toba60

L’arte dell’Oscillazione della Mano Durante la Corsa, in Orizzontale o in Linea Retta?

Siamo Stati Censurati, Quindi Condividi Questo Articolo

Spesso i particolari fanno la differenza, credo nessuno si è mai posto il problema di come muovere le mani quando corre, eppure quando ero giovane ricordo che Orlando Pizzolato, due volte vincitore della maratona di New York, ogni volta che nei suoi editoriali spiegava come correre evidenziava sempre di come queste erano fondamentali quanto i piedi………

non si finisce mai di imparare.

Toba60

Orlando Pizzolato un Mito

L’arte dell’Oscillazione della Mano Durante la Corsa

Ci sono molti modi per evidenziare la funzione dell’oscillazione del braccio – eccentricità centripeta, bilanciamento del corpo, accelerazione della corsa, movimento passivo nella catena di potenza, anche influenzando l’efficienza della rotazione della falcata ma non si può ignorare l’importanza dell’oscillazione del braccio.

È evidente dai video che molti corridori hanno un’oscillazione della mano simile. Oltre alla posizione, anche la traiettoria dello swing è molto importante. La lunghezza della traccia dello swing della mano ha un impatto diretto sulla tempistica del cambio di piede. Una traccia più lunga risulterà in una falcata più ampia; una traccia più corta risulterà molto probabilmente in un cambio di passo più pronunciato.

Da sinistra, Mo Farah, Ryan Hall, Meb Keflezighi

Lo stile di corsa di Mo è sempre stato lodato per la sua grande traiettoria oscillante, che va dalle spalle alla vita e ha una sensazione molto rimbalzante. Guardando il suo filmato di corsa, si può vedere che la lunghezza della sua falcata è molto grande, ma la sua frequenza di falcata non è inferiore a quella degli altri. Quando comincia ad accelerare, aumenta gradualmente la frequenza del suo ondeggiamento della mano per aumentare la velocità.

Ryan Hall è una star americana ben riconosciuta dai corridori. La sua traiettoria di swing è piccola, dalle ascelle al bacino, ma la sua falcata è grande e supera la sua altezza.

La sua parte superiore del corpo è molto stabile durante la corsa e raramente vede una deriva della parte superiore del corpo.

L’oscillazione di Meb è più frequente e la sua traiettoria di oscillazione è dalle spalle al bacino, e la lunghezza della sua falcata è media rispetto agli altri corridori. Tuttavia, la sua parte superiore del corpo era anche molto stabile durante la corsa e, come Ryan Hall, non aveva lo stesso salto di Mo Farah. Molti corridori hanno commentato che la forma di corsa di Meb è un buon esempio da seguire.

Da sinistra, Kawauchi Yuki, Kashiwahara Ryuji e Kano Dachi

La traiettoria del suo hand-swing è piccola, come una piccola oscillazione circolare intorno alla vita, e quando inizia ad accelerare la sua frequenza di hand-swing (Oscillazione della mano) aumenta, ma è raro vedere il suo hand-swing salire sopra il petto. La sua traiettoria è molto piccola e la frequenza delle sue falcate è un po’ più alta della media dei corridori.

Ryuji Kashiwabara, invece, usa come traiettoria un grande cerchio a forma di otto, che ha un’aria molto ritmica. Questo ritmo è particolarmente caratteristico delle lunghe corse in salita, dove si vede un cerchio regolare ad ogni passo.

D’altra parte, Kanno Earth ha una traiettoria di oscillazione più veloce e più grande di Kashiwabara, e sembra che stia lanciando le mani sulla pellicola. Ho pensato che con una traiettoria di oscillazione così grande, dovrebbe avere una grande falcata e una bassa frequenza di falcata. Ma in realtà, la lunghezza del passo di Kanno non è piccola per la sua altezza, e il suo swing della mano è molto più veloce di quello di Kashiwara, la generazione precedente di Yamagami.

Confronto dei risultati di 5000 m e 10000 m tra corridori europei e americani e corridori giapponesi

Qual è la differenza tra corridori europei e americani e corridori giapponesi?

La differenza tra corridori europei e americani e corridori giapponesi La traiettoria di oscillazione dei corridori giapponesi ha una traiettoria più ampia (più eccentrica) rispetto ai corridori europei e americani che lavorano sul piano orizzontale , mentre e i corridori europei americani sono più inclini alla traiettoria verticale di verso l’alto e verso il basso ( Più centripeto) .

Generalmente, maggiore è la traiettoria dell’oscillazione sul piano orizzontale, significa che l’energia cinetica viene introdotta in vita e la rotazione dell’anca è più evidente, mentre le prestazioni dei corridori europei e americani non sono evidenti sulla rotazione dell’anca. Di solito si sente l’eccentricità e l’oscillazione centripeta della mano salendo e scendendo.

La differenza.

Variabilità della traiettoria del braccio oscillante (fonte dell’immagine)

Quasi identicamente, i corridori destri avevano uno swing più alto e la mano sinistra era posizionata un po’ più in basso. Ci sono diversi argomenti per questo, uno è che i corridori su pista provengono da un’abitudine a correre in pista; l’altro è che la destrezza è un problema e l’effetto di una grande traiettoria a destra influenza indirettamente l’efficienza del piede sinistro nel passo in avanti, quest’ultimo è più preciso e questa è un’azione molto inconscia.

Che dire di Usain Bolt, il corridore più veloce del mondo?

A causa del suo sprint, ha una traiettoria verticale molto grande nel suo swing della mano, ma quasi nessun lavoro di traiettoria orizzontale sul lato sinistro o destro. Il grande lavoro sulla traiettoria verticale è per la velocità, e c’è poco bisogno di girare le anche e lavorare sulla corsa di resistenza. L’oscillazione verticale su e giù si nota quando il corridore sta facendo uno sprint, mentre l’oscillazione da un lato all’altro è più evidente quando si fa un lavoro sulla lunga distanza (specialmente quando si è stanchi).

A causa dello sprint, la traiettoria verticale dell’oscillazione della mano è molto ampia

In effetti, non esiste uno standard certo per l’oscillazione della mano, ci possono essere espressioni diverse a seconda dell’altezza, della lunghezza della mano e del chilometraggio della pratica. L’unica cosa che possiamo sentire più chiaramente è che il lavoro verticale è più evidente durante l’accelerazione e la rotazione orizzontale è più evidente durante le gare di durata.

E tu? Hai mai visto la tua mano oscillare mentre corri?

Fonte: 橫著擺還是直著擺

SOTTOSCRIVI UN  PIANO DI ABBONAMENTO MENSILE  BASTA UN MINUTO DEL TUO TEMPO PER DONARE L’IMPORTO DI UN CAFFÉ

SOSTIENICI TRAMITE BONIFICO:
IBAN: IT19B0306967684510332613282
INTESTATO A: Marco Stella (Toba60)
SWIFT: BCITITMM
CAUSALE: DONAZIONE

Abbiamo bisogno del tuo aiuto …

La censura dei motori di ricerca, delle agenzie pubblicitarie e dei social media controllati dall’establishment sta riducendo drasticamente le nostre entrate . Questo ci rende difficile continuare. Se trovi utile il contenuto che pubblichiamo, considera di sostenerci con una piccola donazione finanziaria mensile.

Comments: 0

Your email address will not be published. Required fields are marked with *

*

code