toba60

Il Mondo ha un Disperato Bisogno della Saggezza di Robert Kennedy, Ora più che Mai

Views: 172

Quando vedo la povertà’ intellettuale morale dei politicanti d’oggi in Italia e nel mondo mi piange il cuore pensando a figure di bel altro spessore, come lo furono Robert Kennedy o Martin Luther King.

Ve li immaginate loro in televisione oggi a diffondere il terrore sul covid-19, sventolando il numero dei morti , contagiati o tamponati per terrorizzare il popolo?

Gli unici che avevano il terrore a suo tempo erano coloro che si prestavano al quel gioco distruttivo, operato attualmente da chi asseconda e crea una politica intimidatoria nei confronti dei cittadini.

Cittadini che dovrebbero essere tutelati, prima ancora che dal virus, dai politici stessi, che si sono accaniti a dismisura per distruggere l’intero tessuto sociale in ogni luogo della terra.

Toba60

Robert Kennedy

Gli incendi che si sono diffusi in tutta l’America dopo l’omicidio di George Floyd sotto il ginocchio dell’agente di polizia del Minnesota Derick Chauvin hanno dato all’America la possibilità di ripensare seriamente alla propria anima.

Ha anche presentato alcuni opportunisti del Deep State, rivoluzionari di colore e miliardari che finanziano l’anarchismo, un’opportunità per scatenare quello che alcuni chiamano il “Maidan americano” nella speranza di realizzare ciò che quattro anni di Russiagate non sono riusciti a fare.

Il fatto che queste rivolte siano avvenute in un momento in cui l’America sta seriamente facendo rivivere lo spirito della visione spaziale di JFK l’ironia è per molti versi parallela al precedente “momento cruciale” del 1968. (Nel caso in cui non lo sapessi, la NASA ha ufficialmente rianimato lanci spaziali con equipaggio il 28 maggio, la prima volta da quando Obama ha ucciso il programma missilistico Saturn nel 2011, stabilendo un nuovo un programma per tornare sulla Luna prima di andare su Marte nell’ambito del programma Artemis istituito nel 2017 (gli accordi Artemis del 15 maggio forniscono un quadro per la cooperazione internazionale nello spazio coordinando da vicino impegni simili presi da Russia e Cina).

Nel 1968, i semi di due futuri opposti si scontrarono per il dominio in America e nel resto del mondo. Da un lato, l’umanità è atterrata su un altro corpo celeste per la prima volta e grandi speranze per il sistema economico spaziale sono state avvertite da tutto il mondo, mentre dall’altra rivolte razziali hanno travolto l’America mentre la guerra insensata in Vietnam ha assunto una nuova vita piena di antrace che alla fine ha ucciso oltre 50.000 persone. giovani americani e milioni di vietnamiti. In quell’incubo distopico, infinite somme di denaro furono immerse nel complesso militare-industriale degli Stati Uniti, e John Kennedy, Martin Luther King e Robert Kennedy morirono resistendo a quel complesso.

Di fronte a questi due futuri, i cittadini fecero una cattiva scelta nel 1968 e accettarono di essere messi sulla via della follia, e il movimento per i diritti civili di Martin Luther King fu sostituito dai radicali finanziati dall’FBI all’interno di COINTELPRO , americano il programma spaziale appassì quando il programma lunare di Apollo fu ucciso nel 1973 e la guerra del Vietnam distrusse le ultime vestigia di patriottismo nei cuori dei giovani americani morali.

Fortunatamente, studiare il passato ci offre più che semplici ragioni per la depressione a causa di storie di omicidi e fallimenti.

Con un vero senso della storia, arrivano le intuizioni necessarie per evitare che scelte e motivazioni tragiche si ripetano in futuro, e con questo in mente, è importante guardare alla vita di una certa figura non tragica in America che ha superato le sue paure per scalare il palcoscenico della storia. , quando altri non lo volevano, in un momento di grande crisi: il senatore Robert Kennedy (noto anche come: L’uomo che doveva essere presidente), il cui anniversario dell’assassinio il 5 giugno 1968, sta arrivando da noi.

Robert Kennedy come forza nella storia del mondo

Mentre prestava servizio come Attorney General – prima sotto il fratello John e poi sotto Lyndon Johnson (fino al 1965) – la vita di Robert Kennedy è stata sempre definita da un forte impegno per la pace, lo sviluppo e la cooperazione, con giustizia per tutti.

Spiegando la sua intenzione di coinvolgere le persone nel processo di cambiamento storico, Robert si rivolse a coloro che si erano riuniti in Sud Africa durante l’apartheid nel 1961 (dopo che l’allora governo si rifiutò di incontrarlo) dicendo:

“Ci sono pochi che hanno la grandezza di poter piegare la storia stessa, ma ognuno di noi può lavorare per cambiare una piccola parte dell’evento, e insieme tutte queste opere saranno scritte come la storia di questa generazione. … La storia umana è plasmata da innumerevoli opere coraggio e fede come questi Ogni volta che un uomo si batte per un ideale, o agisce per il bene degli altri, o si oppone all’ingiustizia, invia una piccola ondata di speranza e si interseca con un milione di diversi centri di energia e coraggio, queste onde creano una corrente che può spazzare i muri più forti oppressione e resistenza “.

Dopo aver lasciato il suo lavoro come procuratore generale nel 1965 per diventare senatore e successivamente candidato alla presidenza, Kennedy concentrò le sue energie nel far rivivere i Peace Corps di suo fratello, attaccando la crescente guerra del Vietnam, contrastando il razzismo in casa e ponendo fine alla disperazione della povertà del ghetto che nessuno voleva.

Robert F. Kennedy

Tra i disordini a Detroit nel luglio 1967, che provocarono 43 morti, 1.189 feriti e 2.000 edifici distrutti, a Robert fu chiesto cosa avrebbe fatto se fosse stato presidente. In risposta, la RFK ha affermato che avrebbe costretto i media a mostrare a tutta l’America com’è la vita nel ghetto:

“Lascia che mostrino il suono, la sensazione, la disperazione e com’è pensare che non uscirai mai. Mostra un adolescente nero a cui è stato detto da un jingle radiofonico di rimanere a scuola, prendersi cura di suo fratello maggiore – che è rimasto a scuola e ha perso il lavoro. Mostra i mafiosi che spacciano droga, metti telecamere nascoste nella scuola del ghetto e guarda che sistema educativo è marcio, filma una madre che sta sveglia tutta la notte per proteggere suo figlio dai topi … Poi chiedi alla gente di guardarlo … e sperimentare com’è stato vivere nella società più ricca della storia – senza speranza “.

Più tardi quell’estate, Martin Luther King e Bobby iniziarono una stretta collaborazione, e Martin disse ai suoi soci che il Movimento per i diritti civili avrebbe dato il suo pieno sostegno a Bobby prima delle elezioni del 1968. Bobby era già intervenuto durante l’arresto di Martin Luther King nell’ottobre 1960 ad Atlanta per reati di guida con patente non valida in territorio razzista.

Negli anni successivi, entrambi i leader promossero i diritti civili, ma il culmine della loro cooperazione non iniziò fino all’estate del 1967, quando i due iniziarono pubblicamente la loro resistenza alla guerra del Vietnam.

In un’intervista del novembre 1967 con Face The Nation , Bobby Kennedy diede una lezione agli americani che potevano così facilmente relazionarsi con l’America di oggi ossessionata dal cambio di regime, chiedendo retoricamente :

” Abbiamo il diritto negli Stati Uniti di dire che uccideremo decine di migliaia di persone, faremo milioni di persone, come abbiamo fatto noi … rifugiati, uccidere donne e bambini? Prendo molto seriamente la domanda se abbiamo questo diritto … Quelli di noi che vivono in Negli Stati Uniti dobbiamo sentirlo quando usiamo il napalm, quando il villaggio viene distrutto e i civili vengono uccisi. Questa è la nostra responsabilità “.

La morte prematura di Martin Luther King il 4 aprile 1968, ha provocato una nuova ondata di disordini razziali urbani, che ha coinvolto 120 città e provocato 39 morti (principalmente neri) e 2.600 feriti. Oltre 75.000 soldati erano schierati per le strade americane al momento della tensione.

Martin Luther King

Bobby Kennedy era su un aereo e stava andando a una manifestazione per la campagna presidenziale di Indianapolis quando ha ricevuto la notizia dell’assassinio di King e il capo della polizia di Indianapolis e il suo staff gli hanno consigliato di annullare la manifestazione per la sua sicurezza. Non solo l’RFK ha disobbedito a questo consiglio, ma è andato direttamente al ghetto di Indianapolis, è salito su un camion scoperto e ha tenuto un discorso a migliaia di poveri americani che avevano il cuore spezzato e nervoso, mentre portavano la notizia della morte di King .

Scegliendo di stare con persone completamente prive di protezione, le parole di Robert trasportavano un amore ed empatia così potenti da trafiggere la rabbia e la furia della folla, risultando in un miracolo poiché Indianapolis divenne l’unica grande città in cui non si verificarono disordini e . Se non hai ancora ascoltato questo discorso, dedica sei minuti adesso .

Robert kennedy annuncia la morte di Martin Luther King Video digita Qui

Lo stretto collaboratore di King, Ralph Abernathy, ha detto ad Arthur Schlesinger:

“Ero così disperato e frustrato per la morte di King, ho dovuto chiedermi seriamente: si può salvare questo stato? Immagino che la cosa che ci ha fatto andare avanti era che forse Bobby Kennedy avrebbe trovato delle risposte per il paese … Ricordo gli ha detto che aveva la possibilità di diventare un profeta. Ma i profeti vengono fucilati “.

Infatti, appena un giorno dopo la sua vittoria alle primarie democratiche in California, il 5 giugno 1968 , Bobby Kennedy fu ucciso a colpi di arma da fuoco all’Ambassador Hotel di Los Angeles. Sebbene un giovane palestinese, di nome Sirhan Sirhan, sia stato trasformato in un capro espiatorio, le pile di prove accumulate nel corso degli anni indicano una storia molto più oscura. Tali prove includono il ritrovamento di un medico legale della RFK, che ha dimostrato che il proiettile mortale non è entrato dalla parte anteriore, ma da vicino e dietro il collo .

Il mondo di oggi ha un disperato bisogno di cittadini e statisti con la saggezza di figure come Martin Luther King Jr. e Robert Kennedy per impedire che una tragedia simile si ripeta oggi come accadde nel 1968. A quei tempi, le operazioni di intelligence segrete sostituirono il movimento per i diritti civili di King con il suo l’uso efficace della disobbedienza civile ma pacifica, con la Nuova Sinistra, che coinvolge agenti armati e violenti, gestisce organizzazioni per la fabbricazione di bombe come la Weather Underground e lancia bombe (e SPD) in tutta l’America. Con l’ascesa degli anarchici inclini alla droga della Nuova Sinistra, che in seguito sarebbero diventati figure di spicco nell’establishment psicopatico di oggi, è stata creata una nuova etica basata sull’equalizzazione di tutti gli aspetti della civiltà occidentale (incluso il programma spaziale, la tecnologia atomica,Costituzione americana e valori occidentali più ampi) con il male, come la guerra del Vietnam, l’avidità aziendale e il complesso militare-industriale.

Quindi eccoci di nuovo sulla scogliera di una nuova era di collaborazione, esplorazione spaziale e sviluppo internazionale, in contrapposizione a un ordine mondiale distopico governato dal Deep State, per il quale Orwell si sarebbe rivolto nella sua tomba. Se anche un po ‘della saggezza mostrata da MLK, JFK o Bobby Kennedy fosse viva nel cuore di Donald Trump e di pochi altri leader mondiali, direi che la possibilità di un futuro luminoso per l’umanità non è persa.

Commento

Le cose non dovevano essere come sono e non deve essere così.

Ma qui siamo dove siamo.

Solo una cosa ci farà uscire da questo: l’amore.

Ma sta a tutti scegliere.

L’ambiente, ovvero il clima del pianeta e persino il vicino ambiente cosmico della Terra, ci aiuterà a scegliere nei prossimi mesi e anni.

Osserva mentre il tempo diventa molto più estremo, riflettendo la crescente sofferenza causata dal terrore e dalla confusione della nostra specie nel suo insieme. Potrebbero esserci anche una o due sorprese astronomiche che aiuteranno le persone a capirlo meglio.

Come ha appreso RFK, “Chi impara deve soffrire, e anche nel sonno, il dolore che non può dimenticare cade goccia a goccia sul cuore, e nella sua stessa disperazione, contro la nostra volontà, la saggezza ci viene per la terribile grazia di Dio”. (Eshil) Forse allora, unite nella sofferenza, le persone smetteranno di odiare, litigare e impareranno ad amarsi veramente.

Matthew Ehret

Fonte: hr.sott.net

Il Lato Oscuro del Nuovo Ordine Mondiale
Banche che creano denaro dal nulla, l’assassinio di Kennedy e di Testa, l’11 settembre, il fondo monetario internazionale, gli OGM, pedofilia, sette sataniche, medicina, mass media, giustizia… tutti strumenti per l’oppressione e la disinformazione
Voto medio su 58 recensioni: Da non perdere
€ 16,50

In America
Cronache da un mondo in rivolta
€ 12,00

La Seconda Guerra Fredda
Lo scontro per il nuovo dominio globale
€ 19,00

Puoi risparmiare  1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code