toba60

I Vaccini mRNA Covid-19 Degradano le Funzioni Umane Superiori

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Badate bene che il titolo non é affatto provocatorio, ho voluto porre come immagine di testa Alessandro Melluzzi per rendere merito ad una persona che ha saputo mantenere una sua propria autonomia di pensiero pur di fronte ai mille stimoli esterni che non lo hanno minimamente intaccato.

Giordano Bruno

Quanto posto all’attenzione del pubblico è una consolidata realtà scientifica che il mondo materialista ha perso letteralmente di vista, seguite con attenzione ogni singola parola e se non avrete alcuna reazione emotiva al termine della lettura, vuol dire che avete ancora molto da imparare sui molti aspetti inerenti la natura umana.

Toba60

I Vaccini mRNA Covid-19 e la perdita dell’anima che contraddistingue l’essere umano

Sono stupito che le aziende farmaceutiche commerciali, nonostante le enormi aree di incertezza sulla sicurezza e sui risultati, abbiano ritenuto di poter lanciare i loro vaccini mRNA sperimentali sulla popolazione mondiale.

Mario Draghi e Roberto Speranza lo Squallore intellettuale ed umano al servizio del male……non dimenticate mai quello che hanno fatto! Farlo è un crimine a cui la società dovrà rendere conto un giorno ai posteri

Sono anche stupito di come i funzionari della sanità pubblica, la professione medica e i politici siano diventati cheerleaders anche quando un numero significativo di scienziati altamente qualificati stava sventolando bandiere rosse.

Peggio ancora, quando gli effetti avversi e le morti che si accumulavano e l’inefficacia dei vaccini Covid per fermare la trasmissione sono diventati molto evidenti, perché non c’è stata una pausa attenta per fare il punto?

Né c’è stata alcuna espressione di rammarico, simpatia o rimorso da parte dei nostri politici.

L’opposto infatti ha raddoppiato i politici di tutto il mondo con passaggi di vaccini, licenziamenti di massa e sono passati ai cannoni ad acqua e ai proiettili di gomma.

A questo punto, il peso della ricerca indica inequivocabilmente la mancanza di efficacia dei vaccini mRNA e i continui rischi di effetti avversi.

Vedi, per esempio, un rapporto del 14 febbraio 2022 del Ministero della Salute israeliano, traduzione collegata qui.

Alcuni statistici ora valutano le lesioni da vaccino come peggiori del Covid stesso. Nessuno, se non un pazzo, continuerebbe a raccomandare questi vaccini rischiosi e di breve durata per una malattia lieve e a punire chi li rifiuta.

CEX.IOBitcoinExchange

Tanto più che gli effetti a lungo termine del vaccino mRNA rimangono inesplorati. Sembra che abbiamo molti pazzi in mezzo a noi.

I vaccini mRNA possono alterare l’intelligenza?

È veramente scioccante come professionisti della salute apparentemente sani di mente ignorino i risultati della ricerca, e come i politici rifiutino di incontrare e discutere le preoccupazioni con gli elettori.

Mi chiedo se ci sia una ragione valida per supporre che ricevere un vaccino a mRNA degradi il processo decisionale, l’etica o la capacità empatica.

Questo non è un attacco ad hominem. Mi rendo perfettamente conto che sarò pesantemente criticato e persino crocifisso per aver posto questa domanda, ma credo che sia una domanda scientifica valida da porre.

Può non essere scientificamente alla moda, o per alcuni accettabile, fare domande sulla relazione tra mente e corpo, coscienza e materia, ma qualsiasi risposta potrebbe indicare strategie di uscita dall’attuale confronto inutile e distruttivo.

Molti di voi saranno a conoscenza di una ricerca recentemente pubblicata in Svezia che ha scoperto che le sequenze genetiche dei vaccini mRNA possono integrarsi nelle cellule del fegato in vitro.

Questo studio si basa su ricerche precedenti e indica percorsi per l’interferenza genetica causata dai vaccini Covid. Per esempio, presenta un possibile meccanismo per spiegare i casi di malattia epatica autoimmune osservati dopo la vaccinazione con il Covid-19.

Personalmente non ho sufficienti conoscenze tecniche genetiche e microbiologiche per spiegare l’intera portata di questo studio, ma vari esperti altamente qualificati hanno affrontato questo argomento su YouTube e altre piattaforme. Per esempio vedere:

Otterrete da questo video un’idea di quanto poco comprendiamo sui possibili effetti collaterali dei vaccini mRNA e di come i rischi vengono disinvoltamente liquidati, nonostante l’ovvia mancanza di conoscenza della loro portata e prognosi a lungo termine.

Coscienza e DNA

È importante che nessuno comprenda la relazione tra le funzioni umane superiori e la genetica.

Il noto ruolo integrativo che la coscienza gioca nella fisica, nella biologia e in tutte le fasi della vita è stato ignorato per oltre un secolo in favore di una visione generalmente meccanicistica o riduzionista della vita e dell’universo.

Non è più plausibile o realistico trascurare il ruolo chiave della coscienza. È tempo di reinterpretare i risultati sperimentali e i modelli teorici.

È inconcepibile che la molecola del DNA non sia collegata alla coscienza. Il DNA si trova al centro della cellula. Senza perdere la sua struttura o integrità, riesce a produrre e dirigere l’attività frenetica di milioni di proteine e altri componenti cellulari che corrono all’interno della membrana cellulare.

Il sistema che il DNA ha creato e controlla è in grado di assicurare che i danni a se stesso siano riparati più o meno istantaneamente dopo le innumerevoli collisioni e danni ossidativi che subisce.

Esso dirige anche la specializzazione delle singole cellule per intraprendere miliardi di compiti individuali all’interno del corpo umano. Cellule del fegato, cellule nervose, cellule del cervello, cellule dei reni, cellule riproduttive, cellule dei polmoni, cellule del cuore, e così via.

Senza dubbio il DNA deve farlo in costante comunicazione con trilioni di altre molecole di DNA in altre cellule.

Il DNA è al centro di una rete o campo di intelligenza che ha il segno distintivo della coscienza – un funzionamento intelligente e autoreferenziale.

È ormai noto che le cellule hanno memoria. I riceventi di un trapianto, specialmente quelli di cuore, possono acquisire i ricordi e i comportamenti dei loro donatori.

Un raffinato pianista concertista vegetariano può improvvisamente diventare interessato a mangiare hamburger e correre in moto, se questi interessi coincidono con quelli del loro donatore di cuore (JOSHI Sandeep, Memory transference in organ transplant recipients, Namah Journal 19(1) 2011).

Questi cambiamenti possono estendersi in alcuni casi a cambiamenti di personalità più profondi. È anche noto che le cellule prendono decisioni intelligenti in modo abbastanza indipendente da qualsiasi comando del cervello.

Decisioni che non sono solo automaticamente programmate, ma sono risposte apparentemente nuove a minacce insolite. Queste risposte indicano una rete di coscienza al lavoro con le singole cellule come nodi di comunicazione della rete.

Nuovi nodi inseriti nella rete cellulare si integrano con il funzionamento totale dell’organismo e cambiano il comportamento della rete.

Eppure questo è più di una rete di elementi individuali in comunicazione. L’individuo umano fisiologia, biologia, neurologia, psicologia è un’entità integrata a sé stante che funziona come un TUTTO.

Il tutto è più della somma delle sue parti. Il segno distintivo di questa entità olistica è il funzionamento della coscienza intelligente. C’è una relazione reciproca di interazione tra la coscienza della cellula e la coscienza dell’individuo.

Ogni cellula influenza il valore olistico dell’individuo, ed è a sua volta influenzata dal valore olistico della coscienza. Ogni cellula risponde istantaneamente alla coscienza dell’individuo e restituisce informazioni e risposte alla coscienza olistica dell’individuo. Noi registriamo istantaneamente anche la più piccola puntura di spillo.

La relazione tra geni e intelligenza rimane inesplorata

Non è oltre il pensiero razionale proporre che se le sequenze genetiche si integrano in molti componenti cellulari della fisiologia, possono influenzare gli stati mentali.

Un’interruzione su larga scala del DNA potrebbe essere un risultato della vaccinazione con mRNA, è già stato proposto da alcuni come una possibilità. Questo potrebbe essere analogo all’effetto del miglioramento del software MCAS sul Boeing 737 Max.

Questo è stato sufficiente per annullare la stabilità di un progetto aereo complesso ma di lunga data. Nessuno si aspettava che il sistema fallisse, ma è successo. Nessuno capisce veramente come emergano funzioni umane superiori come le valutazioni di equità, né come possano essere alterate.

Capiamo che gli animali non hanno lo stesso raffinato giudizio morale riflessivo e sfumato che abbiamo noi, sono in gran parte istintivi. È naturale per un leone uccidere un’antilope istintivamente, ma gli umani hanno una scelta.

Gli animali condividono una grande quantità di DNA con noi, ma in qualche modo gli umani hanno il libero arbitrio e nessuno sa come questo miracolo sia ottenuto dalla nostra genetica. Sappiamo già che gli esperimenti di terapia genica sugli animali spesso vanno terribilmente male.

La capacità altamente sviluppata e apprezzata degli esseri umani di creatività, moralità ed empatia è qualcosa che può essere messa a rischio dalla manipolazione genetica? Nessuno si pone questa domanda, perché la complessità della funzione genetica è al di là della scienza attuale.

Eppure alcuni scienziati si sentono allegramente sicuri di interferire con milioni di anni di evoluzione. Questa strana spavalderia è completamente in contrasto con la sperimentazione passata che ha avuto risultati disastrosi. Ora viene imposta a tutta la popolazione senza alcuno scrupolo morale. L’insensibilità è spaventosa.

La ricerca rivela che i vaccinati disprezzano i non vaccinati

Alcuni propongono che questa sia una forma di ipnosi di massa o altri che la nostra paura della malattia venga abilmente sfruttata.

Molti hanno amici o parenti stretti che sono diventati improvvisamente arrabbiati e pronti a tagliare tutti i legami. L’insensibilità è spaventosa. I ricercatori dell’Università di Aarhus in Danimarca hanno esaminato gli atteggiamenti in 21 paesi e hanno scoperto che le persone vaccinate disprezzano coloro che si rifiutano di fare il vaccino – ma non è vero il contrario.

I ricercatori hanno scoperto che le persone vaccinate hanno fatto “inferenze stereotipate che gli individui non vaccinati sono inaffidabili e poco intelligenti, rendendo l’antipatia simile al pregiudizio verso altri gruppi devianti”.

Tuttavia, coloro che hanno rifiutato il vaccino in generale non pensano meno di coloro che hanno cercato la protezione che apparentemente offriva.

I ricercatori hanno detto: “Nel breve periodo, il pregiudizio contro i non vaccinati può complicare la gestione della pandemia. A lungo termine, può significare che le società lasciano la pandemia più divise di quando sono entrate”.

Una perdita di capacità cognitiva sta distruggendo il nostro mondo?

Questi atteggiamenti estremi sono stati curati dai governi e dai media mainstream, o sono guidati da una perdita di prospettiva cognitiva?

Il presidente Macron dice che vuole “far incazzare i non vaccinati”, Justin Trudeau si riferisce ai manifestanti come “prendere un po’ di spazio” e aggiunge “tolleriamo queste persone?”, e Jacinda Ardern dice “i non vaccinati non meritano attività quotidiane”.

Stanno esprimendo sentimenti politici attentamente ponderati o il loro giudizio è stato compromesso e le loro emozioni infiammate?

Il loro rifiuto di discutere apertamente questioni scientifiche è un segno di pensiero immaturo?

Sono tornati ad una visione più primitiva e timorosa di quella che professavano due anni fa, e perché dovrebbero farlo?

È certo che i biologi evolutivi sostengono che l’aumento della sofisticazione genetica ha portato a maggiori capacità umane. Quindi possiamo perderle attraverso la sperimentazione genetica?

Stiamo assistendo a un mondo che rischia una guerra le cui conseguenze peggiori sono quasi impensabili: l’annientamento nucleare.

In questo, il mondo intero è andato oltre l’annientamento nucleare al conflitto impetuoso.

Forse il giudizio di alcuni politici è stato degradato al punto che la frustrazione, la rabbia e le immaginazioni irrazionali del potere sono sufficienti a superare qualsiasi considerazione sull’estinzione umana.

Forse non lo scopriremo mai finché non avremo superato il punto di non ritorno, ma la domanda del giorno è:

Se la nostra intelligenza è intimamente legata al nostro DNA, può essere degradata da vaccini basati sui geni?

Guy Hatchard

Fonte: hatchardreport.com

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code