toba60

Protestare contro la Nuova Normalità è Ufficialmente Fuorilegge

Ascoltami bene tu che hai voluto accedere qua dentro perché il titolo dell’articolo ti ha incuriosito…

……. se anche te sei tra coloro che si stanno dando tanto da fare per adeguarsi alla nuova normalità, esci subito di qua, l’aguzzino vai a farlo da un altra parte che noi adesso non intendiamo scendere più a compromessi……..

…. il tempo è scaduto.

Toba60

La Grande Epurazione della Nuova Normalità

Così, la Grande Epurazione della Nuova Normalità è iniziata … proprio al momento giusto, proprio secondo quanto previsto.

Come noi “paranoici teorici della cospirazione” abbiamo avvertito che sarebbe successo negli ultimi 2 anni, le persone che si rifiutano di convertirsi alla nuova ideologia ufficiale vengono ora segregate, private del loro lavoro, bandite dalle scuole, negate le cure mediche e perseguitate in altro modo.

L’incessante propaganda ufficiale che demonizza “i non vaccinati” viene pompata dai media aziendali e statali, dai leader del governo, dai funzionari della sanità e dai fanatici urlanti sui social media. I “non vaccinati” sono i nuovi “Subumani” ufficiali, una sottoclasse di “altri” subumani che le masse della Nuova Normalità sono state condizionate ad odiare.

Si può vedere l’odio negli occhi dei Nuovi Normali …

Ma non è solo un’epurazione dei “non vaccinati”. Chiunque si discosti dall’ideologia ufficiale viene sistematicamente demonizzato e perseguitato. In Germania, Australia e altri paesi della Nuova Normalità, protestare contro la Nuova Normalità è ufficialmente fuori legge.

La Gestapo del Nuovo Normale va in giro per le case delle persone per interrogarle sui loro post anti-Nuovo Normale su Facebook. Le aziende stanno apertamente censurando i contenuti che contraddicono la narrazione ufficiale. Squadre di sicari della Nuova Normalità vagano per le strade, controllando i documenti di “vaccinazione” delle persone.

E non sono solo i governi e le aziende a portare avanti l’epurazione New Normal. Gli amici stanno epurando gli amici. Le mogli stanno epurando i mariti. I padri stanno epurando i figli. I figli stanno epurando i genitori. I Nuovi Normali stanno purgando i vecchi pensieri normali. Le “autorità sanitarie” globali stanno rivedendo le definizioni per renderle conformi alla “scienza” dei Nuovi Normali.

E così via … una nuova “realtà” ufficiale viene prodotta, proprio sotto i nostri occhi. Tutto e tutti quelli che non vi si conformano vengono epurati, spogliati, cancellati dalla memoria, cancellati.

Niente di tutto ciò dovrebbe sorprendere.

Ogni sistema totalitario nascente, a un certo punto della sua presa di controllo della società, lancia un’epurazione di oppositori politici, dissidenti ideologici e altri “devianti antisociali”. Queste purghe possono essere brevi o a tempo indeterminato, e possono assumere qualsiasi numero di forme esteriori, a seconda del tipo di sistema totalitario, ma non si può avere totalitarismo senza di esse.

L’essenza del totalitarismo indipendentemente dai costumi e dall’ideologia che indossa è il desiderio di controllare completamente la società, ogni aspetto della società, ogni comportamento e pensiero individuale.

Ogni sistema totalitario, che sia un’intera nazione, una piccola setta, o qualsiasi altra forma di corpo sociale, si evolve verso questo obiettivo irraggiungibile … la totale trasformazione ideologica e il controllo di ogni singolo elemento della società (o qualsiasi tipo di corpo sociale esso comprenda). Questa ricerca fanatica del controllo totale, dell’assoluta uniformità ideologica e dell’eliminazione di ogni dissenso, è ciò che rende il totalitarismo totalitario.

Così, ogni nuovo sistema totalitario, ad un certo punto della sua evoluzione, ha bisogno di lanciare un’epurazione di coloro che rifiutano di conformarsi alla sua ideologia ufficiale. Ha bisogno di fare questo per due ragioni fondamentali: 1) per segregare o altrimenti eliminare gli oppositori politici effettivi e i dissidenti che rappresentano una minaccia per il nuovo regime; e 2) e più importante, per stabilire il territorio ideologico entro il quale le masse devono ora confinarsi per evitare di essere segregate, o eliminate.

L’epurazione deve essere condotta apertamente, brutalmente, in modo che le masse capiscano che le regole della società sono cambiate, per sempre, che i loro precedenti diritti e libertà sono spariti, e che d’ora in poi qualsiasi tipo di resistenza o deviazione dall’ideologia ufficiale non sarà tollerata e sarà punita spietatamente.

L’epurazione è di solito lanciata durante uno “stato di emergenza”, sotto la minaccia imminente di qualche “nemico” ufficiale (ad esempio, “infiltrati comunisti”, “controrivoluzionari”, o … sapete, una “pandemia devastante”), tale che le normali regole della società possono essere indefinitamente sospese “per il bene della sopravvivenza”. Più le masse possono essere terrorizzate, più saranno disposte a cedere la loro libertà e a seguire gli ordini, non importa quanto folli.

La linfa vitale del totalitarismo è la paura… la paura sia del nemico ufficiale del sistema (che è costantemente alimentato con la propaganda) che del sistema totalitario stesso. Che la brutalità del sistema sia razionalizzata dalla minaccia posta dal nemico ufficiale non lo rende meno brutale o terrificante. Nei sistemi totalitari (di qualsiasi tipo o scala) la paura è una costante e non c’è scampo da essa.

La paura delle masse viene poi incanalata nell’odio… l’odio per i “Subumani” ufficiali, che il sistema incoraggia le masse a fare da capro espiatorio. Così, l’epurazione è anche un mezzo per permettere alle masse di purificarsi della loro paura, di trasformarla in odio auto-giustificato e di scatenarlo sui “Diversi” invece che sul sistema totalitario, il che, ovviamente, sarebbe un suicidio.

Ogni sistema totalitario sia gli individui che lo gestiscono che il sistema, strutturalmente capisce istintivamente come funziona tutto questo. Il totalitarismo New Normal non fa eccezione.

Basta riflettere su ciò che è successo negli ultimi 2 anni .

Giorno dopo giorno, mese dopo mese, le masse sono state sottoposte alla più distruttiva campagna di terrore psicologico nella storia del terrore psicologico. Tristemente, molti di loro sono stati ridotti a paranoici, invalidi con l’ano in bocca, spaventati dall’aria aperta, dal contatto umano, spaventati dai loro stessi figli, spaventati dall’aria, morbosamente ossessionati dalla malattia e dalla morte… e consumati dall’odio verso “i non vaccinati”.

Il loro odio, naturalmente, è del tutto irrazionale, il prodotto della paura e della propaganda, come lo è sempre l’odio per gli “Untermenschen”. Non ha assolutamente nulla a che fare con un virus, cosa che anche le autorità della New Normal ammettono. I “non vaccinati” non sono una minaccia per nessuno più di qualsiasi altro essere umano … tranne nella misura in cui minacciano la fede dei New Normals nella loro ideologia delirante.

No, a questo punto siamo ben oltre la razionalità. Stiamo assistendo alla nascita di una nuova forma di totalitarismo. Non “comunismo”. Non il “fascismo”. Totalitarismo globale-capitalista. Totalitarismo pseudo-medico. Totalitarismo patologizzato. Una forma di totalitarismo senza dittatore, senza un’ideologia definibile. Un totalitarismo basato sulla “scienza”, sul “fatto”, sulla “realtà”, che esso stesso crea.

Non so voi, ma, finora, mi ha certamente fatto una buona impressione. Tanto che ho per lo più messo da parte il mio schtick satirico per cercare di capirlo … che cosa è in realtà, perché sta accadendo, perché sta accadendo ora, dove sta andando, e come opporsi ad esso, o almeno interromperlo.

Per come la vedo io, i prossimi mesi determineranno quanto successo avranno le fasi iniziali del lancio di questo nuovo totalitarismo. Entro il 2022, o mostreremo tutti i nostri “documenti” alla Gestapo della Nuova Normalità per essere in grado di guadagnarci da vivere, frequentare una scuola, cenare in un ristorante, viaggiare e vivere la nostra vita in altro modo, o avremo gettato una chiave inglese nel meccanismo.

Non mi aspetto che i Globalisti abbandonino il lancio del New Normal a lungo termine sono chiaramente impegnati a realizzarlo – ma abbiamo il potere di rovinare il loro atto di apertura (che hanno pianificato e provato per un bel po’ di tempo).

Quindi, andiamo avanti e facciamolo, va bene? Prima di essere epurati, o spodestati, o qualsiasi altra cosa. Non sono sicuro, perché non ho ancora visto un “fact-check”, ma credo che ci siano alcuni piloti di linee aeree commerciali negli Stati Uniti che ci stanno mostrando la strada.

CJ Hopkins

Fonte: consentfactory.org

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code