toba60

Lo Sterminio Silenzioso: Rapporto sui Decessi ed Effetti Collaterali Oggi negli Stati Uniti

L’informazione in questo momento e’ una sorta di terrore mediatico i cui colpi sono a suon di morti, contagiati, sintomatici, asintomatici e tutto quel gergo medico che tutti oramai conosciamo.

Gli unici dati che realmente contano sono quelli che toccano ogni singolo individuo, a ben vedere il mondo intero si sta smisuratamente preoccupando per qualcosa che ha visto in televisione o in rete e per sentito dire.

Provate a fare una prova voi stessi e domandate a chiunque tra i vostri vicini, compagni di lavoro o amici, se hanno notizia di qualche conoscente morto di cancro, sicuramente ognuno di loro avrà’ un elenco che sicuramente vi lascerà sorpresi.

State pur certi che nessuno cambierà il suo stile di vita, nonostante statisticamente avrà la certezza di avere una possibilità su tre di morire di tumore.

Ora immaginate di fare la stessa cosa riferita al covid, tra un nucleo abitativo di 50.000 abitanti e’ estremamente difficile ricevere una riposta se non in modo approssimativo o per sentito dire, tutti di fatto hanno una possibilità’ su un milione e mezzo di contrarre il virus con una probabilità altrettanto remota di morire.

Non mi sto inventando nulla…..questi sono i dati Istat che dovrebbero essere il punto di riferimento del Governo Italiano, e’ a loro che dovete chiedere spiegazioni sui blocchi, le multe, la povertà, le restrizioni lavorative e la privazione di ogni libertà personale e tutto ciò’ che ne consegue.

Devo constatare che di fatto il popolo e’ figlio/a di un Dio minore……

Lascio a voi ogni illazione sulla loro plausibile provenienza di ”Facili Costumi”

Toba60

P.S. Tutti gli articoli di Toba60 sul covid comportano la chiusura dell’account su Facebook condivideteli su Vk o MeWe e i social indipendenti.

Lo Sterminio Silenzioso

Contrariamente a quanto ti dicono i media, la libertà non viene da un vaccino

C’è una convinzione che si sta formando e attualmente viene spinta dai media mainstream e dai Centri statunitensi per il controllo delle malattie che gli americani possono riavere la loro libertà se si rimboccano le maniche e prendono il vaccino. Questa spinta è sostenuta da più esperti che la stanno letteralmente paragonando alla “carota su un filo” al fine di ottenere più persone da vaccinare.

Analysis: Vaccinated Americans allowed to taste Freedom Twetter Digita Qui

“È basato sulla scienza. È ragionevole. Puoi abbracciare di nuovo i tuoi nipoti. Se stavi aspettando un taglio di capelli, vai dal dentista, puoi farlo “, ha detto alla CNN l’ex direttore del CDC Tom Frieden.

L’idea che le persone si siano rifiutate di abbracciare i propri figli e nipoti per paura di contrarre il virus COVID-19 è straziante. Ma ancora più preoccupante è il fatto che il CDC pensi di poter concedere o revocare quella “libertà” alle persone in base al fatto che si vaccinino o meno.

“Sappiamo che le persone vogliono vaccinarsi in modo che possano tornare a fare le cose che amano con le persone che amano”, ha detto la direttrice del CDC Rochelle P. Walensky, in una dichiarazione la scorsa settimana. “Ci sono alcune attività che le persone completamente vaccinate possono iniziare a riprendere ora nella privacy della propria casa”.

A parte gli ovvi problemi delle persone che pensano che il governo possa dire loro quando e dove possono vedere e abbracciare i loro figli e nipoti, c’è il principio fondamentale della libertà. La richiesta di un vaccino per la “libertà” è esattamente l’opposto della “libertà”.

Che tu sia d’accordo o meno con la scelta di un individuo di vaccinarsi è irrilevante.

Anche se probabilmente ci saranno molte persone che tifano per lo stato in queste situazioni di farmaci forzati e per mettere a tacere i critici, il modo in cui ti senti personalmente riguardo ai vaccini non dovrebbe mai portare a una perdita di libertà per nessuno. Nessuna persona dovrebbe essere costretta da regolamenti governativi o pressioni sociali a ricevere farmaci o cure, inclusi i vaccini, contro la propria volontà.

Questo è il vero fondamento della libertà.

La vera libertà è la scelta di prendere il vaccino o di rifiutarsi di prenderlo.

È così semplice. Molte persone potrebbero trarre vantaggio dal riceverlo e questa dovrebbe essere la loro scelta e la loro scelta da sole, proprio come alcune persone potrebbero scegliere di non prenderlo.

Le nostre libertà individuali non ci sono garantite dal governo o dai produttori di vaccini. Sono inalienabili. Questo è il fondamento stesso della Costituzione e della Carta dei diritti che afferma: “Riteniamo che queste verità siano evidenti, che tutti gli uomini sono creati uguali, dotati dal loro creatore di certi diritti inalienabili, e che tra questi ci sono la vita, la libertà. e la ricerca della felicità. “

Da nessuna parte nella costituzione si afferma che le nostre libertà possono essere tolte se scegliamo di non prendere un vaccino. Tuttavia, questa sta diventando un’idea comune che viene diffusa nel mainstream e dal governo.

Leana Wen, medico di emergenza e professore in visita presso la George Washington University Milken Institute School of Public Health, e il precedente commissario sanitario di Baltimora è a capo di tale carica. In un’intervista con Chris Cuomo alla CNN, Wen ha espresso il suo malcontento per gli stati che tornano alla normalità senza pubblicizzare il vaccino come motivo per farlo.

“Dobbiamo chiarire loro (americani) che il vaccino è il biglietto per tornare alla vita pre-pandemica”, ha detto Wen, aggiungendo che gli stati che aprono il backup non consentono al governo di pubblicizzare il vaccino mentre quel biglietto torna alla normalità .

Ha poi insinuato che il governo deve assicurarsi che la vaccinazione sia necessaria per consentire agli stati di riaprire.

“Abbiamo una finestra molto molto stretta per legare la politica di riapertura allo stato di vaccinazione”, ha detto.

Wen ha poi continuato dicendo che le libertà devono essere limitate o altrimenti le persone non si metteranno in fila per ottenere il tiro. Ha letteralmente paragonato la popolazione a un asino che segue una carota sul bastone, che fa penzolare le loro libertà davanti a loro.

“Altrimenti, se tutto viene riaperto, che cosa sarà la carota? Come incentiveremo le persone a ricevere il vaccino? ” lei chiese.

Ha poi invitato il CDC e Biden a “uscire molto più audaci” e dire alla gente che “se sei vaccinato, puoi fare tutte queste cose…. Altrimenti, le persone usciranno e si godranno comunque queste libertà “.

Immagina le persone che vogliono la libertà senza essere costrette a prendere un vaccino … l’orrore.

CDC: Vaccinated People Should Still Avoid Travel Twetter Digita Qui

Dr. Leana Wen

A parte l’idea follemente tirannica di richiedere la vaccinazione per la libertà, c’è il fatto che le reazioni avverse vengono segnalate da decine di migliaia di persone.

Come TFTP ha riferito a lungo negli ultimi mesi, sebbene molti scienziati e professionisti medici stiano rassicurando tutti che questo vaccino è del tutto sicuro, poiché il vaccino è stato approvato con misure di emergenza, per definizione non è stato sottoposto a studi a lungo termine. Chiunque affermi di sapere cosa succede un anno o più dopo aver ricevuto questo vaccino è puramente ipotetico.

Inoltre, sono stati segnalati oltre mille decessi dopo la vaccinazione, fino a includere giovani completamente sani. Tuttavia, ogni volta che qualcuno muore dopo aver ricevuto l’iniezione, ci viene detto giorni dopo che la sua morte non ha nulla a che fare con il vaccino. Anche se questo potrebbe certamente essere il caso, l’enorme numero di decessi post-vaccinazione dovrebbe giustificare uno sguardo più attento.

In un articolo di Epoch Times , che è stato successivamente “verificato” come “Vero” da Newsweek,  il numero di decessi post-vaccinazione si avvicina a 2.000.

Il CDC ha dichiarato a The Epoch Times  in una e-mail che a partire dall’8 marzo 2021 sono state iniettate oltre 92 milioni di dosi di vaccini a mRNA per COVID-19, con 1.637 decessi verificatisi a seguito delle iniezioni.

Tra il 14 dicembre e il 26 febbraio, sono state fatte 25.072 segnalazioni al sistema di immunizzazione VAERS con i vaccini mRNA Moderna o Pfizer / BioNTech (gli unici due vaccini somministrati durante il periodo di tempo valutato).

Attualmente, sul sito web VAERS, vengono mostrati solo 1.136 decessi, tuttavia quei numeri, secondo il rappresentante del CDC che ha contattato Epoch Times, sono più alti.

I 1136 decessi rappresentano il 4,5% del numero totale di segnalazioni di eventi avversi. Di coloro che sono morti, il 94, o l’8,3 per cento, è morto lo stesso giorno in cui hanno ricevuto lo sparo. Un ulteriore 150 (13,2 per cento) morì il giorno dopo. Altri 105 morirono due giorni dopo e 68 morirono tre giorni dopo.

Un totale di 587 (51,7%) sono morti entro una settimana, 215 entro 7-13 giorni e 124 entro 14-20 giorni.

L’85,8 per cento dei decessi si è verificato in persone di età superiore ai 60 anni. Ci sono stati cinque decessi tra quelli di età compresa tra 20 e 29 anni; 10 in quelli di età compresa tra 30 e 39 anni; 23 in quelli di età compresa tra 40 e 49 anni; e 69 di età compresa tra 50 e 59 anni.

Quando vengono segnalati decine di migliaia di eventi avversi, insieme a quasi 2.000 decessi dopo aver ricevuto il vaccino, si tratta di dati statistici significativi per almeno alzare una bandiera rossa e procedere con cautela. Tuttavia, i media mainstream, Big Tech e il governo allo stesso modo, hanno scelto di raddoppiare l’idea che il vaccino sia sicuro al 100% e che ne abbiamo bisogno per la libertà.

Tempi pericolosi, davvero.

Matt Agorist

Fonte: The Free Thought Project

Codice IBAN      IT19B0306967684510332613282

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code