toba60

Dedicato a Mio Fratello

Views: 929

Ci sono dei momenti nella vita che mettono a dura prova la percezione del mondo in cui vivi.

La morte improvvisa di mio fratello Dario, con cui ho condiviso molti momenti insieme, mi porta a rivivere ogni istante trascorso con lui, le lotte con i cuscini dove il più’ piccolo, ”che ero io”, perdeva sempre, le giornate trascorse all’oratorio con gli amici, dove lui ti difendeva sempre anche se non avevi ragione, le litigate infinite per chi doveva andare prima in bagno e il rituale natalizio dove il confronto diretto era tra chi aveva il regalo più’ bello.

Poi quando diventi grande ci si divide, ognuno per la sua strada, ma sempre uniti da un filo invisibile che ti lega impercettibilmente, mediato sempre da una telefonata che avviene quando meno te lo aspetti, per sapere come stai, cosa fai e la solita battuta di rito sulla sconfitta della mia squadra del cuore, (Il Milan) che fatalità’ vuole avviene sempre in concomitanza con il suo desiderio di chiamarmi.

I Fratelli sono per sempre, non puoi eliminarli e cancellarli dalla tua vita, ti accompagneranno ovunque in ogni momento e se ti succede qualcosa o stai male o le cose non ti vanno per il meglio, solo loro hanno sempre una motivazione disinteressata per aiutarti.

Diceva sempre che il mio magazine era orribile e che il lupo rappresentato, era uno stupido e cattivo animale, pero’ tutti i giorni la prima pagina che apriva era sempre la mia.

Con il computer diceva che non capivo niente, ma mi telefonava anche alle 3 di notte per aiutarlo, perché’ l’ennesimo virus infiltrato attraverso i siti porno, gli bloccavano le immagini.

I Fratelli sono fatti anche per essere odiati, li puoi insultare offendere e mandare a quel paese, ma loro dopo averti messo giù’ il telefono, con la scusa che erano di passaggio, te li ritrovi davanti casa per andare a prendere un caffè’ o un aperitivo e ripeterti al quadrato che sei sempre il solito deficiente.

Mio fratello sempre mi ripeteva che ero un buono a nulla, ma agli amici con orgoglio descriveva sempre tutti miei trofei vinti in gara e la mia bravura con la tastiera.

Caro Dario, sulla terra eri una goccia sospesa nell’oceano, ora ne fai parte e dalla posizione privilegiata in cui ti trovi puoi finalmente creare il mondo che hai sempre desiderato.

Come quello che hai donato a me con la tua presenza, ora e per sempre.

Toba60

Toba per tre giorni non e’ di corsa, ma una volta rialzato, riprenderà il suo viaggio insieme a voi.

Ciao Dario Grazie di Tutto

Comments: 2

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

    1. Che bello 🙂 il tuo post mi ha fatto molto piacere e ti sono molto riconoscente per questo.
      La vita va avanti e tu con questo commento hai dato un significato a quello che io ho cercato di condividere attraverso questa dedica.
      Grazie Valentina devi essere una persona molto speciale.
      E ricordati che qua dentro questo magazine sei sempre la benvenuta.
      toba60