toba60
This will be some description under the media in header

Hezbollah: ISIS sconfitto dall’Asse della Resistenza non dagli ipocriti USA che lo hanno creato

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

È corretto dire che “l’esercito siriano e le forze alleate e i loro alleati russi, iraniani e resistenti sono quelli che hanno eliminato l’ISIS”, ha precisato il leader di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah denunciando l’ipocrisia degli USA i quali hanno creato questo gruppo terroristico e poi dichiarano di averlo eliminato, la stessa tattica usata per al Qaeda.

Il Segretario Generale di Hezbollah, Sayyed Hassan Nasrallah ha dichiarato durante un evento per commemorare i martiri dell’organizzazione della resistenza libanese che il suo movimento ha un grande potere militare e ha sottolineato che il gruppo di terroristi dell’ISIS-Daesh sono sul punto di scomparire.

Ha ricordato che Hezbollah ha fatto parte della grande battaglia per eliminare il gruppo estremista e ha messo in guardia contro l’ipocrisia e la doppia morale di Washington che affermando di aver messo fine ai terroristi e (in primis lo dichiara Presidente degli Stati Uniti Donald) Trump, è il più grande ipocrita.”

La cosa giusta è che “l’esercito siriano e le forze alleate e i loro alleati russi, iraniani e resistenti sono quelli che hanno eliminato Daesh”, ha chiarito.

Secondo Nasrallah, gli statunitensi avevano impedito la rimozione Daesh dopo la liberazione di Abu Kamal e Deir al-Zour, mentre coloro che hanno liberato la regione e ha affrontato il pericolo dell’ISIS e il suo progetto “è il fulcro della resistenza, non gli ipocriti Stati Uniti.”

Nasrallah ha sottolineato che “i leader martiri di Hezbollah hanno sfidato i nemici nonostante le difficili circostanze e che la resistenza è aumentata di anno in anno”.

La forza della resistenza è aumentata nonostante le sanzioni, l’assedio, gli omicidi, le aggressioni e, nonostante tutti gli sforzi degli Stati Uniti e (Israele) per eliminarlo per decenni, ha sottolineato.

Il leader del movimento libanese ha detto, in risposta ai commenti dal Segretario di Stato Mike Pompeo, circa la crescente forza di Hezbollah che “la loro posizione è corretta, ma non v’è alcuna influenza o la presenza nessuna delle nostre cellule in Venezuela”.

“Non abbiamo alcuna cellula, gruppo o organizzazione di Hezbollah in Sud America o all’estero”, ha precisato, anche se non ha esitato a “mostrare solidarietà con la leadership politica del Venezuela di fronte alle ambizioni e alle cospirazioni degli Stati Uniti”.

Sul nemico israeliano, Nasrallah ha ribadito che “non v’è un diffuso scetticismo in sé esercito israeliano sulla sua volontà di lanciare una guerra contro il Libano e Gaza”.

Per quanto riguarda la conferenza di Varsavia, secondo Nasrallah,  la conferenza era diretta a sostenere il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, assediando l’Iran e colpire l’asse della resistenza.

L’incontro mirava anche, ha evidenziato, ad eliminare la causa palestinese per portare avanti la normalizzazione e far emergere le relazioni arabo-israeliane.

“La Conferenza di Varsavia ha omesso qualsiasi riferimento alla Palestina, quando (Israele) è il capo del terrorismo”, ha aggiunto.

In altre osservazioni, Nasrallah ha aggiunto che “alcuni media Golfo ignorato gli eventi del 40° anniversario della rivoluzione in Iran nel momento in cui hanno cercato di concentrarsi su piccole manifestazioni”.

Fonte: Al Manar
Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code