toba60

I Dati dello studio Pfizer Nascosti Mostrano che Tutte le Donne “Vaccinate” in Gravidanza Hanno Perso i Loro Bambini non Ancora Nati

Tutto quello che è sotto i vostri occhi ora non e’ un opinione o un resoconto come quelli a cui ci hanno abituati gli organi di informazione dei media televisivi mainstream, ma sono rapporti ufficiali che tutti possono reperire in rete, basta solo scavare li dove sono passati i protagonisti del crimine neoliberista in atto .

Ogni giorno la narrativa si sgretola sempre più come un castello di sabbia, mentre un po alla volta molti diretti interessati iniziano a tirare i remi in barca come ha fatto il CEO di Moderna che ha capito bene come stanno andando le cose.

A conti fatti il problema non e’ mai stato il Covid, ma la Stupiditá umana che nei secoli e’ sempre stato il virus più stabile e contagioso.

Toba60

Dati dello studio Pfizer Nascosti

Una causa intentata da Public Health and Medical Professionals for Transparency ha prodotto documenti della Pfizer che mostrano che il suo “vaccino” Wuhan coronavirus (Covid-19) ha causato l’aborto a tutte le madri incinte su cui è stato testato.

Intitolato “Cumulative Analysis of Post-authorization Adverse Event Reports”, un rapporto della Pfizer che descrive gli eventi riportati fino al febbraio 2021 potete scaricare quel rapporto mostra che nessuna donna incinta che ha preso i vaccini Pfizer ha partorito un bambino vivo.

La tabella 6 del rapporto, intitolata “Missing Information”, rivela sotto il primo argomento “Use in pregnancy and lactation” la seguente dichiarazione:

“Gli esiti per le 270 gravidanze sono stati riportati come aborto spontaneo (23), esito in sospeso (5), parto prematuro con morte neonatale, aborto spontaneo con morte intrauterina (2 ciascuno), aborto spontaneo con morte neonatale e esito normale (1 ciascuno). Nessun esito è stato fornito per 238 gravidanze (si noti che 2 diversi esiti sono stati riportati per ogni gemello, ed entrambi sono stati contati).

Preso al valore nominale, questo suggerirebbe che su 270 gravidanze, ci sono stati 23 aborti spontanei, cinque “esiti in sospeso”, due nascite premature con morte neonatale, due aborti spontanei con morte intrauterina, un aborto spontaneo con morte neonatale, e un esito normale. Tuttavia, c’è anche quella complicata dichiarazione: “nessun risultato è stato fornito per 238 gravidanze”.

“Quindi in realtà non abbiamo idea di cosa sia successo con 243 (5 + 238) delle gravidanze di queste donne iniettate; semplicemente non sono state incluse nel rapporto”, ha riferito Principia Scientific International.
Brighteon.TV

“Quello che sappiamo è che su 27 gravidanze riportate (270 sottraendo 243), ci sono 28 bambini morti! Questo sembra significare che qualcuno era incinta di due gemelli e che il 100% dei nascituri è morto”.

Le iniezioni di covid della Pfizer mettono fine alla vita umana

È possibile che i cinque “esiti in sospeso” siano risultati in un parto normale. Questo significa che, nella migliore delle ipotesi, solo l’87,5% dei bambini che vivevano in uteri “completamente vaccinati” sono morti, invece del 100%.

In ogni caso, questo è ancora un risultato orribile. Nessun bambino dovrebbe morire a causa di queste iniezioni, se sono davvero “sicure ed efficaci” come sostenuto, eppure sembrano uccidere la maggior parte o tutti i bambini non ancora nati.

Si scopre che la Pfizer ha cercato di coprire tutto questo con un articolo chiamato “Safety and Efficacy of the BNT162b2 mRNA Covid-19 Vaccine”, che è stato pubblicato sul New England Journal of Medicine (NEJM) il 31 dicembre 2020.

Questo documento cerca di coprire il fatto che nel primo trimestre di gravidanza, l’iniezione della Pfizer ha causato l’aborto all’82% di coloro che l’hanno ricevuta. La Canadian Covid Care Alliance ha riferito su questo studio il mese successivo, esponendolo come una totale messinscena.

“Lo studio della Pfizer è una completa finzione”, ha riferito Principia Scientific International. “È pieno di travisamenti e metodi ingannevoli”.

“Queste iniezioni sono criminali; punto”, ha aggiunto il gruppo, sottolineando il fatto che nessuno dovrebbe prenderle.

Il Consiglio Mondiale per la Salute ha messo insieme una Dichiarazione di Cessazione e Desistenza che viene servita a tutti i governi, cliniche, ospedali, organismi di regolamentazione medica, medici, infermieri, politici e “chiunque partecipi in qualsiasi modo alla fabbricazione, spedizione, distribuzione, promozione o somministrazione di queste iniezioni”.

“Il messaggio a chiunque sia coinvolto in queste campagne di iniezioni è ‘Fermati ora.

Questo è un crimine.

Sarete penalmente e civilmente responsabili. Il gatto è fuori dal sacco. La giustizia sta arrivando”, spiega il PSI a proposito dell’iniziativa.

Fonti: principia-scientific.com & drtrozzi.org & naturalnews.com & worldcouncilforhealth.org

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code