toba60

Sanzioni Nazioni Unite 500.000 Bambini Morti. ''Ne Valeva la Pena''

Views: 344

Sono passati 3 anni da quando e’ stato scritto questo articolo, e’ un resoconto sintetico ma molto preciso e penetrante, che da un idea delle persone che decidono la sorte di intere nazioni.

Quello che va sottolineato e’ con quanta disinvoltura, indifferenza e cinismo, esprimono idee e concetti che non sono per nulla diversi da quelli espressi dai più’ famigerati protagonisti della storia passata, che hanno causato la morte di milioni di persone.

Quando c’è una guerra il 97% dei morti sono civili, ma l’informazione evidenzia solo il dittatore destituito ed ucciso, Ogni caduto in Iraq e’ costato agli Stati Uniti 200 milioni di dollari. Per mandare al fronte due milioni di uomini e donne la nazione ha speso 1.021 miliardi di dollari, senza calcolare il costo per reinserire i reduci con stress psicologici e i feriti.

La Matematica non e’ un opinione ma…….. Se ne sia ”Valsa la Pena” ………

Toba60

”Ne e’ valsa la Pena”

Poche organizzazioni al di fuori degli Stati Uniti e della NATO uccidono più persone delle Nazioni Unite. Hanno sostenuto sanzioni finanziarie contro l’Iraq che hanno provocato circa 1,5 milioni di morti, tra cui oltre un milione di bambini sotto i cinque anni. Un rapporto moderato dell’UNICEF indica il numero di 500.000 bambini morti. Ora il nuovo segretario generale delle Nazioni Unite deve essere eletto – con lo stesso gelido cinismo.

Consiglio di sicurezza dell’ONU.

L’elezione di un nuovo segretario generale delle Nazioni Unite

La persona eletta come nuovo segretario generale delle Nazioni Unite ricopre la carica per cinque anni alla volta, rinnovabile tutte le volte che si desidera. Nessuno è in carica da più di 10 anni.

Il capitolo XV, § 97 del Patto ONU consente ai membri dell’Assemblea Generale di nominare il leader dell’organizzazione – una procedura che è solo una formalità dopo che i membri del Consiglio di Sicurezza hanno presentato un candidato.

I cinque membri permanenti con diritto di veto hanno molto da dire nel processo di selezione. Gli Stati Uniti non accettano segretari generali che non controllano.

Quando l’attuale mandato del Segretario Generale termina il 31 dicembre 2016, una nuova persona eletta seguirà Ban Ki-moon , che è in carica dal 1 ° gennaio 2007. Come il suo predecessore Kofi Annan , il suo mandato riflette l’insuccesso, il tradimento e la complicità nello stato occidentale crimini.

Entrambi i leader delle Nazioni Unite non hanno adempiuto al mandato che hanno promesso di mantenere:

Salvare le generazioni future dal flagello della guerra ..., per riaffermare la nostra fede nei diritti umani fondamentali; stabilire condizioni (che promuovono) la giustizia … sulla parità di diritti tra uomini e donne e sulla parità di diritti delle nazioni piccole e grandi, il rispetto del … diritto internazionale (e) del progresso sociale … per garantire che la forza armata non venga utilizzata “.

1 milione di bambini sono morti a causa delle sanzioni sostenute dall’ONU

Annan ha chiuso gli occhi sui crimini di stato commessi durante le amministrazioni di Clinton e Bush. Ha sostenuto sanzioni finanziarie contro l’Iraq, che è responsabile di circa 1,5 milioni di morti, tra cui oltre un milione di bambini sotto i cinque anni .

Ha sostenuto l’invasione illegale di Bush e l’occupazione dell’Iraq nel 2003 e una guerra senza fine che e continuata sotto Obama.

Ha sostenuto una nuda aggressione e occupazione in Afghanistan, non ha fatto nulla per la pace in Medio Oriente, non è riuscito a condannare l’occupazione israeliana della Palestina o la sua guerra di attacco del 2006 contro il Libano.

Durante i suoi due incarichi, fu un fedele servitore occidentale, scegliendo di trascurare la sofferenza degli africani in tutto il continente, compreso l’impoverimento dei neri sudafricani a seguito dell’apartheid.

Ha sostenuto brutali forze paramilitari delle Nazioni Unite per il mantenimento della pace ad Haiti, in Bosnia, in Kosovo, nella Repubblica Democratica del Congo, in Etiopia, in Eritrea, in Liberia, in Costa d’Avorio e in Sudan.

Vedi anche: Lo stato ti manipola per sostenere l’uccisione di bambini

Ne è valsa la pena il premio per 500.000 bambini morti …

Red. comm .: Nel noto programma televisivo 60 minuti, Madeleine Albright degli Stati Uniti sostiene le sanzioni delle Nazioni Unite dicendo quanto segue sui 500.000 bambini morti:

“Una scelta difficile, ma il prezzo, pensiamo che ne valga la pena.”

Video Originale dell’Intervista digitare Qui

Nuovo leader: lo stesso cinico gelido

Ban Ki-moon non è stato diverso. È uno strumento imperiale leale. Ha difeso ciò che non poteva essere difeso per tutta la vita, e ha taciuto sugli orribili crimini occidentali / israeliani perpetrati dallo stato.

Non ha condannato le violazioni dei diritti umani o ha condannato la violenza. Non ha inoltre condannato le guerre imperiali guidate dagli Stati Uniti.

Ha promesso di essere “uno che fornisce armonia e di essere un costruttore di ponti”. Durante tutto il suo tempo, è stato piuttosto l’opposto di ciò che ha giurato di sostenere, e ha costantemente rotto le aree chiave del patto delle Nazioni Unite e ha partecipato a crimini di guerra occidentali e israeliani.

Nuovo leader attentamente selezionato dal potere occidentale

Le Nazioni Unite non hanno mai avuto una segretaria generale femminile. Finora, quattro stanno lottando per il lavoro, insieme a quattro uomini, in particolare l’ex primo ministro neozelandese Helen Clark.

L’inviato russo delle Nazioni Unite Vitalij Churkin ha definito importante “che il prossimo segretario generale abbia il più ampio sostegno possibile tra i membri delle Nazioni Unite”.

Natalie Samararsinghe, CEO di UNA-UK e uno dei fondatori della campagna “One for 7 Billion”, che vuole riformare il processo di selezione per il Segretario Generale, ha spiegato che nel corso della storia dell’organizzazione, l’ assunzione è sempre stata di uomini, accuratamente selezionati per non fare problemi e … causano i problemi meno possibili per le potenze occidentali dominanti.

A gennaio, il quotidiano kuwaitiano Al Jarida ha citato una voce che indicava l’interesse di Obama a subentrare a Ban Ki-Moon mentre si dimette il 20 gennaio, giorno dell’inaugurazione di un nuovo presidente degli Stati Uniti.

Resta da vedere se è vero o no. Molto probabilmente sceglierà un affare di libri del valore di diversi milioni di dollari, terrà conferenze per centinaia di migliaia di dollari e altri modi per diventare super ricchi.

Stephen Lendman

Fonte: http://www.nyhetsspeilet.no

Riferimenti

Da Wikipedia – Sanzioni contro l’Iraq :

  • Mohamed M. Ali, John Blacker e Gareth Jones stimano tra 400.000 e 500.000 morti in eccesso sotto i 5 anni. ( From Wikipedia, )
  • UNICEF : 500.000 bambini (comprese sanzioni, effetti collaterali della guerra). “[A partire dal 1999] [c] i bambini di età inferiore ai 5 anni stanno morendo a una percentuale doppia rispetto a dieci anni fa.” (Come è consuetudine, questo rapporto si basava su un sondaggio condotto in collaborazione con il governo iracheno e dalle autorità locali nelle province non controllate dal governo iracheno)( From Wikipedia)
  • Ex coordinatore umanitario delle Nazioni Unite in Iraq Denis Halliday : “Duecentotrentanoimila bambini di età pari o inferiore a 5 anni” dal 1998. From Wokipedia
  • “Probabilmente … 170.000 bambini”, Progetto sulle alternative di difesa, “I salari della guerra”, 20 ottobre 2003 (From Wikipedia)
  • 350.000 morti in eccesso tra i bambini “anche usando stime prudenti”, Slate Explainer, “1 milione di bambini muoiono in Iraq?”, 9 ottobre 2001.( From Wikipedia)
  • Richard Garfield , un professore infermieristico della Columbia University … ha citato le cifre 345.000-530.000 per l’intero periodo 1990-2002″ (From Wikipedia) per morti in eccesso legate alle sanzioni. From Wikipedia
  • Zaidi, S. e Fawzi, MCS, (1995) The Lancet British Medical Journal: 567.000 bambini.( From Wikipedia) Un coautore (Zaidi) ha condotto uno studio di follow-up nel 1996, trovando “tassi di mortalità … molto più bassi … per ragioni sconosciute.”( From Wikipedia)
  • Amatzia Baram, direttrice del Center for Iraq Studies dell’Università di Haifa , non ha riportato quasi nessuna differenza nel tasso di crescita della popolazione irachena tra il 1977 e il 1987 (35,8 per cento) e tra il 1987 e il 1997 (35,1 per cento), suggerendo che le sanzioni il tasso di mortalità correlato è inferiore a quanto riportato, pur affermando che “Ogni bambino che soffre di malnutrizione a causa dell’embargo è una tragedia”.( From Wikipedia)
  • Indagini sponsorizzate dall’ONU dopo il rovesciamento del regime di Saddam hanno smentito qualsiasi aumento del tasso di mortalità infantile in Iraq sotto il regime delle sanzioni.( From Wikipedia)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
0

Your Cart