toba60

Il Generatore di Tariel Kapanadze Basato su Nikola Tesla’s Produce Energia Senza Carburante

Oggi si parla sempre di energia, ma di quella che ha un costo, trascurando quella gratis, la quale rende di più, è infinita e inquina meno…..che strano il mondo

Toba60

Tariel Kapanadze Generatore Senza Carburante

Il mio attuale Kapanadze generatore v3.2 è solo un tentativo di replica del dispositivo originale di Tariel basato sul carburante senza combustibile del Generatore di Nikola Tesla.

AVVERTIMENTO !!!

A causa della presenza dell’Alta Tensione e dell’Alta Potenza in uscita del Kapagen, gli utenti di questo documento devono essere molto attenti ed esperti in elettronica ad Alta Tensione per provare qualsiasi cosa! Se lo fate, il rischio di qualsiasi risultato è solo vostro. Non mi assumo alcuna responsabilità per qualsiasi cosa possa accadere.

Testare un tale dispositivo richiede molta cautela e l’uso di procedure di sicurezza, lo sperimentatore deve essere molto esperto nell’uso dell’Alta Tensione ad Alta Potenza.

Diario del Progetto

Il Kapagen . Mondiale repliche di esperimenti

Replica pubblicata il 2 luglio 2010

2 luglio 2010 Nuove misure del Power INPUT del Kapagen v3.3

30 giugno 2010 – Potenza in uscita misurata sul Kapagen v3.3

22 giugno 2010 – Test Molto interessante con il Kapagen v3.3

7 giugno 2010 – 2100 Watt di luce in uscita

5 giugno 2010 – 1200 Watt di luce all’uscita

1 giugno 2010 – Più potenza con il versione 3.2: fino a 420 Watt in uscita

31 maggio 2010 – Primo test di successo del KAPAGEN v3 con una lampada alogena da 150 W

28 maggio 2010 Inizio del Progetto Kapagen

Progetto Kapagen

IMHO, penso che il principio di funzionamento del generatore di Tariel Kapanadze sia quello di succhiare gli elettroni liberi dalla Terra. La Terra è un grande condensatore che contiene cariche elettriche libere. Se è possibile creare o trovare uno squilibrio di potenziale tra due punti della terra, sembra possibile succhiare elettroni supplementari dalla terra e quindi creare un aumento del flusso di corrente attraverso un filo collegato tra questi due punti.

All’inizio delle sue ricerche a Colorado Springs, Nikola Tesla voleva raccogliere energia gratuita dal condensatore terrestre tra il suolo e la ionosfera con l’uso di una risonanza parametrica con il progetto TMT (leggi le note di Colorado Springs del 1899).

Più tardi, Tesla ha anche scoperto che è possibile fare lo stesso processo con il solo uso del suolo utilizzando lo squilibrio naturale del potenziale del suolo prodotto dalle correnti telluriche che scorrono nel sottosuolo e Tesla ha scoperto che questo può essere fatto con l’uso di uno spostamento asimmetrico di corrente…

“Un lavoro minimo è fatto nel sistema a causa dell’assenza di movimento traslazionale nella corrente di spostamento. Poiché si verificano piccole perdite di calore, le oscillazioni sono mantenute dal surplus di carica immagazzinata nella bobina.

Il bassissimo dispendio di energia permette l’erogazione di potenza a un carico per un periodo di tempo prolungato senza una fornitura esterna di carburante. Dopo un input iniziale di energia da una fonte esterna, il nuovo generatore elettrico di Tesla funzionerebbe come un dispositivo senza carburante” daLa Seconda Legge Termodinamica e generatore senza carburante di Tesla

Oggi, non sono in grado di dire se il mio Kapagen v3.2 è pienamente in linea con questo principio di cui sopra, perché questo è solo l’inizio del mio progetto di ricerca, questo è il mio scopo principale ed esploro questo percorso finché continuo a trovare qualcosa di interessante, rimanete sintonizzati…

Per aiutarmi a trovare lo squilibrio del potenziale di terra sulla superficie della Terra indotto dalle correnti telluriche sotterranee, ho costruito e uso una specie di tellurmetro di superficie (un elettrometro a bassa impedenza), vedi una foto e lo schema del mio dispositivo…

Dislocamento

La condizione in cui può essere mantenuta una corrente alternata con movimento non transazionale dei portatori di carica si trova in un condensatore. Una corrente di spostamento consiste se il movimento avanti e indietro del limite si carica all’interno della struttura reticolare di un materiale dialettico non conduttore.

NON sarebbe fatto al mondo se il dispositivo funzionasse con spostamenti di un carico, come una lampadina che si trovi senza condizioni di corrente, quindi senza dispendio di energia

Da ‘La seconda legge della termodinamica e il generatore senza carburante di Tesla’ di Oliver Nichelson

Tutte le lampade alogene sono protette da scaricatori di sovratensione EPCOS 230V , questo evita di bruciare il loro tungsteno filamenti.

Ho usato lampadine alogene con a forte filamento di tungsteno.
La potenza pulsata è molto forte e l’uso di lampade alogene è meglio delle comuni lampade ad incandescenza.

Per funzionare correttamente, il Kapagen richiede due collegamenti di terra distanziati di 10 metri.

La potenza assorbita dipende dalle condizioni atmosferiche e dal flusso di corrente sotterranea…

Lo spinterometro del Kapagen (distanza da 0,9 mm a 1,2 mm)

Nel Kapagen v3.3 , lo spinterometro è stato migliorato e finemente sintonizzato.

La scintilla è molto silenziosa e debole rispetto alla versione precedente con le bacchette di tungsteno.

Viene creata una nuvola di plasma tra il divario, non è udibile rumore di scintille che si scaricano.

Potenza USCITA/INGRESSO misurata sul Kapagen v3.3

Il ultima potenza misure di ingresso è lontano più accurato del precedente, presto saranno necessari più test condotto…

Video Supplementari Progetto Kapagen digita Qui Qui QuiQui

Lo scopo del Kapagen consiste nel succhiare gli elettroni liberi dalla Terra. La terra è un grosso condensatore che contiene cariche elettriche libere. Se è possibile creare o trovare un potenziale squilibrio tra due punti nel terreno, sembra possibile aspirare in più elettroni dal suolo e quindi di creare un aumento della flusso di corrente attraverso un filo collegato tra questi due punti.

Il progetto Kapagen è ancora in fase di ricerca perché il suo principio vale davvero la pena essere esplorato a fondo……

Fonte: http://jnaudin.free.fr

Abbiamo  bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per  finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo. 

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE


Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code