toba60

Conoscenza e consapevolezza, queste sconosciute

Views: 192

Ma come mai ci si trova di fronte, così in Europa come in Giappone, in America come in Cina o Russia, a classi politiche che non capiscono i meccanismi semplici, basilari, per condurre i loro popoli ad una vita dignitosa, libera dal dualismo della ricchezza/povertà? Com’è possibile che essi non si rendano conto dell’uccisione inesorabile e sempre più veloce dell’intero pianeta? Io ci ho pensato e ripensato, e l’unica risposta che ho trovato è che non ci sia una seria volontà di risolvere i problemi, che si vada, da una parte come dall’altra, nella direzione del controllo delle masse, attraverso l’allargamento della forbice ricco/povero; che ci sia invece una volontà perversa di appropriarsi di tutto il possibile, cieco della rovina che si lascia dietro? Troppo facile: non credo nel male fine a se stesso, soprattutto a livelli nazionali e sovranazionali.

Insomma, non ci credo che questi governanti siano così ciechi, così sprovveduti; credo piuttosto che perseguano, burattini, il fine di qualcun altro, che non ha niente a che fare col bene comune; ma le cose che vanno avanti, nell’ignoranza e nell’indifferenza generale e che fanno male alla collettività, sono veramente tante. Solo conoscere, comprendere il significato e le implicazioni che ha ogni nostra scelta, piccola o grande che sia, quindi interrogarsi quotidianamente sul proprio stile di vita e sulle proprie prese di posizione, ci permetterà di crescere e di cambiare il mondo.
  fonte robybulgaro.blogspot.it/

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart