toba60

Dal Politicamente Corretto al Stupidamente Perfetto

Quando si tollera tutto eccetto la verità, significa che il fatto e’ politicamente corretto e quando il seguito si configura in un contesto collettivo ben ramificato tra le masse, si può a tutti gli effetti stabilire che ogni esito e’ stupidamente perfetto.

Guai a leggere la divina commedia di Dante Alighieri, e’ un testo politico sovversivo molto pericoloso e se decidessi di comperare il libro dei Promessi Sposi di Alessandro Manzoni , da oggi ti devi fare il segno della croce perché ti porta alla perdizione fino all’inferno e se ti venisse in mente di fare visita alla statua di Nikola Tesla abbi la compiacenza di farlo di nascosto, perché potresti finire tra i dati segreti della Stasi, Codice Mark zuckerberg, che ti cataloga some un pericoloso terrorista.

Il vero virus che ha colpito il mondo e’ dentro il cervello della gente e ci si ostina a combatterlo con un vaccino li dove gli effetti sono evidenti senza la necessita’ di un tampone……..

sono quelli di un essere umano stupidamente perfetto.

Toba60

Stupidamente Perfetto

Politically correct… prima, ora anche… cultural correct… non se ne può più, è la perfetta ” rappresentazione muta” dell’idiozia umana ! 

Dopo la distruzione del concetto di famiglia tradizionale e naturale e dell’educazione transgender nelle scuole ora ci vediamo anche costretti a subire l’ eliminare di una buona parte della cultura storica che appartiene alla letteratura del passato.

Poemi, romanzi, film, statue e quadri non vanno più bene perché etichettati come simboli di qualche razzismo escogitata in qualche parola o frase riportata che non è di gradimento di “ taluni individui di razza superiore ”…

Si sta facendo piazza pulita nel vero senso della parola, epurando la cultura del mondo libero e democratico a favore di una cultura che assume sempre più lo stile di una sorta di rieducazione del genere umano su scala mondiale.

È davvero avvilente e umiliante pensare che l’Iliade  o la Divina Commedia o i Promessi Sposi vengano tacciati di razzismo o poco inclusivi…  e spiace doverlo dire ma sono espressioni cavolate che mi riportano indietro agli anni bui dei comunisti di Pol Pot in Cambogia o di Mao Tse Tung  in Cina o di Stalin nell’Unione sovietica e di Hitler nella Germania del ’39 dove tutte le culture, contrarie alla loro ideologia, venivano considerate deleterie, offensive alla “loro sensibilità” e così irritanti… i tanto da meritarsi il campo di concentramento o addirittura la morte.

Questo continuo  incalzare la storia e distruggerla proprio non mi garba per niente anche perché la storia non possiamo riscriverla nel presente, specie dopo aver omesso nei libri di scuola tantissimi episodi di violenza e razzismo puro che appartengono alla storia del XX secolo, dove  bugie e falsità, per fini politici, sono messi in bella vista.

Già, la nuova comunicazione del XXI secolo ha le sue necessità per rieducare i cittadini e portarli a pensare ciò che vuole una certa classe politica orientata a sinistra.

La demonizzazione di tanti personaggi che nel bene o nel male hanno fatto la storia non può essere accettata anche perché nessuno è in grado di poter giudicare le reali intenzioni degli autori di quei scritti che sicuramente avevano ben altro fine che essere chiaramente razzisti né manipolati dopo 2500 anni…. e non dimentichiamoci che proprio la democrazia è nata in Grecia ed ora si vuol censurare Omero ? Eh… si, perché qui stiamo parlando di vera e propria censura e nessuno, dico nessuno, può arrogarsi il diritto di censurare il pensiero scritto da chiunque e farlo significa essere prima di tutto “razzisti” e poi anti democratici, ed è ovvio che chi formula pareri scombussolati o simili idiozie va rinchiuso subito.

Pensare più che alcuni di coloro propongono queste ” idee innovative” sono degli insegnanti francamente mi addolora tantissimo… eh già, perché loro sono il fulcro della società e il perno della formazione culturale delle nuove generazioni e sapere che nella folta schiera di docenti si celano dei radicali estremisti di quell’ideologia  devastante è davvero una cosa grave è preoccupante per i nostri ragazzi i quali, stanno per essere plasmati a quelle ideologie sopra descritte, e certamente se si continuerà su questi fasulli binari non oso pensare che tipologia di società ci ritroveremo tra un quarto di secolo.

Immaginate come saranno le famiglie del domani, vedremo nei parchi coppie di gay o lesbiche che manifesteranno liberamente i loro orientamenti sessuali davanti agli occhi innocenti dei bambini, i quali saranno obbligati a guardare certe scene e verranno distolti da quelli che sono i normali criteri di crescita e quindi forzarli a  fare certe scelte in età immatura senza attendere il momento propizio per la scelta dell’orientamento.

Così come crescerà in loro l’odio verso coloro che la pensano diversamente seguendo gli insegnamenti ricevuti, certo che parlo di odio perché Omero potrà anche non essere insegnato a scuola ma poi .. quando si è liberi e in grado di capire il danno subito nell’adolescenza che accadrà nel loro animo ? Ci sarà poi il desiderio di rivalsa verso chi lo ha costretto a subire a livello intellettivo o a reagire contro questi ?  La storia appartiene al passato e serve per fare comprendere proprio gli errori commessi e imparare a non ripeterli.

Il problema vero è che la gente cosiddetta “radical chic e del “politically correct” hanno in testa solo l’abbattimento dei criteri di libertà e democrazia e soprattutto quelli legati alla famiglia di cultura cristiana e qui……

trovano e troveranno sempre un ostacolo insormontabile in me !

Manlio Minicucci

Fonte: manliominicucci.myblog.it

Puoi risparmiare 1.00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code