toba60

Le Proprieta' Energetiche Dei Cristalli

Views: 89

Il rubino aumenta la temperatura della pelle e del corpo, aumenta il tasso metabolico, la circolazione e la tensione muscolare, essendo benefico per i pazienti con un tipo di corpo grande e pesante e una disposizione fisiologica lenta e fredda.

Rubino

È controindicato e non è adatto ai tipi fisiologici agili, rapidi e temperati a caldo. Gli effetti del rubino e dello smeraldo possono essere scientificamente confermati monitorando il polso di un paziente o utilizzando un termometro o un monitor della pressione arteriosa prima e dopo il trattamento con gemme medicinali .

Al contrario, lo smeraldo emette raggi freddi e verdi ed è usato per trattare malattie derivanti da troppo calore, come ustioni, contusioni, anoressia, diarrea, sindrome dell’intestino irritabile, ulcere allo stomaco, cistite ed eczema. I raggi verdi di smeraldo abbassano la pelle e la temperatura corporea, riducono la libido, rallentano il tasso metabolico e la circolazione, rilassano la tensione muscolare e aumentano il peso corporeo del paziente

Pietre di Smeraldo

ll’inizio degli anni ’90, io (Jon Whale) ho avuto occasione di curare un bambino coperto di eczema dalla testa ai piedi. Questo mi ha spinto a eseguire una serie di esperimenti controllati per testare l’effetto della risonanza dielettrica usando i trasduttori di rubino e smeraldo sulla conducibilità della mia pelle. In condizioni ipertermiche, ad esempio, si verifica una vasodilatazione estesa e la resistenza elettrica del derma diminuisce in Ohm per centimetro cubo. I risultati sono stati molto interessanti e hanno presentato prove scientifiche conclusive dei benefici della terapia con gemme elettroniche per il controllo e il trattamento delle malattie. L’esperimento è stato avviato per dimostrare l’efficacia dei trasduttori contenenti rubini per aumentare la circolazione locale e lo smeraldo per ridurre la circolazione nel derma.

Il controllo placebo erano normali lampade per “cromoterapia”, le stesse lampade e filtri usati per il controllo, ma senza gemme montate al loro interno. (Questo esperimento è stato molto simile all’esperimento di misurazione della temperatura in Figura 6.4 e Figura 6.5 nel Capitolo 6 del mio libro: The Catalyst of Power). Inoltre, il seguente esperimento ha dimostrato i risultati di tale test. I dettagli dell’esperimento sono i seguenti:

1) Ho segnato due aree del mio avambraccio sinistro con un pennarello fine come area ‘A’ e area ‘B’.

2) All’interno del centro dell’area, ho misurato la resistenza della pelle di entrambi i siti “A” e “B”, utilizzando un ohmmetro calibrato con sonde a contatto con la pelle dorate. La distanza tra le sonde è stata fissata a 2 centimetri. Queste letture erano:

Sito “A” = 52.000.000 di ohm (spia rossa di controllo placebo)

Sito ‘B’ = 47.000.000 di ohm. (lampada rossa contenente 6 rubini)

3) L’area ‘A’ è stata trattata per cinque minuti con la spia rossa di controllo placebo.

4) L’area ‘B’ è stata contemporaneamente trattata con la seconda lampada rossa contenente 6 rubini di dimensioni 6 x 8 millimetri. La frequenza utilizzata per stimolare i rubini era di 8,3 HZ.

5) Dopo cinque minuti di trattamento le letture sono state riprese come segue:

Sito ‘A’ = 83.000.000 ohm (spia rossa di controllo placebo)

Sito ‘B’ = 27.000.000 di ohm. (lampada rossa contenente 6 rubini)

I risultati hanno mostrato che il sito trattato con la lampada rossa placebo per cromoterapia era aumentato di 31.000.000 di ohm e quello trattato con rubino era diminuito di 20.000.000 di ohm.

Sono stato sorpreso di scoprire e dimostrare che la lampada placebo ha effettivamente aumentato la resistenza elettrica del derma seccandolo, mentre la lampada gemma terapia contenente rubini ha diminuito la resistenza della pelle stimolando la circolazione, portando sangue e fluidi corporei più vicini alla superficie della pelle .

Venti minuti dopo, lo stesso esperimento è stato condotto sul mio braccio destro usando una lampada placebo verde e una seconda lampada verde riempita con 6 smeraldi come sopra.

La resistenza della pelle prima del trattamento era:

Sito “A” = 23.000.000 di ohm. (spia di controllo placebo verde).

Sito ‘B’ = 28.000.000 di ohm. (lampada verde riempita con 6 smeraldi).

Cristalli

EFFETTO PEIZOELETTRICO E CRISTALLI AL QUARZO.

Un articolo di meccanica quantistica di Sharon Bridgman. ITEC. BRCP

Piezo deriva da una parola greca che significa pressione. L’elettricità piezoelettrica si riferisce alle cariche dielettriche elettriche nel cristallo di quarzo quando sottoposto a pressione meccanica (spremitura e maschiatura, ecc.). Il cristallo trasduce le frequenze meccaniche dello stress in frequenze e tensioni elettriche.

Al contrario, quando vengono applicate tensioni elettriche alternate a (o vicino) a un cristallo di quarzo, il cristallo vibrerà meccanicamente. L’effetto piezoelettrico (PE) del cristallo di quarzo è un principio scientifico, utilizzato in apparecchiature televisive, radiofoniche e mediche, come gli apparecchi diagnostici ultra sonori e le terapie ultrasoniche. Questi fanno uso del naturale effetto PE del quarzo e di altri substrati cristallini per la trasmissione e la ricezione. Affinché l’effetto PE funzioni, il cristallo deve essere collegato in un circuito elettronico in modo che l’energia cinetica venga trasformata in flusso di elettroni all’interno dei circuiti dell’apparato (1).

Figura 5. Cristalli di quarzo che spostano il punto di assemblaggio.

Questa inter-relazione tra vibrazione meccanica e oscillazione elettrica rende il cristallo PE un veicolo adatto per le conversioni dal suono alle energie elettriche, in particolare se si desidera la sensibilità alle alte frequenze. Questo principio di meccanica quantistica è ben noto ed è ampiamente utilizzato in tutti i tipi di prodotti fabbricati. Microfoni, ricevitori e trasmettitori radio e televisivi, computer, I-pod, telefoni cellulari, cronografi. Tutto quanto sopra utilizza chip di silicio (circuiti integrati). Nei primi grammofoni elettrici il cristallo PE fungeva da anello nella riproduzione del suono attraverso l’ago, il quarzo era pressurizzato dalle incisioni musicali nei boschetti del disco. Nel campo delle telecomunicazioni, il fenomeno PE viene applicato per migliorare i metodi di stabilità della frequenza.

Cristalli

Un certo numero di materiali cristallini possiede la proprietà PE, ma con la possibile eccezione della tormalina, il quarzo è l’unico minerale in cui questa proprietà può essere utilizzata in modo troppo pratico per gli scopi sopra indicati. Liberare le cariche elettriche quando il cristallo è sollecitato è una funzione dell’asimmetria elettrica all’interno dei gruppi atomici di cui è costruito il cristallo.

All’interno del cristallo, gli atomi costituenti sono disposti secondo uno schema definito che si ripete a distanze aventi dimensioni atomiche. Gli atomi di silicio e ossigeno si legano tra loro e producono molecole di biossido di silicio gassoso (Si02) che si cristallizza nel magma terrestre. Le cariche positive sono mostrate trasportate dagli atomi di silicio (+), le cariche negative dai doppi atomi di ossigeno (-). (Vedi figura 1. Sotto).

Figura 1 Raggruppamento simbolico di atomi di quarzo.

La Figura 2 mostra un gruppo atomico isolato in cui “A” è l’atomo non sottoposto a stress: cariche positive e negative (associate rispettivamente agli atomi di silicio e ossigeno) sono coincidenti e il materiale è elettricamente neutro. Nel caso in cui “B” se il gruppo subisce uno sforzo di trazione, gli elettroni vengono spostati. Il centro di azione delle tre cariche positive, si allontana dal centro e ne risulta un “momento elettrico”. Questa separazione delle cariche esiste per tutti i gruppi atomici all’interno del cristallo. Il risultato netto è, la comparsa di cariche ai confini esterni lungo un determinato asse. La polarità è invertita sull’applicazione di uno stress compressivo. Una tensione alternata risulta da “spinte e tiri” meccanici.

Il quarzo è anche piroelettrico e inoltre risuonerà quando influenzato da campi elettromagnetici. La frequenza di risonanza dipende interamente dalla sua dimensione fisica. Minore è la dimensione, maggiore è la frequenza di risonanza. Le sezioni sottili risuoneranno a milioni di cicli al secondo.

Figura 2 Mostra un gruppo atomico isolato.

Il cristallo di quarzo, quando usato, trattiene e produce un flusso di energia (figure 6 e 7): nel caso in cui il quarzo o altri substrati di cristallo siano sottoposti a qualsiasi tipo di energia cinetica o stimolazione elettromagnetica; E non collegato a un circuito elettrico, quindi l’energia viene dissipata tramite risonanza dialettica nell’ambiente locale.

Dovrebbe essere chiaro che gli atomi interni del cristallo sono legati tra loro dai loro elettroni di mantovana. Nel caso degli atomi sulla superficie del cristallo, tre elettroni di ciascun atomo non sono legati a nulla Figura 1. Questi elettroni sono “orfani” e generano un potenziale elettrico. C’è solo la connessione è l’ambiente locale tramite capacità.

Questo fatto scientifico è la chiave per capire perché molti substrati cristallini puri dissipano energia nell’ambiente. Gli elettroni non legati sulla superficie causano una tensione dielettrica che provoca turbolenza risonante all’interno del cristallo. Questa risonanza viene trasmessa all’ambiente locale, allo stesso tempo, le energie ambientali vengono ricevute dal cristallo. Pertanto, il cristallo trasmette la sua frequenza di risonanza all’ambiente.

Questo fatto scientifico non può essere negato. Se questo non fosse vero allora oggi, utilizzeremmo macchine da scrivere meccaniche e accenderemo la maniglia dei grammofoni a orologeria.

È possibile eccitare il cristallo di quarzo usando la propria energia attraverso il contatto con le mani (Figure 6 e 7). In tal modo, le superfici del cristallo vengono caricate dal calore e dall’energia cinetica e risonano. Il panno di seta è un isolante, che accarezza il cristallo con un fazzoletto di seta in una direzione solo verso la punta, aumenterà significativamente la produzione di energia dal punto del cristallo mediante energia elettrostatica.

Utilizzando queste proprietà naturali del quarzo è possibile trasmettere o ricevere una carica da o verso terzi (ambiente locale). I grandi cristalli di quarzo sono strumenti utili per correggere la posizione e l’angolo di ingresso dei punti di assemblaggio umani (1,2). La terapia con Assemblage Point può trattare rapidamente condizioni come ipertensione (ansia, panico, ecc.) E ipotensione (depressione, affaticamento cronico, ecc.). Rispetto alla correzione del punto di assemblaggio, il cristallo agisce come un magnete per attrarre e spostare il punto di assemblaggio.

La forma più esterna del quarzo è un prisma esagonale, che termina spesso nel punto a forma di piramide esagonale. Il quarzo si forma nel magma terrestre. I cristalli sinistro e destro crescono naturalmente in gruppi chiamati ‘Massives’, l’uno è l’immagine dello specchio atomico dell’altro (Figura 4).

Figura 4 -SINISTRA  cristallo di quarzo sinistro. DESTRA  cristallo di quarzo destro.

Le proprietà PE variano in base alla direzione in cui viene tagliato il cristallo rispetto all’asse X parallelo alla faccia del cristallo o all’asse Y, angoli retti rispetto alla faccia del cristallo (vedere la Figura 3). I cristalli “sinistri” sono i migliori per le correzioni dei punti di assemblaggio. Questi cristalli crescono sulla linea perpendicolare gravitazionale nell’ammasso piuttosto che con una leggera angolazione e possono quindi fornire frequentemente sei triangoli perfetti nel punto.

Quando si sceglie un cristallo per la terapia di correzione del punto di assemblaggio, si consiglia di posizionarlo comodamente sul palmo della mano, con almeno 6,0 cm. mostrando sopra la mano. I professionisti con molta energia personale saranno in grado di usare cristalli più piccoli per spostare i punti di assemblaggio. Per coloro che non hanno un eccesso di energia, si consiglia di utilizzare un cristallo di dimensioni maggiori con un peso di almeno 200 grammi.

Solo le grandi bacchette di quarzo chiaro e quarzo rosa chiaro lavoreranno per spostare e allineare il punto di assemblaggio. Le bacchette di ametista funzioneranno, ma meno, ottenere un campione di grandi dimensioni è quasi impossibile. Anche l’ametista è al quarzo, ma con il manganese incluso e questo gli dà il suo colore viola. Un altro punto per lo spostamento AP, è assolutamente essenziale che l’estremità che si tiene al petto sia leggermente convessa (a cupola) e lucidata finemente. Deve avere il corretto orientamento atomico cristallino. Ciò significa che la punta del cristallo deve avere un minimo di 3 triangoli perfetti su sei facce.

Figura 3. SINISTRA Asse Y, angoli retti rispetto alla faccia del cristallo. DESTRA, asse X, parallelo alla faccia del cristallo.

Bacchette colorate di altri materiali come sodalite, ossidiana ecc. Sono utili per ornamenti. Per quanto riguarda il loro uso per spostare e correggere la posizione e l’allineamento del punto di assemblaggio umano, possiedono proprietà di risonanza dielettrica scarse o assenti. Ciò è dovuto alla contaminazione di isolanti come amianto, mica e conduttori come ferro, manganese, titanio, ecc. Queste inclusioni interrompono gravemente e interferiscono con l’integrità cristallina del silicio. Si dice che il quarzo fumé ottenga il suo colore dalle radiazioni ionizzanti del radio.

L’energia emessa dal quarzo è stata scientificamente provata utilizzando un misuratore elettronico speciale con antenne telescopiche ad anodo e catodo progettate da Jon Whale. Questo misuratore misurerà le emissioni energetiche dei cristalli di quarzo e indicherà la polarità (positiva / negativa) delle emissioni a una distanza di diversi metri. Gli altri tipi di cristalli ornamentali citati sopra sono stati testati, ma non hanno registrato emissioni significative sul misuratore. QED.

Informazioni su Sharon Bridgman

Sharon Brigdman è un gioielliere e artigiano in metalli preziosi. Formazione in procedure diagnostiche e di correzione del punto di assemblaggio, gemmoterapia elettronica e diagnostica radiometrica a infrarossi. Registrato presso l’Istituto di medicina complementare (ICM), e anche il registrar britannico di terapisti complementari (BRCP).

Cristalli
Teoria e applicazioni pratiche secondo la legge dei 5 elementi e la terapia con i chakra – Un nuovo metodo
Voto medio su 1 recensioni: Mediocre
€ 18,00

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart