toba60

Studi Congiunti Ufficiali: Stanno Uccidendo 117 Bambini tra i 5 e gli 11 Anni per Salvarne uno dalla Morte per COVID

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Abbiamo voluto mettere a disposizione di tutti un lavoro molto dettagliato e preciso affinché ognuno sia consapevole di quanto si sta verificando nel mondo in questo momento

Tutti i capi di governo erano al corrente di quanto ora avrete modo di leggere e un qualsiasi organo di giustizia non potrà mai restituire la vita alle migliaia di persone che hanno aderito ad un autorità che non e’ dissimile a quella Nazista di un triste passato.

Quello che in questo momento si sta verificando e’ una autentica guerra dove le vittime ambiscono più di ogni altra cosa assumere il ruolo di carnefici nei confronti dei propri simili.

Il più’ bel gesto che potete fare e’ condividere questo testo affinche nessuno possa dire un giorno ……..

Non lo sapevo

Studi Congiunti Ufficiali

Il Dr. Toby Rogers scrive un popolare sottopunto che esamina le questioni rischio-beneficio. Le sue credenziali sono descritte qui.

In un recente articolo che spero tutti leggeranno o almeno sfoglieranno, ha concluso: “Così, per dirla semplicemente, il piano dell’amministrazione Biden ucciderebbe 5.248 bambini tramite le iniezioni di mRNA della Pfizer per salvare 45 bambini dalla morte di coronavirus. Per ogni bambino salvato dall’iniezione, altri 117 sarebbero uccisi dall’iniezione”.

Questo è sbalorditivo. Leggete di nuovo. Uccidiamo 117 bambini per salvare un bambino.

Non mi sorprende. È coerente con la letteratura scientifica peer-reviewed come il documento di Kostoff che ha concluso:

In parole povere, le persone di età superiore ai 65 anni hanno cinque volte più probabilità di morire per l’inoculazione che per il COVID-19 nelle ipotesi più favorevoli! Questa fascia demografica è la più vulnerabile agli effetti negativi del COVID-19. Man mano che l’età demografica scende sotto i 35 anni circa, le probabilità di morte da COVID-19 diventano molto piccole e quando vanno sotto i 18 anni, diventano trascurabili.

L’articolo di Walach ha trovato la stessa cosa. Ora è stato ripubblicato su Science, Public Health Policy and the Law che è una rivista medica peer-reviewed. L’articolo di Walach appare in questo numero insieme a un duro editoriale dell’editore della rivista che parla di come gli autori dell’articolo sono stati maltrattati dalla comunità scientifica.

James Lyons-Weiler ha scritto: “In ogni caso, gli autori dell’ultimo articolo su Science, Public Health Policy, & the Law (Walach et al.) sono stati catturati, come il grano nel mulino, in una sessione di tortura assurda e contorta in cui i loro detrattori hanno rotto ogni logica e ragione sulla questione di come la società rende l’inferenza causale tra l’esposizione al vaccino e gravi malattie o morte”. James vorrebbe discutere con chiunque non sia d’accordo con il suo editoriale, ma nessuno vuole parlarne.

A loro non importa davvero quanti bambini uccidono a causa dei vaccini. Semplicemente non ha importanza. Il loro unico obiettivo è salvare i bambini dalla morte per COVID, indipendentemente da quanti bambini debbano essere uccisi dal farmaco. La mortalità per tutte le cause è ignorata completamente anche se lo studio della Pfizer ha mostrato 4 volte più morti per arresto cardiaco nel gruppo che ha ricevuto il farmaco.

Anche se ci sono stati 20 morti nel gruppo che ha ricevuto il vaccino contro 14 morti nel gruppo che ha ricevuto il placebo, possono semplicemente scriverlo come “non statisticamente significativo”. In altre parole, i dati mostrano che il farmaco uccide più persone di quante ne salvi, ma lo studio non è mai stato alimentato per misurarlo. Così possono dire “nessuno lo sa” finché possono continuare a ingannare tutti a credere che i dati VAERS sono inaffidabili (che non lo sono, cosa che affronto in dettaglio qui).

Migliaia di persone hanno letto l’analisi di Toby e nessuno ha proposto una stima migliore o un errore materiale nella sua analisi. Non ci sono stati altro che complimenti per la qualità dell’analisi. In particolare, nessuno del CDC o della FDA ha sottolineato alcun errore.

Ecco il contesto…

Ha ottenuto una risposta, ma non alla domanda che aveva posto. Ha scritto: “Pharma ha inviato uno sciame di troll per attaccarmi e gli scagnozzi di Pharma hanno pubblicato articoli su di me fuori da Twitter per punirmi anche solo per aver posto la domanda. Naturalmente nessuno dei troll di Pharma ha fornito una stima del NNTV ( (Numero neccessario per vaccinare) per i vaccini di COVID-19. Questo ci dice che siamo esattamente oltre l’obiettivo”.

Dato che nessuno, nemmeno i troll, ha risposto con dei dati, ha iniziato a indagare da solo.

Poi, ha scritto una serie di articoli su ciò che ha trovato; l’analisi rischio-beneficio per gli attuali vaccini COVID. In particolare, ha esaminato il caso della comunità dai 5 agli 11 anni che è stata appena approvata dalla FDA.

Mi piace Toby perché non si tira indietro quando scrive. Chiama le cose con il loro nome.

Qui ci sono alcuni “Punti salienti” dai suoi recenti articoli che penso tutti dovrebbero conoscere:

“Quindi il NNTV per prevenire una singola fatalità in questo gruppo di età è 630.775 (28.384.878 / 45). Ma è un regime a due dosi, quindi se si vuole calcolare il NNTV per iniezione il numero raddoppia a 1.261.550. È letteralmente il peggiore NNTV nella storia della vaccinazione”. [ articolo NNTV ] (Numero necessario per vaccinare)

“Da dove cominciare con l’assurda analisi rischi-benefici della FDA del “vaccino” mRNA COVID-19 della Pfizer nei bambini dai 5 agli 11 anni?” [articolo Red flags]

“L’analisi rischi-benefici della FDA in relazione alla domanda di autorizzazione d’emergenza (EUA) della Pfizer per iniettare il loro vaccino COVID-19 a bambini dai 5 agli 11 anni è uno dei documenti più scadenti che abbia mai visto.” [articolo Red flags]

“Il documento “Guidance” del CDC descrive 21 cose che ogni studio di economia sanitaria in relazione ai vaccini deve fare e l’analisi rischio-beneficio della FDA ne ha violato almeno la metà.” [ articolo NNTV ]

“Pharma ODIA parlare di NNTV e odia parlare di NNTV ancora di più quando si tratta di vaccini COVID-19 perché l’NNTV è così ridicolmente alto che questo vaccino non potrebbe passare nessuna onesta analisi rischio-beneficio.” [ articolo NNTV ]

“Se la FDA o il CDC vogliono calcolare un NNTV diverso (e spiegare come sono arrivati a quel numero) sono tutto orecchie. Ma sappiamo tutti che la FDA ha rifiutato di calcolare un NNTV non perché si sono dimenticati, ma perché sapevano che il numero era così alto che avrebbe distrutto il caso dei vaccini mRNA nei bambini di questa età. La vostra mossa CDC – il vostro stesso documento guida afferma che dovete fornire questo numero“. [ articolo NNTV ]

“Quindi il numero necessario per vaccinare al fine di prevenire un singolo ricovero, ricovero in terapia intensiva o morte, secondo i dati della Pfizer, è infinito. ∞. Non il tipo buono di infinito come in Dio o l’amore o il tempo o l’universo. Questo è il cattivo tipo di infinito come se si potesse vaccinare ogni bambino dai 5 agli 11 anni negli Stati Uniti e non prevenire un solo ricovero, ricovero in terapia intensiva o morte per coronavirus, secondo i dati degli studi clinici della Pfizer presentati alla FDA. Naturalmente a Pfizer piace questo tipo di infinito perché significa profitti infiniti”. [ articolo NNTV ]

“Ho studiato la corruzione alla FDA & CDC per un po’ di tempo (6 anni) e sono sempre scioccato da quanto sia sfacciata e lampante.” [questo è un commento che Toby ha scritto nell’articolo di NNTV mostrato qui sotto]

“Oggi pomeriggio è successa una cosa divertente. Non divertente nel senso di “haha”. Più che altro divertente nel senso di “ohhhhh ecco come la FDA trucca il processo”. [ articolo NNTV ]

“Ho guardato tutte le 6+ ore della riunione dell’ACIP oggi. Ecco le mie reazioni iniziali. Queste persone sono pazze da legare. Vivono in un universo alternativo. Per quanto la riunione del VRBPAC della FDA sia stata comica la settimana scorsa, questa è stata anche peggio. [articolo ACIP]

“Pfizer ha imparato la lezione con la sperimentazione sugli adulti e così quando hanno condotto una sperimentazione del loro vaccino mRNA nei bambini dai 5 agli 11 anni, l’hanno intenzionalmente reso troppo piccolo (solo 2.300 partecipanti) e troppo breve (seguito solo per 2 mesi) al fine di nascondere i danni.” [ Articolo NNTV ]

C’è di più, ma avete capito l’idea, vero?

Ma la dose per i bambini è 1/3 della dose per gli adulti… questo non riduce il rischio?

La risposta breve è no. Queste persone stanno giocando veloce e sciolto con i dati. Quello che hanno fatto è estrapolare i benefici dai bambini più grandi e sostenere che i benefici sarebbero invariati anche a 1/3 della dose. Quindi, se lo fanno, anche i rischi dovrebbero essere invariati.

Se hanno ammesso che i benefici possono diminuire con la dose, allora è probabile che anche i rischi diminuiscano.

Si noti che non ci sono stati benefici dimostrati nel trial da 5 a 11 perché era troppo piccolo per dimostrarlo. Quindi i benefici sono davvero completamente sconosciuti. Dobbiamo estrapolare dai gruppi di età superiore.

Non è un caso convincente per iniettare i nostri bambini

Solonsax mi ha scritto su Gab le seguenti domande riguardo alla comunità´´a dai 5 agli 11 anni a cui non sono stato in grado di rispondere perché non ci sono dati di cui sono a conoscenza. Forse qualcun altro può farlo? (buona fortuna)

In che modo un bambino sarà salvato dal jab? Si prega di spiegare.

1) L’iniezione non conferisce immunità anticorpale al virus COVID-19 (SARS-CoV-2); promuove anticorpi contro la “proteina sintetica spike”; tale proteina spike non è specifica del virus SARS-CoV-2

2) Gli anticorpi prodotti non forniscono protezione dall’agente patogeno (virus SARS-CoV-2)

3) L’iniezione non riduce i ricoveri o i decessi

4) L’iniezione non riduce i sintomi gravi

5) L’iniezione non impedisce il trasporto dell’agente patogeno

6) L’iniezione non ferma la trasmissione da una persona all’altra

Quindi queste iniezioni sono vaccini?

La conclusione è quindi NO. Questa iniezione per COVID-19 NON è un vaccino (i vaccini non fermano l’infezione, la trasmissione, la COVID grave, l’ospedalizzazione o la morte); è meglio descritto come una piattaforma di manipolazione genica.

Le iniezioni di mRNA hanno avuto risultati disastrosi sugli animali da laboratorio per decenni.

Iniettare l’RNA nel corpo per costringere l’organismo a produrre le proteine spike della SARS-CoV, è di per sé molto dannoso. Quando il nostro sistema immunitario rileva la presenza della proteina spike della SARS-CoV, la attacca con anticorpi e linfociti.

Questo causa la morte delle cellule e altre complicazioni. Peggio ancora, la stessa proteina spike è tossica per le cellule. Tra le altre cose, può causare emorragie e coaguli in tutto il corpo.

In una svolta molto brutta, la proteina spike è progettata in modo tale che attacca specialmente i testicoli e le ovaie, causando potenzialmente irregolarità ormonali e sterilità. Il jab è molto pericoloso in molteplici modi e in nessun modo dovrebbe essere considerato un vaccino.

Nessuno vuole sapere l’NNTV?!?

È sorprendente che non ci sia un’analisi NNTV della FDA o del CDC, vero? E non è sorprendente che nessuno nei media mainstream la chieda?

Nessuno nella comunità medica tradizionale vuole vedere l’analisi NNTV (e i rischi associati)! Vedete Eric Topol fare qualche domanda? Monica Gandhi? Sanjay Gupta? Certo che no! Non siate sciocchi. Questo non accadrà mai.

Ancora peggio è che nessuno dei comitati VRBPAC o ACIP vuole conoscere l’NNTV e vedere l’analisi rischio-beneficio usando il corretto URF e l’analisi di eccesso di mortalità VAERS. Quindi, se siete mai stati indecisi sul fatto che il sistema sia truccato dalle compagnie farmaceutiche, avete la vostra risposta.

I membri del comitato di supervisione non sono pensatori critici. Nessuno di loro. Ho provato a mandare email a tutti i membri molte volte. NESSUNO si impegnerebbe nei dati che abbiamo trovato su VAERS (e abbiamo i migliori esperti di VAERS del mondo nella nostra squadra).


Nessuno al Congresso vuole parlare del NNTV o dei bambini che uccideremo

Neanche al Congresso nessuno vuole parlarne. Non ritengono mai responsabili queste persone. Si fidano di loro. Completamente. Tranne forse il senatore Johnson e il senatore Rand Paul che sono stati gli unici a fare domande. Purtroppo, nessun altro si preoccupa di quante persone uccidiamo con questi “vaccini”. Seriamente. Chiamate il vostro membro del Congresso. Non riuscirete mai a chiederglielo.

Ho cercato di ottenere 5 secondi con il mio membro del Congresso, Anna Eshoo, per parlare della questione della sicurezza dei vaccini e di tutte le cause di mortalità causate dai vaccini, ma lei non vuole sentirne parlare e mi soffia via ogni volta.

Non accetta un incontro. Non risponde a nessuna domanda. Il suo staff non risponde più a nessuna email che scrivo. Non mi dicono come la nostra analisi sia sbagliata. Il loro atteggiamento è che deve essere sbagliato perché il CDC non sbaglia mai. Non leggeranno nemmeno quello che avete scritto.

Nessuno ci discuterà su questa analisi, anche se è l’unica in circolazione

Se qualcuno qualificato vuole fare un dibattito pubblico registrato con Toby e il nostro team su questo, saremo felici di farlo in modo da poter risolvere qualsiasi problema al più presto. Ma nessuno vorrà farlo. Non troverete nessuno nei commenti qui sotto a dire “discutiamone”. Questo semplicemente non accadrà e questo vi dice più o meno chi è dalla parte vincente di questo argomento.

E le persone che pensano che il vaccino sia sicuro non possono sostenere che non hanno il tempo di farlo perché:

1) vogliono fermare la disinformazione e…

2) questo è l’unico qualificato ad aver fatto l’analisi rischi-benefici quindi non è che ce ne siano centinaia. Questo è l’unico!

Tutti dicono di voler fermare la disinformazione. Bene. Tutto quello che devono fare è accettare una discussione scientifica registrata dove possono spiegarci come abbiamo sbagliato e rispondere alle nostre domande e mostrarci la risposta corretta. Non lo faranno. Ci ignoreranno e ci censureranno per evitare di essere messi in una situazione in cui dovranno rispondere a qualsiasi fastidiosa domanda di persone che sanno cosa sta succedendo.

Wow. Semplicemente wow.

Ci sono altre analisi rischi-benefici e giungono alla stessa conclusione

Covid-19 e rischi di vaccinazione nei bambini

Ho voluto mettere insieme una risorsa per i genitori poiché molti probabilmente staranno guardando la vaccinazione obbligatoria dei loro bambini malgrado i rischi dei rischi aumentati riconosciuti di miocardite “principalmente pacifica e una varietà di altri disturbi.

Fortunatamente, non ho dovuto cercare molto lontano perché un genitore preoccupato ha già fatto il lavoro sotto forma di una presentazione eccellente volta a presentare i fatti su Covid-19 e vaccini nei bambini

Il PDF originale può essere scaricato Qui

Si prega di condividere in lungo e in largo!

Analisi dei dati Covid-19
Rischi di Covid, VAccini e Bambini
Ottobre, 2021

Riassunto del rischio Covid-19

La maggior parte delle persone sopravvaluta enormemente i rischi del covid-19 e crede che siano colpiti più giovani di quanto non sia effettivamente il caso.

Il rischio complessivo di covid-19 è fortemente determinato dall’età e dalle comorbidità, in particolare l’obesità.

Qualsiasi analisi del rischio/benificio che non sia strutturata da a) gruppi di età relativamente piccole (ad esempio, gruppi di età di 5-10 anni) e b) persone con o senza comorbidità rilevanti, è potenzialmente molto fuorviante.

I rischi di malattia grave o di morte di fronte al covid-19 per i sani <18 anni sono davvero molto piccoli – il rischio assoluto di morte per un bambino/giovane sano è forse 1 su 300-500K/2

Il gas Covid-19 ha riguardato meno dell’1% dei 12-19enni negli USA

Il Rischio di suicidio è 10 volte maggiore del rischio di Covid-19

Contenuto

Conclusioni

Contenuto

Conclusioni

Sei sicuro che la proteina Spike sia benigna/innocua?

Contenuto

Conclusioni

NNTV, (Numero neccessario per vaccinare) lo strumento politico standard di cui Pharma, FDA e CDC non vogliono più parlare

Stavo leggendo la “Guidance for Health Economics Studies Presented to the Advisory Committee on Immunization Practices (ACIP), 2019 Update” del CDC e mi sono reso conto che la sciagurata analisi rischi-benefici della FDA in relazione alla richiesta di EUA della Pfizer per il vaccino ai bambini dai 5 agli 11 anni viola molti dei principi del documento Guidance del CDC. Il documento “Guidance” del CDC descrive 21 cose che ogni studio di economia sanitaria in relazione ai vaccini deve fare e l’analisi rischio-beneficio della FDA ne ha violato almeno la metà.

Oggi voglio concentrarmi su un singolo fattore: il numero necessario per vaccinare (NNTV) (Numero necessario per vaccinare). In quattro punti diversi il documento di guida del CDC menziona l’importanza di arrivare a un numero necessario per vaccinare (NNTV). Non ricordavo di aver visto un NNTV nel documento rischi-benefici della FDA. Così ho controllato di nuovo l’analisi rischio-beneficio della FDA e, di sicuro, non c’era alcuna menzione di un NNTV.

Poiché la FDA non è riuscita a fornire un NNTV, cercherò di farlo qui.

Prima un po’ di background. Il numero necessario per trattare (NNT) per prevenire un singolo caso, un’ospedalizzazione, un ricovero in terapia intensiva o la morte, è un modo standard per misurare l’efficacia di qualsiasi farmaco.

È uno strumento importante perché permette ai politici di valutare i compromessi tra un nuovo farmaco, un diverso farmaco esistente, o non fare nulla. Nella ricerca sui vaccini il termine equivalente è Number Needed to Vaccinate (NNTV, a volte scritto anche come NNV) per prevenire un singolo caso, un’ospedalizzazione, un ricovero in terapia intensiva o una morte (questi sono 4 diversi NNTV che si potrebbero calcolare).

Pharma lo abbiamo gia detto prima ODIA parlare di NNTV e odia parlare di NNTV ancora di più quando si tratta di vaccini COVID-19 perché l’NNTV è così ridicolmente alto che questo vaccino non potrebbe passare nessuna onesta analisi rischio-beneficio.

Vari economisti della salute hanno calcolato un NNTV per i vaccini COVID-19.

Ronald Brown, un economista sanitario in Canada, ha stimato che il NNTV per prevenire un singolo caso di coronavirus è da 88 a 142.

Altri hanno calcolato il NNTV per prevenire un singolo caso a 256.

Ricercatori tedeschi e olandesi, usando un grande (500k) set di dati da uno studio sul campo in Israele, hanno calcolato un NNTV tra 200 e 700 per prevenire un caso di COVID-19 per l’iniezione di mRNA commercializzata da Pfizer. Sono andati oltre e hanno scoperto che il “NNTV per prevenire una morte è tra 9.000 e 100.000 (intervallo di confidenza del 95%), con 16.000 come stima puntuale”.

Si può capire perché Pharma odia così tanto questo numero (posso immaginare le varie società di PR di Pharma che inviano un messaggio “Tutte le mani sul ponte!” proprio ora per dire ai loro troll di attaccare questo articolo). Bisognerebbe iniettare un sacco di persone per vedere qualche beneficio e più persone vengono iniettate, più i potenziali benefici sono compensati dai considerevoli effetti collaterali delle iniezioni.

Inoltre, il NNTV per prevenire un singolo caso non è una misura molto significativa perché la maggior parte delle persone, in particolare i bambini, guariscono da soli (o anche più rapidamente con l’ivermectina se trattata precocemente).

I numeri che i responsabili della politica sanitaria dovrebbero davvero voler conoscere sono l’NNTV per prevenire un singolo ricovero, il ricovero in terapia intensiva o la morte.

Ma con l’NNTV per prevenire un singolo caso già così alto, e con eventi avversi significativi dai vaccini contro il coronavirus con una media di circa il 15% a livello nazionale, Pharma e FDA non osano calcolare un NNTV per i ricoveri, ICU, e morti, perché allora nessuno prenderebbe mai questo prodotto (bye bye 93 miliardi di dollari di entrate annuali).

Aumento della mortalità per tutte le cause nello studio clinico Pfizer sugli adulti

Come spiega Bobby Kennedy, lo studio clinico della Pfizer sugli adulti ha mostrato un allarmante aumento della mortalità per tutte le cause nei vaccinati:

Nello studio clinico di 6 mesi di Pfizer sugli adulti c’è stata 1 morte per covid su 22.000 nel gruppo del vaccino (“trattamento”) e 2 morti per covid su 22.000 nel gruppo placebo (vedi Tabella s4). Quindi NNTV = 22.000.

La fregatura è che ci sono stati 5 morti per infarto nel gruppo del vaccino e solo 1 nel gruppo del placebo. Quindi per ogni 1 vita salvata dal Covid, il vaccino Pfizer ne uccide 4 per infarto.

La mortalità per tutte le cause nello studio di 6 mesi è stata di 20 nel gruppo del vaccino e 14 nel gruppo placebo. Quindi un aumento del 42% della mortalità per tutte le cause tra i vaccinati. Il vaccino perde praticamente tutta la sua efficacia dopo 6 mesi, quindi hanno dovuto interrompere lo studio.

Hanno smascherato e offerto il vaccino al gruppo placebo. A quel punto la linea del danno crescente aveva già da tempo intersecato la linea dell’efficacia che affondava.

L’ex reporter investigativo del NY Times Alex Berenson ha anche scritto dei cattivi risultati per i vaccinati nello studio clinico della Pfizer sugli adulti (qui). Berenson ha ricevuto un divieto a vita da Twitter per aver pubblicato i dati della sperimentazione clinica di Pfizer.

Pfizer ha imparato la lezione con la sperimentazione sugli adulti e così quando hanno condotto una sperimentazione del loro vaccino mRNA nei bambini dai 5 agli 11 anni l’hanno fatto intenzionalmente troppo piccolo (solo 2.300 partecipanti) e troppo breve (seguito solo per 2 mesi) al fine di nascondere i danni.

Stima di un NNTV in bambini dai 5 agli 11 anni usando i dati dello studio clinico della Pfizer

Tutte le stime di NNTV di cui sopra si basano su dati relativi agli adulti. Nei bambini l’NNTV sarà ancora più alto (più basso è il rischio, più alto è l’NNTV per prevenire un singolo esito negativo).

I bambini dai 5 agli 11 anni sono a rischio estremamente basso di morte per il coronavirus. In una meta-analisi che combina i dati di 5 studi, i ricercatori di Stanford Cathrine Axfors e John Ioannidis hanno trovato un tasso mediano di mortalità da infezione (IFR) dello 0,0027% nei bambini di età 0-19. Nei bambini dai 5 agli 11 anni l’IFR è ancora più basso. A seconda dello studio che si guarda, il COVID-19 è leggermente meno pericoloso o più o meno equivalente all’influenza nei bambini.

Quindi, quanti bambini avrebbero bisogno di essere vaccinati con l’iniezione di mRNA di Pharma per prevenire un singolo ricovero, ricovero in terapia intensiva o morte?

Esaminiamo la domanda EUA di Pfizer e l’analisi rischi-benefici della FDA. Per ammissione della stessa Pfizer, ci sono stati zero ricoveri, ricoveri in terapia intensiva o morti nel gruppo di trattamento o di controllo nel loro studio su 2.300 bambini dai 5 agli 11 anni.

Quindi il numero di vaccinazioni necessarie per prevenire un singolo ricovero, ricovero in terapia intensiva o morte, secondo i dati della stessa Pfizer, è infinito. ∞. Non il tipo buono di infinito come in Dio o l’amore o il tempo o l’universo.

Questo è il cattivo tipo di infinito come se si potesse vaccinare ogni bambino dai 5 agli 11 anni negli Stati Uniti e non prevenire un solo ricovero, ricovero in terapia intensiva o morte per coronavirus, secondo i dati degli studi clinici della Pfizer presentati alla FDA. Naturalmente a Pfizer piace questo tipo di infinito perché significa profitti infiniti. [Tecnicamente parlando il risultato è “indefinito” perché matematicamente non si può dividere per zero, ma avete capito il mio punto].

Stimare un NNTV e un modello rischio-beneficio nei bambini dai 5 agli 11 anni utilizzando i pochi dati disponibili

Tutti sanno che Pfizer non stava nemmeno cercando di condurre uno studio clinico responsabile del loro shot di mRNA nei bambini dai 5 agli 11 anni. Pfizer avrebbe potuto presentare alla FDA un tovagliolo di carta con le parole “Iz Gud!” scritte a matita e il VRBPAC avrebbe approvato il vaccino. Sono tutti nel cartello insieme e non vedono l’ora di avere il loro massiccio compenso/giorno di paga.

Ma non facciamo come Pharma. Invece, cerchiamo di arrivare a una stima della migliore ipotesi basata su dati del mondo reale. Nel tempo, altri svilupperanno una stima molto più sofisticata (per esempio, Walach, Klement, & Aukema, 2021 hanno stimato un NNTV per 3 diverse popolazioni sulla base dei “giorni dopo la dose”). Ma per i nostri scopi qui penso che ci sia un modo molto più semplice per ottenere una stima di NNTV per i bambini dai 5 agli 11 anni.

Ecco il modello dei benefici:

Al 30 ottobre 2021, il CDC ha dichiarato che 170 bambini dai 5 agli 11 anni sono morti per malattie legate al COVID-19 dall’inizio della pandemia. (Questo rappresenta meno dello 0,1% di tutte le morti legate al coronavirus a livello nazionale, anche se i bambini di quell’età costituiscono l’8,7% della popolazione statunitense).

L’iniezione di mRNA della Pfizer “funziona” solo per circa 6 mesi (aumenta il rischio nel primo mese, fornisce una protezione moderata nei mesi dal 2 al 4 e poi l’efficacia inizia a diminuire, motivo per cui tutti i modelli della FDA hanno usato solo un periodo di 6 mesi). Quindi qualsiasi modellazione dovrebbe essere basata sull’efficacia del vaccino in relazione ai 57 (170/3) bambini che altrimenti avrebbero potuto morire di malattie legate a COVID durante un periodo di 6 mesi.

Nella migliore delle ipotesi, l’iniezione di mRNA della Pfizer potrebbe essere efficace all’80% contro i ricoveri e la morte. Questo numero viene direttamente dal modello della FDA (p. 32). Mi sto facendo in quattro per dare a Pfizer il beneficio del dubbio considerevole perché ancora una volta, lo studio clinico Pfizer non ha mostrato NESSUNA riduzione dei ricoveri o dei decessi in questo gruppo di età. Quindi iniettare a tutti i 28.384.878 bambini dai 5 agli 11 anni due dosi di Pfizer (che è quello che l’amministrazione Biden vuole fare) salverebbe, al massimo, 45 vite (0,8 efficacia x 57 decessi che altrimenti si sarebbero verificati durante quel periodo di tempo = 45).

Quindi il NNTV per prevenire una singola fatalità in questo gruppo di età è 630.775 (28.384.878 / 45). Ma è un regime a due dosi, quindi se si vuole calcolare il NNTV per iniezione il numero raddoppia a 1.261.550. È letteralmente il peggior NNTV nella storia della vaccinazione.

Se si iniettano così tanti bambini, si avranno sicuramente molti e molti effetti collaterali gravi, compresa la disabilità e la morte. Quindi guardiamo il lato rischioso dell’equazione.

Ecco il modello di rischio:

Poiché lo studio clinico della Pfizer non ha dati utilizzabili, devo fare un immuno-ponte dal gruppo di età più vicino.

31.761.099 persone (quindi circa il 10% in più rispetto alla fascia di età dai 5 agli 11 anni) dai 12 ai 24 anni hanno fatto almeno un’iniezione di coronavirus.

Il programma del vaccino COVID-19 esiste solo da 10 mesi e le persone più giovani hanno avuto accesso solo di recente (i bambini dai 12 ai 15 anni hanno avuto accesso per cinque mesi; dal 10 maggio) quindi stiamo guardando più o meno lo stesso periodo di tempo di osservazione come modellato sopra.

Durante questo periodo, ci sono 128 segnalazioni di effetti collaterali fatali a seguito di iniezioni di mRNA del coronavirus in persone da 12 a 24. (Questo fino al 22 ottobre 2021. C’è un ritardo di segnalazione però così il numero effettivo di rapporti che sono stati depositati è sicuramente più alto).

Kirsch, Rose e Crawford (2021) stimano che VAERS sottovaluta le reazioni fatali di un fattore 41 che porterebbe il totale degli effetti collaterali fatali in questa fascia di età a 5.248. (Kirsch et al. rappresenta una stima conservativa perché altri hanno messo il fattore di sottovalutazione a 100).

Con effetti collaterali potenzialmente mortali tra cui la miocardite e la pericardite che colpiscono in modo sproporzionato i giovani, è ragionevole pensare che nel tempo il tasso di effetti collaterali mortali da iniezioni di mRNA nei bambini dai 5 agli 11 anni potrebbe essere simile a quello dei bambini dai 12 ai 24 anni.

Quindi, per dirla semplicemente, il piano dell’amministrazione Biden ucciderebbe 5.248 bambini tramite le iniezioni di mRNA della Pfizer per salvare 45 bambini dalla morte di coronavirus.

Per ogni bambino salvato dall’iniezione, altri 117 sarebbero uccisi dall’iniezione.

L’iniezione di mRNA della Pfizer fallisce qualsiasi onesta analisi rischio-beneficio nei bambini dai 5 agli 11 anni.

Anche nelle migliori circostanze, stimare l’NNTV e modellare il rischio rispetto ai benefici è difficile. Nella situazione attuale, con un nuovo virus bioingegnerizzato, dove i dati della Pfizer sono intenzionalmente sottopotenziati per nascondere i danni, e la FDA, il CDC e l’amministrazione Biden stanno facendo tutto ciò che è in loro potere per spingere farmaci pericolosi sui bambini, prendere buone decisioni politiche è ancora più difficile.

Se la FDA o il CDC vogliono calcolare un NNTV diverso (e spiegare come sono arrivati a quel numero) sono tutto orecchie. Ma sappiamo tutti che la FDA ha rifiutato di calcolare un NNTV non perché si sono dimenticati, ma perché sapevano che il numero era così alto che avrebbe distrutto il caso dei vaccini mRNA nei bambini di questa età. La vostra mossa CDC il vostro stesso documento guida afferma che dovete fornire questo numero.

Aggiornamento: CDC finalmente menziona NNTV, ma . . .

Verso la fine delle sei ore di riunione del Comitato consultivo del CDC sulle pratiche di immunizzazione (ACIP) del 2 novembre, dove il comitato ha votato per raccomandare il vaccino EUA della Pfizer per i bambini dai 5 agli 11 anni, c’era finalmente una menzione di NNTV. Era sulla diapositiva 36 di una presentazione del funzionario del CDC D.r Sara Oliver. Purtroppo la stima del CDC era slegata dalla realtà.

Mi spiego meglio:

Oliver ha affermato che il NNTV per prevenire un singolo caso è 10, anche se la migliore stima del limite inferiore è 88 e altre stime sono 200 o più alte (vedi i calcoli qui e qui).

Poi ha affermato che il NNTV per prevenire un singolo ricovero è tra 2.213 e 8.187. Questo è disonesto e una violazione delle norme scientifiche.

Il NNTV si calcola dividendo 1 per la riduzione assoluta del rischio. Non c’è stata alcuna riduzione del rischio assoluto nei ricoveri nello studio clinico Pfizer nei bambini da 5 a 11, perché nessuno è stato ricoverato né nel gruppo di trattamento né in quello di controllo. 1/0 è “indefinito” non 8.187.

Oliver non ha fatto alcuna stima del NNTV per prevenire un singolo decesso legato a COVID-19 perché anche questo è indefinito (di nuovo, non ci sono stati decessi legati a COVID nel gruppo di trattamento o placebo nello studio, quindi la riduzione del rischio assoluto era zero).

La Oliver inoltre non ha modellato le lesioni o i decessi dovuti al vaccino (ha fatto l’immuno-bridge da un gruppo di età più avanzata per mostrare i benefici ma ha ignorato i danni riportati dal vaccino nel gruppo di età più avanzata).

Dovrei anche notare che le mie stime di NNTV erano basate sui dati del CDC che mostravano 170 morti per malattie legate al COVID-19 in bambini dai 5 agli 11 anni negli ultimi 18 mesi (ho ottenuto il numero direttamente dal sito web del CDC COVID tracking).

Tuttavia alla riunione dell’ACIP, il CDC ha detto che il numero di bambini in questa fascia d’età che sono morti per malattie legate al COVID-19 è 94.

Se 94 è il numero corretto da usare, allora il NNTV per prevenire una singola morte per malattia correlata a COVID-19 in questo gruppo di età sarebbe 28.384.878 / 31 = 915.641. Ma è un regime a due dosi, quindi se si vuole calcolare il NNTV-per-iniezione il numero raddoppia a 1.831.282.

Immagino che al massimo la metà dei genitori americani sarà così sciocca da iniettare questo prodotto tossico ai propri figli. Con un tasso di adozione del 50%, la decisione dell’ACIP di approvare l’iniezione della Pfizer probabilmente ucciderà 2.624 bambini tramite reazioni avverse per salvarne potenzialmente 12 da malattie legate al COVID-19.

Ora sapete perché il CDC non ha rilasciato i materiali della riunione prima della riunione dell’ACIP non potevano resistere a nessun esame pubblico.

Conclusioni

Vedo che il gatto cattivo si è impegnato in una serie di calcoli simili a settembre, quando Pfizer ha rilasciato i suoi “risultati”. Ha affrontato le stesse sfide che ho affrontato io – vale a dire, non ci sono dati utilizzabili da Pfizer e quindi si deve tirare da altre fonti.

Costruisce un caso da uomo d’acciaio (la difesa più generosa possibile del prodotto Pfizer) e tuttavia i suoi risultati sono ancora in linea con i miei (i miei numeri sono più alti, anche perché uso una stima più bassa dell’efficacia del vaccino e correggo per la sottodichiarazione di VAERS). Quindi ancora una volta, anche sotto le ipotesi più generose, l’iniezione di mRNA della Pfizer fallisce qualsiasi onesta valutazione rischio-beneficio in relazione ai bambini dai 5 agli 11 anni.

Steve Kirsch

Fonti: stevekirsch.substack.com & tobyrogers.substack.com & sciencedirect.com & publichealthpolicyjournal.com & nejm.org & gummibear737.substack.com

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 2

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code