toba60

Sii la Tua Rivoluzione

Sono al mio 29 anno in rete e ne ho veramente viste di tutti i colori sui Social, mi viene sempre in mente una canzone che diceva ”Eravamo 4 amici al bar che volevano cambiare il mondo’‘ Ehh si, ne e’ passata molta di acqua sotto i ponti, ma le cose non e’ che siano poi cambiate molto.

Siamo passati dagli atti Rivoluzionari del 1789 in Francia con l’assalto alla Bastiglia per poi proseguire con miti più recenti come Che Guevara.

Oggi diamocelo apertamente la generazione Social e Iphone-Dipendente, e’ disposta unicamente ad urlare virtualmente (Si fa per dire) ai quatto venti che e’ ora di finirla e che si deve cambiare tutto, e’ uno spaccato dei nostri tempi, e non dobbiamo nasconderci dietro un dito, meglio e’ rivedere un po il concetto di società in cui vogliamo vivere, perché vedete, non e’ che tutti hanno le idee chiare su una questione direi di vitale importanza in questo momento.

Cosa desiderate..….la patria, l’autonomia, la libertà’ la giustizia, il lavoro, le vacanze alle Bahamas, una famiglia, un governo, l’euro……insomma prima di prendere una qualsiasi iniziativa decidete una buona volta cosa volete e poi da li potete prendere tutte le decisioni che necessitano per dare via finalmente al cambiamento che tutti desiderano.

Sappiate comunque che il prezzo da pagare e’ pari a quello che avete dovuto elargire nei confronti di chi vi ha tolto tutto e……chi di dovere non ha assolutamente intenzione di restituirlo.

Ecco il Problema

Chi e’ disposto a rinunciare al proprio iPhone in cambio della propria Libertà?

A voi l’ardua decisione

Toba60

La Tua Rivoluzione

Ho commesso l’errore di coinvolgermi in un battibecco settario su Twitter quando ero a metà del mio caffè mattutino oggi e mi sono sentito subito un idiota.

Le persone della fazione Twitter di sinistra che avevo offeso si precipitarono a respingere l’offesa che avevo causato loro, e in pochi minuti lo sentii: la sensazione fin troppo familiare di ispirazione e creatività che si esauriva dal mio corpo. Tensione, freddezza e difesa dove prima c’era giocosità e la sensazione scoppiettante di un nuovo entusiasmante giorno in cui tutto era possibile.

Se sei attivo online, probabilmente hai provato anche questo. I giorni in cui sei coinvolto in litigi settari sono i giorni in cui sei quanto meno creativo, meno ispirato e meno efficace nel combattere contro la macchina. Nella migliore delle ipotesi il dramma solletica il tuo ego (come le piattaforme di social media sono progettate per fare), dopodiché ti senti un po ‘schifato. Più a lungo ti impegni, minore è la probabilità di produrre qualcosa di creativo e ispirato quel giorno.

Come regola generale, potresti scoprire che funziona meglio rifiutare del tutto cricche e fazioni. Quando “appartieni” a un gruppo ti senti obbligato a difenderlo e a muoverti con esso ovunque vada, anche se non è lì che senti che l’energia è. Vieni investito nel volere che il collettivo si muova in una certa direzione e ti senti frustrato quando vuole concentrarsi solo su sciocchezze e faide settarie.

Quindi il mio consiglio per te qui, che ovviamente puoi prendere o lasciare, è di partire da solo e combattere la tua rivoluzione a modo tuo.

Il fatto spiacevole è che la nostra società è pazza e la sua follia pervade letteralmente ogni fazione politica a vari livelli. Sposarsi con qualsiasi gruppo significa sposare la sua follia. Invece, concentrati sul diventare più sano di mente e poi agisci in base a quella sanità mentale.

Decolla e basta. Non aspettare i tuoi compagni. Non cercare di trascinarli con te prima che siano pronti. Lanciati in avanti nella tua rivoluzione, bruciando intensamente e bruciando la macchina con la tua stessa luce. Se brilli abbastanza intensamente, gli altri potrebbero seguirti quando saranno pronti.

Una delle cose più frustranti è vedere dove dobbiamo muoverci e non essere in grado di convincere il collettivo a venire con te. Sei tipo, “È lì! Muoviamoci! “, E vogliono solo litigare e combattere l’ego. Entra nella salute da solo e confida che gli altri seguiranno se e quando saranno in grado.

Sii la tua rivoluzione. Hai tutti gli accessi ai media di cui hai bisogno per svegliare il mondo con il potere della tua azione ispirata. Rifiuta cricche, fazioni e settarismo e abbi il coraggio di stare in piedi da solo attaccando la macchina con le tue abilità uniche.

Questo non significa che non puoi organizzarti e lavorare collettivamente; puoi assolutamente. Se vedi persone che fanno qualcosa che vuoi elevare, elevalo. Ma quando hai finito, non restare e diventa un membro del club. Vai avanti e mantieni la tua auto-sovranità. Se stai facendo qualcosa che le persone vogliono aiutare a elevare e amplificare, lascia che lo facciano. Quando non vogliono più, lasciali andare. Non cercare di manipolarli per farli restare.

Sei libero di collaborare con chiunque su qualsiasi problema in qualsiasi momento. In realtà non è necessario essere un membro del Blah Blah Wwhatist Club per farlo. E quando non accade nulla su cui desideri collaborare con gli altri, puoi attaccare la macchina da solo, utilizzando il tuo set unico di strumenti basati sulla tua ispirazione. Non sei di proprietà o vincolato.

Tutti questi dibattiti a cui stiamo assistendo ultimamente su chi dovrebbe essere lasciato entrare e escluso dal Revolution Club, come dovrebbe agire il Revolution Club, chi dovrebbe guidare il Revolution Club ecc. Si basano sul presupposto che ci deve essere un Revolution Club in il primo posto, e semplicemente no. Organizzare e collaborare caso per caso, questione per emissione, pur rimanendo sovrani.

Abbi la compassione di dare la priorità ai bisogni della collettività e il coraggio di stare come individuo. Cercare di imporre la propria volontà esattamente su come dovrebbe e non dovrebbe muoversi la rivoluzione collettiva è un’impresa destinata a fallire, perché non puoi controllare il collettivo, puoi solo controllare te stesso. Quindi sii la tua rivoluzione e attacca la macchina ovunque trovi un punto debole nella sua armatura.

Ho evitato tutte le cricche e le fazioni come la peste, e sono stato molto più efficace in questa lotta di quanto sarei stato se avessi scelto di concentrarmi su qualche fazione e difendere tutti i suoi -ist e -ismi. Avrebbe ucciso la mia capacità di muovermi con agilità in qualunque modo sia richiesto da ogni momento presente, perché mi sarei legato ai movimenti di un gruppo che non vede ciò che sto vedendo e non può muoversi nel modo in cui Mi muovo.

Questo è solo quello che ha funzionato per me, e ovviamente il tuo chilometraggio può variare. Ma se sei come me e non vedi i vari gruppi, organizzazioni e fazioni che ci portano dove dobbiamo andare….

considera di uscire dal veicolo, stare in piedi da solo e intraprendere la tua rivoluzione.

Caitlin Johnstone

Fonte: caitlinjohnstone.com

Puoi risparmiare 1.00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code