tutti gli accertamenti del caso, gli avrebbero prescritto le terapie necessarie senza scomodare lo stato (abbiamo le risorse per andare sulla luna figuriamoci se non si possono trovare soluzioni mediche adeguate) e avrebbero messo in guardia i diretti interessati al problema senza coinvolgere tanto i media televisivi.

La mortalità’ e’ la stessa di un influenza e come con questa si sarebbero preso le contromisure del caso, se sei vecchio hai qualche difficoltà’ in più (Cosi e’ la Vita che ci piaccia o no) e se sei giovane il problema quasi non esiste.

Paesi come la Svezia la Bielorussa, Michigan, Arizona, Arkansas, Utah, Massachusetts, Florida, New Mexico, Turkmenistan, Samoa Americane, Micronesia, Taiwan, Indonesia, Corea del Sud e tantissime altre nazioni al mondo che i media si sono guardati bene dal farli conoscere, senza tanti lockdown e uso delle mascherine capillari, dopo una prima fase interlocutoria, hanno agito in tal modo e sembra certo che sopravviveranno senza problemi per i prossimi anni a venire.

Il problema per chi non lo avesse capito lo hanno creato le élite al potere prendendo l’iniziativa, ben sapendo che dove mettono mano fanno disastri ovunque.

E’ oramai un dato di fatto molto ben consolidato, ma non c’è verso di farlo capire a gran parte delle masse popolari prese a obbedire come topi ammaestrati all’interno di un labirinto che li porterà direttamente al vaccino sperimentale.

Ora abbiamo lo sfascio planetario in ogni settore politico, economico e sociale e gli stessi che lo hanno creato ora si fanno carico di trovare una ”soluzione”.(?)

E’ probabile che entro 10 anni il 50% della popolazione sarà priva di ogni autonomia economica e per consolidare l’Establishment non vi sarà’ altra soluzione che ridurre un po la popolazione.

Ottima scelta direi, dobbiamo solo dagli una mano.

Scendiamo tutti in piazza e prendiamo di santa ragione un po di manganellate in testa, ma con la mascherina in bocca mi raccomando, non dire niente e porgere l’altra guancia, altrimenti si passa per fascisti, comunisti, nazisti, stalinisti……..

Sanno bene le Élite ciò che e’ bene o male …….io ancora adesso nutro un sacrosanto dubbio …..

Per chi?

Toba60

Cinque Lezioni sul Potere

Prima lezione sul potere

La società può essere influenzata facilmente se viene promesso loro che lo stato farà di tutto per scacciare la ”Pandemia” in corso. Lo stato crea i problemi piuttosto che risolverli, visto che una situazione di emergenza continua rappresenta nuovi poteri da prendere.

Seconda lezione sul potere

La percezione del consenso crea un consenso legittimo. Quando le persone credono che i loro pari abbiano accettato un certo livello di tirannia, anche loro lo accetteranno in modo da non distinguersi o attirare l’attenzione su di sé. Le persone che cercano il potere devono solo creare l’illusione del consenso di massa. Anche quando la maggior parte delle persone è contraria, la percezione della conformità a volte può sopraffare la logica. Il controllo è solitamente ottenuto passivamente, senza forza.

Terza lezione sul potere

La forza porta al controllo solo se si risponde con la sottomissione. L’uso della forza da parte dei tiranni si basa sul presupposto che le persone che stanno cercando di controllare non reagiranno. Non appena le persone reagiscono, il tiranno viene rimaneggiato. La maggior parte dei tiranni sale al potere non perché vince più battaglie e sottomette gli avversari, ma perché non deve combattere affatto. Oppure vincono una manciata di facili battaglie e spesso sono delle messe in scena per sembrare più epiche di quanto fossero in realtà e poi le usano per terrorizzare l’opposizione. I tiranni iniziano a credere alle proprie bugie e presumono la propria invincibilità.

Quarta lezione sul potere

Gli ideali o derivano dalla coscienza umana oppure no. La maggior parte degli esseri umani opera in base ad un certo insieme di principi morali che sono universalmente condivisi; non hanno bisogno che qualcuno glieli “insegni” . Se questi principi non fossero radicati nella nostra psiche, l’umanità si sarebbe autodistrutta migliaia di anni fa. I tiranni vogliono far credere che tutti gli ideali umani siano un prodotto dell’ambiente e che coloro che controllano l’ambiente controllano la morale delle persone. Il controllo deriva dal credere erroneamente che dipendiamo dal nostro ambiente affinché ci dica chi siamo come individui.

Quinta lezione sul potere

Se un tiranno può convincervi ad ignorare la voce della vostra coscienza, l’unica altra guida è l’ambiente. Se suddetto tiranno domina ogni aspetto del vostro ambiente, allora ora ha il potere di riscrivere il vostro codice morale, almeno temporaneamente. Potete essere costretti a fare cose terribili che altrimenti non fareste, o sostenere cause distruttive e ideologie che altrimenti non sosterreste. Il potere totalitario è il potere di far dimenticare alle persone la propria voce interiore. Lo strumento definitivo contro il male è ascoltare quella voce e non aver paura delle presunte conseguenze.

Prima di partire per il Lager Medico

Prima analisi sul potere

La società può essere influenzata facilmente se viene promesso che lo stato farà di tutto per scacciare i brutti tempi.

Non e’ ben chiaro come in primo luogo la società possa credere alle menzogne di bugiardi seriali.  Un mistero.  A meno che la società non sia formata da individui che preferiscano credere che qualcuno possa lavorare per lui gratuitamente, cioè e’ una società di idioti disonesti che credono di essere furbi.

Conoscenza e Potere
Le illusioni della trasperanza
€ 22,10

Seconda analisi sul potere

La percezione del consenso crea un consenso legittimo.

Anche qui, c’è’ qualcosa nella gente che non funziona come dovrebbe: da dove raccolgono le informazioni che costruiscono la loro percezione?  Dalla stessa gente che ha interesse ad avere il consenso, cioè sono una massa di pigri deficienti.

Terza analisi sul potere

La forza porta al controllo solo se si risponde con la sottomissione.

Questo purtroppo non e’ vero, o meglio e’ vero solo se si sta parlando di masse di persone che pero’, secondo i punti 1. e 2. e’ impossibilitata a fare alcunché se non il sottomettersi. Se l’individuo non si sottomette e’ schiacciato da un’orda di morti viventi, quindi non si può non rispondere almeno in apparenza in prima istanza con una sottomissione anche finta e forzosa, prima di cercare di organizzarsi per prendere il posto di chi comanda, facendo più paura di loro ai morti viventi.

Quarta analisi sul potere

La forza porta al controllo solo se si risponde con la sottomissione.

Gli ideali sono tali perché derivano dalla coscienza umana: in caso contrario sono degli incubi.

Quinta analisi sul potere

Se un tiranno può convincervi ad ignorare la voce della vostra coscienza, l’unica altra guida è l’ambiente.

E’ piuttosto difficile, se non impossibile, sentire la voce della coscienza in un ambiente totalmente artificiale.  E’ il senso di quella scena di “Brave New World” nella quale, volando in elicottero fuori dalla città al buio, la ragazza che e’ con il protagonista prova terrore.  E’ da molto tempo che va avanti cosi‘: da quando abbiamo perso il Logos. Abbiamo anche una data precisa; secondo Plutarco fu durante il regno dell’Imperatore Tiberio, quando Gesù divenne il logos ed il Grande Dio Pan mori’.  Pan parlava direttamente agli uomini con voce roboante, mentre Gesù no e da una società pastorale e di pescatori si passo’ definitivamente, in tutto il Mediterraneo, a una società imperiale.

Johnny Contanti & Pike Bishop

Fonte: ilporticodipinto.it

SOTTOSCRIVI UN PICCOLO PIANO DI DONAZIONE MENSILE E AIUTA COLORO CHE L’ESTABLISHMENT VUOLE CENSURARE

Codice  IBAN  IT19B0306967684510332613282

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code