toba60

Roma Piazza San Giovanni il Giorno Dopo.

Views: 114

Il 10 ottobre ho assistito online alla marcia della liberazione in piazza san Giovanni a Roma e le attese erano quelle di una grande manifestazione collettiva che coinvolgesse una gran massa di persone.

Il luogo programmato ha una popolazione di circa 3 milioni di abitanti, il disagio collettivo che traspare tra la gente in questo momento avrebbe dovuto stimolare una massiccia presenza, che oggettivamente per quanto numerosa, non era quella che ci si sarebbe aspettati., le attenuanti sono state molte, la censura mediatica, le difficoltà organizzative prive del supporto economico che godono i grandi partiti di governo, una inevitabile inesperienza organizzativa che fa leva sul volontariato che sotto molti punti di vista si presta spesso ad una cerca improvvisazione e tante altre variabili che ora non e’ il caso di approfondire.

Come in tutte le cose, rimane un certo sconforto quando la collettività’ non e’ ricettiva di fronte ad iniziative di enorme spessore politico e culturale che di questi tempi non dimentichiamolo e’ cosa assai rara, ma la qualità dei contenuti posti in un contesto pubblico spesso non sono in stretta relazione con la quantità’ dei presenti, e’ lo scotto che inevitabilmente si paga in un mondo dove il ruolo di primattori viene spesso delegato a persone le cui credenziali vertono sull’immagine, frutto della più’ becera e ingannevole propaganda.

A tutti i presenti e coloro che hanno aderito all’evento indirettamente, dico loro che essere pochi in questo momento e’ un privilegio che va assaporato con l’orgoglio di chi ha aperto un varco che con certezza un giorno non avrà’ limiti di spazio e tempo.

Siamo tutti un po arrabbiati, mi concedo essere interprete di uno stato d’animo più’ che legittimo, ma detto tra noi, e’ stata un esperienza unica e indimenticabile quella di ascoltare persone comuni……”scusate”….. straordinarie, che esprimono concetti che esulano dal pensiero unico che tutti i giorni ci propinano in prima serata tutti i disinformatici televisivi e cartacei.

Si e’ parlato di globalizzazione, finanza di partite iva, qualità’ del lavoro, diritti, giustizia, politica estera, tasse, privilegi, sanità’ e di un mondo migliore, la sola cosa che ogni membro della comunità mondiale dovrebbe perseguire e tutto questo senza l’intermediazione di persone che da 30 anni ripetono come un mantra tutto ciò, con il solo intento di godere del privilegio di essere portavoce di un partito politico che li tutela vada come vada.

Lo ripeto spesso, si nasce incendiari e si diventa pompieri, qualcuno si scotta prima del tempo e non e’ una bella cosa, altri si proteggono in qualche modo assecondando gli eventi cosi come sono, ma non può’ durare in eterno la questione, altri si defilano e presa in mano la situazione possono agire nel modo migliore dando inizio ad un azione propositiva.

Cosi e’ la vita, ed ognuno di noi passa attraverso questo viatico, vi dico questo perché il pianeta in cui viviamo e’ di tutti, non possiamo pensare di annichilire chiunque non la pensa come noi, io che non ho alcun vincolo con la religione, ho sempre apprezzato le parole di Gesu’ Cristo, persona che nel momento del giudizio terreno e’ stato giudicato in massa come colpevole salvando Barabba, egli poverino, era il solo portavoce della verità’, come vedete quello che succede oggi non e’ tanto diverso da allora, ha fatto una brutta fine lo sapete tutti, ma il tempo riserva molte sorprese e da una croce si sono sviluppate mille prospettive inimmaginabili, che solo un ristretto numero di persone purtroppo ha fatto suo a scapito della maggioranza.

Il male ed il bene sono la faccia della stessa medaglia, e tutti voi domenica eravate dalla parte giusta, siate consapevoli che basta poco per superare la linea di confine che separa il paradiso dall’inferno, questo non lo si deve mai dimenticare, l’odio e la rabbia alimentano un circolo vizioso che inibisce le buone intenzioni, usare la parte migliore di noi significa creare il giusto compromesso affinché chi ha mille difficoltà’ a percepire le cose come sono realmente, possa arrivarci autonomamente senza tante intermediazioni artificiose.

Un qualsiasi partito politico fa leva sull’emozione del momento e da li creano un castello di carta che al primo colpo di vento cade, per poi riproporsi nuovamente, con la prima carta già pronta grazie ad un asso nella manica sempre a loro portata di mano.

Non scoraggiatevi, Giordano Bruno ha lasciato noi un eredita’ sconfinata che va colta nella sua essenza alla stregua con ciò che Marco Mori ha espresso nei pochi minuti lui consessi o di Mauro Scardovelli, espressione di una integrità morale ed etica che esula da tutto ciò’ che i media esprimono incessantemente ogni giorno o la determinazione di Francesco Amodeo portavoce una cultura e una conoscenza svincolata dai paradigmi indotti da un mondo globalizzato e che dire di Paolo Maddalena interprete e coordinatore di un insieme di problematiche che i gruppi di potere cercano in tutti i modi di mascherare, a questi va aggiunta Sara Cunial che ha dato il via ad un diverso modo di intendere la politica cosi come ci e’ imposto conoscere e Alessandro Gamba anima e corpo della manifestazione che dal nulla ha creato un qualcosa che rimarrà’ indelebile nei contenuti, Enrico Montesano merita una nota a parte, e’ stato un esempio di umanità’ sconosciuta ai presunti grandi attori dello spettacolo che si prodigano a vendere la propria immagine per un briciolo di popolarità’, egli non ha bisogno di nulla e’ l’essenza di un qualcosa di sconosciuto ai suoi colleghi.

Ho posto in essere solo alcuni dei presenti ma tutti domenica 10 ottobre 2020 a Roma ci hanno insegnato qualcosa e meriterebbero tutti indistintamente ampio spazio, ma il vero protagonista era il pubblico, perché dovete sapere che quanto parla un politico, e’ stato accertato che solo l’1% una volta terminato un comizio sa quello che ha detto, se non la singola frase o uno slogan ad effetto, ebbene ……..l’attenzione di tutti era manifesta e ogni argomento, per quanto complesso, era di completo dominio da parte di tutti i presenti ma………

non ditelo troppo forte, il nemico ci ascolta però non era a Piazza san Giovanni Domenica e se c’era, non capiva.

Toba60

Covid 19(84) - Oltre il Corona Virus
Tutto quello che devi sapere: dalla sottomissione dell’umanità a un futuro transumano
€ 12,70

Zombies
Dizionario del libero pensatore, dalla A alla Z, dal Paleolitico all’uomo-cyborg, per capire il mondo e uscire dalla Matrix
Voto medio su 3 recensioni: Buono
€ 15,70

Schiavi Senza Catene
L’arte di pensare con la propria testa per vivere bene in un mondo difficile – Il seguito di “Non prendeteci per il PIL!”
Voto medio su 6 recensioni: Buono
€ 9,90

Puoi risparmiare  1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Codice JTR Bitcoin :

 bc1qkspp89dl7ywl4v4ngdz6h0nrzfrt850anlgpll 

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code