toba60

Dedicato a Tutti i Detenuti del Mondo

Views: 479

Scrivo questa dedica ai carcerati, perché’ l’ho ritenuto un mio preciso dovere nei confronti di una categoria di persone particolarmente sfortunate e Ignorate

Spero questo articolo possa in qualche maniera renderli consapevoli che non tutto il mondo si e’ dimenticato di loro.

Toba ha in ambito familiare avuto grossi problemi in passato con la giustizia e penso sia importante da parte mia evidenziare quanto sia indefinibile il concetto di equità’ nella vita quotidiana di tutti i giorni.

Il mondo ruota attorno a molteplici eventi che condizionano la vita di ognuno di noi, che sia una guerra una crisi finanziaria un cambio di governo, o come sta succedendo ora con un virus impazzito, i cui danni oggettivi quasi nemmeno vengono considerati, dando risalto solo alle responsabilità che non hanno e non avranno mai un nome e una provenienza.

Chi invece viene immediatamente identificato e giudicato con estrema tempestività’ e’ sempre l’ultima ruota del carro che guarda caso e’ da sempre ritenuto il portavoce di tutti i problemi del mondo.

C’è chi ha Rubato, Ucciso Stuprato, Violentato, Spacciato Droga, o semplicemente ha detto basta ad una società’ con cui non si identifica più’ e si e’ reso agli occhi della mondo come un soggetto pericoloso e da rinchiudere

E’ la vita, per certe persone e’ facile, ma per altri e’ molto complicato.

Trovarsi tra le quattro mura e scontare una pena, non importa quale, e’ di per se un dramma umano, l’atto finale che porta una persona in carcere, socialmente parlando, e’ di fatto una responsabilità’ collettiva, nessuno nasce santo o criminale

La Faccia della Stessa Medaglia

Chi e’ in carcere apre il giornale, guarda la televisione o accede nell’ora di libertà’ su internet e che cosa vede, politici corrotti che rubano, imprenditori che evadono in un giorno, quello che loro rubando non hanno mai guadagnato in tutta la loro vita, capi di stato che indotti dalle potenti lobby, scatenano una guerra, sterminando milioni di persone, bambini o donne che che siano, senza che nessuno abbia mai nulla da ridire o gruppi di potere che nel sommerso dell’economia virtuale, si manifestano nella realtà’, distruggendo economie di intere nazioni, con tutta la sua devastante opera criminosa, insita nelle conseguenze annesse che si concretizzano poi nella vita quotidiana di tutti i giorni, attraverso Fame, Disoccupazione, Violenza, Degrado Sociale, Inquinamento, Distruzione e Morte

Nessuno dei responsabili vedrà’ mai le mura di un carcere, ma e’ assai probabile che a loro verrà’ dedicata una strada, un grattacielo, un ponte o una giornata commemorativa.

Non e’ vero che la legge non e’ uguale per tutti, semplicemente la legge e’ monopolio assoluto di chi deve giudicare.

Chi giudica può’ fare liberamente tutto quello che vuole, più’ giudichi e più’ sei sgravato dalla pena, per questo tutto il mondo fa a gara per farsi paladino della giustizia.

Una vera prigione non c’è’ che dire per chi sta’ in libertà’, chi e’ in carcere viceversa ha il privilegio di vedere il mondo per quello che e’.

Caro Giovanni, Enrico, Stefano, Erich, Salvatore o Abdul chiunque tu sia non importa, ti chiedo umilmente scusa, io mi ritengo responsabile del tuo disagio, non avermene male, ho passato gran parte della mia vita a criticare tutto quello che la gente faceva e tra questi c’eri anche te, senza considerare che alla fin fine, voi non eravate altro che il riflesso di tutto ciò’ che io ero e che non ho mai realizzato.

Volevo uccidere il mio datore di lavoro e non l’ho fatto, volevo rubare nei grandi magazzini e non l’ho fatto, volevo picchiare il mio vicino e non l’ho fatto, volevo violentare la più’ bella ragazza del paese e non l’ho fatto.

Eravamo semplicemente la stessa faccia della stessa medaglia, solo che io mi sono nascosto mentre voi eravate alla luce del sole.

La via di mezzo era la sola strada da prendere solo che entrambi non l’avevamo considerata, solo ora che sto invecchiando l’ho capito.

La Giustizia Punta li Dove Splende il Sole, le Tenebre Osservano e Giudicano.

Toba60 Sempre di corsa ma al vostro fianco

Giustizia senza limiti
Serge LatoucheGiustizia senza limitiLa sfida dell’etica in una economia mondializzataBollati Boringhieri€ 22,00

Enzo Tortora. Per una Giustizia Giusta
€ 18,00

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

VK
LinkedIn
Share
Instagram
RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
0

Your Cart