toba60

Covid: Se non ci sono Virus, Perché le Persone Muoiono?

E’ un dibattito che si protrae oramai da troppo tempo, dopo oltre un anno che si ascoltano medici, virologi, politici, infermieri, netturbini, massaie, giardinieri, operai, macellai, studenti, ripetenti, bocciati e promossi.

In definitiva ancora non si sa nulla in concreto di questo virus, al punto che vedrete alla fine scomparirà cosi come e’ apparso, ma non prima di aver devastato il pianeta, ma non per una morte collettiva che non potrà’ mai avvenire li dove colpisce in definitiva il 0,0004% della popolazione, ma per qualcosa che di fatto ora deve si o si preoccupare veramente ogni singolo abitante del pianeta terra.

Ma state pur certi che con il virus non avrà’ nulla a che fare.

Toba60

Dall’inizio di questa falsa pandemia, ho offerto prove convincenti che nessuno ha dimostrato l’esistenza di SARS-CoV-2.

Poi le persone chiedono: “Allora perché tutte queste persone stanno morendo?”

L’ho spiegato molte volte e in questo articolo lo spiegherò di nuovo.

Prima di tutto, l’intera nozione che COVID-19 sia una condizione di salute è una bugia. COVID NON È UNA COSA.

Questo è il punto più difficile e più semplice da accettare e capire.

Non rifiutare l’esistenza del virus e poi dire: “Allora qual è la causa della morte delle persone?” Non c’è UNA CAUSA. Non esiste una malattia. Non c’è “esso”.

Di gran lunga, le principali fonti di malattia con cui abbiamo a che fare sono le malattie polmonari: vari tipi di polmonite; influenza e malattia simil-influenzale; TB; altri problemi polmonari / respiratori senza nome.

QUESTI VENGONO CONSIDERATI “COVID”. È uno schema di riconfezionamento. Le persone muoiono per questi motivi tradizionali e la loro morte viene chiamata “COVID”.

Così, il vecchio viene reso nuovo artificialmente. È ancora vecchio.

In questo ampio gruppo di persone affette da patologie polmonari tradizionali, la componente di gran lunga maggiore è costituita dagli anziani e dalle fragilità.

Muoiono nelle case di cura, negli ospedali, nelle loro case e nei loro appartamenti. Oltre ai loro problemi polmonari, soffrono da molto tempo di tutta una serie di altre condizioni e sono stati trattati con farmaci tossici.

Sono terrorizzati all’idea di ricevere una diagnosi di “COVID” e poi gli viene data quella diagnosi. POI sono isolati, tagliati fuori da amici e familiari. Si arrendono e muoiono.

Questa è una morte prematura forzata.

Alcune di queste persone anziane e fragili sono fortemente sedate e indossano ventilatori per la respirazione, il che è un trattamento letale. In un ampio studio di New York, è stato scoperto che i pazienti di età superiore ai 64 anni, a cui erano stati sottoposti i ventilatori, morivano il 97,2% delle volte. Sconcertante.

Alcuni di questi pazienti anziani e fragili stanno ora morendo per reazioni al vaccino COVID e, naturalmente, le loro morti sono elencate come “COVID”.

Perché altrimenti le persone muoiono? In molti casi, è una semplice questione di contabilità. Muoiono negli ospedali per una serie di motivi e il personale scrive “morte COVID” sui propri file. Negli Stati Uniti, (E nel mondo) gli stati ricevono denaro federale sulla base di queste statistiche.

Diciamo che, in alcuni luoghi del mondo, ci sono gruppi di morti (chiamati COVID) che non possono essere spiegati nei modi che ho appena descritto.

In quelle situazioni, dovresti esaminare da vicino OGNI situazione. Ad esempio, poco prima di un’epidemia nel Nord Italia, c’era una campagna di vaccinazione? Cosa c’era nel vaccino? Una nuova generazione di sostanze tossiche?

Devi considerare ogni cluster in modo indipendente.

Nessuna delle “morti COVID” in qualsiasi parte del mondo richiede l’esistenza di un nuovo virus.

Ad esempio, a Wuhan, dove è iniziata l’intera attività, i primi casi di polmonite “COVID” si sono verificati in una città la cui aria è molto inquinata. In Cina, ogni anno, circa 300.000 persone muoiono di polmonite. Ciò significa milioni di casi. Nessuna di queste morti deve essere spiegata invocando un nuovo virus.

Ora, aggiungiamo a tutto questo il fatto che il test PCR per il virus è irreparabilmente viziato e inutile (per una serie di ragioni che ho spiegato in altri articoli). Il test emette falsi positivi come una manichetta antincendio. Quindi, i numeri alti dei casi. Se le autorità devono arrivare a tali estremi per dipingere il quadro di un’epidemia virale in espansione …

Non ci sono prove che un germe reale stia viaggiando per il mondo abbattendo persone. La “prova” è inventata.

La “pandemia” è inventata.

La frode è promossa.

Durante queste finte epidemie (ce ne sono state tante) qualcuno dirà: “Ma il figlio del mio vicino, che era molto sano, è morto all’improvviso. Deve essere il virus. “

No. Le persone che sembrano essere sane muoiono. Non solo oggi, ma tornando indietro nella storia fin dove vuoi arrivare. Nessuno ha una spiegazione. Potrebbero avere una spiegazione se guardassero da vicino, ma non guardano da vicino.

Favorire la “spiegazione del virus” è un pregiudizio, una reazione istintiva, una risposta alla propaganda.

Se pensi che debbano esserci altre ragioni principali per spiegare “perché tutte queste persone stanno morendo”, tieni presente che “le condizioni polmonari” è una categoria che si espande in tutto il mondo. Ad esempio, ci sono circa un MILIARDO di casi di malattia simil-influenzale OGNI ANNO sul pianeta Terra.

Riconfezionare / rietichettare solo una piccola percentuale di quei casi da solo rappresenterebbe tutti i numeri ufficiali di decessi COVID.

La novità di COVID è la STORIA. Questo è ciò che viene venduto: una STORIA su un virus.

Jon Rappoport

Fonte: blog.nomorefakenews.com

Puoi risparmiare 1.00 Euro al mese per supportare i media indipendenti

A differenza della Rai, Mediset o Sky, NON siamo finanziati da Benetton, Bill & Melinda Gates o da altre ONG o governi. Quindi alcune monete nel nostro barattolo per aiutarci ad andare avanti sono sempre apprezzate.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code