toba60

L’intervista Più Straordinaria di Nikola Tesla, Nascosta per 116 anni

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

A tutti voi che seguite Toba60 un regalo che spero vi faccia piacere, il mio idolo di sempre (Nikola Tesla) ha voluto che potessi accede ad un qualcosa che sicuramente desiderava tutti voi poteste conoscere.

Come al solito, birra a fianco, sacchetto di patatine a portata di mano e …buona lettura a tutti.

Toba60

L’intervista Più Straordinaria di Nikola Tesla

Nikola Tesla è considerato uno degli uomini più innovativi e misteriosi che siano mai vissuti sulla Terra…

Era un uomo molto avanti rispetto al suo tempo ed è responsabile della maggior parte della tecnologia che usiamo oggi.

Infatti, se Tesla non avesse inventato e ricercato tutto ciò che ha fatto nel suo tempo, la nostra tecnologia oggi sarebbe notevolmente peggiore.

Le invenzioni di Tesla sono andate ben oltre l’elettricità. Fece scoperte rivoluzionarie come le comunicazioni radio senza fili, i motori a turbina, gli elicotteri (anche se l’idea fu di Da Vinci), le luci fluorescenti e al neon, i siluri e i raggi X, tra le altre cose. Al momento della sua morte, Tesla possedeva quasi 700 brevetti in tutto il mondo.

In questo articolo diamo uno sguardo ad un’intervista molto rara, nascosta per quasi 116 anni.

Giornalista: Signor Tesla, lei si è guadagnato la gloria dell’uomo che è stato coinvolto nei processi cosmici. Chi è lei, signor Tesla?

Tesla: È una domanda giusta, signor Smith, e cercherò di darle la risposta giusta.

Giornalista: Alcuni dicono che lei viene dal paese della Croazia, dalla zona chiamata Lika, dove insieme alla gente crescono alberi, rocce e cielo stellato. Dicono che il tuo villaggio natale prende il nome dai fiori di montagna, e che la casa, dove sei nato, è vicino alla foresta e alla chiesa.

Tesla: Davvero, tutto vero. Sono orgoglioso della mia origine serba e della mia patria croata.

Giornalista: I futuristi dicono che il ventesimo e ventunesimo secolo è nato nella testa di Nikola Tesla. Celebrano invece il campo magnetico e cantano inni al motore a induzione. Il loro creatore è stato chiamato il cacciatore che ha catturato la luce nella sua rete dalle profondità della terra, e il guerriero che ha catturato il fuoco dal cielo. Il padre della corrente alternata farà dominare la Fisica e la Chimica di mezzo mondo. L’industria lo proclamerà come il suo santo supremo, un banchiere per i più grandi benefattori. Nel laboratorio di Nikola Tesla per la prima volta si rompe l’atomo.

Viene creata un’arma che provoca le vibrazioni del terremoto. Ci sono scoperti i raggi cosmici neri. Cinque razze lo pregheranno nel Tempio del futuro, perché avevano insegnato un grande segreto che gli elementi di Empedocle possono essere innaffiati con le forze di vita dagli eteri.

Tesla: Sì, queste sono alcune delle mie scoperte più importanti. Sono un uomo sconfitto. Non ho realizzato la cosa più grande che potevo.

Giornalista: Cosa c’è, signor Tesla?

Tesla: Volevo illuminare tutta la terra. C’è abbastanza elettricità per diventare un secondo sole. La luce apparirebbe intorno all’equatore, come un anello intorno a Saturno.

L’umanità non è pronta per il grande e buono. A Colorado Springs ho bagnato la terra con l’elettricità. Possiamo anche bagnare le altre energie, come l’energia mentale positiva. Sono nella musica di Bach o Mozart, o nei versi dei grandi poeti. All’interno della Terra ci sono energie di Gioia, Pace e Amore. Le loro espressioni sono un fiore che cresce dalla Terra, il cibo che ne ricaviamo e tutto ciò che fa la patria dell’uomo. Ho passato anni a cercare il modo in cui questa energia potesse influenzare le persone. La bellezza e il profumo delle rose possono essere usati come medicina e i raggi del sole come cibo.

La vita ha un numero infinito di forme, e il dovere degli scienziati è quello di trovarle in ogni forma di materia. Tre cose sono essenziali in questo. Tutto ciò che faccio è una ricerca di esse. So che non le troverò, ma non mi arrenderò.

Giornalista: Quali sono queste cose?

Tesla: Una questione è il cibo. Quale energia stellare o terrestre per nutrire gli affamati della Terra? Con quale vino annaffiare tutti gli assetati, affinché possano esultare nel loro cuore e capire che sono Dei?

Altra cosa è distruggere il potere del male e della sofferenza in cui passa la vita dell’uomo! A volte si manifestano come un’epidemia nelle profondità dello spazio. In questo secolo, la malattia si è diffusa dalla Terra nell’Universo.

La terza cosa è: c’è un eccesso di Luce nell’Universo? Ho scoperto una stella che secondo tutte le leggi astronomiche e matematiche potrebbe scomparire, e che nulla sembra essere modificato. Questa stella si trova in questa galassia. La sua luce può verificarsi in una densità tale che entra in una sfera più piccola di una mela, più pesante del nostro sistema solare. Le religioni e le filosofie insegnano che l’uomo può diventare il Cristo, Buddha e Zoroastro. Quello che sto cercando di dimostrare è più selvaggio e quasi irraggiungibile. Questo è ciò che si deve fare nell’Universo affinché ogni essere nasca come Cristo, Budda o Zoroastro.

So che la gravità è incline a tutto ciò che serve per volare e la mia intenzione non è quella di fare dispositivi di volo (aerei o missili), ma insegnare all’individuo a riprendere coscienza sulle proprie ali… Inoltre; sto cercando di risvegliare l’energia contenuta nell’aria. Ci sono le principali fonti di energia. Quello che viene considerato come spazio vuoto è solo una manifestazione della materia che non viene risvegliata.

Non c’è spazio vuoto su questo pianeta, né nell’Universo. Nei buchi neri, di cui parlano gli astronomi, ci sono le più potenti fonti di energia e di vita.

Giornalista: Sulla finestra della sua stanza nell’hotel “Valdorf-Astoria”, al trentatreesimo piano, ogni mattina, arrivano gli uccelli.

Tesla: Un uomo deve essere sentimentale verso gli uccelli. Questo è dovuto alle loro ali. Gli uomini le avevano una volta, quelle vere e visibili!

Giornalista: Non hai smesso di volare da quei giorni lontani a Smiljan!

Tesla: Volevo volare dal tetto e sono caduto: i calcoli dei bambini potrebbero essere sbagliati. Ricorda, le ali dei giovani hanno tutto nella vita!

Giornalista: Si è mai sposato? Non si sa che hai affetto per amore o per una donna. Le foto della gioventù mostrano che eri un bell’uomo.

Tesla: Sì. Non l’ho fatto. Ci sono due punti di vista: molto affetto o per niente. Il centro serve a ringiovanire la razza umana. Le donne per certe persone nutrono e rafforzano la sua vitalità e il suo spirito. Essere single fa lo stesso per altre persone. Ho scelto questa seconda via.

Giornalista: I suoi ammiratori si lamentano che lei attacca la relatività. La cosa strana è la sua affermazione che la materia non ha energia. Tutto è impregnato di energia, dov’è?

Tesla: Prima l’energia, poi la materia.

Giornalista: Signor Tesla, è come quando ha detto che lei è nato da suo padre e non da lei.

Tesla: Esattamente! E la nascita dell’Universo? La materia è creata dall’energia originaria ed eterna che conosciamo come Luce. Essa ha brillato, e sono apparse le stelle, i pianeti, l’uomo e tutto quanto sulla Terra e nell’Universo. La materia è un’espressione di infinite forme di Luce, perché l’energia è più antica di essa. Ci sono quattro leggi della Creazione. La prima è che la fonte di tutta la sconcertante, oscura trama che la mente non può concepire, o la matematica misurare. In quella trama si inserisce tutto l’Universo.

La seconda legge è la diffusione di un’oscurità, che è la vera natura della Luce, dall’inesplicabile e si trasforma in Luce. La terza legge è la necessità della Luce di diventare materia di Luce. La quarta legge è: nessun inizio e nessuna fine; le tre leggi precedenti hanno sempre luogo e la Creazione è eterna.

Giornalista: Nell’ostilità alla teoria della relatività vi spingete così lontano, che tenete conferenze contro il suo Creatore alle vostre feste di compleanno.

Tesla: Ricorda, non è lo spazio curvo, ma la mente umana che non può comprendere l’infinito e l’eternità! Se la relatività è stata chiaramente compresa dal suo Creatore, egli otterrebbe l’immortalità, anche fisicamente, se gli fa piacere.

Sono parte di una luce, ed è la musica. La Luce riempie i miei sei sensi: La vedo, sento, percepisco, annuso, tocco e penso. Pensare significa il mio sesto senso. Le particelle di Luce sono note scritte. Un fulmine può essere un’intera sonata. Mille palle di fulmini sono un concerto. Per questo concerto

Ho creato una palla di fulmini, che può essere ascoltata sulle cime ghiacciate dell’Himalaya. Su Pitagora e la matematica uno scienziato non può e non deve violare questi due. I numeri e le equazioni sono segni che segnano la musica delle sfere. Se Einstein avesse sentito questi suoni, non avrebbe creato le teorie della relatività. Questi suoni sono i messaggi alla mente che la vita ha un senso, che l’Universo esiste in perfetta armonia e la sua bellezza è la causa e l’effetto della Creazione. Questa musica è il ciclo eterno dei cieli stellari.

La più piccola stella ha completato la composizione e anche, parte della sinfonia celeste. I battiti del cuore dell’uomo fanno parte della sinfonia sulla Terra. Newton imparò che il segreto è nella disposizione geometrica e nel movimento dei corpi celesti. Ha riconosciuto che la legge suprema dell’armonia esiste nell’Universo. Lo spazio curvo è il caos, il caos non è musica. Einstein è il messaggero del tempo del suono e del furore.

Giornalista: Signor Tesla, sente questa musica?

Tesla: La sento sempre. Il mio orecchio spirituale è grande come il cielo che vediamo sopra di noi. Il mio orecchio naturale è aumentato dal radar. Secondo la Teoria della Relatività, due linee parallele si incontreranno all’infinito. Per questo la curva di Einstein si raddrizzerà. Una volta creato, il suono dura per sempre. Per un uomo può svanire, ma continua ad esistere nel silenzio che è il più grande potere dell’uomo.

No, non ho nulla contro il signor Einstein. È una persona gentile e ha fatto molte cose buone, alcune delle quali diventeranno parte della musica. Gli scriverò e cercherò di spiegargli che l’etere esiste, e che le sue particelle sono ciò che mantiene l’universo in armonia, e la vita nell’eternità.

Giornalista: Mi dica, per favore, in quali condizioni Angel adotta sulla Terra?

Tesla: Ne ho dieci. Mantenere una buona documentazione vigile.

Giornalista: Documenterò tutte le vostre parole, caro signor Tesla.

Tesla: Il primo requisito è una grande consapevolezza della sua missione e del lavoro da fare. Deve esistere, anche se solo debolmente, nei primi giorni. Non siamo falsamente modesti; la quercia sa di essere quercia, un cespuglio accanto a lui è un cespuglio. Quando avevo dodici anni, sono stato sicuro di arrivare alle cascate del Niagara. Per la maggior parte delle mie scoperte sapevo nella mia infanzia che li raggiungerò, anche se non del tutto apparente … La seconda condizione per adattarsi è la determinazione. Tutto quello che ho potuto, l’ho finito.

Giornalista: Qual è la terza condizione di adattamento, signor Tesla?

Tesla: La guida di tutte le energie vitali e spirituali nel lavoro. Quindi purificazione dei molti effetti e bisogni che l’uomo ha. Non ho quindi perso nulla, ma solo guadagnato.

Così ho goduto ogni giorno e ogni notte. Scrivi: Nikola Tesla era un uomo felice… Il quarto requisito è regolare l’assemblea fisica con un lavoro.

Giornalista: Cosa intende, signor Tesla?

Tesla: In primo luogo, la manutenzione dell’assemblaggio. Il corpo dell’uomo è una macchina perfetta. Io conosco il mio circuito e ciò che è buono per lui. Il cibo che quasi tutte le persone mangiano, per me è dannoso e pericoloso. A volte visualizzo che i cuochi nel mondo sono tutti in cospirazione contro di me … Toccare la mia mano.

Giornalista: Era fredda.

Tesla: Sì. Il flusso sanguigno può essere controllato, e molti processi dentro e intorno a noi. Perché sei spaventato giovanotto?

Giornalista: Si dice che Mark Twain abbia scritto un misterioso sconosciuto, quel meraviglioso libro di Satana, ispirato da lei.

Tesla: La parola “Lucifero” è più affascinante. Al signor Twain piace scherzare. Da bambino sono stato guarito una volta leggendo i suoi libri. Quando ci incontrammo qui e gliene parlammo, fu così commosso che pianse. Diventammo amici e venne spesso nel mio laboratorio. Una volta mi chiese di mostrargli una macchina che per vibrazione provoca una sensazione di beatitudine. Era una di quelle invenzioni per divertimento, quello che a volte mi piace fare.

Ho avvertito il signor Twain di non rimanere sotto queste vibrazioni. Non ascoltò e rimase più a lungo. Finì con l’essere, come un razzo, tenendo i pantaloni, sfrecciato in una certa stanza. Era diabolicamente divertente, ma ho mantenuto la serietà.

Ma, per regolare il circuito fisico, oltre al cibo, il sogno è molto importante. Da un lavoro lungo ed estenuante, che richiedeva uno sforzo sovrumano, dopo un’ora di sonno mi riprendevo completamente. Ho acquisito la capacità di gestire il sonno, di addormentarmi e svegliarmi nel tempo che ho designato. Se faccio qualcosa che non capisco, mi costringo a pensarci in sogno, e così trovo una soluzione.

Tesla: La quinta condizione di adattamento è la memoria. Forse nella maggior parte delle persone, il cervello è custode della conoscenza del mondo e delle conoscenze acquisite nel corso della vita. Il mio cervello è impegnato in cose più importanti che ricordare, sta raccogliendo ciò che è necessario in un dato momento. Questo è tutto intorno a noi. Dovrebbe essere consumato. Tutto ciò che abbiamo visto, sentito, letto e imparato, ci accompagna sotto forma di particelle di luce. Per me, queste particelle sono obbedienti e fedeli.

Il Faust di Goethe, il mio libro preferito, l’ho imparato a memoria in tedesco da studente, e ora può recitare tutto. Ho tenuto le mie invenzioni per anni “nella mia testa”, e solo allora le ho realizzate.

Giornalista: Lei ha spesso menzionato il potere della visualizzazione.

Tesla: Potrei dover ringraziare la visualizzazione per tutto ciò che ho inventato. Gli eventi della mia vita e le mie invenzioni sono reali davanti ai miei occhi, visibili come ogni avvenimento o oggetto. In gioventù avevo paura di non sapere cosa fosse, ma più tardi ho imparato ad usare questo potere come un talento e un dono eccezionale. L’ho nutrito e custodito gelosamente. Ho anche fatto delle correzioni con la visualizzazione sulla maggior parte delle mie invenzioni, e le finisco in questo modo, con la visualizzazione risolvo mentalmente equazioni matematiche complesse. Per questo dono che ho, riceverò il grado di Alto Lama in Tibet.

La mia vista e il mio udito sono perfetti e, oserei dire, più forti degli altri. Sento il tuono di un centinaio di chilometri di distanza, e vedo colori nel cielo che gli altri non possono vedere. Questo ampliamento della vista e dell’udito l’ho avuto da bambino. Più tardi l’ho sviluppato consapevolmente.

Giornalista: In gioventù sei stato più volte gravemente malato. È una malattia e un’esigenza di adattamento?

Tesla: Sì. È spesso il risultato di una mancanza di esaurimento o di forza vitale, ma spesso la purificazione della mente e del corpo dalle tossine che si sono accumulate. È necessario che un uomo soffra di tanto in tanto. La fonte della maggior parte delle malattie è nello spirito. Quindi lo spirito e può curare la maggior parte delle malattie. Da studente mi ammalai di colera che imperversava nella regione di Lika. Sono stato curato perché mio padre mi ha finalmente permesso di studiare tecnologia, che era la mia vita. L’illusione per me non era una malattia, ma la capacità della mente di penetrare oltre le tre dimensioni della terra.

Le ho avute per tutta la vita, e le ho ricevute come tutti gli altri fenomeni che ci circondano. Una volta, nell’infanzia, stavo camminando lungo il fiume con lo zio e dissi: “Dall’acqua apparirà la trota, io getterò una pietra e sarà tagliata”. Questo è quello che è successo. Spaventato e stupito, lo zio gridò: “Bade retro di Satana!” Era un colto e parlava in latino …

Ero a Parigi quando ho visto la morte di mia madre. Nel cielo, pieno di luce e di musica galleggiavano delle creature meravigliose. Una di loro aveva il carattere di una madre, che mi guardava con amore infinito. Mentre la visione scompariva, sapevo che mia madre era morta.

Giornalista: Qual è la settima regolazione, signor Tesla?

Tesla: La conoscenza di come l’energia mentale e vitale si trasformano in ciò che vogliamo, e raggiungere il controllo su tutti i sentimenti. Gli indù lo chiamano Kundalini Yoga. Questa conoscenza può essere appresa, per quello che hanno bisogno di molti anni o è acquisita dalla nascita. La maggior parte di loro ho acquisito dalla nascita. Sono nella connessione più stretta con un’energia sessuale che è la più diffusa nell’universo. La donna è la più grande ladra di questa energia, e quindi del potere spirituale.

L’ho sempre saputo ed ero allertato. Di me stesso ho creato ciò che volevo: una macchina pensante e spirituale.

Giornalista: Una nona regolazione, signor Tesla?

Tesla: Fare tutto ciò che ogni giorno, ogni momento, se possibile, per non dimenticare chi siamo e perché siamo sulla Terra. Persone straordinarie che stanno lottando con la malattia, la privazione, o la società che li ferisce con la sua stupidità, l’incomprensione, la persecuzione e altri problemi che il paese è pieno di una palude con insetti, lascia indietro non reclamato fino alla fine del lavoro. Ci sono molti angeli caduti sulla terra.

Giornalista: Qual è il decimo adattamento?

Tesla: È il più importante. Scrivi che il signor Tesla ha suonato. Ha giocato tutta la sua vita e si è divertito.

Giornalista: Signor Tesla! Se si riferisce alle sue scoperte e al suo lavoro? È un gioco?

Tesla: Sì, caro ragazzo. Ho amato tanto giocare con l’elettricità! Rabbrividisco sempre quando sento parlare di quello che anche il greco ha rubato il fuoco. Una storia terribile di stalloni, e le aquile gli beccano il fegato. Zeus non aveva abbastanza fulmini e tuoni, e fu danneggiato per un solo fervore? C’è qualche malinteso…

I fulmini sono i giocattoli più belli che si possano trovare. Non dimenticate che nel vostro testo spiccano: Nikola Tesla è stato il primo uomo a scoprire il fulmine.

Giornalista: Signor Tesla, lei parla solo di angeli e del loro adattamento alla Terra.

Tesla: Lo sono? Questo è lo stesso. Si potrebbe scrivere questo: ha osato prendere su di sé le prerogative di Indri, Zeus e Peron. Immaginate uno di questi dei in abito da sera nero, con la bombetta e con i guanti di cotone bianco che prepara fulmini, incendi e terremoti all’élite di New York!

Giornalista: I lettori amano l’umorismo del nostro giornale. Ma voi mi confondete affermando che le vostre scoperte, che hanno immensi benefici per il popolo, rappresentano il gioco. Molti disapproveranno.

Tesla: Caro signor Smith, il problema è che la gente è troppo seria. Se non lo fossero, sarebbero più felici e avrebbero vissuto molto più a lungo. Il proverbio cinese dice che la serietà riduce la vita. Visitando la locanda Tai Pe ha indovinato che visita il Palazzo Imperiale. Ma che i lettori del giornale non si sarebbero accigliati, torniamo alle cose che considerano importanti.

Giornalista: Vorrebbero sapere qual è la tua filosofia.

Tesla: La vita è un ritmo che deve essere compreso. Sento il ritmo e mi dirigo su di esso e mi coccolo in esso. Mi è stato molto grato e mi ha dato la conoscenza che ho. Tutto ciò che vive è legato ad un rapporto profondo e meraviglioso: l’uomo e le stelle, le amebe e il sole, il cuore e la circolazione di un numero infinito di mondi. Questi legami sono indissolubili, ma si possono domare e propiziare e cominciare a creare nuove e diverse relazioni nel mondo, e questo non viola il vecchio.

La conoscenza viene dallo spazio; la nostra visione è il suo insieme più perfetto. Abbiamo due occhi: quello terreno e quello spirituale. Si raccomanda di diventare un solo occhio. L’universo è vivo in tutte le sue manifestazioni, come un animale pensante.

La pietra è un essere pensante e senziente, come una pianta, una bestia e un uomo. Una stella che brilla ha chiesto di guardare, e se non siamo un grande egocentrico capiremmo il suo linguaggio e il suo messaggio. Il suo respiro, gli occhi e le orecchie dell’uomo devono conformarsi al respiro, agli occhi e alle orecchie dell’Universo.

Giornalista: Mentre dice questo, mi sembra di sentire testi buddisti, parole o Parazulzusa taoista.

Tesla: È vero! Questo significa che c’è una conoscenza generale e una verità che l’uomo ha sempre posseduto. Nella mia sensazione ed esperienza, l’Universo ha una sola sostanza e una sola energia suprema con un numero infinito di manifestazioni di vita. La cosa migliore è che la scoperta di una natura segreta, rivela l’altra.

Non ci si può nascondere, ci sono intorno a noi, ma siamo ciechi e sordi a loro. Se ci leghiamo emotivamente a loro, vengono loro stessi da noi. Ci sono molte mele, ma un solo Newton. Ha chiesto solo una mela che gli è caduta davanti.

Giornalista: Una domanda che potrebbe essere posta all’inizio di questa conversazione. Cos’era l’elettricità per lei, caro signor Tesla?

Tesla: Tutto è Elettricità. Prima era la luce, fonte inesauribile da cui punta la materia e la distribuisce in tutte le forme che rappresentano l’Universo e la Terra con tutti i suoi aspetti della vita. Il nero è il vero volto della Luce, solo che noi non lo vediamo. È una grazia notevole per l’uomo e le altre creature. Una delle sue particelle possiede energia luminosa, termica, nucleare, radiante, chimica, meccanica e una non identificata.

Ha il potere di far funzionare la Terra con la sua orbita. È una vera leva archimedea.

Giornalista: Signor Tesla, lei è troppo prevenuto verso l’elettricità.

Tesla: L’elettricità sono io. O, se volete, io sono l’elettricità in forma umana. Lei è Elettricità; anche lei signor Smith, ma non se ne rende conto.

Giornalista: E’ dunque la vostra capacità di far passare attraverso il vostro corpo delle scie di elettricità di un milione di volt?

Tesla: Immaginate un giardiniere che viene attaccato dalle erbe. Questo sarebbe davvero pazzesco. Il corpo e il cervello dell’uomo sono fatti di una grande quantità di energia; in me c’è la maggior parte dell’elettricità. L’energia che è diversa in ognuno è ciò che rende l'”io” o “anima” umana. Per le altre creature alla loro essenza, “anima” della pianta è l'”anima” dei minerali e degli animali.

Il funzionamento del cervello e la morte si manifestano nella luce. I miei occhi in gioventù erano neri, ora blu, e con il passare del tempo e lo sforzo del cervello si rafforza, sono più vicini al bianco. Il bianco è il colore del cielo. Attraverso la mia finestra, una mattina, è atterrata una colomba bianca, che ho nutrito. Voleva portarmi la notizia che stava morendo. Dai suoi occhi uscivano dei getti di luce. Mai negli occhi di nessuna creatura non avevo visto tanta luce, come in quel piccione.

Giornalista: Il personale del suo laboratorio parla di lampi di luce, fiamme e fulmini che si verificano se si è arrabbiati o in qualche tipo di rischio.

Tesla: È la scarica psichica o un avvertimento di stare all’erta. La luce era sempre dalla mia parte. Sapete come ho scoperto il campo magnetico rotante e il motore a induzione, che mi ha fatto diventare famoso quando avevo ventisei anni? Una sera d’estate a Budapest, guardavo con il mio amico Sigetijem il tramonto.

Migliaia di fuoco giravano in migliaia di colori fiammeggianti. Mi sono ricordato di Faust e ho recitato i suoi versi e poi, come in una nebbia, ho visto girare il campo magnetico e il motore a induzione. Li ho visti nel sole!

Giornalista: Il servizio dell’hotel dice che al momento del fulmine ci si isola nella stanza e si parla da soli.

Tesla: Parlo con i fulmini e i tuoni.

Giornalista: Con loro? Che lingua, signor Tesla?

Tesla: Principalmente la mia lingua madre. Ha le parole e i suoni, soprattutto nella poesia, che sono adatti.

Giornalista: I lettori della nostra rivista vi sarebbero molto grati se lo interpretaste.

Tesla: Il suono non esiste solo nel tuono e nel fulmine, ma, nella trasformazione in luminosità e colore. Un colore può essere sentito. Il linguaggio è delle parole, il che significa che è dai suoni e dai colori. Ogni tuono e lampo è diverso e ha i suoi nomi. Alcuni li chiamo con i nomi di coloro che mi sono stati vicini nella mia vita, o con quelli che ammiro.

Nella luminosità del cielo e nei tuoni vivono mia madre, mia sorella, mio fratello Daniel, il poeta Jovan Jovanovic Zmaj e altre persone della storia serba. Nomi come Isaia, Ezechiele, Leonardo, Beethoven, Goya, Faraday, Pushkin e tutti i fuochi ardenti segnano banchi e grovigli di lampi e tuoni, che non si fermano tutta la notte portando sulla terra pioggia preziosa e alberi o villaggi in fiamme.

Ci sono lampi e tuoni, e sono i più luminosi e potenti, che non svaniranno. Stanno tornando e li riconosco tra le migliaia.

Giornalista: Per lei, scienza o poesia è la stessa cosa?

Tesla: Sono i due occhi di una sola persona. A William Blake è stato insegnato che l’Universo è nato dall’immaginazione, che mantiene ed esisterà finché ci sarà un ultimo uomo sulla Terra. Con esso era una ruota alla quale gli astronomi possono raccogliere le stelle di tutte le galassie. È l’energia creativa identica all’energia luminosa.

Giornalista: L’immaginazione è più reale per lei della vita stessa?

Tesla: Fa nascere la vita. Mi sono nutrito del mio insegnamento; ho imparato a controllare le emozioni, i sogni e le visioni. Ho sempre curato, come ho nutrito il mio entusiasmo. Tutta la mia lunga vita l’ho trascorsa nell’estasi. Questa era la fonte della mia felicità. Mi ha aiutato durante tutti questi anni a sopportare il lavoro, che era sufficiente per le cinque vite. Il meglio è lavorare di notte, perché la luce stellare, e il legame stretto.

Giornalista: Lei ha detto che io sono, come ogni essere, la Luce. Questo mi lusinga, ma confesso che non capisco bene.

Tesla: Perché ha bisogno di capire, signor Smith? Basta crederci. Tutto è luce. In un suo raggio c’è il destino delle nazioni, ogni nazione ha il suo raggio in quella grande fonte di luce che vediamo come il sole. E ricordate: nessuno di quelli che erano lì non è morto. Si sono trasformati nella luce, e come tali esistono ancora. Il segreto sta nel fatto che le particelle di luce ripristinano il loro stato originale.

Giornalista: Questa è la resurrezione!

Tesla: Io preferisco chiamarla: ritorno ad un’energia precedente. Cristo e molti altri conoscevano il segreto. Sto cercando come conservare l’energia umana. Si tratta di forme di Luce, a volte diritta come la luce celeste. Non l’ho cercata per me stesso, ma per il bene di tutti. Credo che le mie scoperte rendano la vita delle persone più facile e più sopportabile, e le incanalino verso la spiritualità e la moralità.

Giornalista: Pensa che il tempo possa essere abolito?

Tesla: Non proprio, perché la prima caratteristica dell’energia è che si trasforma. È in perpetua trasformazione, come le nuvole dei taoisti. Ma è possibile far leva sul fatto che un uomo conserva la coscienza dopo la vita terrena. In ogni angolo dell’universo esistono energie di vita; una di queste è l’immortalità, la cui origine è fuori dall’uomo, in attesa di lui.

L’universo è spirituale; noi lo siamo solo per metà. L’universo è più morale di noi, perché non conosciamo la sua natura e come armonizzare la nostra vita con essa. Non sono uno scienziato, la scienza è forse il modo più comodo per trovare la risposta alla domanda che mi perseguita sempre, e che i miei giorni e le mie notti hanno trasformato in fuoco.

Giornalista: Cosa c’è?

Tesla: Come ti si illuminano gli occhi!… Quello che volevo sapere è: cosa succede a una stella che cade quando il sole si spegne? Le stelle cadono come polvere o seme in questo o in altri mondi, e il sole si disperde nelle nostre menti, nelle vite di molti esseri, ciò che rinascerà come una nuova luce, o vento cosmico sparso nell’infinito.

Capisco che questo è necessario incluso nella struttura dell’Universo. Il fatto è, però, che una di queste stelle e uno di questi soli, anche il più piccolo, si conserva.

Giornalista: Ma, signor Tesla, lei capisce che questo è necessario ed è incluso nella costituzione del mondo!

Tesla: Quando un uomo diventa concuss; che il suo obiettivo più alto deve essere quello di correre per una stella cadente, e cerca di catturarla; capirà che la sua vita gli è stata data per questo e sarà salvato. Le stelle alla fine saranno capaci di catturare!

Hosting for 1 buck!

Giornalista: E cosa succederà allora?

Tesla: Il creatore riderà e dirà: “Cade solo che tu la insegui e la afferri”.

Giornalista: Tutto questo non è contrario al dolore cosmico, di cui lei parla così spesso nei suoi scritti? E cos’è il dolore cosmico?

Tesla: No, perché siamo sulla Terra… È una malattia della cui esistenza la stragrande maggioranza delle persone non è consapevole. Da qui, molte altre malattie, la sofferenza, il male, la miseria, le guerre e tutto ciò che rende la vita umana una condizione assurda e orribile. Questa malattia non può essere curata completamente, ma la consapevolezza la renderà meno complicata e pericolosa. Ogni volta che una delle mie persone vicine e care si è fatta male, ho provato dolore fisico. Questo perché i nostri corpi sono fatti come di materiale simile, e la nostra anima legata con fili infrangibili. Una tristezza incomprensibile che ci travolgeva a volte significa che da qualche parte, dall’altra parte di questo pianeta, un bambino o un uomo generoso è morto.

L’intero Universo è in certi periodi malato di se stesso e di noi. La scomparsa di una stella e l’apparizione di comete ci colpiscono più di quanto possiamo immaginare. Le relazioni tra le creature della Terra sono ancora più forti, a causa dei nostri sentimenti e pensieri il fiore profumerà ancora di più o cadrà nel silenzio.

Queste verità dobbiamo imparare per essere guariti. Il rimedio è nei nostri cuori e anche nel cuore degli animali che chiamiamo Universo.

Fonte: ancient-code.com

Abbiamo  bisogno della vostra collaborazione ! Contiamo su di voi per un supporto economico necessario per  finanziare i nostri rapporti investigativi. Se vi piace quello che facciamo, un abbonamento mensile secondo le proprie possibilità è un riconoscimento a noi per tutto lo sforzo e l’impegno che ci mettiamo.  

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Zeblaze Stratos 1.32'' Touch Screen Bluetooth 5.0 Smart Watch 4-satellite/3-mode GPS / 50m water resistant / VO2 max measurement / 120+ goal-based exercises / SpO2 level measurement / heart rate monitoring

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code