toba60

“Rifiuto Universale”

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Il pianeta non e’ solo soggetto a grandi cambiamenti geopolitici, economici, e ambientali, ma e’ soprattutto un contenitore denso di grandi trasformazioni sociali che sfociano in una protesta collettiva con reazioni che stanno diventando sempre più’ violente.

Avrete notato come tutti i media mainstream censurano sistematicamente tutto ciò’ che succede all’estero o nei settori interni del paese li dove ci sono proteste di forte impatto emotivo, dalle guerre mediorientali agli sbarchi collettivi che non avvengono solo a Lampedusa ma su tutta la penisola dal nord sino alle isole del mediterraneo, per andare ai gilet gialli in Francia, le sommosse popolari in Polonia, in Germania, in Danimarca, Belgio, Spagna, Portogallo, le rivolte Svedesi nei confronti dell’immigrazione islamica, per non parlare delle perenni manifestazioni di protesta in Sudamerica che stanno cambiando il quadro di riferimento legato all’economia e la politica.

Esempio emblematico dello stato attuale e’ dato dal caos politico verificatosi negli Stati Uniti alle ultime elezioni, un evento che in altri tempi avrebbe focalizzato l’attenzione 24 ore su 24 su tutti i telegiornali e della carta stampata.

Il silenzio assoluto più’ manifesto però e’ dato dall’ondata di disgusto legato agli eventi scaturiti in seguito al covid-19 e i Vaccini, dove la parola viene concessa solo alle persone più’ stupide del mondo, per dare corpo ad un progetto frutto di menti perverse la cui concezione della vita esula da ogni possibile interpretazione logica.

Se qualcuno pensa che il mondo sia solo un contenitore di pecore ammaestrate si sbaglia, sappia che la cronaca in questo momento e’ su di loro che sta concentrando tutta la sua attenzione, li fuori c’è una bomba ad orologeria pronta ad esplodere ed e’ molto più’ attiva di quanto si possa pensare.

E’ solo una questione di tempo e …….

possibile che nessuno abbia ancora compreso che un esplosivo per manifestare tutta la sua potenza ha bisogno di un innesco?

Ti fanno vedere il fiammifero in tutta la sua inefficacia li dove c’è un Arsenale Inesauribile pronto ad Esplodere

Boomm

(Questa era solo una Prova)

Toba60

“IL GRANDE RIFIUTO”

Il mondo che Klaus Schwab, direttore esecutivo del World Economic Forum, vuole che stampiamo è un incubo distopico al 100%. In effetti, se si dovesse scrivere una sceneggiatura di un film sul peggiore di tutti i risultati per la razza umana e il pianeta, il sogno del “Grande ripristino” di Schwab riempirebbe perfettamente il conto.

Tutto ciò che si muove e respira deve essere igienizzato, anestetizzato e digitalizzato proclama il Libro bianco del WEF dell’ottobre 2020. Questo è il modo per trasformare il mondo “verde” secondo Schwab e il suo team di troll tecnocratici. Ebbene, la maggior parte di noi diventerà verde solo leggendo questo piano generale del WEF per l’umanità “Resettare il futuro dell’agenda del lavoro in un mondo post Covid”, quindi non c’è davvero bisogno di preoccuparsi della sua implementazione, vero?

L’inventario di fake green hooey che si trova all’interno delle pagine di questo giornale risale al Club of Rome (fondato nel 1968) che aveva l’idea che per l’élite per mantenere la presa sugli affari mondiali, qualche storia spaventosa che minaccia la fine del era necessaria la vita sulla Terra.

Quindi l’idea del riscaldamento globale è nata per soddisfare questa esigenza. Aveva anche il vantaggio di essere un filatore di denaro grazie all’invenzione delle “tasse sul carbonio” e allo sviluppo di un’intera nuova infrastruttura verde falsa con il titolo “La quarta rivoluzione industriale”. Sì, è stato messo insieme un pacchetto di controllo davvero stimolante, aspettando solo il momento adatto per essere lanciato in tutto il mondo.

Bene, è appena successo che qualcosa chiamato Covid è arrivato (pura coincidenza) per dare il via all’intero spettacolo all’inizio del 2020. A parte il riscaldamento globale, lanciato una ventina di anni prima, il nuovo spettacolo si sta rivelando uno spettacolo!

C’è qualcosa per tutti nel dramma tragicomico chiamato “Covid-19”.

Notizie false, opinioni false e verità false: il tutto si unisce per creare una saga di realtà virtuale mozzafiato con protagonisti alcuni attori in parte poco conosciuti, che hanno colto al volo l’opportunità di assumere ruoli da protagonista nel riportare in vita la dinastia tecnocratica del Grande Reset promessa dal Forum economico mondiale. Una dinastia che richiede l’implementazione di ritmi di Al-Gore altamente sintonizzati in modo da modificare le comunicazioni di tutti coloro che non fanno la cosa di Al’s Global Warming. Non solo, ma anche il fatto che i campi elettromagnetici siano un modo nascosto per ridurre notevolmente la popolazione globale, è anche una parte vitale del mix.

L’unica cosa è che quei medici, scienziati e ingegneri ancora in grado di pensare, videro immediatamente che gli veniva chiesto di credere che il mondo fosse di nuovo piatto, come se fosse prima di Copernico e Galileo. E quel 2 + 1 = 4. E quella radiazione a microonde del telefono cellulare, che ora funziona a decine di migliaia di volte quella della radiazione di fondo naturale, non cambia nulla e non farà del male a nessuno. No, certo che no, perché dovrebbe – dobbiamo aver avuto un momento delirante mai intrattenendo un’idea del genere.

Mentre scrutiamo i titoli dei giornali ogni mattina, ci rendiamo conto che una trama molto ben coordinata viene ripetuta monotonamente giorno dopo giorno, con quasi nessuna variazione ovunque ti trovi nel mondo, ma soprattutto in Europa, Nord America, Australia e Nuova Zelanda. Nessuna sorpresa quando solo sei società possiedono il 90% dei media mondiali.

Questi titoli ci dicono continuamente di credere in un’agenda surreale che – ovviamente – recita ‘Covid’ e comprende tutta una serie di contraddizioni assolute, inventate, senza dubbio, allo scopo di causare distrazioni di massa e confusione nei lettori – mentre premendo incessantemente il pulsante della paura per garantire l’obbedienza da parte di un pubblico semi-paralizzato.

Ma cos’è questo che vediamo emergere dall’oscurità a quest’undicesima ora? Potrebbe essere un nuovo eroe che sta emergendo dal caos per mettere a riposo le nostre menti? Potrebbe essere un Klaus Schwab – “straordinario visionario” e ispirato salvatore dell’umanità?

Herr Schwab è stato ora affiancato da un essere non minore del Principe Carlo, per convincerci a ripristinare i ritardatari a “usare tutte le leve a nostra disposizione” per garantire che il fascismo eco-corporativo espropria le piccole e medie imprese dei loro terreni commerciali conquistati a fatica mentre contemporaneamente sconfigge noi con un muro di microonde 5G.

Apparentemente il Green New Deal vede il 5G come la soluzione per far funzionare una “rete intelligente” centralizzata globale in modo da permetterci di essere “osservati” 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questo, si presume, è per aiutarci a ottenere quella calda sensazione di “non sei mai solo”. Quella sensazione di calore sarà accentuata dal fatto che il 5G, come i suoi predecessori 3 / 4G, è un’arma a microonde che ci cucina dall’interno e ci serve rari, medi o ben fatti, a seconda della sua produzione.

“Molto bene!” è la risposta che Schwab e il suo team reale si aspettano senza dubbio che noi proclamiamo mentre applaudiamo a gran voce il lancio dell’Agenda 2030 – Zero Carbon – Smart City – Quarta rivoluzione industriale – Singolarità transumanista – New Deal verde – Nuovo ordine mondiale – ‘ Il progetto di Great Reset per un futuro fascista completo.

Beh, mi dispiace, Mein Herr, ma ho la strana sensazione che potresti aver sbagliato tutto un po ‘. La tua megalomania è stata riconosciuta per quello che è.

Di conseguenza, la maggior parte di noi ha deciso di mostrarvi due dita e la strada per la porta.

La tua partenza non dovrebbe essere ritardata di un giorno in più del necessario. Non preoccuparti, ti abbiamo reso più facile congedarti assicurandoti che sulla porta di uscita siano scritte in grande queste parole: “IL GRANDE RIFIUTO”.

Julian Rose

Fonte: activistpost.com

Puoi risparmiare 1.00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code