toba60

Strauss Kahn il Cambio di ''Regime" del FMI. che sta' Annientando il Mondo

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Sono passati alcuni anni, da quando nell’indifferenza generale dei media e sopratutto nella totale manipolazione mediatica dei fatti, si e’ consumata una farsa, che ha dato il via ad un progetto disgregativo in tutto il tessuto economico e sociale nel mondo.

Quando cade un governo in Italia, in Bolivia in Brasile, o si assiste alla repressione violenta in paesi come la Colombia, o il Cile, tutto parte da queste figure chiave come Strauss Kahn , che hanno il controllo della Moneta, la quale detta le regole del potere.

Il potere implica pero’ una gerarchia, che non e’ sempre allineata al corso degli eventi, ecco che si utilizzano tutti gli strumenti a loro disposizione per ripristinare ogni cosa.

Il discredito, la privacy, il coinvolgimento in un complotto di impatto mediatico, che coinvolge aspetti emotivi popolari, c’è l’imbarazzo della scelta per risolvere certe questioni.

Parlando del sistema Italia per Esempio mai come in questo momento ci sono cosi tante persone ricattabili in ogni ambito.

E’ sotto gli occhi di tutti il totale voltafaccia politico, non solo in Italia, ma da parte di tutti i leader Europei e Mondiali.

Venir meno a questi dettami, comporta un eliminazione che non e’ più’ necessariamente fisica, ma molto più’ sottile e sopratutto efficace, come nel caso di Strauss Kahn

Se qualcuno pensa che le guerre avvengono solo tra le classi povere della popolazione, e’ perché non ha un quadro globale di come funzionano le cose.

Il Magazine toba60 ha la funzione di colmare questa lacuna, che se non compresa, rende inutile ogni presa di posizione relativa al problema, che e’, non dimentichiamolo, Globale.

Buona Lettura

Toba60

(19 maggio 2011) L’arresto dell’amministratore delegato dell’FMI Dominique Strauss-Kahn ha tutte le sembianze di un assetto ordinato da potenti membri dell’establishment finanziario, in collegamento con il francese Nicolas Sarkozy, la cui presidenza ha servito gli interessi degli Stati Uniti a spese di quelli della Francia e dell’Unione Europea.

Mentre per il momento non ci sono prove di una trama, le circostanze insolite del suo arresto e della sua prigionia richiedono un attento esame.

Immediatamente dopo l’arresto di Strauss Kahn, Washington esercitò pressioni per accelerare la sua sostituzione come amministratore delegato dell’FMI, preferibilmente da un candidato non europeo, americano o selezionato da una “economia dei mercati emergenti” o da un paese in via di sviluppo.

Dalla fondazione delle istituzioni di Bretton Woods nel 1945, la Banca mondiale è stata guidata da un americano, mentre il FMI è stato guidato da un europeo (occidentale).

Strauss-Kahn è un membro di gruppi d’élite che si incontrano a porte chiuse.

Appartiene ai Bilderberger. Classificato come una delle persone più influenti al mondo, è un accademico e un politico piuttosto che un banchiere. Contrariamente ai suoi predecessori al FMI, non ha affiliazioni dirette con un istituto bancario o finanziario.

Ma allo stesso tempo è il ragazzo autunnale. La sua “gaffe” era quella di affrontare il consenso di Washington-Wall Street e spingere per le riforme all’interno del Fondo Monetario Internazionale, che ha sfidato il ruolo prevalente dell’America all’interno dell’organizzazione.

La scomparsa di Strauss-Kahn serve potenzialmente a rafforzare l’egemonia degli Stati Uniti e il suo controllo sull’FMI a spese di quella che l’ex segretario alla Difesa Donald Rumsfeld chiamava “Vecchia Europa”.

Blocco di Strauss-Kahn, il candidato alla presidenza

Negli ultimi anni si è verificato un grande cambiamento nel panorama politico europeo. I governi filoamericani sono stati eletti sia in Francia che in Germania. La socialdemocrazia è stata indebolita.

Le relazioni franco-americane sono state ridefinite, con Washington che gioca un ruolo significativo nella cura di una nuova generazione di politici europei.

La presidenza di Nicolas Sarkozy è, per molti aspetti, diventata di fatto un “regime di clienti” degli Stati Uniti, ampiamente favorevole agli interessi delle società statunitensi nell’UE e strettamente allineato con la politica estera degli Stati Uniti.

Nicolas Sarkozy

Ci sono due problemi sovrapposti e correlati nell’ipotesi del frame-up DSK.

Il primo riguarda il cambio di regime all’FMI, il secondo a Strauss-Kahn come candidato alle imminenti elezioni presidenziali in Francia.

Entrambi questi processi sono legati allo scontro tra interessi economici statunitensi ed europei in competizione tra cui il controllo del sistema di valuta euro.

Strauss-Khan come favorito del Partito socialista, avrebbe vinto le elezioni presidenziali che hanno portato alla scomparsa di “Our Man in Paris” Nicolas Sarkozy. Come documentato da Thierry Meyssan, la CIA ha svolto un ruolo centrale sotto copertura nel destabilizzare il partito gollista e nel sostenere l’elezione di Nicolas Sarkozy (Vedi l’operazione Sarkozy: Come la CIA ha posto uno dei suoi agenti alla presidenza della Repubblica francese, Reseau Voltaire, settembre 4, 2008)

Una presidenza Strauss-Kahn e un governo “socialista” sarebbero stati una grave battuta d’arresto per Washington, contribuendo a un grande cambiamento nelle relazioni franco-americane.

Avrebbe contribuito a indebolire il ruolo di Washington sulla scacchiera politica europea, portando a uno spostamento dell’equilibrio di potere tra America e “Vecchia Europa” (vale a dire l’alleanza franco-tedesca).

Avrebbe avuto ripercussioni sulla struttura interna dell’Alleanza atlantica e sul ruolo egemonico degli Stati Uniti all’interno della NATO.

Sono in gioco anche il sistema monetario dell’Eurozona e la volontà di Wall Street di esercitare un’influenza decisiva sull’architettura monetaria europea.

The Frame-Up?

Il cinquantasette percento della popolazione francese, secondo un sondaggio del 17 maggio, ritiene che Strauss-Kahn sia stato incastrato, vittima di un assetto. È stato arrestato per presunte aggressioni sessuali e accuse di stupro basate su prove scarse. È stato arrestato in base a una denuncia presentata dall’hotel Sofitel in cui soggiornava, a nome della presunta vittima, una cameriera d’albergo senza nome:

La cameriera di 32 anni ha detto alle autorità che è entrata nella sua suite sabato pomeriggio e l’ha attaccata, il portavoce del dipartimento di polizia di New York Paul J. Browne. Ha detto che le era stato detto di pulire la spaziosa suite da $ 3.000 a notte, che pensava fosse vuota.

Secondo un resoconto che la donna ha fornito alla polizia, Strauss-Kahn emerse nuda dal bagno, la inseguì in un corridoio e la trascinò in una camera da letto, dove iniziò ad aggredirla sessualmente. Ha detto di averlo combattuto, poi l’ha trascinata in bagno, dove l’ha costretta a fare sesso orale con lui e ha cercato di togliersi le mutande. La donna è stata in grado di liberarsi di nuovo ed è fuggita dalla stanza e ha detto al personale dell’hotel cosa era successo, hanno detto le autorità. Hanno chiamato la polizia.

Sfidare il consenso di Washington

Ciò che è in gioco nell’immediata scia della scomparsa di Strauss Kahn è il “cambio di regime” presso l’FMI.

L’amministrazione Obama ha richiesto la sua sostituzione con un individuo più conforme. Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Timothy Geithner, ex CEO della Federal Reserve Bank di New York, sta spingendo per la sostituzione di Dominique Strauss-Kahn, “suggerendo che non può più svolgere le sue funzioni” come amministratore delegato del FMI.

“Geithner ha chiesto un maggiore riconoscimento formale da parte del consiglio dell’FMI che John Lipsky, il secondo in comando del fondo, continuerà a servire come amministratore delegato temporaneo per un periodo intermedio. Sebbene Strauss-Kahn debba ancora dimettersi, fonti affermano che l’FMI è in carica contattare il suo legale per discutere del suo futuro presso l’organizzazione “.

Cosa c’è dietro lo scenario del frame-up? Quali interessi potenti sono coinvolti?

Geithner aveva una stretta relazione personale con Strauss-Kahn.

Sul pavimento del Senato degli Stati Uniti (18 maggio), il senatore Mark Kirk dell’Illinois, ha chiesto le dimissioni di DSK mentre chiedeva al vicedirettore generale dell’FMI John Lipsky di “assumersi la piena responsabilità dell’FMI” come amministratore delegato ad interim. Il processo di “sostituzione permanente” dovrebbe “iniziare immediatamente”, ha detto.

John Lipsky è un banchiere di Wall Street ben collegato, ex vicepresidente della JPMorgan Investment Bank.

Mentre il FMI è in teoria un’organizzazione intergovernativa, è stato storicamente controllato da Wall Street e dal Ministero del Tesoro degli Stati Uniti. La “medicina economica amara” dell’FMI, il cosiddetto programma di aggiustamento strutturale (SAP), imposto a innumerevoli paesi in via di sviluppo, serve essenzialmente gli interessi delle banche creditrici e delle multinazionali.

Il FMI non è il principale architetto di queste devastanti riforme economiche che sono servite a impoverire milioni di persone, creando nel contempo un “ambiente favorevole” per gli investitori stranieri nelle economie a basso salario del Terzo mondo.

Le banche creditrici chiamano i colpi. L’FMI ​​è un’entità burocratica. Il suo ruolo è quello di attuare e applicare tali politiche economiche per conto di interessi economici dominanti.

Strauss Kahn – George W. Bush

Le riforme proposte da Strauss Kahn fornendo al contempo un “volto umano” al Fondo Monetario Internazionale non costituirono un cambiamento di direzione. Sono stati formulati nel regno del neoliberismo. Hanno modificato ma non hanno minato il ruolo centrale della “medicina economica” del FMI. Gli impatti socialmente devastanti della “terapia d’urto” del FMI sotto la guida di Strauss-Kahn hanno prevalso in gran parte.

Dominique Strauss Kahn è arrivato al timone del FMI nel novembre 2007, meno di un anno prima del crollo finanziario di settembre-ottobre 2008 a Wall Street. Il programma di aggiustamento strutturale (SAP) non è stato modificato. Sotto DSK, la “terapia d’urto” del FMI, che storicamente era stata limitata ai paesi in via di sviluppo, era stata imposta alla Grecia, all’Irlanda e al Portogallo.

Sotto la guida di DSK come amministratore delegato, il FMI ha chiesto ai paesi in via di sviluppo di rimuovere i sussidi per cibo e carburante in un momento di aumento dei prezzi delle materie prime sugli scambi mercantili di New York e Chicago.

Gli aumenti dei prezzi di cibo e carburante, che hanno preceduto l’incidente di settembre-ottobre 2008 a Wall Street, sono stati in gran parte il risultato della manipolazione del mercato. I prezzi dei cereali sono stati aumentati artificialmente da operazioni speculative su larga scala. Invece di domare gli speculatori e contenere l’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari e dei carburanti, il ruolo dell’FMI era quello di garantire che i governi dei paesi in via di sviluppo indebitati non interferissero in alcun modo nel “libero mercato”, impedendo che tali prezzi salissero.

Questi aumenti dei prezzi dei prodotti alimentari, che sono il risultato della totale manipolazione (piuttosto che della scarsità) sono serviti a impoverire le persone in tutto il mondo. L’aumento dei prezzi dei generi alimentari costituisce una nuova fase del processo di impoverimento globale.

DSK è stato complice di questo processo di manipolazione del mercato.

La rimozione di sussidi per cibo e carburante in Tunisia ed Egitto era stata richiesta dall’FMI. I prezzi di cibo e carburante sono saliti alle stelle, le persone sono state impoverite, aprendo la strada al movimento di protesta sociale del gennaio 2011:

La prudenza fiscale rimane una priorità generale per le autorità che vedono anche la necessità di mantenere una politica fiscale di sostegno nel 2010 nell’attuale contesto internazionale. Gli sforzi compiuti nell’ultimo decennio per ridurre significativamente il rapporto debito pubblico non dovrebbero essere compromessi da una politica fiscale troppo lassista. Le autorità si impegnano a controllare fermamente le spese correnti, compresi i sussidi, … (FMI Tunisia: consultazione articolo IV 2010 – relazione del personale; avviso di informazione del pubblico sulla discussione del comitato esecutivo e dichiarazione del direttore esecutivo per la Tunisia)

“[Il FMI] ha incoraggiato le autorità [egiziane] a proseguire con le riforme delle sovvenzioni alimentari e di carburante e ha accolto con favore la loro intenzione di migliorare l’efficienza e il perseguimento dei programmi di sovvenzioni alimentari [intendendo l’eliminazione selettiva delle sovvenzioni alimentari].

Strauss Kahn – Timothy Geithner

“Dovrebbe essere presa in considerazione l’introduzione di meccanismi di aggiustamento automatico dei prezzi dei carburanti nazionali per ridurre al minimo le distorsioni [il che significa drammatici aumenti dei prezzi dei carburanti senza interferenze statali], rafforzando nel contempo i programmi sociali basati sul contante per proteggere i gruppi vulnerabili. (Consiglio esecutivo del FMI conclude la consultazione dell’articolo IV del 2008 con avviso di informazione pubblica della Repubblica araba d’Egitto, PIN n. 09/04, 15 gennaio 2009)

Sotto la guida di DSK, l’FMI ha anche imposto ampie misure di austerità sull’Egitto nel 2008, sostenendo nel contempo gli “sforzi di Hosni Mubarak per ampliare il programma di privatizzazione”. (Ibid)

Frank G. Wisner Nicolas Sarkozy Connection

Strauss-Kahn è stato rifiutato su cauzione dal giudice Melissa Jackson, nominata e protetta di Michael Bloomberg, che oltre al suo ruolo di sindaco è una figura potente a Wall Street.

Il procuratore distrettuale di Manhattan Cyrus Vance Jr. accusato (usando prove scarse) Strauss-Kahn “con sette crimini, tra cui tentato stupro, abuso sessuale, toccanti forzati e detenzione illegale”.

Chi è Cyrus Vance Jr.?

È il figlio del defunto Cyrus Vance che ha ricoperto il ruolo di Segretario di Stato nell’amministrazione Carter.

Cyrus Vance Jr

Ma c’è di più di quello che sembra. Il patrigno di Nicolas Sarkozy, Frank G. Wisner II, un eminente funzionario della CIA che sposò la sua matrigna Christine de Ganay nel 1977 è stato vice segretario di stato esecutivo sotto la guida di Cyrus Vance Senior, padre del procuratore distrettuale Cyrus Vance Junior.

È rilevante?

Le famiglie Vance e Wisner avevano stretti legami personali. A sua volta Nicolas Sarkozy aveva stretti legami familiari con il patrigno Frank Wisner (e i suoi fratellastri e sorelle negli Stati Uniti e un membro della famiglia Wisner era coinvolto nella campagna elettorale di Sarkozy).

Vale anche la pena notare che Frank G. Wisner II era il figlio di una delle spie più famose dell’America, il defunto Frank Gardiner Wisner (1909-1965), la mente dietro il colpo di stato sponsorizzato dalla CIA che fece cadere il governo di Mohammed Mossadegh in Iran in 1953. Wisner Jr. è anche fiduciario del Rockefeller Brothers Trust.

Mentre questi vari legami personali non dimostrano che Strauss-Kahn fosse oggetto di un allestimento, la questione dei legami di Sarkozy con la CIA tramite il suo patrigno, per non parlare dei legami di Frank G. Wisner II con la famiglia Cyrus Vance vale sicuramente la pena indagare.

Frank G, Wisner ha anche svolto un ruolo chiave come inviato speciale dell’intelligence di Obama in Egitto al culmine del movimento di protesta del gennaio 2011.

La CIA ha avuto un ruolo?

Strauss-Kahn è stato incastrato da persone nel suo immediato entourage politico tra cui il presidente Obama e il segretario al Tesoro Tim Geithner?

Processo giusto?

Innocente prima di essere dichiarato colpevole? I media statunitensi hanno già espresso il loro verdetto. Le procedure giudiziarie saranno manipolate?

Ci si aspetterebbe che a Strauss-Kahn venga concesso un processo equo, vale a dire lo stesso trattamento concesso a migliaia di arresti per presunte accuse di aggressione sessuale a New York City.

Quante presunte aggressioni sessuali simili o comparabili si verificano su base mensile a New York City? Qual è il modello sottostante? Quanti di questi sono denunciati alla polizia? Quanti sono gli obiettivi del seguito della polizia dopo che è stata presentata una denuncia?

Qual è la percentuale di denunce presentate alla polizia che sono oggetto di arresto della polizia? Quanti di questi arresti portano a una procedura giudiziaria? Quali sono i ritardi nelle procedure giudiziarie?

Quanti di questi arresti portano al rilascio senza una procedura giudiziaria?

Quanti dei casi sottoposti a una procedura giudiziaria sono respinti dal giudice presiedente?

Quanti dei casi che non sono stati archiviati sono stati respinti in via definitiva dal giudice presiedente? Qual è la base per rifiutare la cauzione?

A quanti viene concessa la cauzione? Qual è la quantità media di cauzione?

Quanti sono incarcerati senza cauzione sulla base di prove scarse e incomplete?

Quanti di coloro a cui viene rifiutata la cauzione vengono inviati in un famigerato carcere di massima sicurezza sull’isola di Rikers per ordine di Michael Bloomberg.

Immunità diplomatica

I rapporti della stampa affermano che la piena immunità diplomatica non si applica ai funzionari delle Nazioni Unite e delle istituzioni di Bretton Woods, vale a dire che gli Stati Uniti non hanno ratificato il protocollo.

“Convenzione delle Nazioni Unite sui privilegi e le immunità per le agenzie internazionali che la maggior parte dei paesi ha ratificato. Offre ai capi delle agenzie delle Nazioni Unite ampia immunità nei paesi in cui hanno sede. Ma il governo degli Stati Uniti non è mai diventato parte di quel trattato. I dipendenti delle agenzie internazionali sono coperto da uno statuto statunitense che concede un’immunità limitata. “

La domanda rilevante è: come è stata applicata in pratica questa disposizione di immunità limitata? Vale a dire quante persone con immunità limitata (funzionari delle Nazioni Unite, funzionari delle istituzioni di Bretton Woods) sono state arrestate e mandate in un carcere di massima sicurezza?

Bretton Woods

Strauss Kahn ha ricevuto lo stesso trattamento di quelli arrestati ai sensi delle “immunità limitate”?

L’arresto di Strauss Kahn si adatta al modello? O Strauss Kahn viene trattato in un modo che non corrisponde allo schema normale (medio) di procedure di polizia e giudiziarie applicate nei numerosi casi di persone arrestate con presunte accuse di aggressione sessuale?

Senza un quadro strutturato da persone molto potenti che agivano in background, il capo del FMI sarebbe stato trattato in un modo completamente diverso. Il sindaco di New York Michael Bloomberg e Timothy Geithner sarebbero venuti in suo soccorso. La questione sarebbe stata messa a tacere al fine di proteggere la reputazione di un potente personaggio pubblico. Ma ciò non è accaduto.

Prof. Michael Chossudovsky

Fonte: http://www.globalresearch.ca


Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code