toba60

Sappi che Il Tuo Governo Vuole Solamente che Tu Muoia

Oramai sono innumerevoli le certezze che ancora le masse non hanno compreso in relazione al destino oramai segnato che li vede totalmente inutili agli occhi di chi in questo momento si sta godendo uno spettacolo semplicemente fantastico frutto di un esito quantomai insperato.

Toba60

Il nostro lavoro come ai tempi dell’inquisizione è diventato attualmente assai difficile e pericoloso, ci sosteniamo in prevalenza grazie alle vostre donazioni volontarie mensili e possiamo proseguire solo grazie a queste, contribuire è facile, basta inserire le vostre coordinate già preimpostate all’interno dei moduli all’interno degli editoriali e digitare un importo sulla base della vostra disponibilità. Se apprezzate quello che facciamo, fate in modo che possiamo continuare a farlo sostenendoci oggi stesso…

Non delegate ad altri quello che potete fare anche voi.

Staff Toba60

Meno dello 0,1% dei nostri lettori ci supporta, ma se ognuno di voi che legge questo ci supportasse, oggi potremmo espanderci, andare avanti per un altro anno e rimuovere questo fastidioso Banner…

Il Tuo Governo Vuole Solamente che Tu Muoia

Il nostro governo sta lavorando attivamente per danneggiarci, smantellare la società moderna e isolare tutti i popoli in un mondo totalitario controllato digitalmente…..

Sono certo che è vero… Ne sono certo perché tutto è iniziato con una frode scientifica relativa a un virus, l’ha incrementata con un’incessante campagna di paura, ha imposto misure notoriamente inutili, che hanno distrutto l’economia e la società civile, e poi ha costretto i più ad accettare iniezioni inutili, non necessarie, inefficaci e deliberatamente pericolose. Ovviamente, questo è un crimine odioso. Non è mai successo nulla di simile”.

Alcune delle principali piattaforme in cui sono stati ospitati “crimini odiosi” e “frodi scientifiche” includono.

l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) le “filantropie” di Bill Gates il Forum economico mondiale. (WEF)

La maggior parte dei più grandi cartelli mediatici del mondo, l’industria farmaceutica internazionale, parte della professione medica, nonché studiosi e accademici.

Il Pentagono, le agenzie di intelligence occidentali, Hollywood, il Wellcome Trust.

La Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale, i proprietari privati della Federal Reserve Bank di New York, la City di Londra, e la società BlackRock Inc.

Agenti formali e informali del governo cinese sono sparsi in molte di queste agenzie.

Decine di migliaia di funzionari governativi (in tutto il mondo) hanno partecipato alle attività del “sindacato del crimine” COVID, il cui vertice di comando e controllo è situato nelle alte sfere dell’alta finanza globale.

Alcuni dei pochissimi leader governativi che non hanno seguito l’attuazione della narrativa del COVID sono morti in modo sospetto mentre erano in carica. Questo destino è toccato, ad esempio, ai presidenti di Haiti, Burundi e Tanzania. Si veda questo e questo.

Nella primavera del 2020 l’ex presidente della Tanzania, il defunto John Pombe Mugufuli (dottorato in chimica industriale), ha dato un esempio pionieristico di non conformità all’agenda dell’ufficialità COVID. La sua determinazione scettica ha incoraggiato milioni di persone a seguire il suo esempio. Uno degli atti di resistenza del Dr. Mugufuli alle incursioni del cartello COVID è stato il suo racconto satirico delle ridicole inesattezze del test PCR dell’OMS.

Si veda questo e questo.

Il dottor Mugufuli ha spiegato al suo popolo che il sindacato COVID, che allora colonizzava il sistema sanitario tanzaniano, era estremamente inaffidabile. Spiegò che il sindacato operava sulla base di frodi mascherate da scienza.

Il dottor Mugulfuli attirò l’attenzione internazionale con il suo approccio forense alla verifica dell’affidabilità del test COVID. Quando ha scoperto che il sistema diagnostico dell’OMS aveva rilevato che una capra e un frutto di papapya erano entrambi positivi al test COVID, il dottor Mugufuli non si è trattenuto dall’annunciare la sua scoperta con verve satirica.

L’implicazione della rivelazione era che l’infrastruttura mondiale per la cura della COVID veniva rapidamente costruita sulla base di una frode fondamentale.

Reiner Fuellmich ha portato nel campo della giurisprudenza le scoperte del dottor Mugufuli e di altri primi critici del sistema PCR per il test dell’infezione da COVID-19. Uno di questi primi critici era il dottor Mugufuli. Uno di questi primi critici era il dottor Mike Yeadon.

Fuellmich è uno dei leader della coalizione mondiale di avvocati e scienziati che condividono l’intenzione di dimostrare in tribunale la colpevolezza di importanti membri del sindacato criminale COVID. Questo avvocato di grande spessore prevede che il culmine di questa ricerca di giustizia sia rappresentato da un evento che egli a volte definisce “Norimberga 2.0”.

Fuellmich ha ampiamente dichiarato la sua tesi: “Non è una pandemia di Corona. È una pandemia da test PCR”.

“E non ditemi che non lo sapevate. Perché chiunque avrebbe potuto saperlo”.

Christine Anderson ha proseguito sulla strada della resistenza tracciata dal dottor Mugufuli e dai Medici 4 COVID. Membro esplicito del Parlamento europeo, Anderson è andata oltre lo smascheramento del dottor Yeadon dell’intento criminale dietro la presa di potere del COVID.

Anderson ha catturato per la prima volta l’attenzione internazionale nella primavera del 2022, quando questo parlamentare dell’UE ha condannato in faccia Justin Trudeau definendolo “una vergogna per qualsiasi democrazia”. Vedi qui.

La Anderson ha continuato le sue riflessioni sui requisiti della democrazia dopo aver previsto che la campagna di iniezioni del COVID “diventerà nota come il più grande crimine mai commesso nella storia sull’umanità”. Vedi qui.

La Anderson ha presentato questa sorprendente previsione mentre presiedeva un evento legato all’UE che metteva in evidenza il caos imposto dai mandati di iniezione all’industria dell’aviazione e in particolare ai piloti. Nell’introdurre questo argomento, Anderson ha sorpreso i delegati spostando l’attenzione per rivolgersi collettivamente a “ogni singolo rappresentante eletto del popolo in ogni democrazia occidentale”. Ha chiesto: “Cosa avete fatto”? Anderson ha poi risposto retoricamente alla sua stessa domanda, affermando,

“Non avete fatto il vostro lavoro. E non mi dica che non lo sapeva. Perché chiunque avrebbe potuto saperlo. E se vi foste preoccupati abbastanza per la vostra gente, se vi foste preoccupati abbastanza per fare il vostro lavoro, avreste dovuto saperlo. E inoltre è il vostro dannato lavoro saperlo. È vostro compito proteggere le persone da cui siete stati eletti e che dovete rappresentare. Che cosa avete fatto?”.

Le critiche di Anderson sono giuste e meritate. Pochissimi funzionari eletti hanno agito in modo proattivo per proteggere i loro elettori dai danni delle iniezioni. Perché? Quante tangenti, bustarelle, ricatti e altre forme di truffa politica sono state applicate dal sindacato COVID per provocare questi devastanti fallimenti della rappresentanza quando e dove ce n’era più bisogno?

Quali altre categorie di dipendenti pubblici, lavoratori del servizio pubblico e gruppi professionali sono stati costretti alla sottomissione da forme simili di tentazione, intimidazione e degrado? Che cosa è stato fatto per far cambiare idea ai possibili resistenti, in modo che si unissero, anziché resistere, alla presa di potere del COVID?

Perché è stato lasciato a Christine Anderson il compito di evidenziare le diffuse mancanze dei nostri funzionari eletti nei parlamenti, nelle legislature e in altre sedi della sovranità nazionale? La maggior parte dei parlamentari si è trattenuta anche solo dal porre domande sulla possibilità che venissero inflitti danni fisici e psicologici ai propri elettori locali per volere di globalisti lontani e non rendicontabili?

Che cosa hanno fatto? Cosa abbiamo fatto noi? Esiste ancora qualcosa di simile alla democrazia dopo che la frode del test PCR ha aperto la strada alle iniezioni di massa, l’elemento essenziale della presa di potere del COVID-19?

È stato creato il precedente per cui tutti gli esseri umani possono essere trasformati, senza il loro consenso informato, in soggetti per pericolosi esperimenti medici?

L’abbattimento eugenetico della popolazione umana è stato adottato come una caratteristica accettabile della pratica medica e dell’assistenza sanitaria del XXI secolo? Si veda questo.

Alcuni direbbero che il ruolo dei funzionari responsabili dei cartelli interconnessi dei media, dell’intelligence, dell’esercito e dei motori di ricerca è stato più determinante dei politici nell’espandere le frontiere della criminalità organizzata COVID-19. Dopo tutto, i politici che cercano di essere eletti o rieletti hanno poca scelta se non quella di ballare le melodie create dai proprietari e dagli operatori dei grandi cartelli mediatici.

Questa censura delle informazioni vitali per la nostra salute individuale e il nostro benessere collettivo sta contribuendo a spegnere gli ultimi rantoli di vita democratica nella selezione e nel funzionamento dei nostri governi. Le elezioni non hanno legittimità se i cittadini vengono defraudati delle informazioni necessarie per formulare decisioni elettorali ragionevoli e informate.

Il principio fondamentale secondo cui le azioni di governo devono essere sostenute dal consenso informato dei governati è stato relegato all’obsolescenza. Sempre più spesso quasi tutto ciò che è importante viene deciso in segreto, mentre i cittadini ricevono storie di copertura fraudolente per mascherare molte delle più importanti realtà sottostanti. Il dramma centrale di ciò che sta realmente accadendo nel nostro tempo è velato da leggende mediatiche create in nome della causa della “sicurezza nazionale” e dell’antiterrorismo.

Aumento dell’indebolimento, dell’impoverimento e della spinta verso la sottomissione

La prassi abituale nelle indagini e nelle controversie sulle attività criminali, in particolare su quelle altamente organizzate, è quella di seguire la pista del denaro. Molto dipende dallo sviluppo dei mezzi forensi per rintracciare i flussi mondiali di denaro attraverso le reti principali e affluenti per finanziare la miriade di aspetti della presa di potere della COVID-19.

Queste transazioni finanziarie, molte delle quali di natura criminale, hanno già trasformato radicalmente la forma stessa dell’economia e della comunità globale. Queste trasformazioni non sono casuali e accidentali, ma piuttosto premeditate e mirate. In effetti, la spinta a far crollare i sistemi esistenti al fine di centralizzare ulteriormente il controllo sulla strutturazione dell’interazione economica è l’agenda centrale del Grande Reset.

La spinta a far crollare molti aspetti intrecciati del sistema esistente è quella di imporre all’umanità molte forme estreme di dislocazione disastrosa.

Veniamo spinti alla sottomissione mentre, uno per uno, i nostri sistemi di sopravvivenza vengono assaliti per aumentare la mortalità e incrementare l’indebolimento, l’impoverimento e la dipendenza fino alla schiavitù.

A partire dai medici e dalle loro associazioni professionali, l’entità degli incentivi finanziari per rompere e compromettere una lunga lista di professionisti è inverosimile. Quanto costa acquistare il controllo di migliaia di organi di informazione, nonché dei conduttori di telegiornali e dei giornalisti che sono stati premiati per aver abbandonato la loro etica professionale? Stephen Colbert si è trasformato in una personificazione calzante della vergogna che accompagna gli imbroglioni dei media che spingono le letali menzogne del COVID.

Come ha dimostrato l’autentico giornalismo investigativo di Whitney Webb e altri, il campo delle comunicazioni di massa è attualmente afflitto da una spietata regolamentazione dei contenuti gestita da corporativisti del “settore privato”. Il complesso Militar-intelligence-AI continua ad animare le operazioni nere e la guerra psicologica che attraversa le operazioni di Facebook, Google e delle altre aziende Big Tech.

Di conseguenza, un importante teatro di attività in cui le menzogne e i crimini del COVID hanno fatto i loro danni è il campo di battaglia mentale della percezione umana. La brutalità invasiva dell’assalto alla coscienza ha subito una rapida accelerazione da quando Madison Avenue ha iniziato a trasferire la sua tradizione Edward Bernaysiana di esercitare il controllo sul pensiero e sul comportamento agli abitanti della Silicon Valley.

Vendite professionali

Durante la crisi del Covid ci sono stati molti resoconti sulle grandi quantità di denaro dirette da Anthony Fauci e Bill Gates a un nutrito gruppo di professori a pagamento. Una personificazione iconica dei professori a pagamento è Neil Ferguson dell’Imperial College di Londra, in Inghilterra. Si veda questo.

Ferguson è un esempio dello status di “comprati e pagati” di molte migliaia di accademici compromessi. Alcuni sono stati impegnati, ad esempio, ad aiutare con competenza a paralizzare la mentalità del pubblico attraverso la generazione di panico da parte dei media. Oppure hanno tratto profitto dal discredito di rimedi COVID sicuri, efficaci ed economici come l’Ivermectina. Altri accademici sono stati impegnati in attività di ricerca fuorilegge sul guadagno di funzioni, tra cui l’ingegneria genetica degli organismi per moltiplicare la loro infettività e letalità patogena.

Tali attività si sono svolte in centinaia di ambienti, tra cui i laboratori interconnessi dell’Istituto di virologia di Wuhan, le operazioni di guadagno di funzioni di Ralph Baric presso l’Università della Carolina del Nord e le attività sospette che si svolgono in segreto presso il Laboratorio nazionale di microbiologia di Winnipeg Manitoba. Vedi questo.

Peter Daszak, uno dei portaborse e agenti di disinformazione di Fauci, si è arricchito servendo un’industria in cui spesso collaborano esperti militari, di intelligence e medici. Spesso lavorano insieme allo sviluppo di armi biologiche e ai vaccini destinati a contrastarne gli effetti. Vedi questo.

Con tutta la pubblicità ben documentata che circonda il suo ruolo nelle menzogne e negli insabbiamenti del COVID, perché Daszak, che figura nell’elenco dei “più ricercati del COVID”, non è ancora stato accusato e non gli è stato richiesto di testimoniare sotto giuramento? Si veda questo.

Dopo il falso allarme dell’11 settembre, uno dei suoi principali agenti interni, il vicepresidente degli Stati Uniti Dick Cheney, ha incaricato Anthony Fauci di supervisionare le interazioni politiche tra la parte civile e quella militare delle nuove strutture della cosiddetta “biodifesa” contro il “bioterrorismo”. Questo aspetto velato della carriera di Fauci costituiva un elemento importante del potere e della ricchezza che egli traeva come principale boss mafioso dell’industria farmaceutica all’interno del governo federale. Vedi questo.

La decisione di Tony Fauci di farsi da parte dal suo incarico federale come uno dei principali distributori mondiali di fondi per la “ricerca medica” è indicativa di decisioni simili prese da molti funzionari pubblici. Stanno saltando le navi delle agenzie di regolamentazione ormai cadute in disgrazia. Come osserva el gato malo,

“Quando un intero edificio della sanità pubblica vuole improvvisamente andare in pensione (forse per passare più tempo a esplorare i Paesi che non prevedono l’estradizione), certamente solleva alcune domande.

Vedere gli chef che hanno cucinato il tutto fuggire dal ristorante prima che il pasto da loro preparato finisca di arrivare al tavolo dovrebbe rendere gli avventori MOLTO nervosi riguardo a ciò che gli è stato servito”.Vedi questo.

Cosa aspetta i cuochi della zuppa velenosa per le iniezioni? Quanto ancora si estenderà la vergogna professionale per quanto riguarda “l’origine del COVID, l’origine del vaccino, la frode sperimentale, il travisamento intenzionale dei dati e l’assoluta e completa mancanza di supporto scientifico o di efficacia per queste politiche”. Vedi questo.

Affrontare il potere di “un megamonopolio federato”

La leadership intrecciata di un conglomerato di monopoli ha unito le forze per creare un nuovo tipo di megamonopolio federato per pianificare e attuare la presa di potere COVID-19. Questo tentativo di abbattere, alterare e sottomettere la maggior parte dell’umanità si rifà a molte traiettorie della storia, comprese quelle che descrivono la costruzione degli imperi e la genesi della guerra.

Lo Sherman Anti-Trust Act del 1890 è una pietra miliare nella storia delle iniziative governative statunitensi volte, spesso a malincuore, a spezzare i monopoli. Tra il 1998 e il 2002 Bill Gates e Microsoft hanno messo in atto una difesa legale concertata contro l’accusa di violazione dello Sherman Act da parte sua e della sua controversa azienda. Google sta attualmente affrontando un’accusa simile. Vedi questo.

Probabilmente lo scenario che stiamo vivendo non si sarebbe verificato se Bill Gates non fosse riuscito a resistere alla causa antitrust volta a dividere la sua azienda in unità più piccole. Gates ha mantenuto intatta Microsoft e ha conservato la base della sua enorme ricchezza.

Questo risultato ha messo Gates in una posizione forte per costruire il suo ruolo di magnate del software e di costruttore e difensore di un famoso monopolio. Questa traiettoria ha portato Gates al suo attuale ruolo di principale volto pubblico nel progetto di imporre furtivamente un sistema operativo bio-digitale mondiale su una popolazione di homo sapiens ridotta e transumanizzata.

Il carattere criminale della presa di potere del COVID-19 attualmente in corso fa sembrare lo scandalo Watergate un’inezia al confronto. Allo stesso modo, la fortuna personale di Bill Gates, che si dice si aggiri intorno alle centinaia di miliardi di dollari, è piccola se paragonata alla quantità di denaro che passa di mano in mano all’intera rete di partecipanti alla presa di potere del COVID-19. Questa somma viene tenuta ben nascosta agli occhi di tutti.

Questa somma è tenuta ben nascosta alla vista del pubblico. Probabilmente si tratta di decine di trilioni di dollari, come minimo. Solo i contabili forensi, armati di poteri di citazione, saranno in grado di determinare le cifre precise in un’indagine “follow-the-money” di questa operazione all’avanguardia del crimine organizzato.

Al centro dell’aspetto finanziario del crimine c’è la depressione finanziaria architettata che sta attualmente travolgendo gran parte dell’umanità. Questa depressione è stata dolosamente messa in moto per accelerare la creazione di nuovo denaro da parte delle principali banche centrali del mondo.

Gli obiettivi includono l’eliminazione delle persone e delle piccole imprese e l’imposizione di nuove forme di dipendenza finanziaria ai sopravvissuti. La dipendenza dal governo contrasta la libertà e l’indipendenza. Le anatre da abbattere continuano a essere messe in fila. I nostri governi traditori stanno distruggendo i sistemi di supporto vitale, preludendo a una sorta di “reset”.

Come spiega il Prof. Michel Chossudovsky nel capitolo 4 del suo nuovo libro, La crisi mondiale della Corona, le chiusure globali sono state un dispositivo chiave per causare la depressione economica voluta dall’establishment finanziario globale. Il loro vero scopo non era quello di fermare la diffusione di un’infezione da coronavirus, ma di architettare una rovina economica irreversibile destinata ad accompagnare la distruzione della società civile.

Pagare la rete mondiale di collaboratori nella presa di potere del COVID-19

Nell’agosto del 2019 molte delle dimensioni macroeconomiche della presa di potere della COVID-19 sono state messe sul tavolo per essere discusse dai rappresentanti delle banche centrali dei Paesi del G7. A ospitare l’incontro a Jackson’s Hole, nel Wyoming, è stato il BlackRock Investment Institute.

BlackRock è stato elevato a entità governativa quasi ufficiale durante il fiasco finanziario del 2008-2010, quando sono stati distribuiti 29.000 miliardi di dollari di salvataggio dalla Federal Reserve Bank di New York. Il denaro è andato in gran parte alle entità finanziarie di Wall Street considerate “troppo grandi per fallire”. Queste aziende sono state in gran parte responsabili di aver creato la debacle finanziaria con la loro eccessiva speculazione in vari tipi di derivati finanziari. Vedi questo.

L’assemblea di Jackson’s Hole e il documento “Going Direct” emesso durante l’incontro facevano parte del lavoro preparatorio per anticipare l’imminente plandemia. Dal punto di vista finanziario, l’incontro “Going Direct” ha avuto una funzione introduttiva simile a quella dell’evento 201. L’Evento 201 si è svolto nell’ottobre 2019. È stato organizzato dal WEF, dalle “filantropie” di Bill Gates e dalla Bloomberg School of Public Health. Vedi questo.

L’assemblea di Jackson’s Hole ha enfatizzato la necessità di integrare la politica monetaria e la politica fiscale per prepararsi a un’emergenza finanziaria anticipata che in realtà stava già prendendo piede.

In generale, la politica monetaria è di competenza dei banchieri centrali. Dal 1913 negli Stati Uniti e prima ancora in Europa, i banchieri centrali conducono la politica monetaria fissando i tassi di interesse e utilizzando i loro poteri per creare nuova moneta che prestano a tassi di interesse composti. La politica fiscale è generalmente di competenza dei governi che decidono l’ammontare e la natura della spesa pubblica. Vedi questo.

L’establishment bancario rappresentato dalla megacorp BlackRock ha fatto notare che il margine di manovra dei banchieri per stimolare ulteriormente la crescita economica era ampiamente esaurito. La Federal Reserve aveva già fissato i tassi di interesse vicino allo zero.

La soluzione proposta consisteva nel coinvolgere i banchieri nel processo di stimolo fiscale, dominio formale dei governi eletti. Il concetto di Going Direct prevedeva che le banche centrali stimolassero l’espansione fiscale creando e facendo circolare il cosiddetto “helicopter money”. Facendo leva sull’immagine della manna dal cielo, l’helicopter money viene talvolta descritto come “basato sul denaro, non sul finanziamento del debito”.

Gli autori della proposta di BlackRock ai banchieri centrali spiegano: “L’helicopter money mette il denaro creato dalla banca centrale direttamente nelle mani di chi spende famiglie, imprese o governo – invece di affidarsi a iniezioni o incentivi indiretti, come la riduzione dei tassi di interesse”. Questo approccio, che prevede pagamenti diretti alle famiglie, alle imprese e al governo, sembra degradare il governo a un altro supplicante dipendente dai poteri dei banchieri centrali privati.

Quali controlli ci sono per evitare che le banche centrali si approprino di parte dell’helicopter money per i propri scopi, come, ad esempio, finanziare segretamente una grossa fetta degli enormi costi per pagare la rete mondiale di collaboratori nella presa di potere del COVID-19?

Quali controlli ci sono per evitare che le banche centrali si approprino di parte dell’helicopter money per i propri scopi, come, ad esempio, finanziare segretamente una grossa fetta degli enormi costi per pagare la rete mondiale di collaboratori nella presa di potere del COVID-19?

Gli autori del documento Go Direct propongono modi di utilizzare la politica fiscale per aumentare il livello di inflazione che, secondo loro, nell’agosto del 2019 era troppo basso. Hanno proposto la creazione di qualcosa che descrivono come una “struttura fiscale di emergenza permanente (SEFF)”. Scrivono: “La banca centrale calibrerebbe l’entità del SEFF in base a quanto necessario per raggiungere il suo obiettivo di inflazione”.

I banchieri hanno anche proposto la creazione di “moneta elettronica creata dalla banca centrale (non criptovalute)“. Nel corso della debacle del COVID è cresciuta la consapevolezza che i colpevoli del COVID potrebbero promuovere la dipendenza totale dai sistemi monetari senza contanti per applicare le punizioni a coloro che sono considerati dissidenti “non conformi” nel punteggio del credito sociale.

Nel marzo del 2020 BlackRock è stata reintegrata in un’approssimazione del suo ruolo nei salvataggi del 2008-10, mentre i governi statunitensi marciavano al ritmo creato dai banchieri centrali. BlackRock è stata assunta anche dalle banche centrali di Canada e Svezia per svolgere funzioni simili.

Osservando il sistema, il giornalista canadese Peter Ewart ha concluso che il “capitalismo classico” non esiste più. Il sistema che è emerso è invece un “capitalismo monopolistico di Stato, dove le imprese giganti sono regolarmente sostenute con fondi pubblici e i confini tra lo Stato e l’oligarchia finanziaria sono praticamente inesistenti”. Si veda questo.

Aggiungerei che i confini possono essere porosi, ma le “oligarchie finanziarie” rappresentate, ad esempio, da BlackRock, dal WEF o dall’industria farmaceutica hanno da tempo preso il sopravvento sui governi e sui cittadini che votano per i sistemi svuotati delle defunte sovranità nazionali.

Una volta terminata la riunione di Jackson’s Hole, la Federal Reserve Bank di New York ha aperto il rubinetto del denaro. Negli ultimi quattro mesi del 2019 la Fed di New York, che genera denaro, ha iniettato 6.000 miliardi di dollari di nuova “liquidità” nel mercato dei pronti contro termine. Il mercato Repo è la sede principale di Wall Street per i prestiti e i mutui a breve termine di grandi importi. I trilioni di nuovo denaro sono stati creati mesi prima che l’OMS dichiarasse che il presunto nuovo coronavirus COVID-19 costituiva la base di una pandemia globale. Vedi questo.

Da allora, i governi e perfino le banche centrali hanno citato l’esistenza del COVID-19 per giustificare ogni sorta di bluff e di accordi ad hoc. Gran parte della cleptocrazia e delle truffe si svolgono al di fuori dei confini della legge.

I media sono spesso coinvolti come sostenitori e promotori di azioni illegali, grandi e piccole. Una grande negligenza nei confronti dei loro obblighi legali riguarda il disprezzo generalizzato per il Codice di Norimberga. La mafia dei media ha negato al proprio pubblico le informazioni necessarie per salvaguardare la vita e il benessere proprio e delle proprie famiglie. I media censori e criminali hanno volutamente negato alle persone l’accesso alle informazioni necessarie per dare il “consenso informato” a partecipare al più grande esperimento medico della storia del mondo.

Per ribadire che gran parte delle attività extragiudiziarie in corso non si stanno svolgendo per combattere una malattia virale, ma per portare avanti una presa di potere di portata senza precedenti. Sono necessarie indagini penali approfondite se si vuole evitare che l’umanità venga trascinata ancora più a fondo in ulteriori pantani di depravazione sulla base di affermazioni infondate secondo cui misure di emergenza di merito sconosciuto richiedono sempre un’osservanza indiscussa.

Prof. Anthony J. Hall

Fonte: globalresearch.ca

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code