toba60

La Paura e la Rabbia Derivano dall’Ignoranza

La paura e la rabbia sono reazioni umane che sanciscono molti momenti della nostra realta’ quotidiana.

La nostra esistenza é scandita da queste due variabili costanti che stabiliscono in definitiva quella che e’ una vita degna di essere vissuta da una che solo la morte puó in qualche modo inibire, fermo restando che questa soluzione definitiva e’ di fatto quella che poi detta tutte le conflittualita’ esistenziali dentro ogni abitante del mondo.

C’e la paura di vincere, perdere, di combattere essere licenziati, fare brutta figura, essere povero, derubato, maltratatto, ucciso, deriso, bocciato, insomma tutta l’esistenza e’ un continuo relazionarsi con questo stato’ d’animo che poi si manifesta con una rabbia manifesta che di fatto cela tutta questa sofferenza interiore.

E’ sotto gli occhi di tutti come in questo momento la paura di un virus abbia annichilito gran parte dell’esitenza delle persone, li dove ogni giorno nella vita quotidiana affrontiamo mille pericoli ben maggiori.

Basterebbe anche solo ricordare il Terrorismo che ha creato negli anni una societa’ ipercontrollata e piena di timori i quali hanno cambiato la vita di miliardi di persone sottoposte ad un controllo capillare in ogni parte del mondo.

Tutto questo ha letteralmente creato una prigione mentale fatta di paure che a tutt’oggi permangono in ogni luogo, il cui pericolo in se’ e’ statisticamente vicino a quello di una meterotite che ci possa cadere in testa dallo spazio.

La paura e la rabbia sono in definitiva una creazione dell’uomo a suo uso e consumo in relazione a cio’ che risulta essere funzionale alla potenziale stupiditá insita nell’essere umano in situasioni avverse.

Toba60

Solo un codardo osa vantarsi di non aver mai avuto paura

Maggiore è l’attaccamento e l’attaccamento a tutto ciò che abbiamo o creiamo, più forti sono le paure innate o la creazione di nuove paure irrazionali o immaginarie.

Le cause primordiali della paura sono descritte in modo molto succinto e profondo nel brano: “La paura è intrecciata con il fatto stesso di questa materia e con l’incontro delle coppie di opposti – anima e materia. Le anime sensuali degli animali e degli esseri umani sono inconsciamente consapevoli di fattori quali: La vastità e quindi la percettibile oppressione del Tutto. La pressione di tutte le altre vite ed esseri. Il funzionamento di una Legge implacabile, il senso di prigionia, restrizione e conseguente inadeguatezza. In questi fattori, che derivano dal processo di manifestazione stesso e che durano e aumentano di potere nel corso dei secoli, sono le cause di ogni paura moderna e la base di ogni terrore, al di fuori di tutto ciò che è puramente psicologico e non meramente istintivo. paura dell’animale “.

Aristotele e altri filosofi come Kierkegaard e Heidegger si sono concentrati su queste idee in modo particolare. Il filosofo danese Kierkegaard (1813-1855) ritiene che l’esperienza religiosa non elimina il terrore esistenziale, ma gli conferisce un volto segreto e lo trasforma in una vita ascetica. Davanti a un Dio l’intera creazione è scossa da un’indicibile attesa e da un orrore insieme.

Lascia che ti odino. Finché hanno paura di te. Euripide

Il faraone conosceva il segreto dell’obbedienza, in modo che il popolo conoscesse la paura di punire non i colpevoli, ma gli innocenti.

Se hai paura non parlare, se hai parlato non aver paura. Proverbio arabo

Di tutte le paure che abbiamo, solo il peggio è felicemente verificato. Indipendente, autonomo

Non guardiamo indietro con rabbia, né avanti con paura, ma intorno con consapevolezza. Thermer J.

Questo è il segreto dell’eroismo, non permettere alla paura di accompagnare la tua vita.

La serenità è il catalizzatore di tutti i desideri e le paure. Buddha

Non è terribile se sei stato insultato, deriso o derubato. È fantastico se non puoi dimenticarli. Confucio

Non abbiamo nulla da temere, solo paura. Roosevelt Franklin

Non esiste il Bene, la virtù non è che uno dei volti della paura.

Non c’è cliente migliore del milionario spaventato. Avvocato americano

Facciamo promesse e voti secondo le nostre speranze e li manteniamo secondo le nostre paure.

Due cose da temere e da evitare, nuove puttane ricche e vecchie. (Sconosciuto)

Non ho paura della punizione. Ho paura di essere punito. Berna

È pietoso chi ha pochi desideri e molte fobie, ma questo è il destino dei monarchi. Pancetta F.

Colui che è infetto dalla paura della malattia, è già infettato dalla malattia della paura. De Montaigne

Devi superare sei svantaggi per ottenere successo, lentezza, pigrizia, paura, rabbia, disordine e chiacchiere. Saggezza sanscrita.

La sofferenza, la malattia e le persone sono come i cani, se capiscono che hai paura ti attaccheranno con maggiore ferocia.

La Grecia è un luogo pieno di ferite … Che male … Ma i greci hanno paura del dolore e cercano di evitarlo! Invece di curarlo, cercano di ingannarlo! Fanno battute, prendono pose, lo lanciano nello tsifteteli, nel secolare, nella festa. Hanno paura di affrontare il dolore, i loro problemi, se stessi, la loro identità. Le persone non hanno mai avuto paura di se stesse, più del greco moderno. Ma il dolore è esorcizzato dal dolore! Se lo affronti completamente, acquisisci conoscenza di te stesso, umanizzi Potamitis D.

Il coraggio è la maschera della paura.

L’equilibrio della paura deve lasciare il posto all’equilibrio della fiducia.

Logic combatte con la paura e vince. Euripide

La crudeltà deriva dalla paura, dalla debolezza e dalla codardia. Elvetios K.

La coscienza è sola al di sopra della paura. Violenza

La costante invocazione della fede è un segno di paura. Sconosciuto

Il coraggio è l’arte di avere paura senza mostrarlo. Quindi Bernard

La religione è la mitologia della paura e della speranza. Kamberoglou V.

Meglio un povero cavallo che nessun cavallo. Proverbio irlandese

Meglio una fine terribile che una paura infinita. Schiller F.

Nessuna passione ruba il potere dell’energia e della logica dalla mente umana tanto quanto la paura. Bjork E.

Acquisisci forza, coraggio e fiducia in te stesso con ogni esperienza, che guardi davvero la paura in faccia. Puoi dire a te stesso: “Ho vinto anche io questo male, sopporterò qualunque cosa mi accada”. Saggezza indiana

O anche il santo bullo vuole. Proverbio greco

Il coraggio non è la mancanza di paura. È agire sfidando la paura. Twain Mark

A volte la paura di “qualcosa” è peggiore del “qualcosa” stesso.

Un aspetto importante della creatività è non aver paura di fallire Land Enwin

Avere paura dell’uomo che ha lavorato con passione per acquisire conoscenza e poi si è reso conto che non è diventato più intelligente e poi inizia a odiare a morte le persone che sono ignoranti come lui, ma non hanno lavorato per niente. Vonnegut K.

Avere paura di tutti quelli a cui hai fatto del bene. Saggezza indiana

La paura reciproca è l’unica ragione che motiva un’alleanza leale. Tucidide

~ La persona che ha paura di soffrire, soffre già di ciò di cui ha paura. De Montaigne

Il codardo trema aspettando il pericolo, il prepotente quando arriva il pericolo, ma il coraggioso quando passa. Pol Z.

Δ La nostra paura del disastro aumenta solo la sua probabilità. Russell B.

Κίνδυ Il pericolo se ne va più velocemente quando disprezzato. Euripide

Μεγά La grande paura ignora la logica. Krafchenko

La paura segue il crimine e questa è la sua punizione. Voltaire

La paura nasce dal desiderio, ma si diffonde da sola, se gli ti opponi e lo affronti senza pregiudizi. Saggezza sufi

La paura non ci toglie la morte, ci toglie la vita. Contro Mahfouz N.

La paura è la prova di una mente degenerata. Virgilio

La paura è l’aspettativa del male futuro. Platone

La paura è la fonte più abbondante di difetti. Contro Uinsky K.

La paura è l’eterna compagna della falsità. Pancetta Fr.

La paura e la stupidità sono sempre state le principali motivazioni delle azioni umane.

La paura rende gli stupidi intelligenti e i forti deboli. Contro Cooper F.

Hosting WordPress

La paura distrugge la libertà dell’individuo.

La paura nasce sempre dall’ignoranza.

Affoga il serpente del dubbio nella tua anima, sciogli i vermi della paura nel tuo cuore. Allora le montagne si allontaneranno ancora dal tuo viaggio. Seredi K.

Nell’uomo buono per niente nasce invidia, né paura, né rabbia o odio. Plutarco

I demoni attaccano i bulli. Proverbio indiano

Il passaggio da una religione della paura a una religione della moralità è un grande passo nella vita di una nazione. Saggezza indiana

Paura, disturbo mentale causato dall’attesa del male. Platone

La rabbia nasce dalla paura

Non è necessario nasconderlo o “scaricarlo”, puoi usarlo davvero positivamente. Arrabbiarsi; Niente di più normale! La domanda è: sai come gestire la rabbia e la paura e usarle in modo costruttivo? La maggior parte di noi lo sopprime, lo nasconde diligentemente o lo “sbarazza” agli altri senza alcun risultato – e di solito con conseguenze negative per tutti. La rabbia e la paura sono molto fraintese nella nostra società. Perché per quanto “terribile e malvagio” possa sembrare, in realtà è un grande potere, che se usato correttamente, può portare sorprendenti risultati positivi ad ogni livello. Siamo tutti arrabbiati e tutti abbiamo paura. Ma pochi usano davvero la paura e la rabbia per realizzare un cambiamento positivo. Se sei uno di questi pochi, non è necessario che tu continui a leggere questo articolo. In caso contrario, ecco tre suggerimenti creativi per utilizzare efficacemente la paura e la rabbia:

Senti la tua paura e rabbia, non reprimerle

La maggior parte delle persone impara a sopprimere la propria rabbia. Ma questo non funziona positivamente. Quando reprimi la rabbia possono accadere due cose: primo, probabilmente ti ammalerai. La ricerca suggerisce che la rabbia repressa e non sperimentata fa ammalare le persone.

Alcune delle malattie più comuni associate alla rabbia repressa sono mal di schiena cronico, malattie cardiache, ipertensione, mal di testa, disfunzione dell’articolazione temporo-mandibolare e depressione. Secondo, perdi energia. Sopprimere la rabbia è come tenere un grande pallone da spiaggia gonfiabile sott’acqua. Ci vuole molta energia. Perché sprecare energia preziosa?

La rabbia, come tutte le emozioni, è solo una sensazione nel corpo. Quindi, per sentire la tua rabbia, devi rivolgere la tua attenzione al tuo corpo, distogliendo la concentrazione dalla persona o dalla cosa con cui sei arrabbiato. Respira, muoviti e dai il benvenuto alla rabbia. Questo passerà attraverso il tuo corpo in meno di 90 secondi, mentre la rabbia repressa rimarrà lì per anni.

Esprimi la tua rabbia, non nasconderla

Anche se sentiamo la nostra rabbia, alla maggior parte di noi è stato “insegnato” a nasconderla. Anche questa non è una buona idea ed è probabile che alla fine verrà comunque sentita da altri. L’uomo funziona come un animale da branco. Abbiamo imparato a sentire come si sentono gli altri. È la chiave per la nostra sopravvivenza.Quando sei arrabbiato, le persone intorno a te lo sanno, non importa quanto cerchi di nasconderlo. E reagiranno con la battaglia, la fuga o il “congelamento”. E con questo comportamento, sprechi tempo ed energia. Puoi imparare a esprimere la tua rabbia in modo sano, diretto, non aggressivo e non tossico. Puoi semplicemente dire “Mi sento arrabbiato”. Non è necessario che dica “Sono arrabbiato perché hai commesso questo errore” o “Sono arrabbiato per quel motivo”. Le molte spiegazioni e categorie sono una perdita di tempo ed energia.

Impara dalla tua rabbia, non sprecarla

È più comune per qualcuno sfogare la propria rabbia impegnandosi in controversie drammatiche alimentate dalla “colpa” di qualcun altro e attenendosi ad essa cercando di dimostrare che hanno ragione. Naturalmente, anche questo è un enorme succhiatore di tempo ed energia – e di solito ha molte conseguenze negative e nessun aspetto positivo. Quindi, invece di cercare qualcuno da incolpare, possiamo imparare dalla nostra rabbia e diventare migliori!

Una volta che abbiamo sentito, espresso e ora “possediamo” la nostra rabbia, ora possiamo chiederci: “Che cosa è venuta a insegnarmi oa insegnarci questa rabbia?”. Di solito la rabbia è un invito a porre un limite, a smettere di fare qualcosa che non serve più, a cambiare direzione, ad affrontare qualcosa che non affrontiamo o semplicemente a dire “no”. Sicuramente, ci vuole un minuto per impararlo e una vita per perfezionarlo. Ma quale preziosa abilità non è vero? La buona notizia è che quando inizi a cambiare il tuo rapporto con la rabbia, vedrai immediatamente i risultati.

Arrabbiarsi; Fallo in modo costruttivo!

Inchinarsi o sopprimere emozioni forti, come la rabbia, può mettere a dura prova la tua posizione. La rabbia può essere un elemento positivo, anche uno strumento potente. Ma se permetti a questa sensazione di controllare le tue azioni o di sopprimerla, commetterai degli errori. Fortunatamente, ci sono modi per usare la rabbia in modo produttivo, senza sfogarla su qualcuno per sfogarla, ma anche per immagazzinarla dentro di te.

Steve Jobs era noto per il suo forte temperamento, mentre Jeff Bezos si dice che sia acuto e sarcastico quando è arrabbiato. Gestire emozioni cariche come paura, rabbia, preoccupazione e desiderio fa parte della realtà della vita: personale, professionale e sociale. Come scrive il consigliere di leadership Peter Bregman sull’Harvard Business Review, “per avere successo nella vita e nella leadership, dobbiamo agire con forza nel contesto di forti emozioni e tuttavia avere l’impatto desiderato”.

Quando reprimi la rabbia e quando hai paura, non “evapora”. La rabbia rimane “bloccata da qualche parte nel tuo corpo” e inevitabilmente a un certo punto andrà nella direzione sbagliata, verso qualcuno che non gli appartiene, dice Bregman e la psicoterapia fisica ha confermato. Ad esempio, se sei in una posizione di potere nel tuo lavoro, l’unica cosa che avrà successo è alienare uno esistente e dare terreno alla sfiducia. Se reprimi ripetutamente la tua rabbia, potresti ammalarti fisicamente e mentalmente, perdere l’equilibrio e diventare esausto.

Se soccombi e perdi la pazienza, non ti metti solo in una posizione difficile e imbarazzante, ma stai anche dando il cattivo esempio ai tuoi dipendenti, familiari o amici. Se accadono spesso, le tue esplosioni possono coltivare una cultura della paura. Peggio ancora, lasciandoti controllare da forti emozioni, sei lasciato in balia di azioni imprevedibili. Vuoi imparare a gestire la paura e la rabbia – e le tue emozioni in generale – in modo costruttivo? Ecco cosa suggerisce Peter Bregman

Sentila: la prima cosa che devi fare quando arriva la rabbia è sentirla. Devi dare spazio alla sensazione e sentirla pienamente. Il tuo obiettivo non è diminuire o rilasciare le tue emozioni per sentirti meglio. Il tuo obiettivo è “sentirlo, in modo che non possa controllare la tua prossima mossa”, scrive. Il passo successivo è prendere una decisione strategica su cosa fare dopo. “Può sembrare semplice, ma è di gran lunga l’opzione più difficile da implementare. Richiede abilità e pratica. Ma ne vale la pena. Questo investimento ha un enorme ritorno. ” La capacità di pensare in modo logico, mentre la paura e la rabbia circolano nelle vostre vene, richiede pratica e grandi passi avanti.

Medita:

anche qui la meditazione può essere molto utile. Che tu sia un uomo d’affari o un padre di famiglia, o semplicemente ti relazioni con altre persone in qualsiasi modo, in ogni caso con rabbia e paura è in gioco molto. Se sei curioso della meditazione, prenditi solo dai cinque ai dieci minuti per sederti in silenzio e sentire qualunque cosa ti capiti, senza fare nulla, indossando una buona orgonite. Nota come si sente la paura, cos’è questa cosa rabbia. Nota come si sentono irritabilità, confusione, solitudine e desiderio. Nota come lo senti nel tuo corpo. Osserva la sua consistenza, come si muove, dove conduce.

Il punto non è agire attraverso l’emozione che provi. Prova solo la “sensazione di emozione” e la tua indipendenza da essa. Una volta che hai affinato la capacità di provare un’emozione e non agire attraverso di essa, hai più potere e un migliore controllo di te stesso e delle situazioni. In quel momento, quando sorge un’emozione, la tua mente e il tuo corpo allenati ti permettono di viverla, esprimerla chiaramente e agire strategicamente. Questa, a quanto pare, è la differenza tra avere emozioni forti ed essere emotivi.

Distanza:

quando qualcosa “aumenta la tua pressione”, prenditi un minuto per sentire veramente la tua emozione. Lasciati arrabbiare e non agire immediatamente, cioè non nel momento in cui lo senti. Se praticate bene, la paura e la rabbia possono diventare leve per il pensiero strategico. Le “regole” per esprimere la tua rabbia sono:

non giurare, non imprecare e non minacciare.

Puoi alzare la voce, essere arrabbiato, ma devi mantenere il controllo. Non appena inizi a imprecare e minacciare, il tuo Ego “avvolge” la tua mente razionale e perdi il “sopravvento”. Arrabbiati, ma mantieni il controllo di te stesso ed esprimiti in modo accurato. Il tuo vocabolario include molte più parole di quelle che probabilmente vengono prima quando sei sopraffatto dalla rabbia. Questo è! Tutto quello che devi fare ora è esercitarti e affinare la tua capacità di provare emozioni forti, senza lasciare che ti controllino.

L’autocontrollo

E’ ciò che distingue gli esseri umani dal resto del pianeta, e purtroppo alcuni non lasciano dubbi sulla razza a cui appartengono, dopo tutto il legame evolutivo tra scimmie e umani non è stato ancora trovato, perché questa evoluzione semplicemente non è avvenuta. Centinaia di fatti lo dimostrano ogni giorno.

Quindi è tua RESPONSABILITÀ in quale categoria ti collochi e non dimenticare che questo è CHIARO per tutti gli altri.

Α Αναγνώστου

Fonte: businesslife.gr

Puoi risparmiare 1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code