toba60

Shhhh…Ci Stanno Uccidendo! non Disturbate!

Views: 177

E’ sorprendente la cecità’ della masse di fronte all’evidente sviluppo di tecnologie che supportano un lento ma inesorabile sterminio della vita di milioni di persone.

Non bastava il finanziamento di guerre inutili, frutto di logiche economiche finanziarie che decimano intere nazioni e a questo si somma l’immissione di agenti chimici sul pianeta che stanno alterando non solo l’ambiente naturale, ma di conseguenza estinguono a ritmo vertiginoso migliaia di animali.

E’ sotto gli occhi di tutti che da quando si sono accentuate le regole dettate dalla globalizzazione sulla sicurezza a la salvaguardia della salute dell’uomo, il numero di morti ogni anno si sta avvicinando a quello legato alla somma delle due ultime guerre mondiali e senza colpo ferire.

Le norme stesse che si sono varate in occasione del Covid-19 sono state indirizzate nell’unica direzione che può’ portare al suicidio collettivo dell’umanità, e che dire dello slancio umanitario per un vaccino che ora nelle intenzioni di tutti deve tutelare una patologia che incide nell’ordine di uno su 1’250.000 e che colpisce guarda caso gli anziani cagionevoli di salute, quegli stessi che a ritmo industriale la società stessa sta isolando con tutti i mezzi legislativi e infrastrutturali per accrescerne lo ”smaltimento”?

I termini che sto usando vi ricordano qualcosa?

Smaltimento, Sterminio, Globalizzazione

Ehiiii………… sto parlando con voi! questa e’ cosa che ci riguarda da vicino.

O preferite vedere in prima serata alla televisione una ”sana” dose quotidiana di stupidità, sviluppata da Giornalisti Vigliacchi, Collusi o in Malafede?

Liberi di farlo

Prima di alzarvi la mattina abbiate la compiacenza di accedere a questa pagina, tanto per rendersi conto di cosa stiamo parlando. Digita qui.

Ssssssssshhhhh Ci stanno uccidendo in silenzio, ”non disturbate………”

Toba60

In che Modo i Campi Elettromagnetici Disturbano il tuo Sistema Immunitario

Viviamo in un’epoca senza precedenti, in cui i campi elettromagnetici (EMF) da cellulari e stazioni base per cellulari, dispositivi Wi-Fi, linee elettriche, cavi elettrici e persino computer, televisori e forni a microonde, ci circondano 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Olle Johansson, Ph.D., professore associato e capo dell’Unità di Dermatologia Sperimentale, Dipartimento di Neuroscienze, presso l’Istituto Karolinska in Svezia, è tra coloro che si sono chiesti se gli esseri umani possano sopravvivere a un simile assalto.

In una recensione del 2009 pubblicata su Pathophysiology, Johansson sottolinea che da quando la vita sulla Terra è iniziata più di 3,5 miliardi di anni fa, i campi geomagnetici e le radiazioni del sole sono rimasti in gran parte statici. [i] Durante la progressione della vita, gli organismi viventi hanno sviluppato modi per far fronte a queste influenze, compreso lo sviluppo di una pelle pigmentata per proteggersi dal sole o, per altre specie, vivere sottoterra o sotto il denso fogliame protettivo di una foresta pluviale.

Durante gli ultimi 100 anni, tuttavia, poiché i campi elettromagnetici sono diventati prolifici, non abbiamo sviluppato un adattamento simile. “È possibile adattare la nostra biologia a condizioni di esposizione alterate in meno di 100 anni, o dobbiamo avere migliaia di anni – o più – per un tale adattamento? E, nel frattempo, che tipo di standard di sicurezza dobbiamo adottare? ” Ha chiesto Johansson.

Dopo aver esaminato una serie di documenti sugli effetti dei campi elettromagnetici artificiali sul sistema immunitario, ha riscontrato conseguenze inquietanti e alla fine ha concluso non solo che i limiti di sicurezza pubblica esistenti sono inadeguati a proteggere la salute pubblica, ma anche che dovrebbero essere fissati limiti per la diffusione di ulteriori non testati. tecnologie.

I campi elettromagnetici disturbano la funzione immunitaria tramite risposte allergiche e infiammatorie

I campi elettromagnetici presenti nella vita quotidiana, compresi i luoghi di lavoro, le case e le aree ricreative, disturbano il corpo umano a livello cellulare, spesso a livelli bassi (non termici). Johansson cita la ricerca che mostra che l’esposizione a campi elettromagnetici stimola l’aumento dei mastociti e altri cambiamenti fisiologici che indicano una risposta allergica e condizioni infiammatorie .

Crede che il rapido aumento dell’incidenza di allergie, asma e altre sensibilità in tutto il mondo sia un segnale di avvertimento, poiché l’esposizione cronica ai campi elettromagnetici può portare a disfunzioni immunitarie, risposte allergiche croniche, risposte infiammatorie e problemi di salute generale. Le esposizioni a campi elettromagnetici sono state anche collegate a una varietà di effetti specifici sul sistema immunitario, tra cui: [ii]

Reazione eccessiva del sistema immunitarioAlterazione delle cellule immunitarie
Profondi aumenti dei mastociti negli strati superiori della pelleDimensioni maggiori dei mastociti negli individui elettroipersensibili
Funzione immunitaria soppressa o compromessaDiminuzione del numero di cellule natural killer, cellule immunitarie che aiutano a uccidere le cellule infettate da virus e controllare i primi segni di cancro [iii]
Effetti negativi sulla gravidanza

Si stima che fino al 10% delle popolazioni negli Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Germania, Norvegia e molti altri paesi possano essere affetti da elettroipersensibilità (EHS), una condizione che porta a una serie di sintomi fisici e cognitivi in ​​caso di esposizione ai campi elettromagnetici. I sintomi comuni di EHS includono mal di testa , vertigini, affaticamento , difficoltà di concentrazione, problemi cognitivi , interruzioni del sonno e sintomi della pelle come bruciore, prurito e bruciore.

Secondo Johansson, “[È] evidente dai nostri dati sperimentali preliminari che sono presenti varie alterazioni biologiche nelle persone EHS che affermano di soffrire di esposizione a campi elettromagnetici. Le alterazioni di per sé sono sufficienti per spiegare completamente i sintomi EHS e il coinvolgimento del sistema immunitario è evidente “. [iv]

I danni derivanti dall’esposizione ai campi elettromagnetici non sono solo una questione di aumento del danno cellulare ma anche di ridotta riparazione, facilitando la diffusione della malattia. Il rapporto cita le prove che l’esposizione a campi elettromagnetici può contribuire al danno al DNA e agli effetti negativi sulla comunicazione cellulare, sul metabolismo e sulla riparazione e sulla sorveglianza del cancro all’interno del corpo, oltre a causare effetti cardiaci e neurologici avversi, tra cui disturbi della memoria, cambiamenti nell’attività delle onde cerebrali e funzione cognitiva disturbata .

Gli effetti biologici dell’esposizione a campi elettromagnetici possono verificarsi a livelli significativamente inferiori ai limiti statunitensi e internazionali. Sono necessari standard di esposizione su base biologica per proteggere gli esseri umani dagli effetti di un’esposizione a campi elettromagnetici anche di basso livello, ma, secondo Johansson, “un limite di sicurezza così completamente protettivo sarebbe, per molte situazioni di esposizione, zero”.

Sfortunatamente, il lancio attualmente accelerato della tecnologia 5G , che richiede l’installazione di numerosi dispositivi di trasmissione di piccole cellule nei quartieri, sta per aumentare drasticamente l’esposizione a campi elettromagnetici e le relative conseguenze sulla salute.

1.000 studi sugli effetti avversi dei campi elettromagnetici

Il corpo di prove che mostra che i campi elettromagnetici causano danni è diventato troppo grande per essere ignorato. Su GreenMedInfo.com, puoi sfogliare più di 1.000 abstract EMF e la loro connessione a stress ossidativo, danni al DNA, cancro, infiammazione e altro ancora.

Più di una dozzina di studi si concentrano sugli effetti immunotossici dei campi elettromagnetici , inclusa la potenziale riduzione della funzione immunitaria negli anziani e l’influenza dei processi cellulari che svolgono un ruolo nello sviluppo del cancro e nella corretta crescita e sviluppo degli organismi. [v]

“Gli organismi viventi possono rilevare e rispondere immediatamente ai bassi livelli ambientali di questi campi”, ha scritto Henry Lai del dipartimento di bioingegneria dell’Università di Washington a Seattle. [vi] In quanto tale, è importante agire subito per proteggere te stesso e la tua famiglia da esposizioni a campi elettromagnetici non necessarie il più possibile.

Autore: GreenMedInfo Research Group

Fonte: Waking Times

Circa l’autore

Il GMI Research Group (GMIRG ) è dedicato a indagare le più importanti questioni sanitarie e ambientali della giornata. Particolare enfasi sarà posta sulla salute ambientale. La nostra ricerca mirata e approfondita esplorerà i molti modi in cui la condizione attuale del corpo umano riflette direttamente il vero stato dell’ambiente circostante.

Dossier 5G
Inchiesta non autorizzata sulla rivoluzione tecnologica destinata a cambiare la nostra esistenza
€ 18,00

Onde elettromagnetiche
L’invisibile e la nostra salute
Voto medio su 1 recensioni: Scarso
€ 12,91

Come Difendersi dalle Onde Elettromagnetiche
€ 9,80

Riferimenti

[i] Pathophysiology Volume 16, Issues 2-3, August 2009, Pages 157-177  https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0928468009000352

[ii] Pathophysiology Volume 16, Issues 2-3, August 2009, Pages 157-177  https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0928468009000352

[iii] British Society for Immunology, Natural Killer Cells  https://www.immunology.org/public-information/bitesized-immunology/cells/natural-killer-cells

[iv] Pathophysiology Volume 16, Issues 2-3, August 2009, Pages 157-177  https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0928468009000352

[v] Electromagn Biol Med . 26 agosto 2019: 1-18. Epub 2019 26 agosto PMID: 31450976  www.greenmedinfo.com/article/electromagnetic-field-exposure-may-induce-dna-damage-stimulate-inflammation-an

[vi] Electromagn Biol Med . 26 agosto 2019: 1-18. Epub 2019 26 agosto PMID: 31450976  www.greenmedinfo.com/article/electromagnetic-field-exposure-may-induce-dna-damage-stimulate-inflammation-an

Puoi risparmiare  1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Codice JTR Bitcoin :

 bc1qkspp89dl7ywl4v4ngdz6h0nrzfrt850anlgpll 

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code