toba60

La Creatività ed il Gioco del Calcio

Tutto il calcio si focalizza attualmente su concetti come tecnica, tattica, preparazione fisica, modulo di gioco per non parlare di strategia di ogni ordine e luogo, ma alla fin fine tutto viene risolto da un semplice requisito monopolio da chi ha capito tutto dalla vita e si può concentrare in queste poche e semplici parole ………….

Creatività, Fantasia e Originalità

Insomma, nulla di più semplice, ma quantomai fuori moda di questi tempi.

Toba60

La Creatività ed il Calcio

La creatività è molto necessaria per progettare e soprattutto pianificare la strada per la tattica, per preparare una sessione di formazione, per trovare diverse soluzioni a un problema tecnico, per risolvere i molteplici compiti che dobbiamo affrontare giorno per giorno, per prendere decisioni sul nostro futuro professionale o personale, ecc.

Le decisioni buone o migliori che un allenatore, un preparatore fisico o un atleta possono prendere in anticipo definiranno le direzioni e i risultati.

La creatività di ciascuno risponde soprattutto all’APPRENDIMENTO CHE SI FA, ALLA VARIETÀ DELLE RISORSE, ALLA PREDISPOSIZIONE A RISCHIARE.

IL PROCESSO DI CREATIVITÀ RICHIEDE TEMPO. Cercare un’idea, trovarla, svilupparla, migliorarla, testarla, ecc. sono alcuni dei passaggi necessari.

“L’intelligenza del giocatore facilita la sua creatività. Il giocatore intelligente è quello che capisce il gioco e, se lo capisce, è in grado di innovarlo”.

“Il massimo dell’evoluzione cognitiva e della conoscenza del gioco di un calciatore si ha quando è in grado di anticipare l’azione successiva”.

“Raggiungere l’eccellenza nello sport essendo creativi non è una questione di solo talento, ma si ottiene fondamentalmente con una pratica ben progettata, varia e ottimale.”

“Il calciatore deve abituarsi a non avere paura dell’improvvisazione e ad essere protagonista nella creazione di nuove risposte”.

“Nella formazione, gli errori devono essere considerati come un processo e un modo per promuovere la scoperta di sé”.

“Per incoraggiare la creatività, occorre generare situazioni in cui i giocatori, attraverso la ricerca di alternative, diano origine a nuovi comportamenti efficaci per la squadra”.

I facilitatori emotivi come la creatività, l’ottimismo, la resilienza o il senso dell’umorismo, attivano le nostre migliori risorse personali per affrontare le situazioni che stiamo vivendo in quel momento o semplicemente per viverle senza causare troppi traumi, frustrazioni o sofferenze.

Grazie alla creatività sviluppiamo cose che non esistono, idee che non sono state messe in pratica e ci aiutano persino a risolvere problemi o situazioni avverse in modo innovativo e originale, diverso da quello che conosciamo.

Quando mettiamo in moto il nostro processo creativo, predisponiamo la nostra mente a lavorare in una nuova linea di pensiero e adottiamo un atteggiamento di ricerca verso il nuovo.

Questo cambiamento comporta anche cambiamenti emotivi, poiché la creatività ci costringe a uscire dalla nostra zona di comfort e ci obbliga a cercare nuove risorse e ad affrontare paure e dubbi.

I benefici della creatività:

  • Più idee su qualsiasi situazione.
  • Apporta miglioramenti.
  • Può risolvere problemi e conflitti.
  • Genera motivazione.
  • Fornisce un quadro di riferimento per il lavoro di squadra.
  • Sviluppa la comunicazione.
  • Contribuisce all’autostima.
  • Genera indipendenza.
  • Rompe gli schemi.

Potremmo dire che un giocatore creativo è un giocatore che fa qualcosa di nuovo. Per estensione, un team creativo sarebbe un team che innova nel suo gioco collettivo.

Una definizione più erudita di creatività sarebbe: “la capacità di produrre il maggior numero di risposte originali a uno stimolo dato”. Questa definizione include un aspetto quantitativo – il numero di risposte a uno stimolo – e ne consegue che il giocatore in grado di produrre il maggior numero di risposte valide sarà il più creativo. Inoltre, stabilisce un’interessante relazione tra stimolo e risposta, condizionando la risposta al fatto che è originale.

Altri teorici considerano la creatività come la “capacità di generare comportamenti motori caratterizzati da fluidità, flessibilità e originalità”.

Un autore introduce due nuovi concetti:

  • Scioltezza: facilità motoria nell’esecuzione di azioni tecnico-tattiche.
  • Flessibilità: capacità di adattarsi ai cambiamenti in base alle circostanze e alle esigenze.

Come sintesi, potremmo stabilire la nostra definizione di creatività applicata al calcio come la capacità intrinsecamente umana di eseguire con scioltezza e flessibilità il maggior numero di risposte originali.

Fonte: rubensvalenzuela.com

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code