toba60

Il Silenzio dei Media di Fronte all’ascesa del Nazismo Globale

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Di fonte al silenzio dei media che da decenni ha letteralmente assopito ogni voce scomoda al potere costituito, c’è un dato di fatto oggettivo che va considerato.

Se qualcuno non ha sentore di quello che succede, la colpa non va delegata unicamente ad una struttura che negli anni tutti dovrebbero sapere che non ha una gran credenziale per essere presa in considerazione.

Oggi scandagliando la rete per sapere cosa fare per essere in regola con il decoder televisivo, (Che la nuova truffa del momento ci ha posto a fatti compiuti davanti agli occhi) visualizzo il numero di visite all’articolo e vedo una cifra spropositata, tra me ho pensato che la cosa fosse normale considerato l’alto numero di persone che quotidianamente si siede in poltrona per ascoltare i notiziari.

All’interno c’era proprio di tutto, uso del decoder, programmi accessibili, prezzi e punti vendita di ogni accessorio legato al caso, insomma una fonte inesauribile di tutto quello di cui ognuno aveva bisogno.

Dietro tutto questo c’era una volontà ben precisa di informarsi e di essere preparato al nuovo che avanza, ciò viceversa non avviene su quanto quotidianamente avviene in tempo reale nel mondo.

La colpa non e’ dei media in sé, da che mondo è mondo, ognuno tira l’acqua al suo mulino, ascoltare dei cialtroni in televisione che da anni descrivono come pappagalli un mondo che non c’è, fa parte del gioco, ma il buon senso negli anni dovrebbe aver reso consapevoli le persone che ascoltarli oltre che poco saggio dovrebbe essere una cosa da evitare.

Il punto fondamentale e’ capire perché ciò avviene, non e’ che sia una questione che sorge dall’oggi al domani, Barabba a suo tempo ebbe maggiore credibilità’ rispetto a Gesù Cristo e quanto sta avvenendo attualmente nel complesso non dovrebbe sorprenderci più di tanto.

Il punto della questione in definitiva è quanto gli esseri umani siano disposti ad aprire gli occhi nel timore di scoprire che il mondo non è quello che gli è stato dato a credere.

Toba60

Il Silenzio dei Media

Quando negli Stati Uniti accadono proteste che aiutano l’establishment in qualche modo, sia alimentando la divisione che spingendo un’agenda dell’establishment, i media aziendali sono tutti sopra di loro, bombardandoci con notizie di strade affollate. Tuttavia, quando folle enormi scendono in strada per far sentire le loro voci anti-establishment, sono grilli su FOXSNBCNN.

È il caso recente di milioni di persone in tutto il mondo che sono scese in piazza per protestare contro le leggi draconiane che segregano la società e privano le persone della loro libertà per la loro scelta di prendere un vaccino di cui potrebbero anche non avere bisogno.

Un luogo, in particolare, che sta vedendo massicce proteste è l’Italia, il cui governo ha appena approvato il più severo mandato di vaccinazione in Europa. A partire dal 15 ottobre, l’Italia inizia ad applicare il nuovo requisito del pass verde sul posto di lavoro. Se i dipendenti non possono mostrare la prova della vaccinazione, non saranno autorizzati ad andare al lavoro né potranno entrare in luoghi pubblici come ristoranti, teatri, palestre, ecc.

Se un cittadino italiano perde cinque giorni di lavoro non rispettando il nuovo mandato, il governo obbliga il suo datore di lavoro a smettere di pagarlo. Se i dipendenti vengono sorpresi a lavorare senza il pass verde, lo stato li estorcerà una somma pari a 2.100 dollari per ogni caso.

Naturalmente, mosse come questa hanno fatto incazzare molte persone. Ora è ben noto che gli anticorpi dei vaccini contro i covidi svaniscono nel tempo, ed è per questo che Israele richiede ora dei richiami per tutti i suoi cittadini. È anche ben noto che l’immunità da infezione naturale è di gran lunga superiore al vaccino.

Una persona che ha fatto il vaccino a gennaio e che probabilmente ha ancora pochi anticorpi è considerata “verde”. Tuttavia, allo stesso tempo, una persona che può aver preso il covid il mese scorso ed essere guarita, riducendo così drasticamente la sua capacità di prendere e diffondere la malattia, è considerata una minaccia e non può andare al lavoro o in luoghi pubblici.

C’è zero logica in questi mandati, che dimostrano una cosa sono per il controllo non per la vostra sicurezza.

Questo è il motivo per cui la gente è in strada in tutto il paese e in tutta Europa e Australia. La disobbedienza civile è la loro unica opzione rimasta, dato che sono costretti a lasciare il loro lavoro, non possono entrare nei luoghi pubblici e non possono viaggiare.

Dato che i media mainstream si rifiutano di mettere in discussione l’idea dietro l’obbligatorietà delle vaccinazioni, hanno reso chiaro il loro ruolo in questa tirannia come facilitatori. Questo non dovrebbe sorprendere, visto il denaro che affluisce nelle loro casse da coloro che guadagnano di più dai mandati dei vaccini: Big Pharma.

Come stiamo assistendo attualmente con il loro silenzio riguardo alle proteste sul mandato dei vaccini, non è un segreto che l’industria farmaceutica esercita un immenso controllo sul governo, le grandi tecnologie e i media. È il loro controllo che impedisce a questa e a qualsiasi altra stampa negativa sui loro prodotti di vedere la luce del giorno. Tuttavia, la maggior parte delle persone probabilmente non conosce la portata di questo controllo.

Come spiega Mike Papantonio, avvocato e conduttore dello show televisivo internazionale America’s Lawyer, con l’eccezione della CBS, ogni grande media negli Stati Uniti condivide almeno un membro del consiglio di amministrazione con almeno una società farmaceutica. Per metterlo in prospettiva: Questi membri del consiglio si svegliano, vanno a una riunione alla Merck o alla Pfizer, poi si fanno portare dal loro autista a una riunione con la NBC per decidere che tipo di programmazione andrà in onda su quella rete.

Abbiamo persino riportato incidenti in cui i giornalisti sono stati tagliati fuori dalla rete per aver menzionato la connessione in onda. In un chiaro esempio di quanto i media mainstream siano legati alle industrie farmaceutiche che producono e commercializzano questi farmaci, Sean Hannity di FOX News è stato registrato nel 2018, tagliando platealmente fuori un giornalista che ha osato menzionare l’associazione di Nikolas Cruz con gli antidepressivi.

Nel rapporto qui sotto, Papantonio spiega come i miliardi di dollari che Big Pharma dà ai media mainstream ogni anno sono usati per mantenerli asserviti e complici nel coprire la sfilza di effetti collaterali mortali dei loro prodotti.

Come possiamo vedere con l’attuale censura e il controllo narrativo nei confronti di coloro che mettono in discussione la sicurezza dei vaccini COVID-19, Big Pharma esercita un controllo massiccio sulle informazioni di cui è permesso parlare e consumare. Una volta che ingrandiamo e vediamo l’intera situazione, diventa estremamente evidente il motivo per cui Facebook, Twitter, YouTube, e il resto di Big Tech, hanno fatto la loro missione di eliminare qualsiasi contenuto che metta in discussione la “narrativa ufficiale”.

Matt Agorist

Fonte: The Free Thought Project

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code