toba60

Nikola Tesla, Thomas Edison e l’Eterno Conflitto per il Futuro del Mondo!

Thomas Edisono e Nikola Tesla rappresenano lo specchio di quella che e’ la realtà’ di tutti i giorni.

Thomas Edison, Nikola Tesla e George Westinghouse

Ogni cosa verte su due logiche ben precise, la funzione della ricerca in sé per lo sviluppo dell’uomo, sgravato da ogni incombenza economica e sociale e quelli del profitto, che di fatto sono completamente inconciliabili.

L’autore dell’articolo George Stamkos e’ molto ottimista sugli sviluppi futuri e propende per una vittoria a favore del buon senso e della ragione e voglio esserlo pure io, rimane sempre la questione in sospeso che nulla avviene per caso e ogni cosa prende l’ indirizzo voluto li dove c’è una volontà’ che dia seguito agli eventi ………..

e non e’ un fattore da poco.

Toba60

Conflitto per il futuro del mondo!

Non mi preoccupa che le mie idee siano state rubate. Mi dà fastidio che non ne avessero di loro “. Nikola Tesla (1856-1943)

“Nessuna delle mie invenzioni è arrivata per errore. Ciò che è stato ideato era l’1% di ispirazione e il 99% di sudore “. Thomas Edison (1847-1931)

Cosa succederebbe se Tesla vincesse?

Il potere dell’elettricità, come in passato, del fuoco, ha cambiato e trasformato il nostro mondo. L’elettricità, questo “fuoco alchemico”, non ci ha dato solo vittorie sull’oscurità primordiale. Ci ha liberato da una moltitudine di compulsioni. Industrie spostate, trasporti, comunicazioni. Ha cambiato la vita quotidiana nelle nostre case.

Ma la cosa più importante è che l’elettricità ci ha dato nuove prospettive, poiché ha rilasciato il nostro cervello. Così, attraverso le ceneri del vecchio, è stato creato il nostro mondo moderno. Abbiamo domato l’elettricità e siamo riusciti a trasformare la realtà stessa. Tutto intorno a noi ora perde e viene attivato dall’elettricità. Anche i nostri sensi, il nostro cervello. Ora siamo una “specie elettrica”.

Il nostro mondo non è certo il “miglior mondo possibile” (Leibniz), ma uno dei “mondi infiniti” (Giordano Bruno) che potrebbero esistere. Nikola Tesla potrebbe aver vinto la “Guerra delle correnti”, ma ha perso in pace. Edison, nonostante fosse il principale perdente di questa guerra commerciale, si è ritrovato al tavolo dei vincitori durante la “capitolazione”! Grazie alle macchinazioni della capitale degli investimenti americana del 1890 e del “grande squalo” J. P. Morgan personalmente, è stato affidato alla sconfitta Edison e alla società della General Electric, nella quale l’ex “Mago di Menlo Park” aveva solo un ruolo decorativo in quanto la gestione è stata ora rilevata dai grandi investitori, una quota nella nuova economia AC.

Si è scoperto che Edison General Electric, che combatte da anni con la corrente alternata, trasporta e distribuisce elettricità generata alle Cascate del Niagara dalla prima centrale idroelettrica al mondo costruita da Westinghouse su base di progetto e dal sistema multifase Tesla. L’ironia del destino era che i due rivali commerciali della “Guerra delle correnti”, Edison e Westinghouse, volevano in qualche modo diventare partner per godersi i frutti della Seconda Rivoluzione Industriale, determinata dall’elettrificazione dell’economia americana grazie al Sistema alternato Multifase di Tesla.

Quanto all’inventore serbo-americano, si accontentava dell’effimera gloria del vincitore, che non era accompagnata da simili ricompense finanziarie. Fece rapidamente ricorso alle sue nuove febbrili immersioni nel mondo delle sue visioni per il futuro, che riguardavano principalmente la trasmissione wireless di energia e la fornitura di energia gratuita a tutti.

Alla fine il nostro mondo è stato “Intensificato”, invece di “Tesloizzato”.

Il nuovo mondo ha abbracciato la logica di Edison di dire: “E se non realizzo un profitto?” La logica di Tesla secondo cui “dedico questa invenzione per onorare l’umanità” non è passata. Il vantaggio personale e l’interesse prevalsero sul collettivo. I pochi e gli eletti del Sistema divennero più forti e più ricchi, mentre i molti, i “figli di un dio inferiore”, rimasero poveri ed emarginati. Dobbiamo il fatto che oggi paghiamo l’elettricità a Edison e non a Tesla, che immaginava un mondo con energia gratuita per tutti.

Anche Tesla, l’uomo che ha illuminato il mondo, è stato deliberatamente e sistematicamente emarginato. I suoi investitori gli hanno voltato le spalle, considerandolo una “pecora nera”. Nelle scuole di economia ha insegnato il suo caso come un esempio da evitare, descrivendolo semplicemente come un uomo d’affari fallito. Giornali e giornalisti lo hanno presentato come un artista grafico o come uno “scienziato paranoico”. Infine, i docenti delle scuole hanno deciso di non insegnare o nemmeno di citare l’esempio di Nikola Tesla, scegliendo docilmente quello di Edison. E questo è stato vero fino alla fine del XX secolo.

Così siamo finiti per vivere in un mondo annegato nell’inquinamento atmosferico, minacciato dal riscaldamento globale, dalla desertificazione, dall’innalzamento del livello del mare, dalla carestia, dal declino della biodiversità e dalle condizioni meteorologiche estreme. Il clima del nostro pianeta è ora deregolamentato, le nostre città sono contaminate da particolato e metalli pesanti e la scarsità d’acqua è diventata un luogo comune.

Sono scoppiate guerre per il petrolio e vaste aree del nostro pianeta sono sprofondate nell’instabilità geopolitica a causa della competizione per il controllo dei combustibili fossili. Il modello energetico su cui si basa l’economia mondiale è, certamente, pericoloso e autodistruttivo. Questo è il nostro “mondo illuminato”.Un mondo che ha voltato le spalle a Nikola Tesla e lo ha quasi cancellato dai viali della conoscenza. Il quale, pur approfittando delle sue invenzioni e scoperte scientifiche, disprezzava le sue visioni per il futuro.

Tuttavia, la situazione attuale avrebbe potuto essere diversa e molto migliore se, quasi un secolo fa, l’inventore e scienziato umanista Nikola Tesla avesse potuto attuare i suoi piani e le sue visioni per il trasferimento di energia wireless e l’energia libera.

I fallimenti di una generazione sono sempre opportunità per quella successiva. Certo, è sufficiente avere l’intelligenza di base per usare le ceneri della distruzione come letame per rendere il terreno più fertile. È un segreto comune che una delle principali debolezze dell’umanità è la familiarità della persona media con la parola Impossibile . Quando elimini questa parola dal tuo vocabolario, gli unici limiti al tuo sviluppo sono il tempo e lo spazio – e questo con diverse note a piè di pagina.

Il tempo e la storia ti perdoneranno se sbagli, ma non ti perdoneranno se non prendi decisioni, se non cerchi di risolvere un problema – anche se non ci riesci – e sei lasciato all’indecisione e alla procrastinazione. perché in questo modo non sarai mai ascoltato e di te non verrà scritto nulla. Il tempo ti favorirà se ti muovi velocemente e ti ignorerà se rimani impacciato e inattivo di fronte agli sviluppi.

Come è noto, Edison ha sostenuto DC (DC), mentre Tesla ha sostenuto AC (AC). Tesla, come un moderno “alchimista” di tipo prometeico, era ben consapevole che i disaccordi in un dibattito o anche in un confronto pubblico, più intensi sono, sono essenzialmente una “differenza potenziale” tra due parti opposte e producono energia, spirituale naturalmente, che può, tuttavia, essere utilizzato per la successiva produzione di un’opera creativa. Tesla l’ha fatto. Perché non tu?

L’epico scontro di Tesla con Edison e AC con DC è un archetipo delle guerre commerciali della storia recente. È indubbiamente molto più grande e più importante dei conflitti successivi, come quello tra i sistemi Beta e VHS per il dominio sul video o tra Apple e Microsoft, Steve Jobs e Bill Gates per il dominio sull’evoluzione dei computer.

Tesla era un genio davvero strano. L’archetipo dello scienziato-inventore, che ha cambiato il mondo e ha letteralmente inventato il futuro. Il motivo principale per cui anche membri di spicco della comunità scientifica oggi si accovacciano con interesse nel suo lavoro, sono le esigenze dello sviluppo scientifico e tecnologico, che dopo alcuni decenni di comodo “cammino” su noti sentieri, era di nuovo a un vicolo cieco.

Scrivendo di Tesla, di questa Mente geniale, creativa e inventiva e del suo genio autentico e originale, provo sempre un’ammirazione per lo spirito umano, che trova sempre modi per superare ostacoli, limiti, dogmi e “certezze” “fisse” e superate e divieti e ottimismo per il futuro.

Tesla era un visionario di un futuro di pace, abbondanza, libertà e pari opportunità per tutti, dove le situazioni negative descritte dalle parole guerra, povertà, coercizione, inadeguatezza, inquinamento ambientale, disuguaglianze, monopoli, ecc. Sarebbero attese da tempo, soprattutto grazie alla Free Energy, alla democrazia diretta e alla libera comunicazione e circolazione delle persone in tutto il “villaggio globale” che è essenzialmente il pianeta Terra.

E ciò sarebbe ottenuto mediante la sottomissione continua e incondizionata a interessi e oligopoli specifici dello sviluppo della scienza, della tecnologia e, soprattutto, delle possibilità illimitate dell’ingegno e dell’ingegnosità umana, un esempio vivente di cui è stato lo stesso Tesla:

“La progressiva evoluzione dell’uomo dipende in modo vitale dall’invenzione. È il prodotto più importante del suo cervello creativo. L’obiettivo finale dell’invenzione è il dominio assoluto della mente sul mondo materiale, il contenimento delle forze della Natura per il bene dei bisogni umani.

Questo è anche il difficile compito dell’inventore, spesso frainteso e non ricompensato. Trova, tuttavia, abbondante compenso nel piacevole esercizio dei suoi poteri e nella consapevolezza di appartenere a quella classe estremamente privilegiata senza la quale la razza umana sarebbe stata da tempo sconfitta nella sua feroce battaglia con gli spietati elementi della Natura ” (Nikola Tesla, Le mie invenzioni );

A differenza di Edison, Tesla era un “cavaliere solitario” che rimase per tutta la vita libero e indipendente, spesso combattendo feroci battaglie con l’establishment scientifico e industriale del suo tempo. Tesla stava andando avanti senza paura, ignorando le conseguenze. Ha svelato con la sensibilità di un poeta i grandi segreti della Natura e li ha donati all’umanità. Era interessato al progresso generale e credeva nel potenziale positivo dell’uomo che poteva sviluppare in misura perfetta. Cosa sarebbe successo se a Tesla non fosse stato impedito di realizzare le sue visioni? Se il nostro mondo fosse finalmente “Tesato” invece di “Intensificato”?

Pianeta Terra, 2020 . Sette miliardi e mezzo di persone vivono in un mondo di energia libera. Quasi ogni casa genera tutta l’elettricità di cui ha bisogno attraverso un piccolo elettrodomestico che utilizza l’energia trasmessa in modalità wireless così come l’energia solare. Non ci sono perdite, bollette elettriche o contaminazioni nel sistema di distribuzione.

Sunny Tesla Plates - Piastre di Tesla Purpuree - Kit Partner
Sunny Tesla Plates – Piastre di Tesla Purpuree – Kit PartnerPer una potente energizzazione di cose, persone, cibi, animali, pianteGruppo Indivisibile
Voto medio su 5 recensioni: Buono
€ 78,00

Gli effetti sull’ambiente sono trascurabili. Le città non hanno gas di scarico e le auto funzionano con elettricità o idrogeno senza fili e non lasciano nient’altro che gocce d’acqua sui loro scarichi. Veicoli, treni, aeroplani e navi funzionano con elettricità wireless e celle a idrogeno. Le piccole centrali nucleari fredde forniscono l’energia richiesta necessaria alle città e alle industrie senza il rischio di incidenti nucleari. L’inquinamento ambientale è inesistente e tutti possono pompare liberamente l’energia di cui hanno bisogno a costi minimi.

Il mondo di Free Energy, immaginato da Tesla, è ora una realtà. È un mondo utopico senza un passato colpevole: le due guerre mondiali non sono mai avvenute con milioni di morti. Né il “Crash economico del 1929”, né il “Crash petrolifero del 1973”, né ovviamente la “crisi finanziaria del 2008” si sono mai verificati. Frasi come crisi ecologica , catastrofe ambientale ed effetto serra sono inesistenti nel vocabolario dei cittadini del mondo all’inizio del 21 ° secolo.

Al contrario, tutti parlano quasi ogni giorno di cose come “sviluppo sostenibile”, “arricchimento della biodiversità”, “trattamenti antietà”, “contatto con gli alieni”, “esplorazione spaziale”, “rinascita di forme di vita estinte” ecc. che sembrerebbe fantascienza alle persone del 20 ° secolo. L’inquinamento ambientale è impensabile, il rimboschimento è una pratica quotidiana e le spese dei Ministeri dell’Istruzione, della Salute e dell’Assistenza Sociale sono dieci volte superiori a quelle del Ministero della Difesa, che sono in costante diminuzione …

Grazie alla Free Energy Revolution, le previsioni fatte dal visionario Tesla all’inizio del 20 ° secolo non sono lontane dalla realtà del mondo all’inizio del 21 ° secolo:

“Nel prossimo futuro vedremo molti usi dell’elettricità. Potremo disperdere la nebbia con forza elettrica e con raggi forti e penetranti. Creeremo installazioni wireless allo scopo di illuminare gli oceani.

La trasmissione delle immagini con i consueti metodi telegrafici sarà presto realizzata. Un’altra importante innovazione sarà una macchina da scrivere elettrica, che registrerà la voce umana. Avremo neutralizzatori di fumo, assorbitori di polvere, sterilizzatori per acqua, aria, cibo e indumenti. Sarà anche impossibile trasmettere germi di malattie e le persone potranno essere curate da loro. Se usiamo combustibili fossili come materiali per pompare la nostra energia, allora, vivendo a spese del nostro capitale, finiremo rapidamente. Questo metodo è barbaro e superficialmente dispendioso e dovrebbe essere fermato per il bene delle generazioni future.

Le Piastre di Tesla e di KolzovVoto medio su 10 recensioni: Buono
€ 24,00

La conclusione inevitabile è che l’idrodinamica è la nostra risorsa energetica più preziosa. In questo l’umanità deve riporre le sue speranze per il futuro. Con il suo pieno sviluppo e con un perfetto sistema di trasmissione senza fili dell’energia a qualsiasi distanza, l’uomo sarà in grado di risolvere tutti i problemi della sua esistenza materiale. La distanza, che è il principale ostacolo al progresso umano, sarà completamente eliminata in termini di pensiero, parola e azione. L’umanità sarà unita, le guerre saranno impossibili e la pace regnerà sovrana ”(Nikola Tesla, Le mie invenzioni, 1919).

La visione di Tesla di un futuro in cui l’uomo non avrebbe dovuto lottare per la sopravvivenza, dove le parole ricco e povero non avrebbero significato la differenza nel livello di prosperità materiale, ma di capacità mentali e spirituali, era ora una realtà. Come aveva predetto un secolo fa, il mondo dell’Energia Libera era un mondo in cui era stata raggiunta una migliore igiene, una riduzione dell’ignoranza, il fanatismo, la follia e, naturalmente, l’uso di fonti energetiche naturali, come il sole. Entro il 2035 il Ministero della Salute assorbiva molte più spese del Ministero della Difesa, come lo stesso Tesla aveva predetto nel 1934: “Nel 21 ° secolo tutte le nazioni civilizzate spenderanno la maggior parte del loro budget non per la difesa ma per la difesa. Istruzione”.

Il mondo che Tesla ha immaginato più di un secolo fa è là fuori che ci aspetta. È una sfida aperta che alcune persone affrontano, perché non possono sopportare di non farlo. Altri perché credono che un mondo migliore sia sempre possibile. La maggior parte, invece, frustrata e rassegnata, si concentra solo sugli aspetti negativi, che alla fine diventano realtà. E aspettano passivamente che le stelle si “allineino” per cambiare le cose. Ma il mondo non cambia da solo. Noi siamo il mondo. Ci riusciamo non perché è facile, ma perché è difficile. Oggi siamo sulle spalle di tutti coloro che hanno fatto il duro lavoro, come Tesla.

Cioè, gettare le basi di un’intera civiltà universale.

George Stamkos

Fonte : Terrapapers

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code