toba60

Studio Scientifico: Alti Tassi di Malattie Infettive legate ad Atteggiamenti Autoritari e Repressivi del Governo

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Quando si va a votare la gente comune pensa di godere di una completa autonomia che lo mette in condizione di operare una libera scelta.

Abbiamo pubblicato centinaia di articoli che spiegano quanto questa sia una pia illusione, la psicologia classica, sociale e gli studi antropologici da sempre ci insegnano quanto l’essere umano sia un soggetto estremamente vulnerabile in quella che e’ la sua facoltà di decidere e questo le élite lo sanno benissimo, se solo si pensa che buona parte dei 2.246 miliardi di dollari che ogni anno vengono spesi per la ricerca, vengono utilizzati per indurre ognuno di noi a fare tutto quello che vogliono loro.

Riflettete bene prima di prendere una decisione……è molto probabile che non sia la vostra.

Toba60

Alti Tassi di Malattie Infettive legate ad Atteggiamenti Autoritari

Secondo gli psicologi, oltre al nostro sistema immunitario fisiologico ne abbiamo anche uno comportamentale: un codice di condotta inconscio che ci aiuta a rimanere liberi dalle malattie, compresa la paura e l’evitamento di persone non familiari e quindi possibilmente infette.

Quando il rischio di infezione è alto, questo comportamento da ‘stress parassitario’ aumenta, manifestandosi potenzialmente come atteggiamenti e persino modelli di comportamento che difendono la conformità e rifiutano ‘gruppi esterni estranei’, un tratto fondamentale della politica autoritaria.

Ora, un nuovo studio svolto molto approfondito per indagare i legami tra la prevalenza del patogeno e l’ideologia, rivela una forte connessione tra i tassi di infezione e ceppi di autoritarismo in atteggiamenti pubblici, leadership politica e anche legislativa.

Mentre i dati utilizzati per lo studio precede COVID-19, psicologi dell’Università di Cambridge dicono che un maggiore desiderio pubblico per “conformità e obbedienza” come risultato della pandemia potrebbe infine vedere la politica liberale soffrire alle urne. I risultati sono pubblicati sul Journal of Social and Political Psychology.

Boswellia - Capsule
Integratore alimentare per favorire le funzioni articolari e contrastare gli stati di tensione localizzati
Voto medio su 16 recensioni: Da non perdere
€ 12,00

I ricercatori hanno usato i dati sulle malattie infettive degli Stati Uniti negli anni ’90 e 2000 e le risposte a un sondaggio psicologico fatto da oltre 206.000 persone negli Stati Uniti durante il 2017 e il 2018. Hanno scoperto che le città e gli stati americani più contagiosi avevano più cittadini con tendenze autoritarie.

I risultati degli Stati Uniti sono stati replicati a livello internazionale utilizzando i dati del sondaggio di oltre 51.000 persone in 47 paesi diversi, confrontando le risposte con i tassi di malattia a livello nazionale.

Gli stati più autoritari degli Stati Uniti avevano tassi di malattie infettive dall’HIV al morbillo circa quattro volte superiori a quelli degli stati meno autoritari, mentre per le nazioni più autoritarie era tre volte superiore a quelle meno.

Questo dopo che gli scienziati hanno tenuto conto di una serie di altri fattori socioeconomici che influenzano l’ideologia, comprese le credenze religiose e le disuguaglianze nella ricchezza e nell’istruzione. Hanno anche scoperto che i più alti tassi di infezione regionale negli Stati Uniti corrispondevano a più voti per Donald Trump nelle elezioni presidenziali del 2016.

Inoltre, sia nelle nazioni che negli stati USA, i tassi più alti di malattie infettive erano correlati a più leggi “verticali” quelle che colpiscono in modo sproporzionato certi gruppi, come il controllo dell’aborto o le pene estreme per certi crimini. Questo non era il caso delle leggi “orizzontali” che colpiscono tutti allo stesso modo.

“Troviamo una relazione coerente tra la prevalenza di malattie infettive e una preferenza psicologica per la conformità e le strutture di potere gerarchiche pilastri della politica autoritaria”, ha detto l’autore principale dello studio, il dottor Leor Zmigrod, un esperto in psicologia dell’ideologia dell’Università di Cambridge.

“Tassi più elevati di malattie infettive hanno predetto atteggiamenti ed esiti politici come il voto conservatore e le strutture giuridiche autoritarie. Attraverso molteplici livelli geografici e storici di analisi vediamo questa relazione emergere ancora e ancora”.

Eresia
Riflessioni politicamente scorrette sulla pandemia di Covid-19
Voto medio su 26 recensioni: Da non perdere
€ 0,00

“Abbiamo scoperto che i tassi degli agenti patogeni di oltre vent’anni fa erano ancora rilevanti per gli atteggiamenti politici fino al 2016. Se COVID-19 aumenta il fascino della politica autoritaria, gli effetti potrebbero essere di lunga durata”, ha detto Zmigrod, del Dipartimento di Psicologia di Cambridge.

Lo studio ha anche testato se il legame con l’autoritarismo ha tenuto per le malattie zoonotiche quelle acquisite solo da animali – ma ha trovato che è legato solo alla trasmissione delle malattie da uomo a uomo, suggerendo ulteriormente che questo è parte di un “sistema immunitario comportamentale” dicono i ricercatori.

Nel 2017, gli psicologi di Cambridge hanno collaborato con TIME Magazine per lanciare un sondaggio sulla personalità in due parti. La prima parte era basata sui romanzi di Harry Potter, ma i partecipanti potevano anche optare per una seconda parte utilizzata per la ricerca scientifica, che includeva una misura da manuale dell’autoritarismo.

I partecipanti sono stati presentati con coppie di tratti di personalità e hanno chiesto quale qualità era più importante per un bambino da possedere, ad esempio indipendente o rispettoso, obbediente o autosufficiente. Più di un quarto di milione di persone hanno completato questa sezione e hanno fornito il loro codice postale.

Per i livelli di malattia negli stati USA, gli scienziati hanno usato i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) tra il 1993 e il 2007. Questi includevano i tassi di agenti patogeni come l’epatite virale, l’herpes, l’HIV, il morbillo e la varicella.

Per le città americane, il team di Cambridge ha calcolato i tassi di clamidia e gonorrea dal 2002 al 2010. Per le 47 nazioni, è stato utilizzato un indice di nove malattie infettive che vanno dalla tubercolosi alla malaria.

“Questi risultati sono un segnale d’allarme che i comportamenti che evitano le malattie hanno profonde implicazioni per la politica”, ha aggiunto Zmigrod. “COVID-19 potrebbe modellare le tendenze delle persone verso la conformità e l’obbedienza, e questo potrebbe essere convertito in preferenze politiche autoritarie, modelli di voto e leggi”.

“La salute e la politica potrebbero essere più intrecciate di quanto abbiamo immaginato in precedenza”.

Leor Zmigrod

Fonte: phys.org

La censura è una spada di Damocle che incombe ogni giorno sopra la nostra testa, collabora con noi attraverso un contributo mensile, Byoblu ha dovuto accedere alle reti televisive per lavorare liberamente e va ”Supportato”, fa che coloro che  rimangono non debbano chiudere, siamo pure noi fondamentali ed importanti e solo insieme possiamo far fronte ad uno strapotere mediatico neoliberista e non intendiamo in alcun modo offrire loro il  monopolio assoluto dell’informazione.  Toba60

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE



Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code