toba60

Alcuni Trucchi per Gestire i Bambini che Saranno Utili ai Genitori.

Views: 240

Si raccomanda la massima prudenza nello svolgere una qualsiasi operazione, tenendo se’ e gli altri lontani (facce comprese) dalle operazioni che state svolgendo, non inalando vapori chimici o fumo risultanti da varie operazioni, tenendo abiti e capelli lontani dal fuoco, e in generale agendo con grande prudenza, soprattutto con i bambini.

mom and baby playing

Talvolta i piccoli hanno dei vomiti dopo aver mangiato, per togliergli il cattivo odore inumidite un panno, intingetelo nel bicarbonato di sodio e tamponate i vestitini sbavati, e l’odore sparira’.

Tenete vicino alla culla un termoforo caldo in modo non eccessivo o una borsa dell’acqua calda non scottante. Se di notte prendete il bimbo in braccio per dargli da mangiare mettete sul materassino della culla il termoforo o la borsa dell’acqua, in maniera che quando rimetterete il bimbo nella culla il caldo tiepido gli conciliera’ il sonno.

E’ possibile ottenere un ottimo lettino da viaggio, al posto della culla da auto, usando una piccola piscina di plastica gonfiabile; gonfiatela e coprite con un lenzuolino che venga ben fissato alla piscina, e abbiate cura nell’assicurarvi che il piccolo o la piscina possano sganciarsi o volare via in caso di frenata o incidente.

Per evitare di trovarvi un giorno senza pappa preparate un passato di verdura e mettetelo nella vaschetta per il ghiaccio in vista del giorno in cui ne avrete bisogno.

Il calcare dal biberon lo si toglie mettendo un cucchiaio di aceto nello sterilizzatore o nella pentola in cui fate bollire il biberon stesso.

Per evitare cadute o rovesciamenti di biberon potete renderli piu’ stabili nei frigoriferi, infilandoli nelle scatole di cartone vuote delle bibite o nei cartoni del latte vuoti.

Una pastiglia viene fatta ingerire facilmente ad un bambino se la mettete in un cucchiaino di succo di mela.

Per far abbassare la lingua ad un bambino, perche’ dovete esaminargli la bocca, e’ utile usare un lecca-lecca.

Per togliere una spina dal dito del vostro bambino immergetegli il dito stesso nell’olio, e la spina dovrebbe uscire da se’; potete anche applicare un cubetto di ghiaccio per qualche minuto, cosi’ la parte non sente piu’ dolore e potete rimuovere la spina con una pinzetta.

Per togliere un cerotto senza provocare dolore strofinatelo con un batuffolo di cotone imbevuto nell’olio per bambini.

Per evitare che i bambini vadano a sbattere contro una porta a vetri, perche’ non capiscono che c’e’ una barriera trasparente, attaccate al vetro diversi pezzi di nastro adesivo colorato all’altezza dei bimbi stessi.

Quando il bambino comincia a camminare carponi, avvolgete i sostegni delle lampade alle gambe dei tavoli con del nastro adesivo trasparente per evitare che cadano scatenando un incendio.

Per evitare che un bambino si rompa le dita facendo chiudere il copritastiera di un pianoforte fissate due tappi di sughero alle due estremita’ della tastiera, in modo da bloccare il richiudersi improvviso del coperchio.

Per evitare che il bambino possa uscire dalla casa o da una stanza quando non vedete, fissate un campanello nella parte superiore della porta, cioe’ al di fuori della sua portata.

Il primo paio di scarpe e’ per il bambino una grande difficolta’, che potete attenuare fissando una striscia sottilissima di gommapiuma alle suole delle scarpine; quando la gommapiuma e’ consumata raschiatela via con una lametta e mettetene una nuova.

Per aiutare il bambino a mettere le scarpe nel modo giusto fate un segno colorato indelebile all’interno della scarpa destra.

Se una scarpa e’ cosi’ spellata che non si riesce a lucidarla strofinatela prima con un pezzo di patata cruda o con dell’alcool denaturato, poi il lucido attecchira’; se volete evitare che il lucido venga via facilmente fissatelo con lacca per capelli; nei punti che si rovinano facilmente mettete dello smalto trasparente per unghie.

Per prevenire che la linguetta delle scarpe del bambino continui ad andare fuori posto praticate due taglietti verticali paralleli ad un centimetro dall’estremita’ superiore, e fatevi passare dentro le stringhe intanto che fate il nodo.

Se la linguetta adesiva del pannolino si rovina potete sostituirla con del nastro adesivo doppio.

Se una spilla da balia e’ troppo dura infilatela in una saponetta.

Quando il bambino passa dalla culla al letto e’ facile che cada durante il sonno, per sicurezza mettete due materassini gonfiabili ai lati del letto per attenuare eventuali cadute.

Per lavare un bambino nella vasca mettete un tappetino anti scivolo e un seggiolino ben fissato, cosi’ potete avere entrambe le mani libere.

Un bambino riesce a stare in piedi senza problemi lo si puo’ lavare mettendo un catino nella vasca, messo in modo che non scivoli o su un tappetino antiscivolo, e lavandolo li’ dentro.

Per far si’ che il bambino non si faccia scappare la saponetta, mettetela dentro un calzino bianco chiuso con una cucitura.

Per diminuire le possibilita’ che lo shampoo finisca negli occhi del bambino spalmategli le sopracciglia con una minuscola quantita’ di vaselina, che fara’ scivolare lontano cio’ che cola dalla testa; potete anche mettergli una maschera da sub facendolo divertire con le bolle che potra’ guardare attraverso il vetro.

Se un bambino piange disperato lo si calma sussurrandogli paroline dolci nell’orecchio.

I disegni su carta dei vostri bimbi possono essere salvati per gli anni futuri fissandoli con lacca per capelli; per esporli senza sporcare i muri appendete una rete in una stanza e fissate i fogli con mollette o spille.

I pupazzi si puliscono strofinandoli con la Mazeina, che deve poter agire per qualche secondo, e poi si spazzola.

Per far si’ che il bambino non rovesci vernici o colle fate un buco stretto nella spugna e infilateci il contenitore del liquido usato, gli impedira’ di cadere ed assorbira’ le eventuali gocce.

Il bambino afferra piu’ facilmente un bicchiere se sull’esterno dello stesso sono disposti strettamente due spessi elastici, ad un paio di centimetri l’uno dall’altro.

Se andate al parco giochi o temete di smarrire un bambino attaccategli un’etichetta autoadesiva con il suo nome, cognome, indirizzo e numero di telefono.

Per ridurre le probabilita’ che i pastelli vengano rotti avvolgeteli con nastro adesivo.

La colla rimane sempre fluida e morbida se prima di richiudere il barattolo inumidite il coperchio con un po’ d’acqua.

Per aiutare un bambino a ritrovare i suoi stivali al termine della scuola attaccate sui talloni del nastro adesivo colorato.

Far calzare degli stivali sopra delle scarpe da tennis e’ piu’ semplice se ogni scarpa e’ avvolta in un sacchetto di plastica.

Un giubbotto per bambini puo’ durare un anno in piu’ se gli allungate le maniche con dei polsini di maglia.

Per togliere la gomma da masticare dai capelli di un bambino si puo’ spalmarli con crema detergente, basta poi far passare piu’ volte tra le ciocche, dalla radice alla punta, un asciugamano pulito; oppure si puo’ mettere su capelli e gomma un cubetto di ghiaccio, staccando poi la gomma pezzo per pezzo.

Per facilitare i bambini a lavarsi da soli occorre posizionare uno specchio alla loro altezza in bagno, presso il lavabo.

Fonte: http://ogigia.altervista.org





Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

0

Your Cart