toba60

David Wilcock: Energia Illimitata L’anello Mancante

Views: 151

Abbiamo a nostra disposizione tutto quello che serve per essere sgravati da un bene che l’essere umano paga a un caro prezzo.

Nikola Tesla

L’energia

Nikola Tesla aveva già 100 anni fa, creato tutti i presupposti per avere energia gratis a disposizione di tutti, ha sviluppato macchinari a onde elettromagnetiche per debellare definitivamente il cancro, ha ideato tecnologie in grado di modificare il clima a piacimento, per dare a tutti l’opportunità’ di disporre dell’acqua necessaria a scongiurare la siccita’ e potrei andare avanti ore a menzionare tutte le meraviglie che già da tempo siamo in grado di sviluppare.

Tutto questo non avviene per logiche che sfuggono totalmente al controllo di coloro che presi dai bisogni di prima necessita’ nemmeno conoscono, o prendono in considerazione.

La soluzione alla crisi, alle guerre, o alla tristezza che attanaglia l’umanità’, passa in primo luogo attraverso lo sviluppo di tutto ciò che serve per sgravare l’uomo dal lavoro e dare finalmente spazio alla sua autentica prerogativa per cui e nasce e muore in questa dimensione materiale che lo contraddistingue.

Si lotta tanto per ideali politici o religiosi, ma tutti questi principi sono nulla in confronto al potenziale esito di un concreto utilizzo di quello che già abbiamo a disposizione.

Utilizziamo macchine elettriche o auto a benzina o a gas, che sono una tecnologia preistorica rispetto a quello che possiamo utilizzare a costo zero.

I leader del mondo lo sanno e affinché solo loro ne hanno la consapevolezza, tutto sarà’ in balia di un qualcosa che necessariamente vedrà’ il mondo intero privo di ogni possibilità’ di scelta se non la schiavitù’ e il lavoro, presupposto obbligato per delegare il potere ai pochi che ne hanno il controllo.

Scendiamo in strada per la scienza………….

Quella vera’ pero’ e che sia possibilmente utile……nulla a che vedere con quello che tutti tengono in mano ogni santo giorno.

Toba60

Gravità, Magnetismo e Rotazione L’anello Mancante

Giroscopio per vincere la Gravita’

Il Dr. Bruce DePalma ha dimostrato che la semplice rotazione di un magnete, modellato come un giroscopio, potrebbe generare elettricità. È anche interessante sottolineare che gli effetti gravitazionali potrebbero anche essere prodotti nel lavoro di DePalma con magneti rotanti.

Prima di discuterne, se torniamo al suo esperimento originale di Drop Spinball Ball dettagliato nel capitolo quattro, vediamo che sono stati osservati effetti anti-gravitazionali definiti nella differenza tra la caduta di una sfera laminata rispetto a una non rotante.

Dobbiamo ricordare a noi stessi che un giroscopio non “piace” essere spostato dalla sua posizione, riservato una grande inerzia. Puoi sentirlo provando a girare il giroscopio tra le mani mentre si muove: resisterà ai tuoi movimenti.

Oppure puoi anche bilanciare la parte inferiore del giroscopio sul dito e stupire i tuoi amici mentre è inclinata di quasi 90 gradi senza cadere. Sono questi semplici principi del giroscopio che controllano i nostri aerei di rimanere stabili in volo: il giroscopio rileva qualsiasi movimento e resiste, il che fa sì che gli strumenti sensibili intorno al giroscopio rilevino i cambiamenti e l’invio il livello del piano.

Senza di essa, la sfida di un pilota nel cercare di mantenere l’aereo sulla buona strada sarebbe un compito molto più impegnativo.

Abbiamo affermato che la gravità è la tendenza di tutte le parti dell’Essere supremo a cercare l’Unità, a cercare il Centro. Quindi, quando vediamo che ciò accade sui pianeti, è semplicemente la forza dell’etere che scorre verso il basso nel gigantesco corpo planetario che crea la forza.

La superficie terrestre è simile a uno “schermo” che non può attraversare ma l’etere può – e quindi siamo “catturati” dal “vento eterico” e continuamente spinti giù da esso. Tuttavia, l’etere fluisce anche su tutta l’altra materia, incluso noi stessi – quindi è certamente possibile che altre correnti più deboli di etere oltre alla direzione verso il basso siano implementate in natura.

Questi “altri movimenti” con direzioni diverse hanno le stesse proprietà matematiche della gravità tramite il Principio di equivalenza di Einstein e ricordiamo che queste forze sono chiamate inerzia. Pertanto, un giroscopio in rotazione può imbrigliare e “liberare” la forza dell’energia eterica dell’inerzia nello stesso modo in cui “getta via” energia elettrica libera quando viene magnetizzata.

In rotazione, la forza di gravità che scorre normalmente verso il basso viene quindi reindirizzata e irradiata dai lati del giroscopio, abbassando così il peso ridotto.

Come perfetto esempio scientifico di questo fenomeno che è entrato nei media mainstream, questo e’ un articolo che è stato presentato in The Electronic Telegraph

Gli esperti “battono la gravità” usano un giroscopio

Di Robert Matthews, corrispondente scientifico

Un TEAM di informare supportato da una delle principali multinazionali giapponesi afferma di aver trovato il modo di generare “anti-gravità” usando nient’altro che un giroscopio rotante. Necessario dichiarare sia estremamente debole – il che equivale a una perdita di peso di una sola parte su 7.000 – il team insiste sul fatto che non può essere spiegato come errore sperimentale.

Tali affermazioni circolano da almeno un decennio e sono sempre circondate da controversie. Secondo la fisica convenzionale, è impossibile per qualsiasi oggetto generare antigravità o addirittura escluderne gli effetti …

Ora nuovo carburante è stato aggiunto alla controversia sull’antigravità di Hideo Hayasaka e colleghi della Facoltà di Ingegneria, Università di Tohoku, in Giappone, insieme a Matsushita, la multinazionale giapponese. Il team ha sviluppato una nuova serie di esperimenti volti a rilevare l’antigravità generata da un piccolo giroscopio.

Il principio alla base dell’esperimento è molto semplice. Dopo aver ruotato il giroscopio a 18.000 giri al minuto, viene messo in un contenitore ermetico e lasciato cadere tra due raggi laser. Questi registrano quanto tempo impiega il giroscopio a cadere quasi 6 piedi tra i due raggi. Qualsiasi riduzione della forza di gravità si rivela in un leggero aumento della velocità di tempo necessaria per la caduta di 6 piedi.

In una serie di 10 corse, il team ha scoperto che il giroscopio impiegava circa 1 / 25.000 di secondo in più a cadere quando ruotava rispetto a quando era fermo, equivalente a un effetto anti-gravità di una sola parte su 7.000 …

Questo articolo ci mostra chiaramente che le prove sono state effettivamente “trafugate” nei media, anche se non era da alcun scienziati americano, né da un giornale americano. Altri studi dimostrano che questo fenomeno non è certamente limitato ai soli giroscopi.

Nella tesi di dottorato unificata dell’Universo, egli cita l’anomalia di come un proiettile che accelera e ruota può percorrere lunghe distanze, sperimentando pochi o nessun cambiamento nella sua traiettoria dalla gravità.

Nella stessa tesi riferisce che gli scienziati giapponesi hanno scoperto che un piano elettrico ridurrebbe misurabilmente il suo peso anche quando ruotava. Questo fatto è stato illustrato in Risposte ai misteri del mondo irrisolto di Wang Jiancheng, New World Press, China, 1994.

Quindi, la riduzione di gravità di 1 su 7.000 del team di ricerca sponsorizzato da Matsushita non è certo motivo di grande celebrazione, ma ovviamente ci mostra che un principio fondamentale è al lavoro che non può essere ignorato, e che vola esattamente di fronte ai modelli di fisica attualmente accettati. [1, 2]

Macchina FORCE DEPALMA

Per fortuna, in Force Machine del Dr. Bruce DePalma, è stato prodotto un effetto antigravità molto superiore a 1-in-7.000, anche se non si sarebbe mai saputo da consultare i media mainstream. Nel dispositivo di DePalma, due giroscopi magnetizzati sono stati montati fianco a fianco all’interno di un cilindro, (vedi immagine successiva, ruotando in direzioni opposte l’una all’altra, uno in senso orario e l’altro in senso antiorario.

Entrambi i giroscopi (qui indicati come volani) erano nella stessa posizione, con la parte inferiore dei loro assi rivolta verso il basso e la parte superiore dei loro assi verso l’alto.

Il cilindro che teneva questi giroscopi in posizione è stato poi fatto ruotare dal suo fianco, causando gli assi dei giroscopi di ruotare continuamente end-over-end nel piano verticale come raggi in una ruota rotante.

Poiché le forze inerziali generate dai giroscopi li fanno resistere naturalmente all’spostamento fuori posizione, un’energia ancora più eterica potrebbe essere sfruttata costringendoli a farlo. Sfidare la gravità è semplice come raccogliere parte dell’energia eterica in streaming verso il basso e reindirizzarla di lato, come la piegatura di un tubo flessibile. Questo reindirizzamento può essere eseguito con una semplice rotazione.

La macchina “Forza” del Dr. DePalma inizialmente pesava 276 libbre prima di essere attivata. I giroscopi sarebbero stati guidati in direzioni contro-rotanti a 7600 giri luna, e quindi l’intero cilindro sarebbe stato ruotato o prescassato a 4 giri al secondo. (Vedere la sezione “Precessione” di seguito.) Qualsiasi movimento più veloce di questo creerebbe forze interne abbastanza grandi da fratturare gli assi di supporto per i giroscopi, che distruggerebbero la macchina.

Una volta che la macchina della forza era in esecuzione a questa velocità, sarebbe ripetutamente mostrare 4-6 libbre di perdita di peso!

Questa riduzione della gravità è circa 100 volte più potente di quanto si vede nell’esperimento giapponese citato sopra. DePalma ha continuato a suggerire ulteriori miglioramenti di progettazione che creerebbero ancora più perdita di peso, come il montaggio di entrambi i giroscopi controrotanti sullo stesso asse, aumentando così la forza dell’unità e consentendogli di precesse, o ruotare, più rapidamente.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che questa stessa macchina può generare “energia libera” proprio come la “Sunburst” N-Machine nell’ultimo capitolo, semplicemente impostando i contatti elettrici ai bordi interno ed esterno dei dischi su ogni giroscopio. Quindi il reindirizzamento della forza gravitazionale eterica e della forza elettromagnetica eterica sono entrambi realizzati con gli stessi mezzi; Rotazione.

Ci sono infatti molti scienziati che si sono avvicinati a situazioni simili a quelle di DePalma, incorporando le forze anomale del giroscopio da utilizzare come metodo per negare alcune delle forze di gravità.

Anche se nessuna delle macchine a base di giroscopio sperimentano una perdita di peso completa, un ricercatore con il nome di Geoff Russell è stato in grado di creare un tale dispositivo “pesa2lb, che è stato in grado di registrare costantemente la perdita di peso o impulsi di sollevamento verticale di 20 lb, dare o prendere la strana oz”.

Questo e decine di altre macchine simili, complete di file Adobe Acrobat dei loro brevetti, si trovano tutti sul sito web “Gyroscopes as Propulsion Devices” di Glenn Turner, elencato di seguito, che è pieno di immagini molto utili e informazioni per coloro che sono più interessati. Un’altra macchina simile per ridurre la gravità è stata brevettata da Sandy Kidd, e questo è menzionato sul sito web di Turner e in un articolo del Dr. Harold Aspden che abbiamo collegato a below.

Propulsione PRECESSION AS

Affinché tutte le macchine di cui sopra funzionino, viene utilizzato un altro aspetto del comportamento di un giroscopio. Un giroscopio non solo resisterà a essere spostato fuori dalla sua posizione verticale, ma genererà anche forza mentre tenta di viaggiare in grandi modelli circolari.

Questi modelli sono più facilmente visibili con una trottola. Quando la parte superiore inizia a perdere la sua energia, non si limita mai a spirale verso il basso nella stessa direzione in cui girava originariamente; mentre destabilizza, inizierà sempre a ruotare lentamente o precessing in un cerchio lento e uniforme che si trova nella direzione opposta al suo normale movimento di filatura.

Questi modelli circolari sono noti come movimenti “precessionali”, e sono un altro aspetto del movimento di un giroscopio che si verificherà sia nell’aria che nel vuoto e possono essere utilizzati per superare la gravità. Quindi, mentre la semplice inerzia in un giroscopio lo rende solo resistere allo spostamento, le forze precessionali creano effettivamente movimento. E questo movimento è una “Forza” definita che può essere progettata, in quanto la gravità non ha un effetto su di esso!

Macchine come quelle costruite da DePalma e Sandy Kidd posizionano i giroscopi in modo tale che il loro moto naturale “precessionale” è costretto ad essere in grado di viaggiare solo in una direzione. Se questa direzione è opposta alla forza di gravità, allora la forza di gravità è ridotta! Di seguito, abbiamo un diagramma in cinque fasi cooptato dal sito web di Glenn Turner che ci mostra un metodo popolare di come funziona, dove la sequenza di movimenti va da sinistra a destra, dall’alto verso il basso.

Possiamo vedere come i giroscopi cercano naturalmente di precessare verso l’alto, e poi vengono fermati ad un certo punto e costretti a tornare giù. Questo effetto è causato dal fatto che l’asse centrale che contiene i due giroscopi sta ruotando.

In altre parole, per vedere veramente questo in azione si deve vedere che i due giroscopi stanno vorticoso intorno al loro asse centrale in cerchi giganti. Questo crea una forza centrifuga che preme fuori dal centro. Quando i giroscopi si muovono verso l’alto per quanto possono andare e urtano nella bobina di metallo, quella stessa forza li spinge di nuovo verso il basso.

Come abbiamo detto, la forza centrifuga è facilmente visibile girando un secchio d’acqua intorno a te in cerchi giganti; se lo fai abbastanza velocemente, l’acqua non si riverserà su di te. E così, attraverso l’intelligente manipolazione della precessione e delle forze centrifughe, questo semplice disegno contrasta davvero la forza di gravità!

In qualche modo potrebbe anche essere considerato come l’anti-gravità equivalente al battito delle ali. Ogni colpo dei giroscopi produce un’ulteriore raffica di potenza di sollevamento. L’immagine successiva è di un prototipo funzionante reale di Sandy Kidd che utilizza questi concetti – una macchina che produce una diminuzione misurabile del suo peso quando attivata.

Uno dei dispositivi giroscopici a riduzione della gravità di Sandy Kidd.

Così, sembra che con i movimenti rotanti e precessionali del giroscopio da solo, possiamo creare una significativa perdita di peso. Dobbiamo ricordare che questa perdita di peso è causata dal fatto che l’etere è costantemente in streaming dentro e fuori di ogni materia al fine di creare la sua esistenza momento per momento.

Come abbiamo detto, questo movimento di streaming è la linfa vitale molto cosciente dell’Unità, chiamata “Respiro del Divino”. Ruotando un oggetto, come DePalma ha fatto nel suo esperimento Spinning Ball Drop, l’oggetto può raccogliere una maggiore quantità di energia eterica, che abbiamo paragonato a una spugna che assormonta l’acqua nell’ultimo capitolo.

Nei casi di cui sopra, gli effetti che sono molto vicini all’anti-gravità vengono scoperti e brevettati, in modo che ogni volta che la società finalmente si rende conto che tali dispositivi funzionano, questi inventori saranno in grado di ottenere il credito che meritano!

Come i prototipi sono in questo momento, potrebbero essere utilizzati per i viaggi terrestri, come ad esempio in un design di automobile, o viaggi spaziali. Dal momento che le macchine possono generare una forza in qualsiasi direzione, funzioneranno molto meglio nel “vuoto” dello spazio vuoto, dal momento che non avrebbero alcuna gravità per resistere al loro movimento attraverso l’etere.

ESPERIMENTO ANTI-GRAVITY IN FINLANDIA

Anche il mondo mainstream era al corrente di una dimostrazione di come la forza di gravitazione potesse essere superata – una storia che in realtà ha fatto irruzione nei media di tutto il mondo e ha attirato una certa attenzione. Questa recente scoperta è stata stabilita dal Dr. Eugene Podkletnov dalla Finlandia.

Lo includiamo qui perché è un seguito perfetto nel punto di questo capitolo, che è quello di mostrare che quando gli effetti del magnetismo e della rotazione sono combinati insieme, gli effetti gravitazionali possono essere osservati.

Naturalmente, molto presto dopo che questa ricerca fu rilasciata al pubblico, un gruppo di “debunker” ben pagati con un’ampia copertura mediatica e gradi avanzati si precipitò ad attaccare, de-legittimare, ridicolizzare, minacciare e distruggere efficacemente il lavoro di questa squadra. Poiché la maggior parte dell’opinione pubblica del mondo presume che queste siano le “autorità”, non si rendono conto che ci sono motivazioni politiche definite e urgenti che alimentano queste esplosioni improvvise.

L’élite globale non vuole che queste tecnologie si sviluppino in modo indipendente; vogliono il controllo completo del processo in ogni fase del processo. L’intera debacle ha creato un trauma così inaspettato al gruppo che hanno completamente sciolto il loro progetto, anche se era facilmente replicabile, fatto scientifico. Chiunque voglia fare progressi in questi settori dovrebbe aspettarsi eventi come pari per il corso.

Podkletnov e il suo team si sono inaspettatamente imbattuti in questo effetto antigravitazionale mentre lavoravano con superconduttori, che sono materiali che perdono ogni resistenza all’elettromagnetismo a temperature estremamente basse.

Quindi, se avete un materiale in grado di condurre energia elettromagnetica senza perdita di energia, allora avete qualcosa di molto potente, sulla base delle nostre nuove conoscenze su come l’energia dell’etere può essere sfruttata come campi elettromagnetici. Filosoficamente parlando, un superconduttore è un materiale che è molto vicino ad essere in vera armonia con l’Unità Universale, fornendo così un mezzo perfetto per quell’energia cosciente di viaggiare attraverso di essa.

Dalla terza pagina del Sunday Telegraph del Regno Unito, 1 settembre 1993 numero, il seguente estratto è una parte di è stato segnalato su questo notevole esperimento, prima che gli attacchi mai iniziato:

Il team stava effettuando test su un disco in rapida rotazione di ceramica superconduttiva sospeso nel campo magnetico di tre bobine elettriche, tutte racchiuse in un vaso a bassa temperatura chiamato criostato.

“Uno dei miei amici è entrato e stava fumando la pipa”, ha detto il dottor Podkletnov. “Ha messo un po ‘di fumo sopra il criostato e abbiamo visto che il fumo stava andando al soffitto tutto il tempo. Non siamo riusciti a trovare una posizione accurata.

I test hanno mostrato una piccola goccia di peso degli oggetti posizionati sul dispositivo, come se stesse proteggendo l’oggetto dagli effetti della gravità – un effetto ritenuto impossibile dalla maggior parte degli scienziati.

“Abbiamo pensato che potesse essere un errore”, ha detto il dottor Podkletnov, “ma abbiamo preso ogni precauzione”. Eppure gli effetti bizzarri persistevano. Il team ha scoperto che anche la pressione dell’aria verticalmente sopra il dispositivo è leggermente diminuita, con l’effetto rilevabile direttamente sopra il dispositivo su ogni piano del laboratorio.

È interessante notare che, la chiave del dispositivo del Dr. Podkletnov potrebbe non avere nulla direttamente a che fare con il disco superconduttore. Sembra che l’effetto sia effettivamente causato dalle forze magnetiche che il disco si concentra e conduce mentre ruota.

Nel prossimo diagramma, possiamo vedere che tre magneti solenoidi, o magneti che creano “push” in una certa direzione, stanno supportando l’anello superconduttore, permettendogli di levitare leggermente. Poi, simile ai motori che abbiamo esaminato nell’ultimo capitolo, altri due magneti solenoidi circondano il disco, creando così una forza che fa girare il disco.

[Nota dell’Institute for New Energy: Una pietra è di circa 14 libbre per Dan York]

Chiunque può vedere che abbiamo due diversi campi magnetici che lavorano insieme in questo dispositivo, e il movimento del disco superconduttore sta causando la rotazione di questi campi. Se ricordiamo il lavoro del Dr. Harold Aspden che abbiamo trattato nell’ultimo capitolo, vedremmo che quando ruoti un magnete, sembra che la forza magnetica all’interno si comporti più come un fluido vorticoso di quanto le nostre viste contemporanee di energia permetterebbero.

(Il dottor Aspden ci ha mostrato che ci vuole dieci volte meno energia per ruotare un giroscopio magnetizzato se fosse già stato ruotato meno di 60 secondi prima; l’energia magnetica sembra continuare a “girare” all’interno una volta che l’oggetto viene a riposare.)

E nel dispositivo di Podkletnov, stiamo assistendo a una riduzione diretta della forza di gravità da parte della combinazione di magnetismo e rotazione.

LEVITÀ

Per capire come potrebbe funzionare l’esperimento di Podkletnov, dobbiamo invocare una nuova idea nei nostri concetti di gravità. Anche se lo esamineremo in modo più dettagliato piu’ avanti, è importante menzionarlo ora:

La forza nota come “Levity” spinge verso l’alto dalla Terra nello stesso momento in cui la gravità spinge verso il basso.

Normalmente la forza verso il basso è più forte della forza verso l’alto.

L’equilibrio tra i due è quello che abbiamo chiamato la “costante gravitazionale”.

Questo gioco equilibrato tra le forze è una conseguenza naturale del moto respirabile sempre persistente che si verifica all’interno di tutta la materia nell’Universo Cosciente.

La gravità è azione verso un centro, e come ha suggerito Walter Russell, quando si raggiunge il centro nuova materia e l’energia viene creata e irradiata verso l’esterno. Questo è un altro settore in cui le nostre comunità “extraterrestri” hanno fatto progressi significativi che non abbiamo ancora realizzato.

E così, “Levity” viene creato a causa del fatto che non tutto l’etere che fluisce nella materia sta semplicemente scomparendo – proprio come il vortice nel fiume, parte dell’acqua scorre indietro fuori dal vortice dopo che è stato creato, anche se la maggior parte dell’acqua scorre giù nel vortice stesso.

Pertanto, parte dell’etere che crea materia sarà sempre ri-radiata indietro fuori dall’oggetto nella direzione opposta o inversa. (Discuteremo la leggerezza molto più chiaramente nel nono capitolo quando discuteremo del sistema di fisica vibratoria simpatico di John Keely.)

Diagramma della forza “Levity” in azione nell’esperimento di Podkletnov.

Se la forza “Levità” oppostamente polarizzata dell’etere esiste davvero come controparte di Gravity, allora potrebbe benissimo essere che il magnetismo e la rotazione del disco ceramico superconduttore di Podkletnov stessero migliorando la forza di questo flusso verso l’alto, concentrandolo interiormente dall’etere circostante in modo laser.

Se questo fosse ciò che sta effettivamente succedendo, spiegherebbe perché l’effetto anti-gravità e la riduzione della pressione dell’aria continuavano in una colonna dritta sopra la macchina e anche attraverso i piani superiori dell’edificio di Podkletnov.

Per spiegare in modo leggermente più dettagliato, la forza magnetica che spinge verso l’alto dai solenoidi che levitano il disco creano l’impulso iniziale di energia magnetica che permette al sistema di iniziare a funzionare, e la rotazione dei superconduttori permette a queste energie magnetiche/etereiche che scorrono verso l’alto per diventare abbastanza concentrate.

Se si dovesse guardare l’immagine di cui sopra di nuovo con questo in mente, si potrebbe disegnare in alcune semplici linee di forza che trattati il disco come lo scarico nel lavandino della cucina, solo a testa in giù. L’etere circostante fluiva attraverso il fondo e “svuota” attraverso la parte superiore, continuando verso l’alto.

Searl Effect

GETTING OFF THE GROUND: THE SEARL EFFECT GENERATOR

E quindi, la domanda finale che dobbiamo porci è se queste tecnologie che incorporano la rotazione possano effettivamente superare completamente la forza di gravità. Tutte le macchine di cui sopra possono certamente creare una perdita di peso misurabile, ma il metodo giroscopio sembra non abbastanza imbrigliare abbastanza energia per produrre levitazione.

Dopo tutto, l’esperimento finlandese del Dr. Podkletnov è in grado di ridurre il peso solo del due per cento per anello che viene utilizzato. Dev’esserci un modo migliore!

Infatti, altri ricercatori controversi hanno infatti trovato un modo per risolvere questo problema, e ancora una volta il magnetismo viene in nostro aiuto. Ricordiamo che il magnetismo sfrutta l’etere molto direttamente, e i suoi effetti sono abbastanza misurabili attraverso molti degli esperimenti che abbiamo discusso.

Nel caso del Disco Searl Levity, il professor John R.R. Searl utilizzò una serie di rulli cilindrici magnetici su misura che ruotavano all’interno di una serie nidificata di anelli magnetici. (L’immagine successiva mostra un solo anello, circondato da uno strato di rulli.) Uno speciale metallo elementare chiamato “neodimio” è stato aggiunto per dare ai magneti un alto grado di forza.

Infatti, se si tenta di acquistare magneti neodimio, sono venduti solo con avvisi rigorosi a causa del loro potere. Se i magneti si attraggono a vicenda possono rompersi, e occhiali protettivi sono necessari per proteggere contro i danni che i frammenti di tale collisione potrebbero creare.

Quindi, la quantità di energia che questi potenti magneti potevano sfruttare da soli, insieme alla loro rotazione, era più che sufficiente per creare levitazione. Il dottor Searl ha chiamato questo ascensore “L’effetto Searl” per ovvie ragioni.

Dal momento che il lavoro del professor Searl è il resoconto più ben documentato della propulsione completa anti-gravità su record, un po ‘di background storico vale la pena qui. Searl lavorò per il Midlands Board in Australia come montatore elettrico nel 1949, e condusse esperimenti in elettricità a causa del suo interesse in esso.

Mentre lavorava su motori elettrici e generatori, notò che le parti metalliche rotanti stavano creando una piccola corrente di energia elettromagnetica, con il polo positivo verso il centro e il polo negativo verso il cerchio. Ormai questo dovrebbe essere familiare a noi. Poi, nel 1950, stava lavorando con anelli di slittamento rotanti e ha nuovamente misurato una piccola corrente di energia elettromagnetica che emerge dai bordi degli anelli.

Si rese anche conto che i suoi capelli si sarebbero setole se avesse permesso agli anelli di ruotare senza cercare di disegnare corrente da loro. Da queste osservazioni, ha concluso che la forza centrifuga di rotazione nel metallo stava causando elettroni liberi da filare fuori.

In questo senso, ha fatto scoperte molto simili come il Dr. DePalma per quanto riguarda la capacità di estrarre la corrente da un oggetto magnetico rotante, solo nel suo caso ha trovato l’effetto in metallo che non è stato magnetizzato.

Inoltre, credeva che gli elettroni che misurava provenissero dagli atomi nei pezzi metallici rotanti stessi, e non dall’energia eterica libera dell’universo. Più tardi, avrebbe ovviamente cambiato idea!

Diagramma semplificato del sistema di Searl di anelli magnetici e aste magnetiche rotanti.

Al fine di progettare questo principio in un prototipo funzionante, ha costruito un generatore che ora è indicato come una cellula Gyro, nella foto sopra. L’immagine sopra è una versione semplificata di ciò che in realtà coinvolge tre anelli concentrici e tre serie di aste cilindriche rotanti.

Ad ogni anello è collegato uno strato di nylon per controllare la velocità con cui emergono gli elettroni, che consente una produzione uniforme di energia; altrimenti funziona in raffiche improvvise invece di un flusso regolare. In un primo momento, nel 1952, questo è stato semplicemente costruito come un generatore che era di circa tre piedi di diametro.

Searl e un amico lo hanno testato all’aperto, e sotto il generatore è stato utilizzato un piccolo motore per avviare i rulli in movimento intorno agli anelli. Tutto ciò che Searl si aspettava di vedere era una certa quantità di energia elettrica generata dal dispositivo.

Questo ha fatto effettivamente accadere, e ad un potenziale molto più alto di quanto avesse immaginato. L’effetto era abbastanza forte anche a velocità relativamente basse che sono stati creati 10,5 volt e potrebbe essere misurato dalle cariche statiche che sarebbero emerse sugli oggetti vicini.

LEVITATIONE E IONI

Mentre il generatore continuava a prendere velocità, Searl e il suo amico sono rimasti scioccati nel vedere il generatore uscire dal motore che lo aveva avviato in movimento e levitare ad un’altezza di 50 piedi da terra! Mantenne questa altitudine pur continuando a muoversi ad un ritmo sempre più veloce da sola, e un bagliore rosa di aria ionizzata apparve intorno ad essa.

Mentre questo accadeva, la carica elettromagnetica nell’aria intorno a loro si alzò così forte che tutti i ricevitori radio nell’area si accese spontaneamente da soli, che devono aver solo aggiunto al mistero e al fascino che stavano vivendo. Infine, il generatore si è schiantato verso il cielo ad una velocità tremenda e sembrava lasciare completamente l’atmosfera terrestre.

Una volta che vide il risultato finale della sua nuova invenzione, Searl si rese conto che stava lavorando con una nuova scoperta profonda che andava ben oltre la creazione di un generatore per l’elettricità. Aspettandosi che gli effetti di levitazione continuassero, ha montato i generatori a celle Gyro in imbarcazioni a forma di disco che non avevano bisogno di essere attaccate al terreno per essere accese.

Nel corso del tempo, sono stati costruiti dieci diversi mestieri, e in effetti, l’effetto anti-gravità era così potente e incontrollabile nelle prime fasi che molti dei prototipi sono andati perduti! Questo continuò ad essere un problema fino a quando il Dr. Searl imparò come cambiare e controllare la quantità di spinta verso l’alto che i magneti rotanti stavano fornendo.

The Searl Effect Generator (SEG)

CONTROLLO DEL MOVIMENTO ELETTROMAGNETICO

Il modo in cui ha scoperto come controllare il movimento del mestiere era abbastanza divertente, e più di un po ‘imbarazzante. Dopo anni di lavoro in Australia, Searl aveva finalmente ottenuto abbastanza clus e rivendibilità scientifica che aveva attirato una certa attenzione dei media. Una troupe televisiva era arrivata per tentare di filmare questo mestiere lvivitante in azione.

Con orrore di Searl, anche se il Disco Levity aveva lavorato in modo affidabile di fronte a molti testimoni diversi, in presenza della telecamera non si sarebbe alzato affatto! Chiaramente questo deve essere stato un momento deludente e molto perplesso, per non dire altro!

Tuttavia, poco tempo dopo questo portò il professor Searl a scoprire che i campi elettromagnetici della fotocamera avevano influenzato direttamente se l’imbarcazione avrebbe levitato o meno. Questo è stato il suo grande “Eureka” che lo ha portato a sviluppare un modo per cambiare la quantità e la direzione della spinta, guadagnando così la capacità di volare l’imbarcazione come un dispositivo telecomandato.

Il Disco Levity è stato volato in ripetute occasioni per molti testimoni diversi, e l’intera storia si trova sul suo sito web, collegato qui sotto. Sono stati costruiti anche imbarcazioni più grandi, alcune ad una larghezza di 12 piedi e due che erano in realtà di 30 piedi di diametro.

Numerosi articoli discutono l’invenzione di Searl sul sito web dell’Institute for Free Energy e in varie edizioni della rivista New Energy News. È spesso considerato il prototipo anti-gravità più popolare, perché è stato anche il più efficace.

Interno di Searl Levity Disc, che mostra anelli magnetici e aste.

L’immagine sopra è un diagramma see-through dell’interno del disco anti-gravità volante. I tre anelli magnetici concentrici con i cilindri magnetici rotanti che li circondano sono chiaramente visibili in questa immagine. Se lo vedessi con lo strato metallico esterno in posizione, sembrerebbe semplicemente un “disco volante”.

GENERAZIONE DI ENERGIA AUTOSUFFICIENTE

È interessante notare che, con il dispositivo Searl torniamo anche a un sistema di energia libera funzionante, come risultato dello sfruttamento dell’elettricità dai potenti magneti rotanti.

John Thomas ha studiato e scritto sulle scoperte del professor Searl abbastanza a fondo nel suo libro Anti-Gravity: The Dream Made Reality, e lì rivela che la fonte di energia per il dispositivo era autosufficiente una volta che una certa quantità di corrente in esecuzione in esso, al fine di iniziare.

Ha letteralmente generato la propria energia dall’etere circostante, e quindi potrebbe funzionare a tempo indeterminato senza alcuna fonte di energia immagazzinata nel dispositivo.

Questo non dovrebbe essere una grande sorpresa per noi, dopo che abbiamo visto l’effetto “sprinkler” dal “generatore omopolare” del Dr. Bruce De Palma e più tardi il “Sunburst” N-Machine che è stato testato e verificato in modo indipendente dal Dr. Robert Kincheloe.

“Zona Neutrale”

Abbiamo già menzionato il fatto che il Disco Searl potrebbe essere visto per avere un bagliore rosato intorno ad esso, anche se non era altro che una serie di magneti rotanti e non possedeva alcun elemento che sono stati specificamente progettati per emettere luce.

Inoltre, nel libro di John Thomas si scopre che gli effetti di neutralizzazione della gravità includevano una certa quantità di area intorno al dispositivo, non solo il dispositivo stesso. Quest’area è stata chiamata “zona neutrale” ed è stata estesa intorno alla parte inferiore e superiore del disco.

Così, quando sarebbe decollato per la prima volta, parte della terra dalla campagna circostante sarebbe contenuta all’interno di questa zona neutra e sarebbe stata coinvolta nel campo gravitazionale del dispositivo mentre decollava! E così, Tommaso scrive:

“Dal diagramma del campo gravitazionale si può vedere che una zona neutra appare sotto l’imbarcazione e l’anello neutro sopra, quando l’azionamento di leggerezza è acceso. Se la materia si trova nella zona, allora si tiene lì.

Di conseguenza, l’artigianato Searl finora fatto hanno lasciato il segno sul lato del paese sotto forma di grandi fori pulito quando improvvisamente decollano. Il pezzo di terra è ripreso con esso, [e questo è] chiamato “materia strappare…

L’unico pericolo finora osservato è che se l’imbarcazione si libra per troppo tempo vicino al suolo il terreno si brucia a causa delle correnti elettriche in esso che si accumulano calore. Anche i sistemi nervosi degli animali sono interferiti con la scarica ionizzante se si avvicinano troppo. “

Professor John R. R. Sear

LA LUNGA STRADA VERSO L’ACCETTAZIONE DA PARTE DEL PUBBLICO

Con il Disco Searl possiamo vedere che la tecnologia per superare effettivamente la gravità per la propulsione esiste già. Nel 1968, il professor Searl aveva il SEG pronto per l’uso commerciale, ma trovò totale insuccesso nell’ottenere la sua invenzione applicata commercialmente.

I magneti erano molto costosi da produrre, in quanto il neodimium è un elemento raro e tutti i magneti dovevano essere creati contemporaneamente affinché il dispositivo funzionasse correttamente. Così, non era facile per lui fare nuovi prototipi, come finanziamento adeguato non era semplicemente disponibile.

Tuttavia, aveva tutta l’energia elettrica della sua casa in fuga da un SEG, e nel 1983 fu incarcerato per dieci mesi per presunta “rubare elettricità” fuori dalla rete elettrica. La commissione elettrica locale non credeva di usare il SEG per l’energia.

Mentre era in prigione, un “misterioso” incendio distrusse tutti i suoi dati sperimentali e tutti i prototipi che aveva creato, e sua moglie lo lasciò. Nel 1990 era piuttosto scoraggiato e pronto a rinunciare completamente a qualsiasi ulteriore lavoro sul progetto, ma poi le cose cominciarono a cambiare; la gente gli mandò donazioni finanziarie per tenerlo in corso, e un americano si offrì di pubblicare il suo libro.

Successivamente è stato in grado di pubblicare molti altri libri e ci sono state anche domande su un film della sua vita in corso, con Sir Anthony Hopkins che lo ritrae.

Ovviamente non abbiamo fornito tutti i dettagli tecnici di come funziona il SEG, e incoraggiamo i nostri lettori a sostenere il lavoro del professor Searl visitando il suo sito ufficiale e acquistando alcuni dei materiali di lettura che il suo team ha ora da offrire per ottenere maggiori dettagli.

Con i finanziamenti adeguati, i risultati attesi dovrebbero essere immediatamente disponibili e una domanda di progettazione pronta per l’uso commerciale potrebbe essere rapidamente distribuita al pubblico.

[29/11/07: Abbiamo sentito voci che un Lavoro Levity Disc è in costruzione in Thailandia, Speriamo che ci sia un po ‘di verità nella storia! Puoi fare una ricerca su YouTube su “Searl Effect” e vedere un piccolo prototipo funzionante di un rotore. Non sale in aria, ma dimostra che il principio di base per il motore funziona effettivamente.]

CONFERMA INDIPENDENTE DEI RISULTATI DI SEARL

Ancora una volta, la distruzione finanziaria e la perdita di tutti i prototipi funzionanti è responsabile del motivo per cui nessuno ha visto o sentito nulla del Disco Searl Levity nei media negli ultimi anni. Infatti, sul sito ufficiale Searl c’è ancora un progetto di raccolta fondi in atto per cercare di finanziare la costruzione di un’altra unità.

Tuttavia, alla fine dell’estate 2000, una squadra russa indipendente fu in grado di verificare l’effetto Searl nella propria versione sperimentale. Non progettarono la loro macchina per essere in grado di sollevarsi dal terreno, ma tuttavia furono in grado di “spingerla” per quanto poteva andare e registrare un effetto anti-gravità altamente significativo.

Questo sarà trattato in modo più dettagliato nel prossimo capitolo, in quanto ci porta ad alcune rivelazioni sorprendenti. Quindi, se arriva uno scettico e cerca di scontare il lavoro del professor Searl, il semplice fatto è che è stato finalmente replicato da un team professionale di scienziati. E ancora, il motivo per cui non avete sentito nulla di questo prima è che è successo al di fuori dell’ombrello dei media occidentali.

MAGNETISMO SFERICO RADIANTE

Mentre esaminiamo le informazioni, ci rimane la consapevolezza che questi comportamenti anomali che sfidano la gravità sono dovuti alla capacità naturale di tutti gli oggetti di sfruttare l’invisibile “ordine implicato” del flusso di energia eterica che crea tutti gli “ordini di spendibili” della materia che conosciamo momento per momento

Abbiamo definito il magnetismo come nient’altro che un flusso direzionale di energia eterica, e la rotazione è un altro modo per creare questo flusso direzionale.

Così, quando le forze del magnetismo sono combinate con la rotazione, il flusso eterico può essere sfruttato in modo molto più direzionale di quanto potrebbe accadere con uno di loro da soli; le correnti eteriche possono essere focalizzate nella direzione in cui si desidera che vadano, e la materia circostante seguirà.

Se si sfruttano queste correnti per opporsi al flusso verso il basso della gravità, allora ridurranno la loro massa gravitazionale, se non la invertiranno del tutto.

Perché quando il sistema di propulsione puramente magnetico del disco è acceso, viene prodotta una luce incandescente? Questo potrebbe avere qualche collegamento con il fenomeno attualmente inspiegabile di “ball lightning?” Quello che vedremo è che la comprensione di questo fenomeno di “magnetismo splendente” fornisce una chiave vitale per decodificare la struttura nascosta dell’Universo.

Molti teorici diversi, sia passati che presenti, continuano a raccogliere queste informazioni e le mettono in relazione con le proprietà armoniche ed energetiche di una sfera, da qui il termine “armoniche sferiche”. In effetti, possiamo dimostrare senza alcun dubbio che la teoria del campo unificato deve incorporare armoniche sferiche; è l’unico sistema che permetterà alle varie forze osservate come la gravità, il magnetismo e l’elettrostatica di sintetizzare insieme.

Qualsiasi magnete di qualsiasi tipo produrrà automaticamente un campo sferico intorno a sé, e non dimentichiamo che lo spazio “curvo” intorno alla Terra formato dalla sua gravità deve essere anche di forma sferica. E come abbiamo detto in precedenza, la sfera è l’unità ultima delle vibrazioni per tutte le altre forme di geometria tridimensionale che esamineremo.

Piu’ avanti vedremo che ci potrebbero essere anche modi più semplici per creare anti-gravità, usando nient’altro che semplici risonanze sonore. Ci sono infatti prove che suggeriscono che se un oggetto può essere portato in perfetta risonanza armonica, la sua resistenza al flusso di gravità dell’etere in flusso verso il basso può essere drasticamente ridotta, formando così un effetto anti-gravità ancora una volta.

David Wilcock

Fonte : Divine Cosmos

Le Invenzioni Perdute (1988)
Quaderni di andromeda per la scienza – 116 -Traduzione di R. Scognamiglio, F. Guidi, M. Sperini
Voto medio su 1 recensioni: Buono
€ 27,00

Nikola Tesla - Una Vita per le InvenzioniVoto medio su 1 recensioni: Sufficiente
€ 12,90

Esperimenti Scientifici Non Autorizzati
Finalmente svelate le invenzioni che possono cambiare il mondo – Tecnologie straordinarie facilmente applicabili da chiunque sappia usare un cacciavite o svitare una lampadina – Un libro da leggere prima che venga fatto sparire per sempre
Voto medio su 29 recensioni: Da non perdere
€ 13,90

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code