toba60

Realtà Contro Paura, Medita sui Dati per Liberarti dalla Propaganda

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Oggi guardavo un video in rete che riprendeva una fila interminabile di gente che aspettava di farsi iniettare il siero di lunga vita, quando uno dei presenti dopo aver fatto il suo dovere di bravo cittadino stramazza al suolo privo di coscienza.

I medici si prodigano per farlo riprendere, uno due poi tre, nulla da fare, un veloce massaggio cardiaco per poter dire…… abbiamo fatto tutto il possibile e poi la fine.

La morte non ha intaccato alcuno dei presenti, nessuno si e mosso, tutti seduti in attesa del proprio turno…

….questa ´è la propaganda cari signori, la paura è quella imposta dal potere costituito che decide per cosa si deve morire e il popolo obbedisce in silenzio assolvendo al proprio dovere che lo pone in pace con se stesso.

Amen!

Toba60

Realtà Contro Paura

Cosa deve credere la gente comune? Il governo continua a sguinzagliare informazioni su come funzionano i vaccini COVID e su come le persone non vaccinate siano molto più a rischio.

D’altra parte, chiunque scelga di seguire gli studi e le analisi mediche e di osservare la realtà che lo circonda, vede proprio il contrario. Le persone più vaccinate si ammalano di omicron. Questa è la realtà. Come per le varianti precedenti, la stragrande maggioranza delle persone ha un basso rischio di ammalarsi gravemente.

Ecco il messaggio più semplice che il pubblico deve assolutamente assorbire: Qualsiasi beneficio i vaccini COVID potessero offrire in precedenza, offrono pochissimi benefici per la variante omicron ora dominante. I veri esperti e le persone ben informate conoscono questa verità. Ma gli Stati Uniti e la maggior parte degli altri governi continuano a spingere le vaccinazioni di massa e i ripetuti richiami. Questo non fa nulla per proteggere il pubblico.

Vengono salvate delle vite attraverso la vaccinazione? La realtà è che un numero molto alto di persone muore ogni giorno per la COVID in fase avanzata. Dobbiamo credere che tutti o addirittura la maggior parte di questi siano non vaccinati? Io no.

Aggiungiamo che alcuni veri esperti dicono che i vaccini contribuiscono alla creazione di nuove varianti di COVID, mettendo ulteriormente in pericolo la popolazione mondiale. Ecco perché tanti veri esperti hanno chiesto di fermare il movimento globale di vaccinazione di massa.

Inoltre aggiungete questo al vostro pensiero: Oltre a tutte le giuste urla sull’inefficacia del vaccino tutti dovrebbero ricordare che gli impatti dannosi del vaccino, inclusa la morte, rimangono criticamente importanti come questo nuovo articolo aiuta a documentare. Prendetevi il tempo di rivedere tutte le prove della mancanza di sicurezza dei vaccini. Più di 1.000 studi! E molti dei miei articoli precedenti hanno dettagliato molti dei più gravi impatti sulla salute del vaccino.

Pandemia dei vaccinati

Questo è il titolo di una recente notizia: “BBC News ha ‘dimenticato’ di dirvi che i dati ufficiali mostrano che i Tripli/Doppiati vaccinati hanno rappresentato 4 morti su 5 Covid-19 in dicembre.” Questo è stato notato: “Gli ultimi dati pubblicati dall’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito mostrano che, nonostante gli anziani e le persone vulnerabili abbiano ricevuto un richiamo in settembre e ottobre, e il NHS si sia trasformato nel Servizio Nazionale di richiamo da allora, la popolazione tripla/doppia vaccinata ha ancora rappresentato 4 morti su 5 per il Covid-19 nel mese di dicembre 2021.” Vedi la figura qui sotto per questi dati ufficiali del governo britannico.

Tenete a mente che questa notizia del Regno Unito è contraria a ciò che viene costantemente detto dai media statunitensi, vale a dire che la maggior parte delle morti per COVID sono per i non vaccinati. Non ci sono dati affidabili e completi del CDC per vedere obiettivamente se questa narrazione è davvero corretta.

Ecco una storia correlata: In un’epidemia in un ospedale israeliano, il tasso di vaccinazione è stato del 96,2% tra tutti gli individui esposti (151 operatori sanitari e 97 pazienti). 14 pazienti completamente vaccinati si sono ammalati gravemente o sono morti, i due pazienti non vaccinati hanno sviluppato una malattia lieve.

I dati pubblicamente disponibili del governo dell’Ontario riguardo al COVID-19 mostrano che la maggior parte delle persone negli ospedali a causa del COVID-19 sono “completamente vaccinate”. Secondo i dati, al 7 gennaio, ci sono 1.327 “casi completamente vaccinati” negli ospedali, rispetto a soli 441 “casi non vaccinati”.  Per i “casi parzialmente vaccinati”, ci sono 100 persone in ospedale. Tra quelli in terapia intensiva in Ontario, ci sono 119 “casi non vaccinati”, 17 “casi parzialmente vaccinati” e 106 “casi completamente vaccinati”. Quando si tratta di coloro che risultano positivi al COVID, i dati dell’Ontario mostrano che la grande maggioranza proviene da persone “completamente vaccinate”.

Di seguito alcuni brevi riassunti di nuovi studi a sostegno di importanti posizioni e rivelazioni.

La verità sull’omicron

Tenete a mente questo: I dati di diversi paesi indicano che l’80%-90% delle infezioni da omicron sono asintomatiche. Il motivo per cui alcune persone infette hanno bisogno di essere ricoverate in ospedale e alcune muoiono, probabilmente deriva dalla cattiva salute e dal basso grado del sistema immunitario. E perché non hanno preso alcuna terapia subito dopo i sintomi o un test positivo, compreso l’uso di ivermectina e vitamina D ad alte dosi, per esempio.

All’inizio di questo nuovo anno è stato pubblicato l’articolo “Effectiveness of COVID-19 vaccines against Omicron or Delta infection”. Il grande studio ha coinvolto 3.442 casi Omicron-positivi, 9.201 casi Delta-positivi e 471.545 controlli negativi al test. La conclusione più importante è: “È improbabile che due dosi di vaccini COVID-19 proteggano dall’infezione da Omicron. Una terza dose fornisce una certa protezione nell’immediato, ma sostanzialmente meno che contro il Delta”. Dopo un’iniezione di richiamo, l’efficacia è scesa al 37% dopo 7 giorni, e probabilmente anche di più nel corso del tempo.

Un importante articolo di veri esperti era intitolato “Omicron Makes Biden’s Vaccine Mandates Obsolete”, e il punto fatto era che non ci sono prove finora che i vaccini stiano riducendo le infezioni dalla variante a rapida diffusione.

In contrasto con la protezione minima dei vaccini contro l’omicron, un nuovo studio ha scoperto che l’immunità naturale da un’infezione precedente fa un lavoro molto migliore. E “la protezione dall’infezione precedente contro l’ospedalizzazione o la morte alla reinfezione appare robusta, indipendentemente dalla variante”.

Importante studio di fatti globali

Un altro studio recente ha esaminato i dati in 145 paesi. Esso ha osservato che: “I responsabili politici e i conduttori di notizie mainstream hanno promesso al pubblico che il lancio del vaccino COVID-19 in tutto il mondo avrebbe ridotto i sintomi, e quindi i casi e i decessi associati al COVID-19…. Questo trattamento di politica pubblica ha prodotto l’effetto desiderato?” Questo è ciò che l’analisi dei dati principali ha trovato “un marcato aumento sia dei casi che dei decessi legati al COVID-19, dovuto direttamente al dispiegamento di un vaccino che è stato originariamente venduto al pubblico come la ‘chiave per riconquistare le nostre libertà’.

L’effetto dei vaccini sul totale dei casi per milione e la sua bassa associazione positiva con il totale delle vaccinazioni per cento indica un impatto limitato dei vaccini sulla riduzione dei casi associati al COVID-19. Questi risultati dovrebbero incoraggiare i politici locali a prendere decisioni politiche basate sui dati, non sulla narrativa, e basate sulle condizioni locali, non sui mandati globali o nazionali. Questi risultati dovrebbero anche incoraggiare i responsabili politici a cominciare a cercare altre vie d’uscita dalla pandemia a parte le campagne di vaccinazione di massa”. Si raccomanda di esaminare l’uso dell’ivermectina.

Efficienza negativa del vaccino

Diversi studi recenti hanno rivelato che i vaccini mostrano un’efficienza negativa contro l’omicron. Ciò significa che quando questo accade le persone sono effettivamente PIÙ suscettibili all’infezione da omicron PERCHE’ sono state vaccinate.

Il modo in cui gli studi di ricerca mostrano l’efficacia negativa dei vaccini è attraverso i grafici; vale la pena di esaminare i grafici di esempio qui sotto per avere un’idea di quanto tempo ci vuole per diventare negativi. Si vuole osservare che ad un certo punto i dati vanno sotto lo zero sull’asse di sinistra. Le linee verticali indicano la diffusione dei dati. I dati superiori sono per la variante delta; i dati inferiori sono per omicron.

Il primo grafico proviene da un rapporto del Regno Unito.

Il prossimo grafico viene da uno studio danese. Anche qui, si può vedere che l’efficacia va sotto zero ad un certo punto per l’omicron.

Conclusioni

C’è un flusso massiccio di nuovi dati e informazioni su tutte le dimensioni critiche della pandemia. L’obiettivo qui è di aiutare le persone a esplorare in modo efficiente ma profondo alcuni dei dati e delle informazioni migliori e più importanti. Solo in questo modo la gente può dolorosamente vedere le bugie e la propaganda che vengono dal governo, dall’establishment della salute pubblica e dai media di sinistra ogni singolo giorno.

La paura è lo strumento dei potenti, corrotti e ingannevoli criminali della pandemia. I dati sono una via per combattere queste persone malvagie.

Joel S Hirschhorn

Fonte: joelshirschhorn.substack.com

Abbiamo bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE



Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code