toba60

David Icke: “Il Cervello Umano sarà Collegato all’Intelligenza Artificiale Entro il 2030”

Views: 435

Sono passati 20 anni quando lessi il primo libro di David Icke e non finisco mai di stupirmi, di come quello che diceva all’epoca ad un pubblco che rideva e lo scherniva deliberatamente definendolo un pazzo, sia diventata la drammatica realtà’ del nostro tempo.

Ora non ride più’ nessuno, tutti i suoi programmi sono censurati in ogni parte del mondo, in alcuni paesi gli e’ persino negato l’accesso e quando andai a vederlo per la prima volta a Rimini in un tour in Italia rimasi colpito dalla quantita’ di dettagli che in 12 ore di conferenza fece al cospetto di una platea attenta e partecipe in ogni sua parola.

David Icke e’ un Pazzo?

Penso che alla luce di quello che si sente in giro forse, e’ la sola categoria che va presa in considerazione, a voi questa bellissima intervista che non può’ fare a meno di sorprendervi per la sua coinvolgente quanto scioccante realta’ di quello che sta accadendo in questo momento davanti ai nostri occhi.

Toba60

David Icke e il Transumanesimo

“Entro il 2030 inizieranno a collegare l’intelligenza artificiale al cervello umano e le loro cavie saranno gli umani più giovani”, afferma David Icke in un’intervista per Video Advice. Ma prima di stabilire una massiccia connessione fisica con l’intelligenza artificiale, devi aver creato una connessione psicologica. Ciò implica un processo psicologico di programmazione mentale noto come programmazione predittiva.

Questo è il motivo per cui i media proiettano così tanti film che espongono mondi controllati da robot, tecnologia o umani sintetici. L’obiettivo è quello di ritrarre la società distopica più e più volte fino a quando il subconscio diventa familiare in una certa misura con la mente cosciente del mondo che si desidera introdurre. Fondamentalmente, col passare del tempo,l’intelligenza artificiale sarà sempre più associata al pensiero umano o alla percezione umana, fino a quando non diventerà sostanzialmente la totalità del pensiero e della percezione umana. In quel momento non saremo più umani in termini di processi di coscienza che usiamo oggi, ma semplici cyborg o transumani . Saremo un’intelligenza artificiale. E questa assimilazione che implica il collegamento della mente umana a una rete tecnologica globale può essere controllata centralmente. E pochissime persone avranno il potere centrale di eseguirlo e decidere come verrà eseguito.

“Lo dico spesso ai bambini e a chiunque altro”, afferma David Icke:

“Per quanto tempo potresti vivere senza il tuo smartphone? Che cos’è un alcolizzato? Un alcolizzato è una persona dipendente dall’alcol, sì. E perché è dipendente dall’alcol? Perché non puoi smettere di berlo. Non puoi nemmeno smettere di usare il telefono e, se lo fai per alcuni minuti, lo riprendi perché sei dipendente da esso. “

Quindi stai controllando quella parte della tecnologia che è nelle tue mani o ti sta controllando? Vuoi essere controllato per il resto della tua vita dalla tecnologia? O vuoi uscire da questo sistema di controllo? Se la tecnologia sarà uno strumento al servizio degli esseri umani piuttosto che un modo di governarli, deve servire l’interesse dell’umanità e non il contrario. Ma ci troviamo in una situazione in cui l’umanità sta servendo la tecnologia e in cui servirà progressivamente un’intelligenza artificiale nella sua espressione algoritmica.

Video David Icke Transumanesimo Digita Qui

Attualmente stiamo attraversando un processo di preparazione per convincere le persone a:

1. Diventa dipendente dalla tecnologia che porti

Cercano di rendere le persone dipendenti dalla tecnologia portatile, dagli smartphone agli orologi e ai tablet (paesi come la Svezia stanno già impiantando chip).
Quindi questa fase è stata sostanzialmente completata. Cammina attraverso una città per vedere il grado di dipendenza da questi dispositivi.

2. L’obiettivo è specificamente la gioventù

Perché? Perché i giovani di oggi e i bambini di oggi saranno adulti quando vogliono mettere in pratica questa connessione con l’intelligenza artificiale.

Perché ciò accada, devono rendere le persone dipendenti dalla tecnologia al punto in cui la accettano ed è la cosa più naturale del mondo. E sta accadendo sotto i nostri occhi.

Il primo passo è far sì che le persone siano dipendenti dalla tecnologia al punto in cui, nel peggiore dei casi, si alzano nel cuore della notte e fanno la coda fuori dall’Apple Store per il nuovo prodotto all’avanguardia.

E quello che vogliono in un futuro non troppo lontano è che le persone si allineino allo stesso modo per connettersi all’Intelligenza Artificiale, allo stesso modo in cui le persone in Svezia in questo momento stanno organizzando feste per festeggiare quando qualcuno riceve un impianto di microchip.

3. Collegare il corpo all’intelligenza artificiale

Tutto ciò è coniugato in modo che la fase successiva sia quella di entrare nel corpo. Passeremo quindi dalla sola tecnologia portatile alla tecnologia utilizzabile. Da Bluetooth andiamo a Google Glass, Apple Watch e tutti questi altri dispositivi che sono ora collegati al corpo umano; anche quelli che chiamano tatuaggi elettronici, che sono fondamentalmente microchip sulla pelle.

E la fase successiva è di penetrare nel corpo umano, qualcosa che sta già iniziando a succedere in paesi come la Svezia . Persone come Ray Kurzweil, che è un dirigente di Google, sono davvero in prima linea in questa faccenda.

La gente pensa che Facebook sia un operatore di social media e Google un motore di ricerca. Questo è molto lontano dalla realtà. Ora, Google Group, sotto il nome di Alphabet, come Amazon, è in prima linea in questo progetto di tecnologia di intelligenza artificiale

Amazon ha ottenuto contratti per centinaia di milioni di dollari con la CIA e il Pentagono per i servizi cloud.

“Sì, hanno servizi di big data per i consumatori e non lo dicono.”

Ray Kurzweil afferma di avere un tasso di successo dell’80% nelle sue previsioni sulla tecnologia in arrivo e su quando andrà in diretta. Ma è ovvio che tale intervallo di prevedibilità non si basa tanto sulle previsioni.

È come se fingessi di sapere quando i mercati azionari cadranno sulla base di previsioni, quando la realtà è che sei associato con le persone che faranno crollare i mercati azionari.

Voglio dire che non devi interpretare Nostradamus se conosci la sceneggiatura. Questo è lo script di vendita ed è per questo che te lo stanno imponendo.

Il tono di vendita è: quando ci collegheremo all’intelligenza artificiale, saremo sovrumani. Questo è ciò che dice il tono di vendita.

Quello che ci stanno vendendo è l’idea che se ci connettiamo all’Intelligenza Artificiale diventeremo superumani intelligenti. Ma non diventeremo quello, ma un veicolo per l’intelligenza artificiale. E chiunque controlli l’intelligenza artificiale controllerà la percezione di ogni mente con cui è connessa.

Ma prima di stabilire una massiccia connessione fisica con l’intelligenza artificiale, devi aver creato una connessione psicologica. Ciò comporta un processo psicologico noto come programmazione predittiva.

Programmazione predittiva

La programmazione preventiva funziona in questo modo: quando imponerai un mondo molto diverso da oggi, drammaticamente diverso da quello a cui siamo abituati, avrai una resistenza evidente; semplicemente a causa dell’abisso della differenza tra il mondo a cui le persone sono abituate e il mondo a cui le state portando.

Quindi li prepari per questo attraverso la programmazione preventiva. Tu proietti una serie di film attraverso l’industria di Hollywood, controllata dall’élite.

Produci programmi televisivi, pubblichi libri e mostri tutte queste cose che rappresentano fondamentalmente il mondo in cui vuoi condurre le persone.

Questo è il motivo per cui i media proiettano così tanti film che espongono mondi controllati da robot, tecnologia o umani sintetici. L’obiettivo è quello di ritrarre la società distopica più e più volte fino a quando il subconscio diventa familiare in una certa misura con la mente cosciente del mondo che si desidera introdurre.

Quindi, quando inizierai letteralmente a introdurlo, non ci sarà più quell’abisso che esisteva prima, ma una familiarità ottenuta attraverso il ritratto delle persone più e più volte nei film.

Alexa è un altro aspetto di questa connessione psicologica con l’intelligenza artificiale di cui ho parlato, così come tutti quegli assistenti d’ufficio o assistenti personali, perché a un certo punto inizieremo a interagire con loro come se fossero umani.

Ora stanno anche introducendo giocattoli connessi a Internet per bambini, anche bambini piccoli e bambole Barbie in modo che possano avere conversazioni con l’intelligenza artificiale. Inoltre, vengono introdotti robot sintetici che assomigliano sempre più agli umani. Molti di loro vengono dall’est.

E questo è un intero processo psicologico di conoscenza dell’intelligenza artificiale per indurre le persone a interagire con essa fino a quando non diventa la cosa più naturale del mondo.

Le connessioni inizieranno verso il 2030

Entro il 2030, inizieranno a stabilire connessioni tra l’intelligenza artificiale e il cervello umano e il cervello umano sarà collegato a ciò che chiamano il Cloud: la rete intelligente, la rete di tutto o Internet di tutto.

Fondamentalmente, col passare del tempo, l’intelligenza artificiale sarà sempre più associata al pensiero umano o alla percezione umana, fino a quando non diventerà sostanzialmente la totalità del pensiero e della percezione umana. In quel momento non saremo più umani in termini di processi di coscienza che usiamo oggi, ma semplicemente cyborg o transumani.

David Icke

Fonte: Video Advice.

Aiuta L’informazione Indipendente, Toba e’ Sempre di Corsa e non vuole Fermarsi

Se ritieni che il contenuto che pubblico ti sia utile, considera l’idea di supportarmi con una piccola  donazione.

Cyberuomo - Dall'intelligenza artificiale all'ibrido uomo-macchina
L’alba del transumanesimo e il tramonto dell’umanità
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 16,50

Intelligenza Artificiale: Ultima Tappa dell'umanità
Una risposta scientifico-spirituale
€ 28,00

Schiavi di un Sé Fantasma
Come ritrovare sè stessi liberandosi dalle forze occulte che ci manipolano
Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere
€ 23,50

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart