toba60

La Megalopoli dei Bitcoin Potrebbe Essere nella Siberia Russa

Views: 220

La Russia potrebbe presto costruire una città in Siberia solo per estrarre criptovaluta. L’idea è di fornire una nuova fonte di reddito per le persone e lo stato, e in futuro creare un rivale della Silicon Valley.

La città dovrebbe trovarsi in Siberia o in Estremo Oriente, non lontano da una grande centrale idroelettrica, secondo il membro della Duma di stato russa Boris Chernyshov.

Il mining di criptovaluta è diventato popolare in Siberia a causa dei bassi costi energetici della regione. Il processo richiede potenza di calcolo e molta elettricità. Irkutsk è diventato un hub per l’estrazione di criptovaluta perché l’elettricità è molto economica, circa cinque volte meno costosa rispetto a Mosca.

Putin vuole tassare bitcoin, mining di criptovaluta e regolare le offerte di monete iniziali Digita Qui

“Una città mineraria aiuterà le persone a fare soldi, acquistare appartamenti e altre cose di cui hanno bisogno. Riempirà il bilancio statale a spese delle tasse. Se costruiamo un simile insediamento vicino al confine, ad esempio con la Cina, questo causerà immediatamente un grande interesse, ci saranno flussi di turisti d’affari. Un posto del genere diventerà un centro commerciale, portando investimenti dall’estero. Questo è un fattore trainante, un punto di crescita ”, ha affermato il vice.




    



Chernyshov ha affermato che l’estrazione di criptovaluta non è stata ancora legiferata in Russia e questo dovrebbe essere affrontato dopo la costruzione della città.

Il difensore civico russo Dmitry Marinichev ha sostenuto l’idea di costruire la città dei bitcoin. Allo stesso tempo, lo stato non dovrebbe essere il proprietario della città, ha detto, altrimenti il ​​progetto fallirebbe.

“Sono per qualsiasi iniziativa che porti alla creazione di posti di lavoro, valore aggiunto, l’opportunità di produrre nuovi prodotti o servizi tecnologici. Sono contrario allo stato essendo il proprietario dell’azienda. Lo stato non ha nulla a che fare con gli affari, lo stato deve formulare le regole del gioco. Ogni azienda dovrebbe avere un beneficiario, uno che è di vitale interesse per l’impresa. Altrimenti, tutto ciò è destinato al fallimento “, ha detto Marinichev a RT.

Al momento, il mining e la vendita di bitcoin non sono regolati dalla legge russa. Il presidente Vladimir Putin ha ordinato al governo di creare una legislazione che governa lo stato del bitcoin, altre criptovalute, il mining, le offerte di monete iniziali e la definizione di tutto ciò che riguarda il denaro digitale.

Fonte: Alexandr Kryazhev / Sputnik




    





Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart