toba60

Come Puoi Credere a ciò che il Governo dice su Vaccini e Virus ?

Views: 249

Mio fratello maggiore da piccolo mi ripeteva sempre che chi ha il sospetto ha il difetto, e’ una frase che rispecchia in pieno quanto sta succedendo ora in un contesto come quello attuale, dove i media Mainstream si accaniscono con tutti gli strumenti a loro disposizione per screditare l’operato dei giornalisti Freelance in giro per il mondo.

Le Bufale televisive, con in prima linea Bruno Vespa, Lilli Gruber, Barbara Palombelli, Fabio Fazio o Enrico Mentana e tanti tanti tanti troppi altri. purtroppo non fanno piu’ notizia e questo mi fa un po rabbia, in quanto un pubblico assuefatto alle stupidaggini, si immedesima nel ruolo passivo come accumulatore seriale Digitototelevisovodipendente con Spercazzolaprematurata.

Venghino Venghino signori, Godiamoci lo spettacolo che le comiche sono ricominciate, basta sintonizzarci sui mitici Mediaset- Rai- Sky and Friends, ci saranno effetti speciali che i nostri mitici eroi, in collaboazione con i loro registi in Sede Parlamentare ci hanno preparato grazie ad una megagalattica opera di ingegneria intellettuale, frutto di un intenso lavoro di alta ”squola”.

Non pensiate che siano stupidi, si stanno solo intensamente allenando per diventarlo …………

Con risultati Direi Straordinariamente Fantastici

Toba60

Il Gatto Abbaia e il cane Miagola lo ha Stabilito il Governo

In questo articolo, metto insieme diversi pezzi che ho scritto negli anni passati, per rivelare scandali su una scala che la maggior parte delle persone non ha mai considerato.

Perché? Perché la credibilità delle informazioni che stai ottenendo ora, dalle agenzie governative, su COVID, è collegata alla credibilità delle informazioni che hai ricevuto dalle stesse agenzie governative negli anni passati.

Se ti hanno mentito allora – in modi sbalorditivi – non c’è motivo di pensare che stiano dicendo la verità ora.

Allaccia le Cinture.

SCANDALO UNO

Nel 2013, il dottor Peter Doshi, scrivendo sul BMJ ( British Medical Journal ) online , ha rivelato questa mostruosità.

Come afferma Doshi, ogni anno centinaia di migliaia di campioni respiratori vengono prelevati da pazienti influenzali negli Stati Uniti e testati in laboratorio. Ecco il kicker: solo una piccola percentuale di questi campioni mostra la presenza di un virus influenzale.

Hosting WordPress

Ciò significa: la maggior parte delle persone in America a cui viene diagnosticata l’influenza dai medici non hanno virus influenzali nei loro corpi.

Quindi non hanno l’influenza.

Pertanto, anche se si presume che il vaccino antinfluenzale sia utile e sicuro, non potrebbe in alcun modo prevenire tutti quei “casi di influenza” che non sono casi di influenza.

Il vaccino non potrebbe funzionare.

Il vaccino non è progettato per prevenire la falsa influenza, a meno che i maiali non possano volare.

Ecco la citazione esatta dalla recensione BMJ di Peter Doshi , “Influenza:commercializzazione di vaccini mediante commercializzazione di malattie “(BMJ 2013; 346: f3037):

“… anche il vaccino antinfluenzale ideale, perfettamente abbinato ai ceppi circolanti di influenza selvatica e in grado di bloccare tutti i virus influenzali, può affrontare solo una piccola parte del problema dell’influenza “perché la maggior parte dell’influenza “sembra non avere nulla a che fare con l’influenza. Ogni anno, centinaia di migliaia di campioni respiratori vengono testati negli Stati Uniti. Di quelli testati, in media il 16% risulta essere positivo all’influenza.

“… Non c’è da meravigliarsi che così tante persone sentano che i” vaccini antinfluenzali “non funzionano: per la maggior parte delle influenze, non possono. “

Perché la maggior parte dei casi di influenza diagnosticati non sono l’influenza.

Quindi, anche se sei un vero sostenitore della teoria dei vaccini mainstream, qui sei sul lato corto del bastone. Ti stanno fregando i calzini.

Ma la stampa mainstream non può riportare nulla di tutto ciò.

Rovescerebbe la macchina da soldi per il trattamento dell’influenza. Rovescerebbe le agenzie di sanità pubblica.

SCANDALO DUE

Ampiamente riportato dalla stampa, le autorità sanitarie ammettono che il vaccino contro l’influenza stagionale può essere efficace solo al 10% in un dato anno.

Ma ovviamente ti esortano a prendere comunque il vaccino.

Perché questo vaccino è inefficace? Perché è prodotto utilizzando uova di gallina, ei ricercatori hanno scoperto che il virus dell’influenza – che è inserito nel vaccino – muta nelle uova di gallina.

Pertanto, nel momento in cui una persona prende il vaccino antinfluenzale, non è più protetta dal virus dell’influenza stagionale di quest’anno. È protetto da un virus mutato che quest’anno non causa l’influenza.

Questa è la spiegazione convenzionale. Se pensi che sia l’intera storia, ho dei condomini in vendita sulla luna.

Vedi, i vaccini sono stati fatti usando uova di gallina … negli ultimi 70 anni.

Ops.

Ciò significherebbe che il vaccino antinfluenzale è stato inefficace per decenni.

Healthline.com: “La maggior parte dei vaccini antinfluenzali viene coltivata nelle uova di gallina, un metodo di sviluppo del vaccino utilizzato da 70 anni”.

SCANDALO TRE

Nel dicembre del 2005, il British Medical Journal(in linea) ha pubblicato un altro scioccante rapporto di Peter Doshi, che ha creato tremori nelle sale dei Centers for Disease Control (CDC), dove “gli esperti” dicevano alla stampa che 36.000 persone negli Stati Uniti muoiono ogni anno a causa dell’influenza.

Ecco una citazione dal rapporto di Doshi,

“Le cifre sulla morte per influenza negli Stati Uniti sono più PR che scienza?” ( BMJ 2005; 331: 1412):

“[Secondo le statistiche CDC], ‘influenza e polmonite’ hanno causato 62.034 vite nel 2001 – 61.777 delle quali erano attribuibili a polmonite e 257 a influenza, e solo in 18 casi il virus dell’influenza era positivo identificato. “

Boom.

Vedete, il CDC ha creato una categoria generale che combina morti per influenza e polmonite. Perché lo fanno? Perché presumono falsamente che le morti per polmonite siano complicazioni derivanti dall’influenza.

Questo è un presupposto assurdo. La polmonite ha una serie di cause.

Ma ancora peggio, in tutti i decessi per influenza e polmonite, solo 18 hanno rivelato la presenza di un virus influenzale.

Pertanto, il CDC non ha potuto affermare con certezza che più di 18 persone sono morte di influenza nel 2001. Non 36.000 morti. 18 morti.

Doshi ha continuato la sua valutazione delle statistiche pubblicate sui decessi per influenza del CDC: “Tra il 1979 e il 2001, i dati [CDC] mostrano una media di 1348 decessi [per influenza] all’anno (range 257-3006)”. Queste cifre si riferiscono all’influenza separata dalla polmonite.

Questo bilancio delle vittime è ovviamente molto inferiore alla vecchia cifra di 36.000 pappagalli.

Tuttavia, quando si aggiunge la ragionevole condizione che i test di laboratorio devono effettivamente trovare il virus dell’influenza nei pazienti, il numero di morti per influenza precipita ancora di più.

In altre parole, è tutta promozione e campagna pubblicitaria.

“Beh, uh, dicevamo che 36.000 persone muoiono di influenza ogni anno negli Stati Uniti. Ma in realtà, tutto ciò che possiamo dimostrare sono circa 20 morti. Tuttavia, non possiamo ammetterlo, perché se lo facessimo,” esporremmo il nostro gigantesco psyop. L’intera campagna per spaventare le persone a farsi un vaccino antinfluenzale avrebbe più o meno lo stesso effetto di avvertire le persone di portare ombrelli di ferro, nel caso in cui i tostapane cadano dalle finestre dei piani superiori … e, a proposito , saremmo messi in prigione per frode. “

SCANDALO QUATTRO

La cosiddetta pandemia di influenza suina del 2009. Questa è una vera rivelazione. Il CDC è stato catturato con i pantaloni abbassati.

L’influenza suina è stata lanciata al cielo dal CDC. L’Agenzia chiedeva a tutti gli americani di prendere il vaccino contro l’influenza suina. Ricordi?

Il problema era che il CDC stava nascondendo un segreto molto sporco.

All’epoca, la giornalista investigativa della CBS, Sharyl Attkisson, stava lavorando alla storia dell’influenza suina. Ha scoperto che il CDC aveva segretamente smesso di contare i casi della malattia, mentre, naturalmente, continuava ad avvertire gli americani della sua diffusione incontrollata.

Comprendi che il compito principale del CDC è contare i casi e riportare i numeri.

Cosa stava facendo l’Agenzia?

Ecco un estratto dalla mia intervista del 2014 con Sharyl Attkisson:

Rapporto : Nel 2009 hai guidato la copertura della cosiddetta pandemia di influenza suina. Hai scoperto che, nell’estate del 2009, i Centers for Disease Control, ignorando il loro mandato federale, [segretamente] hanno smesso di contare i casi di influenza suina in America. Tuttavia hanno continuato a suscitare paura per la “pandemia”, senza avere alcuna misura reale del suo impatto. Non era un’altra tua indagine che è stata chiusa? Non c’era altro da scoprire?

Attkisson : Le implicazioni della storia erano anche peggiori di così. Abbiamo scoperto attraverso i nostri sforzi FOI che prima che il CDC smettesse misteriosamente di contare i casi di influenza suina,

avevano appreso che quasi nessuno dei casi che avevano contato come influenza suina era, in effetti, influenza suina o qualsiasi tipo di influenza!L’interesse per la storia da parte di un dirigente [della CBS] è stato molto entusiasta. Disse che era “la storia più originale” che avesse visto sull’intera epidemia di influenza suina. Ma altri hanno spinto per fermarlo [dopo che è stato pubblicato sul sito web della CBS News] e, alla fine, nessuna trasmissione [del telegiornale della CBS] ha voluto toccarlo. Abbiamo mandato in onda numerose storie che pompavano l’idea di un’epidemia, ma non quella che avrebbe gettato una nuova luce originale su tutto il clamore. Era giusto, accurato, legalmente approvato e un diavolo di una storia.

Con il CDC che manteneva segrete le vere statistiche sull’influenza suina, significava che molti del pubblico prendevano e davano ai loro figli un vaccino sperimentale che potrebbe non essere stato necessario.

Era routine per i medici di tutta l’America inviare campioni di sangue dai pazienti a cui avevano diagnosticato l’influenza suina, o i “più probabili” pazienti con influenza suina, ai laboratori per i test. E in modo schiacciante, quei campioni stavano tornando con il risultato: non l’influenza suina, non alcun tipo di influenza.

Quello era il grande segreto. Questo è ciò che il CDC stava nascondendo. Ecco perché hanno smesso di segnalare i numeri dei casi di influenza suina. Questo è ciò che aveva scoperto Attkisson. Ecco perché è stata chiusa.

Ma c’è anche di peggio.

Perché circa tre settimane dopo che i risultati di Attkisson furono pubblicati sul sito web della CBS News, il CDC, ovviamente in preda al panico, decise di raddoppiare. Se una bugia viene smascherata, raccontane una ancora più grande. Uno molto più grande.

Qui, da un articolo di WebMD del 12 novembre 2009, è la risposta del CDC: “Incredibilmente, da 14 a 34 milioni di residenti negli Stati Uniti – la migliore ipotesi del CDC è di 22 milioni – sono stati colpiti dall’influenza suina H1N1 entro il 17 ottobre [2009].” (“22 milioni di casi di influenza suina negli Stati Uniti”, di Daniel J. DeNoon).

Ti stanno scoppiando i bulbi oculari? Dovrebbero essere.

Nell’estate del 2009, il CDC interrompe segretamente il conteggio dei casi di influenza suina in America, perché l’enorme percentuale di test di laboratorio su probabili pazienti con influenza suina non mostra segni di influenza suina o di qualsiasi altro tipo di influenza.

Non c’è epidemia di influenza suina.

Quindi, il CDC stima che ci siano 22 MILIONI di casi di influenza suina negli Stati Uniti.

SCANDALO CINQUE

Questo riguarda un produttore di vaccini. Risale almeno al 2016 e continua a svolgersi.

Nelle Filippine, dove è stata somministrata la Dengvaxia del gigante della droga Sanofi, per prevenire la febbre dengue. Sanofi sta affrontando un enorme respingimento da parte dei funzionari governativi, che hanno interrotto la campagna di vaccinazione nazionale, dopo che migliaia di bambini hanno già ricevuto il Siero.

Il problema? Sicurezza.

FiercePharma: “Le Filippine hanno interrotto le vaccinazioni poco dopo che la società ha avvertito che la Dengvaxia può causare infezioni più gravi in ​​coloro che in precedenza non erano stati esposti al virus. Il paese ha anche avviato un’indagine e pianifica un’azione legale, secondo il segretario alla salute Francisco Duque . “

Hai capito? La stessa società (Sanofi) ha avvertito che il vaccino potrebbe non essere sicuro.

FiercePharma: “… il Dipartimento della Salute [filippino] non ha tenuto conto degli avvertimenti di un gruppo consultivo di medici e farmacologi, che hanno concluso all’inizio dello scorso anno che la sicurezza e l’efficacia del vaccino non erano dimostrate”.

Mio mio.

Ma scaviamo ancora più a fondo. Sanofi dice che il vaccino potrebbe essere pericoloso per coloro che non sono stati esposti al virus Dengue prima di essere vaccinati. Cosa diavolo significa?

Significa che un bambino che fosse venuto naturalmente a contatto con il virus avrebbe sviluppato i propri anticorpi contro di esso. E più tardi, quegli anticorpi lo avrebbero protetto dal virus Dengue IN THE VACCINE. Altrimenti, il virus nel vaccino potrebbe dargli un caso di dengue o causare qualche altra forma di danno.

Questo sta dicendo: “Se un bambino è GIÀ immune alla febbre Dengue, perché il suo sistema immunitario ha affrontato con successo il virus, il vaccino non lo danneggerà”.

E QUESTO sta dicendo: “Se il bambino ha sviluppato naturalmente un’immunità alla Dengue, il vaccino, DI CUI NON HA BISOGNO, non gli farà del male”.

Ovviamente, la stampa non sta ottenendo l’immagine. Se qualche giornalista vede la luce, tiene la bocca chiusa. Lo scandalo è troppo grande e troppo folle.

Luca Zaia Negli Stati Uniti e’ stato menzionato come uno dei maggiori esponenti del Maistream comunicativo Pro Vaccini in Italia.

Tra le righe, un’azienda di vaccini sta ammettendo che il suo vaccino è sicuro solo per i bambini che non ne hanno bisogno.

Un albero è appena caduto nella foresta. Chi l’ha sentito?

I giornalisti mainstream non vogliono scoprire il vero significato degli scandali sui vaccini. Pertanto, coltivano l’ignoranza come difesa contro l’ammissione del proprio pregiudizio inconcepibile. E questa è l’essenza del loro “vaccino” mentale, che funziona molto bene. Per loro.

Questi cinque scandali, per quanto sconvolgenti, sono solo un breve esempio della storia recente dei governi e del settore farmaceutico.

La storia conta.

Il carico titanico di sciocchezze e bugie su COVID che ora viene lasciato cadere sulla popolazione è un altro capitolo del business come al solito:

Nel 2019, un nuovo e unico coronavirus è stato scoperto attraverso l’applicazione di procedure scientifiche adeguate.

BUGIA

Il test diagnostico (PCR) è affidabile e altamente accurato.

BUGIA

I numeri dei casi e dei decessi sono accurati e significativi.

BUGIA

Le misure di contenimento sono efficaci.

BUGIA

La distruzione delle economie nazionali, tramite blocchi, è necessaria.

BUGIA

In oltre 150 articoli, ho fornito prove a sostegno dell’affermazione che queste sono tutte bugie eclatanti.

Jon Rappoport

Fonte: Jon Rappoport’s Blog

Fake News
Dalla manipolazione dell’opinione pubblica alla post-verità: come il potere controlla i media e fabbrica l’informazione per ottenere il consenso
Voto medio su 5 recensioni: Da non perdere
€ 12,90

Fake History
Le bugie della storia raccontate dai vincitori
€ 19,00

Dossier 5G
Inchiesta non autorizzata sulla rivoluzione tecnologica destinata a cambiare la nostra esistenza
€ 18,00

Puoi risparmiare  1,00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code